Le pagelle di Torino – Cagliari 2-1

TORINO (4-3-3):

SIRIGU 6: Ad inizio ripresa abbatte Baselli con un rinvio, all’interno di una partita in cui non è chiamato a grandi interventi, ma in cui non sempre riesce ad essere lucido e preciso.

DE SILVESTRI 6: Bravo nella copertura, rispetto ad altre volte è molto più attento e concentrato, sprecando molti meno palloni. Fa arrabbiare i tifosi con qualche retropassaggio di troppo, e in avanti fatica, non trovando mai i tempi e gli spazi per gli inserimenti.

N’KOULOU 6,5: Intercetta tutti i palloni aerei che cadono in area granata. Concede pochissimo a Pavoletti, anche se a volte tende a seguire più la partita che il proprio uomo: riesce a recuperare con la rapidità e il fisico.

MORETTI 6: Chiude bene in un paio di circostanze, ma non è il solito Moretti cattivo e determinato di altre partite. In ritardo nella chiusura su Barella nel gol cagliaritano, non è impeccabile come al solito.

ANSALDI 7: Di gran lunga il migliore in campo. Per tutta la partita duetta bene con Ljajic, fa su e giù dalla fascia, sempre con determinazione e lucidità. Serve assist, crea superiorità numerica, va alla conclusione, sfiorando anche il gol personale.

ACQUAH 5,5: Non è al 100% nemmeno lui, e fa fatica ad essere aggressivo come suo solito. Disputa un’ora di gara sotto ritmo, senza particolari spunti, a parte il rimediare la solita ammonizione.

55′ OBI 6,5: Il più pericoloso dei granata: in mezz’ora segna, sfiora la doppietta in almeno due circostanze, e dà la scossa alla squadra. Un recupero importante.

VALDIFIORI 6: Torna titolare dopo mesi, grazie al cambio di modulo. Dovrebbe fare una partita da protagonista, invece è timido, si limita allo stretto indispensabile, preferendo la giocata semplice e comoda, invece della giocata rischiosa. Non commette errori, ma in quel ruolo serve uno con maggiore personalità, che sia la “guida tecnica in campo” della squadra.

BASELLI 6: A 5 minuti dalla fine ha l’occasione per chiudere la gara, ma il suo diagonale sfiora il palo alla destra di Rafael. Finisce coi crampi una gara molto dispendiosa a livello fisico, in cui si sacrifica tanto in copertura.

FALQUE 6: Per tutto il primo tempo non si capisce perchè si sposta dalla parte di Ljajic per mettere dei cross che trovano in area il solo Belotti, e nessuno a chiudere dalla parte opposta, dove invece dovrebbe agire lo spagnolo. Puntuale sull’assist di Ansaldi in occasione del pareggio, non è in una della sue serate migliori: si impegna, ma si perde sempre nel momento decisivo.

88′ BERENGUER: s.v.

BELOTTI 5,5: Recuperato in tempi record dall’infortunio, è molto lontano da una forma fisica accettabile. Nel primo tempo prova una rovesciata spettacolare e un tiro dai 30 metri, ma senza creare pericoli. Nella ripresa spreca di testa a due passi dalla porta. Si impegna tanto, ma non è il solito “Gallo”.

LJAJIC 6,5: E’ uno dei più pericolosi del Toro, uno dei pochi che salta l’uomo e prova ad andare al tiro. Dopo la rete di Barella, prende in mano la squadra, è il primo a provarci su punizione, si interscambia bene con Ansaldi sulla sinistra, si impegna anche in un ruolo che non ama particolarmente. Ad inizio ripresa spreca un’ottima occasione dopo una palla recuperata in pressing dai compagni, poi nel finale cala un po’.

ALL. MIHAJLOVIC 6: Rischia tantissimo riproponendo Belotti 28 giorni dopo l’infortunio. Gli va bene, anche se l’assetto difensivo non sembra migliorare neppure col cambio modulo. Una vittoria che dà morale, anche se a livello di gioco non si vedono grandi passi avanti. La nota positiva della serata, oltre ai 3 punti, è l’abbraccio dei suoi giocatori a fine partita, che sembrano voler evidenziare la fiducia del gruppo nel tecnico serbo.

 

CAGLIARI (3-4-1-2):

Rafael 5,5 – Romagna 6,5 (87′ Giannetti s.v.) – Andreolli 6 – Capuano 5 – Faragò 6 – Barella 6 (69′ Sau 5) – Cigarini 5,5 – Padoin 5,5 (76′ Miangue s.v.) – Joao Pedro 5,5 – Farias 6 – Pavoletti 5,5 – ALL. Lopez 6

 

ARBITRO, sig. CALVARESE 4,5: Il protagonista della notte di Padova, si conferma come uno degli arbitri peggiori della serie A. Grazia Joao Pedro un paio di volte dall’espulsione, ammonisce Sirigu per proteste dopo che il portiere granata subisce una carica da Giannetti. Sul corner successivo, ferma Ljajic che si sta involando verso la porta sarda con solo Rafael ad opporsi. Una direzione di gara incerta, senza personalità, e come al solito zeppa di imprecisioni.

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 29 Ottobre 2017 at 23:51

    Concordo in linea di massima con me pagelle.

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 29 Ottobre 2017 at 23:52

    Me=le

  • dalla mutta (# IL MIGLIOR TORO DEGLI ULTIMI 40 ANNI) 29 Ottobre 2017 at 23:56

    mezzo punto piu’ a Baselli che ha lottato come un matto anche se non sono le sue caratteristiche, 1 in meno a valdifiori e acquah come sempre di basso livello, belotti il 6 per l impegno e’ di obbligo anche quando la resa non e’ quella dei tempi migliori…il resto ok

Lascia un commento