Le pagelle di Torino – Sassuolo 5-3

0
73

Sharing is caring!

TORINO (4-3-3):

HART 6: Alcuni buoni interventi, ma la difesa non lo protegge molto, ancora una volta.

DE SILVESTRI 6,5: Prova positiva dopo un’annata molto deludente, in cui certamente era lecito aspettarsi di più. Un gol che ha il sapore della liberazione, e che deve rappresentare uno stimolo per il futuro.

ROSSETTINI 5,5: Partita sintesi di una stagione: tanti buoni interventi, che si alternano a passaggi a vuoto inspiegabili. Non è mai riuscito a restare concentrato per tutti e 90 i minuti.

MORETTI 5,5: Come al solito non fa mancare la sua professionalità, ma il clima da amichevole alla fine coinvolge anche lui, che accanto a giocate sontuose,compie anche qualche inusuale errore.

BARRECA 5,5: Serata anonima, con qualche svista e pochi spunti. L’effetto sorpresa della prima parte di stagione sembra svanito, per la prossima serve una crescita costante.

ACQUAH 5: L’unico a cui non viene detto che la partita in realtà è un amichevole di fine stagione: confusionario e litigioso, rischia pure l’espulsione, e Mihajlovic lo toglie dopo 45 minuti.

1′ s.t. GUSTAFSON 5,5: Le difese allegre e le marcature blande, gli permettono di mettere in mostra qualche buon palleggio. ordinato, ma per giocare in serie A, serve altro.

BASELLI 7: Anche nell’ultima prova, il migliore dei granata: il giocatore granata forse più cresciuto quest’anno, pronto al definitivo salto di qualità. Centrocampista completo, di talento e con sempre maggiore convinzione nei propri (eccellenti) mezzi.

21′ s.t. OBI 5,5: L’uomo dai muscoli di cristallo saluta l’Olimpico (e probabilmente la sua avventura granata), con uno spezzone di gara in cui riesce a non infortunarsi, a giocare con una certa determinazione, e a divorandosi un gol fatto.

VALDIFIORI 6: Ritrova una maglia da titolare per la passerella d’addio. Dopo un discreto avvio, il cambio di modulo lo ha penalizzato, ma lui non ha mai fatto polemica. Gioca una partita sufficiente, in un contesto da ultimo giorno di scuola, ordinato, ma senza particolari acuti.

BOYE’ 6: Riesce ad andare in gol con una grande azione personale: stranamente, gli riesce il numero in un contesto di scarsa vena. La società crede in lui, che ha lasciato intravedere grandi potenzialità: se non verrà prestato, la prossima stagione deve diventare quella della consacrazione.

30′ s.t. ITURBE 5: Entra e riesce a provocare un rigore contro…

BELOTTI 7: Ci teneva a finire bene una stagione esaltante, e ci riesce con un gol immagine di cattiveria e forza fisica. L’estate ci dirà se quella al Sassuolo è anche l’ultima rete in maglia granata.

IAGO FALQUE 6: Sempre un po’ sottovalutato, ma alla fine si guadagna la pagnotta con l’ennesima rete. Chiudere a 12 reti, per un esterno offensivo, è un ottimo risultato.

ALL. MIHAJLOVIC 6: Conclude con una partita “folle”, un’annata altalenante, in cui era partito forte, si è perso verso metà campionato e ha finito in crescendo. Il mercato (si spera) gli porterà dei rinforzi, ma per puntare all’Europa, servono un equilibrio e una compattezza ben diversi da quelli mostrati in questa prima stagione: la fase difensiva deve essere gestita meglio, perchè nonostante qualche limite, questa difesa non può incassare 5 gol più del Chievo, 8 gol più del Crotone, o 10 più dell’Udinese, tutte finite abbondantemente alle spalle dei granata.

 

SASSUOLO (4-3-3):

Pegolo 5 – Gazzola 5,5 (26′ s.t. Lirola 6,5) – Cannavaro 5 – Acerbi 5 – Peluso 5 – Sensi 6,5 – Magnanelli 6 – Biondini 5 (21′ s.t. Pellegrini 6) – Berardi 5 – Defrel 7,5 – Politano 6 (32′ s.t. Iemmello s.v.) – ALL. Di Francesco 5

 

ARBITRO, sig.RAPUANO 6: La partita non conta nulla, ma sente il peso dell’esordio in serie A: non convince nel primo tempo, qualche piccolo errore di valutazione e una segnalazione errata del guardalinee. Molto meglio nella ripresa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui