Torna il Gallo in mezzo a troppo Napoli

0
88

Sharing is caring!

Torna il Gallo in mezzo a troppo Napoli.

 

 

 

Avevo detto che non avrei più chiesto spiegazioni a Mihajlovic, ma Quello fa di tutto per non farmi mantenere la parola. Ma come si fa ad affrontare così il Napoli? Forse Miha pensava di avere mezzi superiori ad Allegri e Spalletti, che hanno messo in campo squadre molto prudenti davanti ai partenopei, che negli spazi sono micidiali. Noi no, noi a viso aperto, talmente aperto che il secondo gol l’abbiamo preso nel tentativo di fare un fuorigioco a metà campo, contro Callejon e Mertens…vero gol che il primo l’abbiamo preso come belle statuine su calcio d’angolo, limite di attenzione che le difese di Miha hanno fin dall’anno scorso, pur cambiando gli addendi. Nota lieta il gol del Gallo, cercato e voluto, Belotti tornerà implacabile. Poi per carità il Napoli del primo tempo è stato uno spettacolo, ma non lo si può affrontare così, con pressapochismo difensivo imbarazzante, al limite del dilettantismo da parte del nostro Mister. De Silvestri spremuto, puntato e sistematicamente fregato, salvato in un paio di circostanza da N’Koulu. Napoli carico dopo che nel pomeriggio c’è stato l’ennesimo suicidio dell’Inter. Poi altra questione, ma sarà mai possibile prima di fare il terzo cambio di verificare se il giocatore acciaccato di turno se la sente? Non abbiamo ancora capito, caro Sinisa, che non basta chiederglielo, perché il giocatore non è un medico e in tensione agonistica sbarella? Col Verona abbiamo buttato via la partita per il mancato cambio di Belotti, che ci ha lasciati in 10, oltre ad aver allungato i tempi di recupero del Gallo. Oggi di nuovo in 10, perché si è buttato dentro Edera senza verificare le condizioni di Adem. Non sarebbe cambiato molto, però che pena. Oggi male Iago, fumoso e poco più Berenguer, certo la partita era proibitiva. Burdisso ha faticato, ci sta, non giocava da tempo, ora gioca sempre e tutte partite difficili. Ma Lyanco? E proviamolo no! Un Toro che nel secondo tempo salva un pezzo di faccia, non tutta. Il Mister dopo la partita ha parlato di un Napoli oggi incontenibile, vero ma 3 gol in 30 minuti sono troppi, se soprattutto gliene regali 2. Ora in Coppa Italia mercoledi altra partita difficilissima a Roma, lì sì da giocare con coraggio senza nulla da perdere. Poi Spal, Genoa e Bologna, si può e si deve solo vincere. Secondo il metro del Mister queste sono partite alla portata. Non fosse così ci sarebbe da chiedersi se il riconfermato direttore sportivo Petrachi non abbia una soluzione al posto del serbo fino a giugno. Lui che nel giugno 2016 Miha non l’avrebbe mai preso.

1 commento

  1. UN PIZZICO DI EQUILIBRIO, HA SBAGLIATO TUTTO CERTO, MA NON È IL PEGGIORE ALLENATORE AL MONDO. ABBIAMO BATTUTO LA LAZIO DOVE VI ERA UN TABÙ, VITTORIA DI PRESTIGIO; ADESSO AMMETTO CHE SINISA NON VA BENE, CON CERTE SQUADRE, IL NAPOLI O LA JUVE, MA NON FACCIAMO DRAMMI. A GENNAIO VA PRESA UNA PUNTA E SI SPERA CHE LA SQUADRA CORRA DI PIÙ E MEGLIO.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui