Silvestre e Iturbe verso il Toro, ipotesi Saponara per il centrocampo

Dirigenza granata al lavoro per garantire a Mihajlovic i rinforzi richiesti nel minor tempo possibile, in modo da poter inserire i nuovi arrivi prima delle due partite cruciali di gennaio col Milan, valevoli per l’ottavo di Coppa Italia e per la prima del girone di ritorno in campionato. E mentre Petrachi cerca di ricucire lo strappo col Celtic per Jozo Simunovic, prima scelta del Toro fin dalla scorsa estate, Mihajlovic spinge per ottenere un ulteriore rinforzo d’esperienza da poter alternare ai finora titolari Rossettini e Castan, un elemento che non andrà ad escludere l’acquisto di Simunovic o di una sua alternativa (vedi Tonelli o Vida). E l’identikit tracciato porta a Matias Silvestre, trentaduenne argentino in scadenza di contratto con la Sampdoria a giugno 2017, già richiesto in estate da Sinisa prima degli arrivi di Castan e Ajeti. Ed è proprio l’albanese uno dei candidati a lasciare il Toro a gennaio: su di lui vigilano Crotone e Pescara, entrambe interessate anche a Cesare Bovo, la cui esperienza in granata sembra essere sempre più vicina al capolinea. Silvestre possiede le caratteristiche di cui necessita il reparto difensivo: elevazione, fisicità e soprattutto abilità sulle palle inattive, dalle quali sono scaturite più della metà delle 27 reti subite nel girone d’andata. La Samp non vorrebbe perdere il giocatore a gennaio, titolare inamovibile nello scacchiere di Giampaolo ma, conscia del rischio, si sta già muovendo sul mercato in cerca di un suo sostituto (piace Simic dell’Hajduk Spalato). I doriani non vorrebbero perdere il giocatore a zero a giugno (che peraltro ha rifiutato la prima proposta di rinnovo contrattuale), per cui le possibilità che l’affare possa chiudersi nel giro di poco tempo, per una cifra presumibilmente intorno al milione, sono più che buone.

Capitolo attacco: nelle ultime ore il Toro ha intensificato i contatti con la Roma per Juan Manuel Iturbe. Il paraguayano ha battuto la concorrenza di Biabiany, ora più vicino al Bologna, e di Giaccherini, che dovrebbe rimanere a Napoli. Le dirigenze stanno già trattando da giorni sulla formula, che con ogni probabilità sarà quella di un prestito con diritto di riscatto, esattamente come per Iago Falque, il cui riscatto è sempre più una formalità e potrebbe addirittura essere anche anticipato di qualche mese. Dunque, Iturbe sempre più vicino.

Per il centrocampo è stato fatto più di un sondaggio per Lucas Castro del Chievo, ma la richiesta dei veneti ha spaventato i granata (oltre i 10 milioni), per cui si tiene sempre monitorata la pista Alberto Grassi, giocatore del Napoli ora in prestito all’Atalanta, con cui si parla da giorni anche di Lorenzo Tonelli (prima alternativa a Simunovic e Vida). Ma l’ultima affascinante ipotesi è rappresentata da Riccardo Saponara, trequartista dell’Empoli seguito anche da Bologna e Fiorentina. L’ex giocatore del Milan, già seguito in estate dal Toro, piace molto a Mihajlovic e sarebbe un colpo importante per il mercato di gennaio, ma la richiesta economica del club toscano non facilita l’operazione. L’innesto di Saponara permetterebbe una variante tattica, anche a partita in corso, dal 4-3-3 ad un 4-3-1-2, con Belotti affiancato nel caso da Boyé o Maxi Lopez. Se l’Empoli dovesse decidere di trattenere il giocatore fino a fine stagione, ogni discorso verrebbe necessariamente rimandato, ma non accantonato.

Il mercato del Toro sta per decollare, nei prossimi giorni altri aggiornamenti.

Matteo Pedrosi

ABOUT THE AUTHOR: MatteoPedrosi

Ho collaborato con Corriere dello Sport, Sportitalia, Premium Sport, Supereva. Football scout. Grande tifoso del Toro.
  • contegranata 19 Dicembre 2016 at 18:21

    Beh, avere come sostituti di Ajeti e Bovo Silvestre e Simunovic sarebbe davvero una miglioria non da poco.

    Iturbe sarebbe l’alternativa a Martinez per il quale il suo tempo in Granata è scaduto.

    Più che Saponara io vorrei Poli del Milan…

  • granatoroale 19 Dicembre 2016 at 19:13

    Sono dei piccoli passi, ma pur sempre in avanti, speriamo di mettere delle pezze a questa difesa ed in parte centrocampo che hanno problemi da troppo tempo.

  • Giulio56 19 Dicembre 2016 at 19:13

    Silvestre ha 32 anni, mi sembra un tantino fuori quota, Lorenzo Tonelli 26 anni difensore centrale e terzino destro 8,5 mln, Jozo Šimunović 22 anni, per Wikipedia  a gennaio sarà ns, ma molto interessante, sarebbe un vero e proprio jolly, Matej Mitrović, 23 anni in grado di ricoprire 3 ruoli, difensore centrale destro, terzino destro e mediano, 3 mln.

     

     

  • capitan ferrini 19 Dicembre 2016 at 20:11

    la formazione che vorrei da gennaio è – hart- zappacosta-d’ambrosio-izzo-rossettini-valdifiori-kucka-benassi-liajc-belotti-iago falque- in panca  baselli-barreca-iturbe-castan-poli-boyè-maxi-aquah-    arriviamo 4 posto..! ahahahah    magari……….

  • marco. 19 Dicembre 2016 at 23:31

    Capitan Ferrini ma Barreca in panca???? E vuoi di nuovo D’Ambrosio?? Ma non scherziamo!! Che poi Kocka sia tanto meglio di Baselli è tutto da vedere…..e  secondo te Iturbe viene per accomodarsi in panchina? E pure Poli? Magari Rossettini potrebbe essere un rincalzo invece…

    No, mi spiace ma non approvo per nulla la tua formazione

  • capitan ferrini 20 Dicembre 2016 at 9:51

    ciao marco.. me ne faro’ una ragione..

  • lucerina69 20 Dicembre 2016 at 11:58

    silvestre?..giocatore di prospettiva!!!!! x il futuro siamo a cavallo…poi lasciamo andar via un ns giovane come mantovani che sta facendo uno strepitoso campionato a salerno che poteva essere utile..visto che in panca tra bovo,ajeti moretti(di quest anno) nn ne formiamo uno buono…i soliti errori ma questa è un altra storia.

  • Pupi57 20 Dicembre 2016 at 15:48

    hart- darmian-barreca-maksimovic-glik-kucka-baselli-benassi-liajc-belotti-iago falque-

  • marco. 20 Dicembre 2016 at 15:58

    Ciao Capitan Ferrini…bè immaginavo che riuscissi a dormire lo stesso anche senza la mia approvazione, era solo per parlare, le nostre alla fine sono solo chiacchiere tra tifosi

    Però la formazione di @Pupi mi piace mooooolto di più, salvo i ritorni di Maksi e Glik dei quali possiamo anche fare a meno: un’idea sarebbe come dice giustamente @lucerina far tornare Mantovani e magari aggiungere Caldara, così sarebbe quasi perfetta 🙂

     

  • capitan ferrini 20 Dicembre 2016 at 18:25

    ciao marco…  ti piace questa?   hart darmian barreca romagnoli caldara valdifiori rincon benassi martens belotti keita    ———         va bene ora?      o donnarumma al posto dell’inglese…

  • marco. 20 Dicembre 2016 at 19:16

    Bè questa più che altro mi pare molto poco possibile….cmq no non mi piace neppure questa…haha lo so sono un rompicoglioni 🙂

    Diciamo che se devo salvare uno dei nostri centrocampisti scelgo Baselli: secondo me è quello che ha più possibilità e margini di miglioramento, e in mezzo vedrei bene Poli, mentre in attacco non rinuncerei a Liajic e vedrei bene Iturbe sull’ala, o anche Parigini che continuo a pensare sia un grande giocatore, in prospettiva

  • Giulio56 20 Dicembre 2016 at 19:22

    Il problema della formazione non esiste, Mihajlovic deve avere a disposizione tanti titolari, al fine di realizzare di volta in volta la formazione migliore, certo deve avere almeno altri due difensori centrali, un mediano, un ala, con Tonelli, Simunovic e Matej Mitrovic risolviamo il 70% dei problemi, spesa 15 mln, portiere Donnarumma vale 15, ma il milan ne vorrà 30, Romagnoli vale 20 ma il milan ne vorrà 40, Caldara (informarsi prima) è stato già acquisito dalle…. merde per 15 mln ma è eccessivo, hanno soldi da buttare, Darmian non è più  quello di 2 anni fa, ha perso molto, non spenderei 20 mln per riportarlo al Toro, Rincon forse non verrà ceduto, Dries Mertens vale 16 ma il napoli ne vorrà 30.

  • lucerina69 20 Dicembre 2016 at 19:34

    L elenco di giulio 56 mi stuzzica parecchio io prenderei izzo al posto di tonelli ma so gia che e’ pura fantascienza…purtroppo marco caldera e’ gia delle merde e mantovani nn e’ piu ns, adesso dobbiamo comprarlo…paradosso.

  • capitan ferrini 20 Dicembre 2016 at 20:20

    PARIGINI??quello che faceva panchina a perugia e tribuna al chievo? bè allora  io voglio gomis in porta,ma gomis il fratello maggiore è…… e suciu?

  • capitan ferrini 20 Dicembre 2016 at 20:23

    comunque la formazione di prima era per scherzare……….. GIULIO SEI UN GRANDE! cristiano ronaldo quanto costa?

  • marco. 20 Dicembre 2016 at 22:46

    Parigini a Perugia non ha certo fatto panchina, anzi è diventato subito uno dei migliori, quando non ha giocato è perchè era infortunato….ho amici là che ancora lo rimpiangono….quanto al Chievo francamente il fatto che giochi poco mi frega un accidente….e anzi aumenta il rammarico di averlo mandato via, o pensi siano meglio Martinez o il ciccione? Per me sarebbe UTILISSIMO e spero abbia l’occasione di far rimangiare certi giudizi a chi non crede in lui tra i tifosi del Toro, l’esempio di Barreca è lampante: mi ricordo quanti scrivevano che non era ancora pronto, che aveva fatto panchina, che non era adatto alla serie A……io e pochi altri lo volevamo vedere in campo, e ora mi fa un enorme piacere che sia una delle colonne del Toro

  • granatoroale 21 Dicembre 2016 at 22:49

    dietro vorrei barzagli, bovo e moretti, dietro di loro, in porta una badante……..

Lascia un commento