Un Toro spuntato sbatte contro Perin

Un Toro spuntato sbatte contro Perin

Difficile fare gol senza attaccanti di ruolo, difficile affrontare un campionato di A con un solo attaccante di ruolo. Certo nessuno si poteva aspettare la travagliata stagione del Gallo, ma mettergli dietro il solo Sadiq è stato un suicidio. Ora si cercherà di correre ai ripari ma a gennaio non è facile. Oggi si è visto il miglior Niang di stagione , libero di imperversare davanti senza Belotti, solo Perin in stato di grazia gli ha impedito il gol. Bene Berenguer nel primo tempo, troppo vistoso però il calo della ripresa. Poco ha fatto Iago, proprio in partite come queste, in emergenze come queste, da Iago mi aspetto di più. Dietro il Toro ha retto, sempre il migliore N’Koulu, di piede e di testa ci arriva sempre lui, bravo De Silvestri, anche nell’offrire una buona palla a Niang, Rincon ha dato il suo, mentre Obi non mi è parso al meglio. Nel primo tempo doveva assecondare meglio e di più Berenguer ispirato. Il Genoa di Ballardini si è difeso con ordine, rinunciando del tutto ad attaccare. Certo con un attacco del genere resta da chiedersi come Ballardini rinunci a Lapadula, ma sono affari loro. Il Toro meritava di vincere, con ben 8 assenti, e con un attacco senza alternative non solo notoriamente in mezzo, ma anche sugli esterni, venuto a mancare anche Edera. Mihajlovic dirà a fine partita che c’è tempo per recuperare, quando torneranno gli infortunati. Io dico che a fine anno il tabellino dice 4 punti in meno dello scorso campionato, con una squadra decisamente sulla carta superiore. E non solo sulla carta, se penso agli inserimenti di Sirigu e N’Koulu, tanto per dire. Ma ripeto i conti del Mister non tornano, assenti o no. Lo dico ormai da molti mesi. Ora mercoledì c’è il derby di Coppa, poche le nostre pressioni, pochissime le nostre possibilità, ma bisogna almeno giocarlo con dignità. Esclusi colpi di testa alla Baselli tanto per capirci. Difficile recuperare qualcuno, rosa ai minimi termini purtroppo, e visto chi è entrato oggi, soprattutto Boye, anche poca fiducia in chi sta in panca, ma come si sia potuto partire per il campionato con una sola punta in organico, resta un mistero ancora insoluto. Non sarebbe male se Cairo e Petrachi presentassero per il derby, o almeno per il Bologna, una punta in grado di dare un senso al gioco del Toro. Arriverei ad accontentarmi pure di Pazzini, se l’acquisto fosse così celere. Sogni di fine anno lo so.

Pochi giorni fa un altro granata ci ha lasciati, troppo troppo presto. Roberto proprietario della Trattoria Italia di Villarbasse, grande protagonista del Toro club Villarbasse, dedicato a Paolo Pulici. Ciao Robi.

Non ci sono i presupposti migliori di umore, ma non voglio negarmi il piacere di augurarvi comunque un buon anno!

  • Granata nel cervello 30 Dicembre 2017 at 19:57

    See Pazzini… E allora gioca te già che ci sei…

  • Maurizio Scarampi 30 Dicembre 2017 at 21:16

    diamo boye e gustavo al palermo come sconto per nestorovsky !!!!!!!!!!!!!

  • PupiGol57 30 Dicembre 2017 at 21:22

    ragazzi nn giochiamo a figu, c’è da cambiare almeno 4/10 dei titolari e quasi tutta la panchina. Ma dove vogliamo andare? L’udinese sta ingranando noi mettiamo in campo solo i limiti.

  • hamlet 30 Dicembre 2017 at 21:30

    Partita meno indecente del secondo tempo contro la Spal. Anche se pure oggi siamo calati nella ripresa. Migliori per me Nkoulu e Berenguer, anche se dopo un ora lo spagnolo si e´lentamente spento. Discreto Niang. Male Iago falque, e il centrocampo. Rincon deve dare di piu´, Obi era frenato da chissa´cosa e Valdifiori faceva i passaggini avanti e indietro. De Silvestri fa´una partita da serie A e 4 da lega pro. Oggi era da LegaPro. Molinaro arruffone. Gustafson non pervenuto. Resta un mistero come abbia fatto Petrachi a prenderlo. Mihajlovic ha poche colpe oggi, mentre ne aveva molte contro la Spal. Oggi la tatttica era tutta improntata alla palla sulla fascia e speriamo accada qualcosa. Ma si poteva fare altro senza Belotti? E con Iago falque in vacanza? In classifica siamo stati superati dall`Udinese che a suo tempo aveva esonerato Del Neri. E siamo ancora incredibilmente a 2 punti dal 7 posto. Nell´anno del fallimento di Milan e Fiorentina, con il 6 posto libero, non riusciamo a battere Spal e Genoa, tecnicamente tra le piu´scarse del torneo. Meritiamo di trovarci dove siamo. Il mercato di gennaio portera´i soliti scarti. Invece per mercoledi´speriamo nella pieta´della vecchia gobba. O nella loro noia. Si saranno forse stancati di farcene sempre 4. Con rassegnazione e senza piu´rabbia. FVCG.

  • PupiGol57 30 Dicembre 2017 at 21:50

    Hamlet nn credo nella clemenza di quelle merdde, piuttosto a me falque è piaciuto è tonico e ci prova sempre, a me nn è dispiaciuto, Rincon è questo, è sempre stato così un giocatore utile ma in una squadra completa, non bisogna aspettarsi che lui faccia fare il saltino dell’asticella, berengher troppo leggero va bene in panca.

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 30 Dicembre 2017 at 22:04

    Secondo me Niang ha giocato bene e non solo discretamente, per il resto d’accordo con Hamlet.
    Piuttosto non capisco il totale imbrocchimento di Boyè, l’anno scorso giocava per se stesso, non vedeva la porta ma si vedeva che i numeri li aveva , dribblava alla grande ed aveva una forza fisica assurda. Ed ora?Mah…

  • gio76 31 Dicembre 2017 at 11:17

    be almeno abbiamo ritrovato Niang…

Lascia un commento