Stecca ancora Belotti

0
39

Sharing is caring!

Stecca ancora Belotti

 

 

 

Belotti sbaglia male un rigore che poteva essere decisivo, detto che il Toro ha fatto troppo poco per vincere la partita. Mettiamoci anche la traversa di Iago, dopo il miracolo di Sorrentino. Ma insomma s’è visto proprio poco. Se aggiungiamo poi il solito gol parrocchiale subito, e un salvataggio miracoloso di Burdisso. Difficile giocare con il Chievo, che è in forma e corre, quando si sbagliano i colpi decisivi e quando al contrario dei clivensi si corre pochissimo e malissimo. Certo l’occasione c’è stata, un rigore si può sbagliare, ma se fa parte di una prestazione opaca allora diventa preoccupante per Belotti. C’è un problema fisico, un calo di forma normale dopo l’infortunio, evidenziato anche in Nazionale. Doveva giocare oggi Belotti in queste condizioni? Probabilmente no, ma se hai Sadiq non ci sono alternative. Almeno che non si voglia credere in Niang, che io continuo a pensare dovrebbe giocare centrale e non sulla fascia. Detto ciò se su Niang non ci crede nemmeno chi l’ha voluto, a questo punto è inutile parlarne. Il Gallo deve ritrovare morale oltre che la forma, cambi anche strategia mediatica: non parlare porta sfiga, tanto è tutto chiaro, siamo tutti adulti e vaccinati.  Parlare per ritrovare almeno il sorriso. Il Toro non ha alternative e oggi quei pochi minuti di Berenguer lo stanno a dimostrare. Non è facile incidere in pochi minuti, soprattutto se si è giovani e alla prima esperienza in A. Ma perdere tutti i palloni toccati anche per sbaglio è veramente un bel record. Liajic è tornato dopo un giro oceanico, Iago non era nella miglior giornata, Obi ha provato a far girare la squadra ma contro la corsa dei veneti non era facile. Baselli bene nel primo tempo, spento nel secondo come tutta la squadra. E ci è andata bene, perché il signor Mihajolivic fatica a capire che con 2 uomini soli a centrocampo arrivano a tirare da tutte le parti. Anche oggi c’è cascato, al momento di mettere Niang. Risultato due tiri da fuori a impensierire Sirigu e squadra spezzata in due. Poi per carità se Belotti avesse segnato, staremo a fare altri discorsi. Lo sappiamo benissimo, dopo Italia-Svezia, sarebbe bastato un gol a cambiare fiumi di parole e di livore. Questo è il calcio. Intanto la Samp pare di un altro pianeta. Fischi alla fine tutti meritati sul Toro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui