Le pagelle di Cagliari – Torino 2-3

0
30

Sharing is caring!

TORINO (4-2-3-1):

HART 6: Un paio di rischi nei disimpegni di piede, ma poche responsabilità sui gol: tocca il rigore di Borriello ma è sfortunato nella deviazione, incolpevole sul gol ravvicinato di Han.

ZAPPACOSTA 6: Prestazione sufficiente, impreziosita dallo splendido cross che manda in porta Belotti. Per il resto, spinge meno di altre volte, ma è molto più attento in fase difensiva, dove non concede nulla.

CARLAO 6,5: Protagonista dei primi minuti in entrambe le aree. Rocchi gli fischia un rigore per la trattenuta su Ionita, ma il brasiliano, al debutto in campionato, non si scompone e disputa un’ora di grande solidità difensiva e di grande concentrazione, chiudendo su tutti i palloni e risultando tra i migliori in campo.

65′ AJETI 6: Entra al posto di Carlao e nel momento in cui il Toro tira un po’ i remi in barca. Per una volta non fa danni, ma sul gol del coreano Han appare fuori posizione.

MORETTI 6,5: Festeggia il rinnovo con una prova attenta e di grande concentrazione: impeccabile per oltre un’ora, sempre lucido anche nel finale, quando il Cagliari cerca di riaprire la partita.

MOLINARO 5,5: Primo tempo di contenimento, senza grossi acuti, ma senza grossi errori. Rocchi gli fischia il fallo (presunto ?) da cui nasce l’azione del rigore cagliaritano. Esce nell’intervallo per un problema al ginocchio.

46′ BARRECA 6: Attento in difesa, cerca di approfittare degli spazi concessi dai sardi, arrivando anche alla conclusione e sfiorando il primo gol in maglia granata.

ACQUAH 6: E’ uno dei granata più in forma e lo dimostra: fa un gran lavoro di copertura davanti alla difesa, senza rinunciare mai agli inserimenti e alle conclusioni in porta. Bello il gol nella ripresa che chiude la gara, ma il doppio giallo rimediato a tempo scaduto, gli abbassa decisamente il voto.

BASELLI 6: Conferma il trend delle ultime partite: molto presente in mezzo al campo, dove oltre alla tecnica, esibisce anche un’attenzione e una concentrazione per tutti e 96 i minuti. Dopo le frecciate di Mihajlovic ad inizio stagione, sembra stia finalmente prendendo consapevolezza dei propri mezzi.

IAGO FALQUE 6: Prestazione meno appariscente di altre volte, ma molto utile tatticamente, un lavoro oscuro che lo fa arrivare meno spesso alla conclusione, ma dà molto più equilibrio alla squadra, soprattutto in fase di non possesso. Meriterebbe un premio per la sua abnegazione, ma l’incrocio dei pali sul finire della partita, glielo nega.

LJAJIC 7: Schierato in posizione centrale, si inventa l’azione del gol del pareggio, concluso con un bolide sotto l’incrocio. Ma è la prestazione a confortare: 90 minuti quasi sempre all’altezza, continuo, pericoloso, spesso imprendibile per i difensori avversari. Che a Cagliari si sia finalmente visto il Ljajic che i tifosi aspettano da agosto ?

ITURBE: s.v.

24′ BOYE’ 6: Entra subito in partita, dando una “scossa” alla squadra che col suo ingresso prende in mano le redini del gioco. A volte tiene troppo palla, a volte si intestardisce in azione personali, ma nel complesso la sua energia e il suo continuo movimento, sono un costante appoggio per i compagni.

BELOTTI 6,5: Anche al Sant’Elia lascia il segno con il decimo gol di testa (record in Europa), e la solita prestazione generosa a tutto campo. Va vicino anche al raddoppio personale, ma scheggia solo il palo esterno.

ALL. MIHAJLOVIC 6,5: Ci si aspettava un cambio verso il 4-3-1-2, e il tecnico serbo tira fuori un inedito 4-2-3-1, che ci mette un po’ a prendere le misure, ma una volta raggiunto il pareggio con Ljajic (finalmente nella sua posizione naturale), gioca con naturalezza e spavalderia, non accontentandosi e andando sempre alla ricerca del gol. Un toro pimpante, che si abbassa solo negli ultimi minuti, ma che ritrova il successo in trasferta dopo un intero girone.

 

 

CAGLIARI (4-3-2-1):

Rafael 5 – Isla 5,5 – Pisacane 5 – B. Alves 6 – Murru 6 – Ionita 6 – Tachtsidis 4,5 – Padoin 5 (st 11′ Farias 6) – Joao Pedro 6 – Sau 5,5 (st 35′ Han 6) – Borriello 6 (st 34′ Faragò 5) – ALL. Rastelli 5

 

ARBITRO, sig. ROCCHI 5,5: Il rigore del Cagliari è netto (anzi, i falli da rigore sono due: di Carlao su Ionita e di Molinaro su Borriello), ma è dubbia la punizione che da cui nasce il cross (il segnalinee ad un metro non segnala nulla, Rocchi a 40 metri fischia il fallo). nella ripresa, vede bene la simulazione di Joao Pedro, e l’espulsione di Acquah, anche se il gioco avrebbe dovuto essere interrotto pochi istanti prima, per il fallo subito da Boyè. Buona l’assistenza dei guardalinee.

1 commento

  1. voti bassi bassi

    il Gallo 7 (oltre al gol, ha fatto assist per il gol del serbo e preso almeno 92 falli…)

    Acquah 7 (è vero c’è l’espulsione, ma mancava un minuto e non ha inciso, per il resto molto molto in palla)

    Baselli (sempre + a suo agio nel centrocampo a due)

    per il resto concordo

  2. Sono d accordo con pupi e biziog…i problemi difensivi sono noti da tempo e li che bisogna intervenire pesantemente…il gol del coreano e’ emblematico…x quanto riguarda i voti..avrei dato mezzo voto in piu acquah,baselli e carlao.

  3. MA SIAMO IMPAZZITI MA E’ UN FORUM GRANATA O NO QUESTO? COME CAZZO FAI A DARE 5,5 A ROCCHI…5,5 …Quasi sufficiente….

     

    Ho guardato la partite due volte , la seconda su Torochannel.

    Questo ha sbagliato tutta la partita e sempre a senso unico, ha rischiato di indirizzare lui l’incontro sui binari cagliaritani , arbitraggio folle, uno dei peggiori che ho visto ai danni del Toro negli ultimi anni.

    Si è vinto solo grazie alla classe dei Liaic, Falque, Belotti , Acquah e Baselli , e al carattere di tutti.

    voto di  Rocchi 1 . E dovrebbe essere fermato visto che con noi è sempre sfortunato e non ne imbrocca una….

     

    Poi ai giocatori : Acquah meritava 7 , mentre Boye meritava 6,5 come Baselli .

  4. Non l’ho vista. Domenica di barbecue e picnic al sole. Leggo però che Carlao non è così pessimo come tutti davano per scontato, poi ho visto gli highlights e ho notato un altro assist di Zappacosta, quello che non sapeva crossare. Naturalmente ho visto pure il gran gol di Ljajic (Alleluia!) e quello di Acquah, un altro su cui si è detto e ridetto di tutto e di più.

  5. caro dj , proprio perché è un forum di tifosi granata (e non del nano) non dovresti nemmeno scriverci …

    per le pagelle , mi domando se dare 6 ad Ajeti (in perenne confusione , pasticcione , insomma uno dei difensori più scarsi di tutte le serie professionistiche e semi) e lo stesso voto a Baselli sia coerente ; ah già , ma l’anno prossimo lo yeti resterà (e chi se lo piglia ???) e Daniele se ne andrà , per cui , per giustificare le scelte del nano , raccontiamo pure che il primo si merita la riconferma e il secondo non serve e possiamo cederlo tranquillamente ….

  6. ma quando scrivi le “pagelle” prima di postarle ti rileggi…?????????????? 6 ajety…..entra e prende un gol da pirla subito…!!!!! e gia ti smentisci….!!! 6 aquah e baselli……ma daiiii    2 giganti a metacampo anno tenuto li in mezzo da soli con una squadra molto sbilanciata…….in più un altra perla di gol…!!!

    ma la cigliegina la fai con quella merda di ROCCHI……. il rigore c’era poi dici ma prima non c’era il fallo……dunque non c’era….!!!!!!!!!! espulsione di aquah giusta ma prima c’era un fallo nettissimo su Boye…..quindi non c’era……!!!!!!!!!

    Hai fumato roba scadente credimi…!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui