Si può ancora essere “Tifosi” e basta?

70
127

Sharing is caring!

E’ una domanda che forse sembrerà banale oppure sciocca, ma ultimamente mi è venuta alla mente sempre più spesso, anche leggendo i commenti di molti fratelli e sorelle in giro sul web…..Sempre più spesso assistiamo e anche partecipiamo a discussioni su bilanci, su come vanno letti e non interpretati, sulle plusvalenze, sugli utili, su accantonamenti vari e denaro accumulato nelle casse per far fronte ad aumenti di ingaggi e/o commissioni pagate o da pagare…..Insomma, stai a vedere che per venirne fuori da tutto questo senza dover dare ragione alla cieca a questo o a quello uno come me si dovrebbe iscrivere e partecipare con successo ad un corso triennale di Economia e Commercio con successivo Master in Amministrazione e Bilancio e relativo Stage presso la Standard & Poor’s…..

MA SIAMO MATTI? Ma cosa si deve fare per tornare ad essere TIFOSI punto e basta? Forse sarà perché mi è rimasto dentro molto, tantissimo di quello che ho letto e trovato e messo insieme (anche con l’aiuto di alcuni  Fratelli di Fede) in relazione al Tifo della Maratona però rimpiango quei tempi! I tempi in cui si andava allo stadio e si tifava per la squadra! Si andava allo stadio e si applaudivano i propri calciatori e si fischiavano gli avversari SENZA sottintesi razziali, si facevo cori e semplici SFOTTO’! I tempi in cui ci si confrontava fra di noi a colpi di calciatori, di CHI avremmo messo in campo noi al posto dell’allenatore! I tempi in cui al Bar ci si trovava e si parlava di com’era andata la partita e di come sarebbe potuta andare se solo ci avessero dato quella punizione o se non ci avessero fischiato quel fuorigioco che non c’era!

Adesso ovunque vai, in qualunque forum entri ti trovi discussioni Chilometriche su bilanci, contratti, clausole rescissorie, ingaggi, commissioni, plusvalenze e chi più ne ha più ne metta con (colmo dei colmi….) personaggi (non tifosi…) che GRIDANDO PIÙ’ FORTE (perché così credono di avere più ragione…) vanno scrivendo la Loro verità spacciandola come VERITÀ ASSOLUTA!

Io fratelli e sorelle francamente sono stanco di tutto questo! Sono stanco di essere quasi costretto a documentarmi come ed anzi peggio di un consulente fiscale di oggi per poter dire la mia sul MIO TORO! Io VOGLIO essere libero di poter dire la mia da tifoso senza sentirmi dire che non sono aggiornato, che non sono credibile perché su sito di xxx&finanza c’è scritto che…..bla bla bla! E poi ancora bla…bla…bla! Io lo vedo come va il mondo! Ed anche Voi lo vedete! Certo, bisogna essere abbastanza svegli da poterlo vedere, ma per questo basta non addormentarsi davanti ai siti di xxx&finanza oppure sui libri di contabilità! Poi si vede: il PSG ha comprato NEYMAR per 220MILIONI di Euro! Eppoi anche Mbappè per 180MILIONI di Euro! FINE! Fine dei giochi, fine del Fair Play Finanziario! Chi ha i soldi comprerà SEMPRE i giocatori più bravi, e chi non li ha dovrà accontentarsi di fare la meglio con quello che resta, tenendo sempre presente che…….in fondo il calcio è un gioco, basato su una palla che è rotonda e rotola, a volte dove non dovrebbe così da rendere reali le favole, come quella del Leicester! Ed io, credo alle favole! Credo che Gli Immortali stiano ancora giocando a calcio, lassù, e che ogni tanto gettano una sguardo verso di noi e me li immagino scuotere la testa mentre ci accapigliamo fra noi a colpi di numeri, di cifre, di percentuali……e intanto la palla rotola…….

FVG!!! SEMPRE!!!!

70 Commenti

  1. bertu,hai parlato di neymar ecc..pero’ ha ragione mourinho quando dice che son i mediocri che costano troppo.poi anche nel ns calcio,quello dei tempi belli,c’eran tifosi piu’ moderati o meno,c’eran i duri e puri.mi ricordo le civilissime ma ferme discussioni di ginetto trabaldo con beppe bonetto,e quelle un po’ piu colorite degli ultras,quelli veri,con le varie dirigenze.poi,se la squadra andava male,le discussioni aumentavano,ma la domenica,un blocco granitico a sostenere.era il tifo,vero,la PASSIONE.ora,non solo x motivi cpontabili,e’cambiato tutto.una vergogna che imputo a cairo,e’quella di aver consegnato la curva a bellimbusti,con fedina penale non adamantina,tifosi di altre squadre,capitanati da un ex drugo gobbo.ha permesso l’invasione dei barbari,con annesse prepotenze non solo verbali,ma anche fisiche.quindi io tifoso,so che c’e’ gente nel mio stadio ,che occupa il cuore del suddetto,che non tifa per i miei colori,ma fa il professionista,cio’ mi altera e m’indispone.alcuni poi,lo ripetero’ fino alla noia,eran gia palafrenieri di gerbi e de finis,e ora son pretoriani cairoti,importante e’vendersi,non la maglia.e’ un po’ di anni che tifo col sospetto.ciao!

  2. @Bertu: Roby mi sei diventato nostalgico ? Dove hai messo l’entusiasmo degli inizi di quando fino a un mese fa cavalcavi l’onda dell’ottimismo ?Acnh’io a volte sono nostalgico, ovvio che penso spesso ai migliori anni del Toro , come fa sempre Puppone che mi condiziona , ma io guardo anche a presente e futuro .

    Mi auguro tu non ti sia fatto condizionare da qualche spalatore o qualche depresso cronico, anche se mediamente noto che il clima è migliorato forse perhè lo stillicidio del mercato è finito e bene o male , a parte la cessione dell’ottimo Zappa e lo strano accordo per Sadiq,  ha messo tutti d’accrodo.

    Sono poxchissimi ormai ad avere da ridire su questa squadra : Belotti è rimasto a dispetto di tutti quelli che lo davano per ceduto, unica società ad avere resistito ai cinesi, stessa cosa Barreca cercato dalla Roma, Bonifazi addirittura dallo Zenit cosi come Boye ( evidenemente abbiamo dei giovani promettenti)  , Baselli dal Milan, dalla Fiorentina e dalla Lazio o Falque dal Valencia  o Acquah dal Birmingham e dal West Ham.

    Unico che abbiamo salutato e ci sono rimasto di merda è Zappacosta . Si è visto in Nazionale perchè lo hanno pagato 30 milioni. Vedere la Nazionale con in campo Darmian, Zappacosta e Immobile ns buoni ex , mi ha un po fatto male al cuore , ma c’è da dire che nel calcio moderno di oggi è purtroppo normale. Sono arrivati Niang, Rincon, Nkoulou, Berenguer, Sirigu, Burdisso, Lyanco, Sadiq, Ansaldi a cui aggiungiamo Bonifazi e Edera ragazzi del vivaio. Il Toro è stato puntellato dove era debole.

    Inutile guardarsi indietro o rimuginare sugli anni settanta ottanta novanta. Quel calcio non c’è più anzi quel mondo non c’è più, quel modo di essere e di lavorare e seguire il calcio non c’è più. Troppe cose sono cambiate : Legge Bosman, Tv a pagamento, procuratori e agenti, globalizzazione, multinazionali affamate di soldi , Italia imprenditoriale e calcio in declino, Classe dirigente politica assente eccecc.

    Se i Berlusconi o Moratti o Della Valle o Preziosi o Garrone si sono arresi e hanno ceduto o stanno cedendo le proprie società un motivo ci sarà. Se uno Zamparini non riesce a emrgere più con il Palermo e fa sali scendi tra A e B come il Toro dei tempi di Vidulich e Cimminelli , se un Ghirardi ha portato al fallimento del Parma , se una società come il Catania è scivolata in quarta categoria tre anni dopo avere sfiorato l’Europa un motivo ci sarà.

    Se società come Milan, Inter, Roma, Bologna sono straniere un motivo ci sarà.

    Se lo scudetto lo vincono sempre i soliti un motivo ci sarà.

    Il calcio è ormai busienss. I mecenati non esistono più forse gli ultimi mecenati sono stati appunto Berlusconi e Moratti, imprenditori che hanno messo molti milioni per far vincere le loro squadre, o i Della Valle che però ormai si sono giustamente stancati

    Adesso chi prende una Società lo fa per soldi. Non per tifo . E’chiaro. Lo fa per immagine,potere, interesse. Magari con un po di passione nel proprio lavoro ma il motivo è quello. Nessun imprenditore ci mette soldi di tasca sua e TUTTI fanno girare i soldi incassati da TV, Spnsor, Coppe e Cessioni. TUTTI. Uniche eccezioni: Della Valle in passato, forse Preziosi finchè poteva anni fa , Cairo nei 3 anni di B .

    Tutti gli altri ci mettono magari competenza ma non toccano il portafogli personale. Neanche i Cinesi.

    Cairo non è diverso e non è il diavolo. Lui è un presidnete dell’epoca moderna che è bravissimo a risanare aziende. Le prende sull’orlo del fallimento e le risana . Come fatto con il Toro, che lui ha preso dopo il fallimento,  per interesse e per immagine non per bontà,  Toro che ormai da alcuni anni si puo dire risanato a livello finanziario e di immagine e appeal  , e che se tornerà a stare stabilmente in zona Europa, con un settore giovanile tornato di nuovo vincente e in grado di lanciare qualche gioiellino ( gli ultimi Barreca, Edera, Bonifazi e spero Parigini, Zaccagno , Aramu, De Luca ecc) sarà risanato anche sul campo.

    Girarci intorno, a prescindere se si è con o contro Cairo è una cazzats. La realtà è che il Toro sta tornando; abbiamo digerito incazzature in ogni mercato, il cuilmine è stata la famosa cessione di Cerci per prendere Amauri o il mercato nullo di questo Gennaio, ma il Toro dopo un settimo , ottavo e due noni posti è pronto a risalire di alcuni gradini. Obiettivo Europa ma non sporadico stavolta. Obiettivo Europa come casa nostra come capitava spesso negli anni dopo lo scudetto o nei primi anni ottanta, o negli anni di Borsano la meteora.

    Si puo scegliere: non accettare tutto questo e sognare un presidente Babbo Natale e pure tifoso Granata , o magari una reincarnazione del Grande Pianelli o del Grandissimo Novo, oppure rendersi conto di dove siamo oggi e adeguarsi per amore della squadra. Cairo non trasmette passione e divide il tifo? Se è per quello manco Lotito la trasemtte e divide ….anche Preziosi , tralasciamo Ferrero della Samp che finalmente ha smesso di fare il clown….certo non trasmette passione Pallotta , e se è per quello manco De Laurentiis che tanto bene ha fatto al Napoli portandolo stabilmente in zona Champions.

    Purtroppo le Pay TV e la spartizione dei diritti in Italia sono inique cosi come i diritti dalla Champions. Se a questo aggiungiamo il fatto che solo i Gobbi si sono potuti fare lo stadio moderno che genera soldi , grazie ad aiuti delle istituzioni, capisci perchè colmare il gap con una società che fattura oltre 500 milioni cioè 5 volte il Toro , è impresa quesi impossibile. 40 anni fa non era cosi infatti potevano vincere Verona , Sampdoria, Toro, Cagliari, Fiorentina, Lazio, Bologna, Roma, Napoli.

    Negli ultimi 20 anni hanno vinto quasi solo Gobbi, Inter e Milan, cioè le società con maggiori diritti TV e più soldi da coppe e sponsor e merchadnising. Queste società ormai prendono piu soldi, diventano più ricche, piu forti, vincono di piu e diventano sempre piu ricche . E’ un volano di soldi che allarga la forbice e secondo me rovina il calcio.

    Potessi cambierei tutte le regole, a partire dalle spartizioni dei diritti fino alle concessioni per le strutture e anche il fair play finanziario reale e NON solo parlato. Parlo a livello Europeo non solo italiano. Per salvare il calcio non per Cairo . Perchè i presidneti vanno e vengono noi restiamo con il ns tifo.

    Perchè di questo sono certo: nel momento in cui Cairo sarà stanco o riterrà opportuno cedere la Società in mani migliori lo farà. Ma non lo farà per vedere peggiorare le cose, credo sia troppo orgoglioso. Lo farà certo per intascare il più possibile ma anche per vedere l’opera continuare. E chissà che un giorno anche il Toro avrà qualcuno che possa seriamente investire anche nelle strutture per rendere il Toro ancora piu solido e ricco. Oggi il Grnade Torino cosi com’è genererebbe solo perdite, e sono state le istituzioni e i Gobbi a costringerci a giocare li.

     

     

     

     

  3. Aggiungo e  concludo che lo stadio cosi com’è non è adatto al calcio moderno, non consente la tifoseria di compattarsi realmente, i posti popolari inelle curve sono troppo pochi ,e le ipoteche di 38 milioni ereditate dlla gestione fallimentare di Cimminelli  sono una vergogna.

    Un Toro emergente che dovesse tornare ad entusiasmare anche piu dell’ultimo con la coppia Ciro e Alessio , avrebbe bisogno di uno stadio diverso, con piu posti popolari. curve piu grandi e a ridosso delle porte e magari una capienza da almeno 30-35.000 posti che oggi sembrano troppi ma un domani con una squadra che entusiasmi , potrebbero essere ancora pochi

     

     

  4. lo scempio della maratona andrebbe documentato passo passo, tutti devono sapere i dettagli e sapere chi c’è la in mezzo ad ad oggi e come ci sono arrivati!!!!

  5. diordi intanto Bertu ha fatto solo un po’ raddrizzato la rotta, tu nell ultimo mese, ma che mese ….settimana  hai effettuato una serie di inversioni a U pazzesche,  se non ci fosse stata l offerta per Zappacosta avremmo iniziato l anno con Berenguer titolare, altro che balle, e’ vero siamo piu’ forti dell anno scorso ma sappiamo benissimo che anche se andremmo in EL saranno venduti, se arrivassero offerte i pezzi migliori e anche in blocco, Cerci e Ciro furono venduti poco prima di affrontare l EL , te lo ricordi…e non sempre puoi avere il culo di trovare un panchinaro del Chievo che ti trascina nella competizione, lui non e’ cambiato  ,  mi aveva anche me quasi convinto che avesse svoltato, ma il retroscena della vendita di Zappa mi ha fatto per l ennesima volta ricredere, poi su Toronews tutti che sbraitano confermando le minchiate del presidente..IL MIGLIOR TORINO DEGLI ULTIMI 40 ANNI….. migliori dell anno scorso si ma al max da 7 posto

  6. Visto la megagalattica stronzata di Cairo e dei discepoli di Toronews ho provato a dare dei voti alle due formazioni

    sirigu 6.5   de silvestri 5    barreca 6    nk 7    moretti 6,5   rincon 6,5   baselli 6,5  niang 6,5  ljiaic 7  falque 6,5  belotti 8,5  (totale  72,5)

    marchiggiani 6,5  annoni 7  mussi 6,5  cravero 7,5  bruno 6,5   benedetti 6  fusi 7,5  scifo 8   m vasquez 7  venturin 6,5   lentini 8  casagrande 7,5  (tot 84,5)

  7. 😮 !!! Sta pizza Dj!!! Come direbbe mio figlio!!! 😮 !!! Eheheheh….Mi hai risposto con un pezzo tuo!! E CI STA! Ottimo…..Io però ho voluto solo sottolineare come in effetti questo cambiamento che c’è stato, è evidente, nel mondo del calcio NON MI PIACE! Tutto qui! E’ vero, sono nostalgico, ed è vero, probabilmente sono stato influenzato da ricordi ed emozioni che mi sono tornate nel mentre preparavo con altri fratelli di fede il pezzo sulla Maratona, ma ciò non cambia nulla sul mio modo di essere nostalgico, caso mai l’ha acuito! E me, vedere che esisitono delle regole (FPF, tanto per dire….) che non servono A NULLA perché vengono sistematichemente by-passate da chi ha UNO STATO dietro di sè francamente mi ha dato il voltastomaco! Così come vedere che il Presidente del noto club italiano che ha come slogan “Conta solo Vincere” sia stato eletto Presidente dell’ECA (European Club Association) mentre in italia (in Lega, per essere chiari…) si farebbe rappresentare da Marotta visto che il 15 Settembre a Roma il Procuratore Federale PECORARO chiederà la squalifica per la vicenda dei biglietti ai delinquenti camorristi, altra storia da voltastomaco!

    Però il fatto di dire Tanto è così, cosa ci vuoi fare non è che mi impedisca di dire che ERA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO, forse….Era meglio quando NON C’ERANO tutti sti soldi che giravano, era meglio quando le squadre di calcio NON ERANO dell Società Commerciali che ti obbligano (anche a Te tifoso…) di occuparti e documentarti di bilanci/ammortamenti/plusvalenze ecc….ecc…..

    Permettimi infine di non essere poi troppo d’accordo sulla campagna acquisti INDIPENDENTEMENTE dalla cessione di Zappa nelle ultime ore di mercato (oltretutto gestita con la buffonata tutta attorno: Cairo che ha dovuto lasciare la trattativa per il passaggio di Gustafson in prestito per seguire la vicenda Zappacosata/Ansaldi ????? Ma cosa credono? Che siamo tutti scemi? CAIRO in persona seguiva la cessione di Gustafson? MA MANCO FOSSE SERGIO RAMOS!!! In prestito poi! Alla Pro-Vercelli! La verità è che sapeva già TUTTO di Zappa ed hanno cercato di prendere UNO a poco e niente, ed infatti è arrivato Ansaldi…)…Dicevo indipendentemente dalla cessione all’ultimo (??) di Zappa il calciomercato ANDAVA FATTO in modo diverso, e su questo mi pare che fossi d’accordo anche Tu, o sbaglio? GIU’ LA MASCHERA dicevi, no? Ebbene secondo Te, cosa c’è DIETRO la maschera? C’è  un imprenditore di successo che ha deciso di puntare con decisione e fermezza ad un obbiettivo che gli porterà denaro e fama internazionale (perché ANCHE QUESTO Ti porta l’EL, giusto?) oppure c’è un imprenditore pavido, timoroso di fare un passo forse un po troppo lungo e che prosegue nella Sua politica (purtroppo) di formichina? Perché attenzione: io SO’ bene che Lui i soldi del Toro LI LASCIA NEL TORO, giustamente, non è che se ti tenga o che li usi per fare altro con e nelle Sue aziende! Però SE quest’anno gli va di c**o e si arriva 6° o 7° si va in EL, d’accordo, anche con 5 centrocampisti e alcuni difensori OVER 34, ma SE per disgrazia si arrivasse 8° o 9°, il fatto di avere 50MILIONI di € CASH in cassa, COSA MI FANNO CREDERE/PENSARE/DIRE? Che FORSE sarebbe stato meglio spenderne QUALCUNO in più? Non dico TUTTI (anche se….) MA QUALCUNO IN PIU’ SI’, C**O!!! Prendi una punta, con 15MIO avevi Simeone Jr da mandare a giocare altrove se vuoi ma almeno LO AVEVI per l’anno prossimo quando Belotti andrà via (perché Belotti l’anno prossimo ANDRA’ VIA, SEI D’ACCORDO?….E’ SICURO!…)…. Prendevi quell’altro ragazzo là da mettere esterno alto a destra al posto di Iago, che continua a mancare in squadra (Niang NON PUO’ fare tutto, sinistra destra centro), prendevi un centrocampista al posto di Ljajic, che continua a mancare (Valdifiori? Baselli? Oppure Gustafson? Davvero uno dei 3 sono dei sostituti di Ljajic?)…..Insomma Dj, IO VOGLIO POTER PARLARE DI CALCIO e non di bilanci! Voglio parlare di Giocatori FUNZIONALI ai risultati SPORTIVI, non di giocatori funzionali ai bilanci! Tanto le cose IN ALTO sono così! Però intanto cerchiamo di avvicinarci all’ALTO! Non è che si debba PER FORZA puntare allo scudetto, no? Rafforza la squadra, SUL SERIO, VERAMENTE, arriva COSTANTEMENTE in zona Europa, becca più soldi da TV e dall’Uefa, no? Non è questo che Vuole Lui ed anche incidentalmente NOI TIFOSI?

    CIAO FRATELLO !!! FV♥G!!! SEMPRE E SOLO….

    P.S. Tu Dj hai per caso notizie dei 500 seggiolini del Fila? Li stanno costruendo su misura o……

  8. DJ, ma che è partita la gara di “sintesi” con Bertu?

    cazzo, CENTOSEDICI righe in due per dire che il calcio non è più quello di una volta?

    Se si fa coinvolgere pure Toro 71, è finita! Tocca prendersi un giorno di ferie per leggervi.

  9. @Marco Corti : ahahah hai ragione chiedo scusa mi sono fatto prendere dalla foga e dalla Berturite….prometto che faro commenti piu brevi….

  10. @Dalla mutta : mi piace il tuo gioco e do i voti miei :

    sirigu 7  Ansaldi 6,5  ( rimpiazzera De silvestri quando ambientato)  barreca 6,5    nk 7    moretti ( o Lyanco)7   rincon 7,5   baselli 7,5  niang 7,5  ljiaic 9  falque 8  belotti 9 (totale  83)

    marcheggiani 7  annoni 7  mussi 6,5  cravero 7,5  bruno 6,5   benedetti 7  fusi 8  scifo 7,5   m vasquez 9  venturin 6   lentini 9  casagrande 7  (tot 88)

     

    In pratica hai dato voti troppo bassi al nostro attacco che ti ricordo lo scroso anno ha segnato come non accadeva da 70 anni …..e ora c’è un Niang in piu a cui do 7,5 di fiducia ma puo valere di più e una difesa più ermetica .

    Liaic non puoi dargli solo 7 e Falqe solo 6,5 assurdo , anche Rincon hai valutato troppo poco

    Nella squadra invece di Mondonico che per ora si fa preferire anche da me ( 5 punti in più) hai dato un voto troppo basso a M Vazquez e Benedetti e troppo alto a Scifo che a molti tifosi non piaceva perchè tecnicamente sopraffino ma lento

    Comunque un gap di 12 punti è esagerato

  11. @Dall mutta : no inversioni a U no. Semplicemtne critiche o complimenti. Avere una sola posizione a prescindere rigida e prevenuta è un atteggiamentoe sbagliato . Nella vita Dalla bisogna avere gli occhi sempre aperti e togliersi il prosciutto

    Le mie non sono inversioni a U ma sane critiche a un Presidnete che a cose buone ne alterna di negative.

    Ad esempio la cessione di Zappa mi ha fatto incazzare , perchè last minute. Ma ora ci sono 30 milioni in cassa che Cairo non spende in altre cose, vai tranqueillo e sereno. Sono soldi accantonati per future operazioni. Tra cui il costante aumento degli ingaggi e quindi dei costi, per poter tenere i migliori o prenderli

    Se anche solo 4 anni fa ti avessro detto che il Toro avrebbe avuto giocatori da 2 milioni di ingaggio del calibro di Liaic, Falque, Belotti, Rincon, Niang, NKoulou, Sirigu tu ci avresti creduto?

    O che avrebbe trattato con i top club europei in entrate e uscita?

    Non credo . Quindi non parliamo di inversioni a U ma di sana consapevolezza e ci metto anche un po di cambiamenti di umore da tifoso che ammetto avere…..

  12. @Dj, ci sta tutto…ci sta quello che dici e ci sta anche DI PIU’, come l’aver preso comunque giocatori NON alla canna del Gas (come nel caso di Amauri) o scommesse perse in partenza (come Martinez) però PER LA MISERIA a mè di aver messo in cascina 50MIO con la speranza di andare in EL se permetti MI FA GIRARE MOLTO gli zebedei! Al di là di quello che di buono può esserci stata in questa sessione rispetto alle precedenti (non che ci volesse tantissimo comunque, dai, ammettiamolo….) io davvero comincio a domandarmi se : PRIMO) Petrachi conta qualcosa o NO visto che sembrerebbe che ci sia sempre lo zampino del Pres sia per la cessione di Gustafson che per quella di Zappa e l’arrivo di Ansaldi…. SECONDO) AL di là della vicenda Zappa (tempistiche “strane” ma ripeto, al momento lasciamo stare…) il centrocampo ERA CARENTE prima e CONTINUA ad esserlo ADESSO! Solamente Rincon/Acquah hanno i recuisiti richiesti da Sinisa (fisicità ed INTEGRITA’), gli altri sono o troppo fragili (Obi) oppure leggeri (Baselli) oppure UFO (Valdifiori)…. TERZO) Il vice Ljajic ANCORA MANCA…. QUARTO) Il vice Iago ancora manca…. QUINTO) Il vice Belotti NON PUO’ ESSERE Sadiq, e neppure Niang visto che lo fa giocare esterno alto di sinistra GIUSTAMENTE oltretutto, però O GIOCA LI’ oppure come vice Belotti oppure come vice Iago MA NON CONTEMPORANEAMENTE!

    E’ questo che DA TIFOSO mi fa inc**are! Il CAIRO-TIMER non è servito ad un c**o perché non è che l’EL la conquistiamo avendo messo 50MIO in cascina! Certo che non avremmo avuto la certezza matematica se invece li avessimo spesi MA FORSE QUALCHE CHANCES IN PIU’………

    FV♥G!!! SS!!

  13. Io ricordo Mussi e Benedetti come due ottime alternative, ma la difesa titolare nei miei ricordi è Marchegiani, Bruno e Policano terzini, Annoni e Cravero centrali, con Fusi che poi è diventato il libero quando Cravero è andato alla Lazio. E il voto complessivo, (compresi Mussi e Benedetti) è sicuramente un 9 tondo tondo, per due anni consecutivi la migliore della serie A, migliore persino di quella stellare milanista.

  14. Certo, il meglio del calcio mondiale. Per completare l’opera citerei Giorgio Bresciani, Sordo, Cois, e negli anni subito successivi Pato Aguilera, Andrea Silenzi, Benny Carbone, Paolino Poggi e il “prinzipe” Francescoli.

  15. Cmq forse è sfuggito a molti ma ieri notte l’Argentina di Dybala + Icardi + Messi + Di Maria & Mascherano HA PAREGGIATO 1-1 contro l’ultima in classifica (il Venezuela di Rincon) pur giocando IN CASA! Ed ora è 5° e virtualmente FUORI però con ancora 2 partite da giocare….Alle volte eh, la palla che è rotonda… e che rotola….e rotola…..anche se da una parte ci sono I MILIARDI mentre invece dall’altra solo tanta tanta voglia….

  16. @Marco Corti : non l ho fatta io la formazione ho copiato quella di Dallamutta ecrisposto . Policano mi piaceva il grande Rambo certo il voto alto almeno 8,5 . Non ricordo pero quando fu ceduto .

  17. @ Bertu : su questo concordo i soldi non vanno in campo e rinforxare ancora la squadra con i 30 milioni di guadagno certo anche al netto dei riscatti del 2018 si potevacavere Zapata e non Sadiq e Donsah invece che Gustafson . Sempre che i due avessero accettsto di fare panchina …vedremo ma quando parli di vice Falque dimentichi Edera e forse Berenguer che avendo Niang e Boye a sx potrebbe appunto giocare a dx . Mentre grazie all eclettismo dei giocatori Niang puo fare il vice Belotti se serve con Berenguer a sx e Falque a dx . Il vice Liaic e piu difficile ma lonstesso Berengiuer o Baselli hanno le stimmate x coprire quel ruolo

  18. hai ragione Corti ….. Policano, allora la differenza e’ maggiore, dai diordi Baselli=Scifo no….Barreca fa’ ancora troppe cagate per 6,5, piu’ avanti prendera’ anche 7 ma per ora 6 va bene…..Benedetti mi sembra che era nelle 2 finali titolare…..poi 6,5 a Ansaldi e addirittura 7,5 a Niang e a Rincon maddai…te la consigliato la Cairo Com? vedremo se le speranze saranno confermate ma valutare il loro apporto piu’ del gigante brasiliano,,,,,,

  19. giordone forse nn ti ricordi il ruolo fondamentale di venturin che si faceva un culo a capanna, ma quale sufficienza??? MINIMO 7!!!

  20. poi in attacco avevamo in panchina il piccolo grande Bresciani come ricorda Corti e un ragazzino di nome Christian….. ora Sadichi?

  21. solo quel pirla poteva dire che questo é il toro più forte degli ultimi 30 anni, e i boccaloni dietro a dire “si, presidente, certo presidente”, io aggiungerei che questo toro é persino più forte di quello del baffone.

  22. il grande toro? il toro dello scudetto? quello di amsterdam? ma figuriamoci, urbanetto ha costruito il toro più forte dalla storia.

  23. Dai su, il Toro di Mondonico era stra-forte, però pure quello è stato completamente smembrato nel giro di due-tre anni. Già nel ’95 (Rizzitelli, Angloma, Abedì Pelè) era tutta un’altra squadra, e l’anno dopo ancora l’inizio dell’incubo.

  24. si pero’ forse diamo in molti, me compreso, per scontato che Sirigu Rincon NK e Niang faranno grande cose, come sopravalutiamo sempre i giocatori della nostra nazionale, l anno scorso eravamo sicuri di Hart poi …

  25. ma infatti TUTTI i voti alla formazione attuale sono prematuri, alcuni li abbiamo visti 2 partite, altri li giudichiamo dallo scorso anno. Il De Silvestri dell’anno scorso meritava 3, quello visto col Sassuolo era da 7.

  26. Secondo diversi Media sono sempre più concrete le voci di un’interessamento da parte del Toro per lo svincolato SAGNA! Benissimo! Se così fosse, avremmo davvero compiuto 31! Sì, però di età media della difesa! Riepilogo:

    Moretti –> anni 36

    Molinaro –> anni 34

    De Silvestri —> anni 29

    Burdisso —> anni 36

    Ansaldi —> anni  30

    Media età di cui sopra=32,6….. Se aggiungiamo anche i giovani:

    Lyanco –> anni 20

    Barreca –> anni 22

    Bonifazi –> anni 21

    N’Koulou –> anni 27

    Allora si scende a 28,33….. Certo che aggiungere Bacary SAGNA aggiungerebbe esperienza, ed aggiungerebbe anche età tanto da arrivare alla fantastica media di 28,9…..Apperò!!! Bella squadretta giovane giovane! Bel progetto per il futuro!!! Hummmmm….Zappa quanti anni ha? Ah, solo 25….

  27. Bertu mi stai passando da un estremo all’altro, prima tutto a profumo di viole adesso fai la suocera per l’eta media della difesa. E dai che magari siamo una squadra decente al di là di ogni aspettativa. Anche se visto l’anno scorso fino a 10 giornate sembravamo candidati all’el facilmente, poi la metamorfosi, qualche saccente però me lo deve spiegare(senza arrampicarsi sugli specchi possibilmente) come si fa un cambiamento in negativo del genere, tenendo presente che un piccolo periodo di crisi di risultati capita a tutti e tutti gli anni, ma noi no, ci dovevamo distinguere : dalle stelle alle stalle. Detto questo come facciamo noi a dare dare dei giudizi in anticipo?? Impossibile, pooi una volta tutti sti infortuni nn c’erano, altra fisicità ovvio, ma da una giornata quasi trionfale a una partita squallida il passaggio è troppo breve cazzarola.

  28. scrivi che cairo é un grande, che lo ami e che questo toro é il migliore degli ultimi 70-80 anni, altrimenti non va bene, ti contagiamo come la peste. tifoseria di merda c’ha ragione qualcuno che si dissocia da questa schifezza allo sbaraglio.

  29. Bertu: standing ovation su articolo e commenti. Quello che scrivi è semplicemente perfetto. A volte non riesco a credere che la persona con la quale interloquivo le prime volte sia la stessa che leggo da un po’ di tempo a questa parte, ti avevo valutato in maniera sbagliata e me ne scuso.
    Dalla, capisco il giochino, ma anche il solo accostare questo Toro a quello del Mondo mi pare un po

  30. Ma perché da un po’ di tempo i commenti( da smartphone) partono a capocchia, porca di quella zozza?
    Dicevo che il solo accostare le 2 squadre, anche se per gioco, mi sembra alquanto blasfemo.
    Concordo altresì con le precisazioni di Corti e con l’importanza del mitico Lalla Lalla GiorgioVenturin, giocatore d’ intelligenza straordinaria e cervello metronomo della squadra.
    Non mi voglio dilungarmi oltre, per la gioia di Corti, è

  31. E UNA BESTEMMIA, non un po troppo, il toro di mondo stava per vincere una coppa uefa, questo con gli ultimi arrivi non ha ancora giocato una partita, e non é a benevento che si vedrà il vero valore della squadra, ma nelle partite di testa, e parere personale questa squadra non mi dispiace checché ne dicano coloro che pensano che stiamo condizionando qualcuno.

  32. solo una picia come urbanetto poteva pensare che dicendo una cagata simili trovasse dei consensi, chi ha vissuto i periodi del mondo, le trasferte a madrid, oporto, reykyavic, atene, copenaghen gli avrebbe sputato in faccia dopo una bestemmia del genere, non perde mai occasione per stare zitto sto mentecatto.

  33. Oh, mi è piaciuto l’intervento di Pupi (uno dei due è impazzito).

    La mia risposta alla sua domanda: Modulo di gioco estremamente impegnativo da un punto di vista fisico, molto rischioso e senza alternative, rosa indubbiamente carente in alcuni ruoli, sparito Castan sparita la difesa, Barreca unico a sinistra per un bel po’, Baselli e Ljajic sacrificati in ruoli in cui mal si adattavano, preparazione atletica con molte lacune, assenza totale di veri incontristi a centrocampo (quando è rientrato Acquah si è visto qualche miglioramento). Personalmente riconosco di aver parecchio sopravalutato la forza della difesa, ma Sinisa per un bel po’ si è intestardito in errori grossolani, che a me sembra adesso abbia corretto, se Dio vuole. Infine, NON MI PIACE Lombardo come vice-allenatore, ieri come oggi.

  34. @Oslon: non dire minchiate …ma tu ti ricordi De finis ? Se era una battuta rido altrimenti è una cagata messa li cosi tanto per spararene una grossa

    Dai tu sei uno con cui si puo ragionare. Cairo puo stare sul cazzo , non mi è simpatico e mi fa pure girare i torroni quando accorica il braccino ma De finis per piacere…

    Fatti un po di lettura qui un link interessante per te come per tutti dove si capisce come siamo arrivati a questo punto a cominciare dal declino e dalle vicissitudini del Grande Orfeo e poi dalla cacciata di Sergio Rossi per finire in mano a De Finis e Gerbi….dai per favore limitiamole le cazzate

    http://www.faziosi.it/573685_l_ombra_della_fiat_sulla_storia_del_torino

    Qui ho copiato uno stralcio dell’articolo, leggiti la parte su De Finis…..

    Ma si sa, le fortune al Toro duran poco, e nel 1978, un anno dopo il campionato che vide vittoriosa la Juve per un punto sui granata, che fecero comunque 50 punti, un fatto terribile colpì il presidente granata, col rapimento del nipotino Giorgio Garbero, e il pagamento di un riscatto folle per la sua liberazione, che segnò l’inizio della fine dell’impero del patron granata, con il conseguente disimpegno progressivo dal Torino Calcio, ma ancor peggio il crollo finanziario della sua impresa, che non si riprese mai più da quella sciagura, anche a causa dell’improvvisa perdita di quasi tutte le commesse provenienti dalla Russia, negli anni successivi la conquista dello scudetto. La Pianelli & Traversa fallì e con lei scomparve anche il Toro dello scudetto, sostituito nel 1981 dal Toro di Giacomini, fatto di giovani promesse che dovevano necessariamente segnare un punto di rifondazione per una squadra costruita in quasi vent’anni e smantellata in pochi mesi.                    

    Il povero Pianelli venne incriminato per truffa e bancarotta fraudolenta, arrestato a causa di una lettera anonima indirizzata al ministro del Finanze e alla Finmeccanica che informava che nelle aziende del gruppo sarebbero esistite gravi irregolarità nel pagamento dei contributi previdenziali e che lo stesso Pianelli avrebbe sottratto 14 miliardi in modo fraudolento. Venne condannato a sei anni e sei mesi di cui 3 condonati, e a pagare una multa di 400 milioni, per il fallimento della sua impresa, ma venne prosciolto dalle accuse di bancarotta fraudolenta, falso e truffa. Orfeo Pianelli in lacrime nell’aula del tribunale disse: “Scrivete, che mi sono già fatto quindici mesi di arresti domiciliari. Tutto questo per aver cercato di salvare la mia azienda e i miei operai. Gli affari mi sono andati male perché, ad un certo momento, non ho avuto un Gheddafi come ha avuto la Fiat. Ho lavorato sempre con le mie forze, ma superare la crisi con un complicato giro di cambiali dopo il riscatto di un miliardo e mezzo pagato, la perdita di moltissime commesse e senza aiuti è stato impossibile“.

    Se pensiamo che fino all’anno dello scudetto del Toro la Pianelli & Traversa era un’azienda solidissima, ricca e produttiva e che prima il rapimento del nipotino, poi le accuse anonime, dimostratesi successivamente false nei confronti del presidente granata, distrussero un impero con tremila dipendenti, posto sotto amministrazione straordinaria con Pianelli rinviato a giudizio per bancarotta fraudolenta con distrazione, falso e truffa in due anni, è facile intuire che tipo trattamento subì una persona che bastava guardare negli occhi per capire di che pasta fosse fatto, un uomo onesto, che mise a rischio la sua impresa per salvare il nipote, senza ricevere nessun aiuto, ma solo bastonate che gli diedero il colpo di grazia.

    sergio-rossiIl suo successore, fu il gentiluomo Sergio Rossi, patron della Comau, che acquisì il Torino Calcio nel 1982, portandolo in pochissimi anni ad ottenere un risultato storico nel 1985 con il secondo posto dietro al Verona. Anche Sergio Rossi fu legato indissolubilmente alla Fiat, perché la Comau, azienda che si occupava della robotizzazione delle linee industriali, forniva la casa automobilistica in tutti i suoi stabilimenti, assumendo una posizione di dipendenza da un azienda da cui poi venne anche acquisita. Sotto la sua presidenza, il Toro compì un’altra impresa, ricordata ancora oggi da tutti, ovvero la celebre rimonta da 0-2 a 3-2 in tre minuti in un derby che resterà per sempre nella storia del Torino, e acquistò uno dei giocatori ancora oggi nel cuore dei granata come Leo Junior, mantenendo la squadra stabilmente nelle prime posizioni di classifica.

    Un uomo burbero, ma sincero, che non accettava compromessi e imposizioni, costretto a suo dire, con molto rammarico, ad abbandonare il Torino dopo una stagione terminata soltanto all’undicesimo posto a causa di inspiegabili, quanto strane contestazioni ricevute da sparuti gruppi di pseudo-tifosi granata. Ufficialmente il motivo fu questo, ma viene legittimo chiedersi come sia possibile che un uomo che ha saputo lottare come un leone per la sua impresa, in grado di costruire un’azienda come la Comau, si sia arreso di fronte alle prime contestazioni dopo quattro anni di crescita. Un uomo che in quegli anni era considerato tra i cento Paperoni d’Italia, capace di comprare la Graziano, pagandola in contanti, che a causa di qualche tifoso scontento, decise di svendere il suo Toro in ottima salute finanziaria a Mario Gerbi (casualmente un altro industriale metalmeccanico torinese legato a Fiat), e Michele De Finis per soli 6 miliardi, quasi come se volesse liberarsi della squadra nel più breve tempo possibile, anche rimettendoci del proprio. Sarà forse stata proprio questa decisione ad evitargli di finire male come il suo predecessore, e come tanti suoi successori che si rovinarono proprio a causa del Toro, in una città troppo piccola per avere due squadre competitive in serie A? (Citiamo per conoscenza un’articolo di Repubblica che parlava di questa strana cessione)

    Gerbi e De Finis riuscirono in due anni a fare quel che nemmeno la tragedia di Superga fu capace di combinare in cosi breve tempo, ovvero di portare il Torino in serie B, vendendo tutti i giocatori più rappresentativi, prima di cedere il passo a Gianmauro Borsano. Gli anni di Borsano furono forse quelli delle ultime vere soddisfazioni sportive per i tifosi granata, pagate però a caro prezzo con la società che rischiò il fallimento dopo la sua gestione e quella del notaio Goveani, uomo a lui legato, che lasciarono il Torino nelle mani del tribunale fallimentare già nel 1994, quando sembrava che il crack finanziario dei granata fosse inevitabile a causa della situazione patrimoniale disastrosa, e dei numerosi creditori pronti far partire azioni legali per rivendicare i propri crediti.

    calleri-giribaldiFu allora che accadde un fatto che ancor oggi dopo quasi vent’anni ha dell’incredibile: le azioni del Torino Calcio erano di fatto sotto sequestro del tribunale fallimentare che attendeva un’offerta valida per l’acquisto della società, da parte di qualche imprenditore che fosse in grado di impegnarsi a ripianare i debiti risanando il Torino. Fu allora che apparvero sulla scena due personaggi, opposti ma in quel caso complementari come Luigi Giribaldi e Gianmarco Calleri. Il primo un noto imprenditore piemontese, tifosissimo granata e azionista di maggioranza della Traco fino a 5 anni prima, che dalla sua vendita ricavò una liquidità seconda solo a quella dell’Avvocato Agnelli a Torino, un uomo forte della finanza, uno scalatore, che attraverso i suoi fondi e la sua abilità riuscì a mettere alle corde addirittura un certo Carlo De Benedetti, costretto a liquidarlo profumatamente allorché Giribaldi acquisto il 5% delle azioni della della Gaic, la finanziaria e di Camillo e Carlo De Benedetti e circolava voce in quegli anni che fosse intenzionato addirittura a tentare la scalata alla Fiat. In quel periodo conservava partecipazioni in una ventina di società e grazie alla sua enorme liquidità comprava e vendeva, ricomprava e rivendeva. Insomma, un magnate, l’uomo in grado di far sognare il Torino e i suoi tifosi, risanare la società e farla tornare vincente.

    Il secondo, Gianmarco Calleri, già presidente della Lazio, che riuscì a salvare dal fallimento, e proprietario di diverse imprese tra cui la Mondialpol. Un personaggio dalle risorse finanziarie decisamente inferiori rispetto al primo, ma gran conoscitore ed appassionato di calcio. In tandem i due avrebbero rilevato la società granata occupandosi rispettivamente della parte finanziaria il primo e della parte sportiva il secondo. Sembrava l’accoppiata perfetta, un sogno che stava per realizzarsi, anche in considerazione del fatto che l’eventuale fallimento del Torino, non spaventava soltanto i tifosi granata, ma anche altre società di calcio tra cui la Juventus, alla quale il fallimento del Toro sarebbe costato l’automatico concorso in bancarotta fraudolenta per l’acquisto di Dino Baggio. Stesso destino per Milan (Lentini), Napoli (Policano) e Lazio (Cravero).

    Purtroppo tutte le offerte che i due imprenditori fecero, vennero sempre rispedite al mittente dal tribunale fallimentare, che di fronte ad una proposta di acquisto in leasing della società e ad un graduale risanamento della stessa rispose picche, così come fece quando i due imprenditori avanzarono delle vere e proprie offerte in denaro per rilevare le azioni sotto sequestro. Il solo Giribaldi arrivò ad offrire fino a 15 miliardi che uniti ai soldi di Calleri, più tutti i capitali, intesi come giocatori sotto contratto, avrebbero coperto ampliamente la totalità dei debiti, ma l’inspiegabile ostruzionismo del tribunale fallimentare di fronte a queste proposte, fece desistere l’imprenditore residente nel principato di Monaco, che si ritirò ufficialmente dalla gara per l’acquisizione della società granata, lasciando il solo Calleri a concorrere per la presidenza.

    giribaldi

    Ovviamente la proposta del solo Calleri venne invece accolta a braccia aperte, dal curatore, che dissequestrò a suo favore le azioni del Torino, consegnando le chiavi della società granata all’imprenditore ligure, alla quale abbuonarono, come gesto di grande disponibilità verso il nuovo arrivato, 2 miliardi di capitali versati, anche i vecchi proprietari Goveani e Savoia che si dimostrarono invece intransigenti allorché nella corsa alla presidenza concorreva anche Giribadi (sarà stata per una questione di simpatia forse). Con buona pace di tutti quindi, Calleri diventò presidente del Torino, e in due anni vendette tutto quel che era vendibile, smantellando il settore giovanile, fin li fiore all’occhiello della società granata, svendendo tutti i migliori giocatori, portando il Torino alla retrocessione in soli due campionati. Si difese sempre dalle accuse dei sostenitori granata, che lo criticavano a causa degli scarsi risultati, sostenendo che quello era l’unico modo per evitare il fallimento e che al posto di criticarlo, i tifosi avrebbero dovuto fargli un monumento.

    Sorge spontanea una domanda… Perché il tribunale fallimentare che si è messo di traverso alla proposta fatta da Calleri e Giribaldi, ostacolando l’acquisizione in tandem della società, ha successivamente accettato la proposta del solo Calleri, tra l’altro la parte meno abbiente tra le due, il cui piano di salvataggio prevedeva essenzialmente la vendita di tutto quel che poteva essere venduto, in quanto Calleri non avrebbe avuto la forza economica di poter fare diversamente? Perché dopo i vari rifiuti che hanno spinto Giribaldi a ritirarsi dalla corsa per il Toro, il tribunale si è poi dimostrato molto più aperto nei confronti del solo Calleri? Purtroppo non conosceremmo mai i motivi di queste decisioni, quel che si sa con certezza, è che il Torino con il ritiro di Giribaldi dalla scena, ha perso una grandissima occasione per ritornare grande, ed iniziare finalmente un ciclo vincente che da troppi anni i tifosi aspettavano.

    La presidenza di Gianmarco Calleri durò tre anni, in cui venne raso al suolo tutto quel che poteva essere monetizzato, venne completamente abbandonato il progetto di ristrutturare il Filadelfia, che nel frattempo venne dichiarato inagibile e la squadra retrocesse in serie B al secondo anno di gestione, non riuscendo a centrare l’immediata promozione in serie A, prima che Calleri la cedesse, diciamo così, al primo venuto per scaricare il moccolo a Massimo Vidulich, non senza debiti ed ammanchi di bilancio.

  35. Rileggendo questa cronistoria delle presidneze granata viene anche il nervoso e poi il grande sospetto che molte viciasitudini capitate alle presidneze Granata , da Pianelli dopo lo scudetto a Rossi dopo il secondo posto , per finire con la vicenda Giribaldi Calleri e poi Cimminelli, fossero telecomandate da qualche mano invisibile

    Mano invisibile che avev l’interesse che in questa città ci fosse una sola squadra.

    Non ricordavo piu la vicenda Giribaldi che venne osteggiato alla presidenza granata ….in coppia con Calleri mentre a Calleri da solo hanno concesso tutto , tanto avrebbe raso al suolo il Toro….adesso a rivedere la foto con il Giribaldi non mollare mi è venuto un flash , in quel periodo andavo nella curva opposta alla Maratona, curva che ho lasciato dopo le litigate per difnedere Rossi …e io come molti altri avevo ragione ….mi è venuto un flash bruttissimo, partite senza storia, retrocessioni, giocatori svenduti, viviao raso al suolo, incertezza sul futuro, tutte cose che vivevo malissimo, come un incubo a occhi aperti.

    Mai più voglio vivere momenti cosi.

     

  36. le minchiate le dici tu bello mio, a cominciare dal fatto che abbiamo condizionato @bertu o quel cazzo che hai detto, punto primo, punto secondo di quella roba che hai postato non me ne frega niente, de finis comprava le persone ti dice niente socrates? cairo fa lo stesso.

  37. fatti spiegare cosa sta combinando quell’infame che hai il coraggio di chiamare il migliore degli ultimi 20 anni, invece d postare cazzate, non leggere solo quello che ti fa comodo.

  38. a no? e oltre a me e @vita di spalamerda (come dice te) chi sentirebbe @bertu al di fuori di qui? non mi prendere per il culo @djordy, ad ogni modo te lo ripeto tu stai difendendo un porco, e te ne accorgerai, bella l’iniziativa del bar nel fila, spero che vi farete una bellla bevuta in mezzo a un drugo di merda agli amici dei tradizione a qualche napoletano.

  39. io in quel cesso di bar non ci entrerei nemmeno se mi stessi pisciando addosso, ammesso e non concesso che ci sia il bagno eh, per gli standard di urbanetto costerebbe troppo, metterà dei container.

  40. @Oslon: opinioni. Tu preferisici presidenti che fanno fallire la società o svendono tutti io no. La differenza è tutta qui . Dire Cairo= De Finis o Gerbi o Cimminelli o Calleri o Vidulich è eresia pura .

    Che poi ci sia di meglio in giro è ovvio. Peccato che quel meglio caro il mio Oslon non compra il Toro. Almeno per adesso…

    Comunque non vovlevo tornare a polemizzare, tu la pensi cosi , io no  Amen

     

  41. vedi che non sai neanche le cose, compratori ce ne sono e potrei farti anche i nomi, ma li sta tenendo lontano qualcuno sopra il tuo amato pres. sogni d’oro @djordy

  42. @Oslon :  Io non cambio discroso , perchè dovrei? Dai non farmi girare i coglioni con le tue frasi da duro senza motivo . Ho cercato di dialogare ma se con te non si puo amen , posso anche sbattermene i coglioni

  43. le mie frasi da duro? lanci il sasso e nascondi la mano, cosa credi che sono scemo che non ho capito che ti riferivi a me quando parlavi di condizionare? ma falla finita @djordy buonanotte

  44. @DJ

    Al di là della disputa con Oslon, che immagino sarà risolta civilmente, stavo per rimproverarti un nuovo intervento-fiume, ma invece prima l’ho letto, e l’ho trovato MOLTO istruttivo ed interessante. Condivido tutti i tuoi sospetti circa la presenza oscura delle merde mafiose ovine dietro a tutto ciò. Non saranno mai odiati abbastanza.

  45. Non sapevo assolutamente del ” connubio” Calleri-Giribaldi e del relativo ostracismo del tribunale, mi ricordavo Giribaldi come possibile pretendente unico!!! Ma cazz…

  46. Buongiorno a tutti…Volevo solo fare un paio di precisazioni in merito a quanto è stato scritto il alcuni Post qui sopra, e più precisamente riguardo alla mia persona, dato che forse a molti posso essere sembrato un  voltafaccia o traditore MA in realtà io ho sempre detto che bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare, dove per quanto ci riguarda Cesare è Cairo! Se qualcuno ha fatto attenzione a quello che ho scritto in un recente passato (so che scrivo molto, pazienza, abbiate pazienza e leggete, sennò astenetevi dal commentare…) ho AZIONATO un CAIRO-TIMER in occasione dell’ultimo calciomercato perché INTIMAMENTE CONVINTO (non “condizionato dall’esterno”….) che QUESTO fosse il momento giusto, l’anno giusto e che ci  fossero le condizioni GIUSTE per fare finalmente un calciomercato che ci consegnasse una squadra che sulla carta potesse giocarsela per raggiungere gli obbiettivi dichiarati! Io caro Dj il Cairo-Timer l’ho fatto partire ben prima del Tuo pezzo “La maschera di Cairo” del 20 Agosto!

    Ed a proposito del Tuo pezzo, Dj, non eri forse Tu quello che scriveva domandandosi “come mai” non erano ancora stati spesi 30MILIONI di cassa? Beh Dj, IO infatti CONTINUO A DOMANDARLO, visto che oltretutto i 30MIO sono diventati 50MIO!!!

    In conclusione, penso anzi SONO SICURO di non piacere ma non ho mai avuto questa intenzione, semplicemente ho scritto e scrivo di Toro e del Toro e sul Toro perché mosso da amore, gratitudine, amicizia e lealtà, senza mai secondi o terzi fini o peggio “pilotato” da mani esterne, cercando di motivare con dei fatti le mie scelte e dando LE MIE opinioni in merito a questioni Societarie di cui non si sa nulla perché mancano dichiarazioni ufficiali. Se Cairo promette di acquistare 500seggiolini del Fila e non lo fa, allora DEVO potergli chiedere dove sono? Se Cairo promette di acquistare 500seggiolini del Fila e lo fa, allora DEVO potergli dire bravo. Semplice? Facile? Riduttivo? Banale? Boh…Non so……So solo che io la trovo semplicemente coerenza ed onestà intellettuale, e che continuerò a metterla in campo fino a che potrò farlo…..

    FV♥G!!! SOLO E SEMPRE!!!

    JE SUIS SINISA!!!

     

  47. si Corti ma non sono in piu’ come dice StupPetracchi, si sono elevati a 45 mil, ma e’ vero anche che la cassa e’ aumentata a 50……quindi che che ne dici potevamo mettere altra benzina per fare molta alta strada, per farci sognare veramente

  48. @marco, fratello granata, Ti voglio bene lo sai, però giochiamo a capirci! Primo: NON TORNIAMO a fare i ragionieri, please! Soprattutto non con questo Presidente che quasi tutto gli si può dire TRANNE che sia uno sprovveduto in ambito imprenditoriale! SE gli ingaggi sono saliti a 45 vuol dire che A) Prima non erano a 45 ma magari a 40, quindi NON E’ CHE 45MIO sono piovuti sulla testa ALL’IMPROVVISO e B) Sono aumentati anche le entrate da Sponsor (Main e 2° Sponsor come Beretta..) e dalle Tv (ultimo triennio di spartizione con regole che andranno ad essere ridiscusse) quindi NON E’ in bancarotta, ma Secondo: NON CE LA FA? Metta in vendita la Società come hanno fatto i DLV con la Fiorentina! Non lo fa? Allora ZITTO e PEDALA e PAGA e COMPRA…..

    Troppo comodo “nascondersi” dietro all’aumento dei costi quando gli si chiede del denaro in cassa eppoi và a prendere Sadiq con diritto di riscatto a 6MIO e controriscatto a 8MIO  e dice SIAMO A POSTO COSI’! MA SIAMO A POSTO COSI’ COSA??? Facciamo come i gamberi, prendiamo A PRESTITO? Come 8 anni fa? Giocatori in difesa (buoni magari anche, per carità…) di 36anni? Avendo già 34enni? Mah….. Come dicevo plauso per quello di buono che fa, ma fischi per le cagate che combinano! Eppoi se sono serio non vado a dire pubblicamente che compro, ragalo il II lotto, allungo il contratto di locazione di altri 10 anni salvo poi “dimenticarsene”…..PRIMA lo faccio, zitto zitto, E POI MAGARI lo dico ai media!

  49. Prendiamo in prestito mica solo Sadiq (e Dio non voglia che si riveli un bel giocatore!), si prende Rincon, Niang, N’Koulou, con DIRITTO DI RISCATTO, e si spendono 10 milioni  intanto solo per pagar loro lo stipendio, e come già ampiamente detto, questi giocatori pochi anni fa li vedevi col binocolo. Poi non la puoi menare se il QUINTO difensore ha 36 anni, ed è pure un altro con un curriculum lungo da qui a casa tua.

  50. @Bertu : vero mi sono inczzzato x la cessionecdi Zappa e inrelativi 30 milioni non spesi . A mente calda mi incazzo spesso. A mente fredda si ragiona . E mi sono detto . E arrivato Ansaldi uno che ha giocato in Champions e nell Inter. A 30 anni e ancora buono vedi Molinaro o Moretti presi che necavevano di piiu . Abbiam tenuto Belotti Barreca Bonifazi Falque Acquah Boye .Tutti richiesti dsl mercato . I 30 milioni non spesi ora lo saranno nel 2018 . Magari prorio grazie a questo noi il prox anno non cediamo il Gallo .
    Abbiamo rinforzato ogni repartp . Con 30 milioni prendevamo Xapata e non Sadiq ….ma sono considerazioni che lasciano il tempo chectrovano . Io chiudo la questione volto pagina e tifo un bel Toro

  51. continuiamo a ripeterci le stesse cose, ora concentrati per Benevento, l incubo trasferta DEVE FINIRE se vogliamo migliorare, ci tocca una delle trasferte piu’ facili, non facciamo scherzi, abbiamo gia’ buttato 2 punti a Bologna, umilta’ e belli carichi che forse arieggia troppo entusiasmo, FORZA RAGAZZI FATECI GIOIRE

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui