Asta per Peres, intesa Mihajlovic

Nonostante una stagione caratterizzata da più ombre che luci, Bruno Peres sarà uno dei protagonisti della sessione estiva di calciomercato. Il suo futuro al Torino è, infatti, in bilico: l’esterno granata ha attirato su di sé le attenzioni di alcuni top club europei e italiani e, quindi, in estate potrebbe aprirsi un’asta. La società piemontese dal canto suo tergiversa sperando che le pretendenti si tirino indietro o che scendano in campo con offerte importanti. L’elenco dei club interessati è lungo e cresce con il passare del tempo.

Dall’Atletico Madrid al Chelsea, dal Borussia Dortmund al Bayern Monaco, dal Porto al Paris St Germain: «Rappresento il suo agente per quanto riguarda il mercato in Europa e devo dire che ci sono interessamenti da parte del Paris Saint-Germain ma anche di altri club prestigiosi sia in Inghilterra che Germania che in Italia», ha confermato Alessandro Moggi. E in Italia? In primis c’è la Roma, che deve sostituire Maicon, ma ci sta pensando seriamente il Napoli. In fila anche l’Inter, a prescindere dal futuro di Roberto Mancini. La strategia del Torino, secondo Tuttosport, è di alimentare un’asta milionaria cercando di ottenere la maggior contropartita economica: il prezzo si aggira sui 20-23 milioni di euro.

In bilico anche Giampiero Ventura, perché il Torino sta pensando di sostituirlo, nonostante il rinnovo biennale. Si parla di Atalanta, Lazio e Nazionale per il tecnico, che però potrebbe essere anche l’idea del Bari in caso di promozione in Serie A. Di certo c’è che la società granata ha contattato Sinisa Mihajlovic, il quale gradirebbe la piazza granata. Si è già parlato di obiettivi ed è emersa sintonia sui temi affrontati.

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it

Lascia un commento