Cairo e il Toro che verrà: «Mi aspetto un salto di qualità. L’Europa resta l’obiettivo»

Presidente Urbano Cairo, è contento di questo girone d’andata o si aspettava di più?
«Siamo lì, a due punti e non a dieci da dove volevamo essere, ma c’è un po’ di rimpianto. Potevamo avere un bel po’ di punti in più se solo alcune partite le avessimo chiuse e portate a casa, com’era poi possibile fare».

Per esempio?
«Penso a gare come quella con il Verona, il Chievo, quest’ultima con il Genoa. Possiamo scegliere da un mazzo di cinque sfide e almeno due o tre le avremmo potute vincere. Secondo me, si può fare di più».

Una fetta dell’Olimpico ha fischiato: che ne pensa?
«Dico che quella con il Genoa è stata una buona partita: abbiamo creato molte occasioni, Sirigu non ha fatto una parata e Perin di strepitose. Ma poi, se non fai gol, non vinci e pareggi per la decima volta… Io stesso non è che sia entusiasta».

Un «sognatore razionale» come s’è sempre raccontato lei, cosa si aspetta dal 2018?
«La ragione dice che dobbiamo fare un salto di qualità, quel che fin qui è un po’ mancato: non sei più la squadra che ha degli obiettivi minimi, ma ne hai di più ambizioni e importanti. Per raggiungerli devi però fare un passo avanti, e credo che la squadra per farli ci sia tutta. Adesso dobbiamo fare quel qualcosa in più».

Coppa Italia compresa.
«È una competizione in cui mi piacerebbe fare qualcosa di buono: certo allo Stadium la Juve non ha perso molte partite, ma noi dobbiamo crederci, e metterci l’anima: un derby è un derby».

Quante volte l’ha già detto ai giocatori?
«Li vedrò e parlerò con loro alla sosta, per fare qualche ragionamento: quando li incontro, trasmetto sempre motivazioni positive. E lì sarà importante fare alcune considerazioni di prospettiva».

Brutale traduzione: un premio per l’Europa League?
«Abbiamo una squadra, credo, che non ha bisogno di essere premiata per puntare a quell’obiettivo. Lo penso per i giocatori che abbiamo e che hanno già fatto competizioni importanti: come Sirigu, N’Koulou, Burdisso, Moretti, o Belotti, che non le ha giocate ma che avrebbe potuto. E poi Niang, Ljajic, Rincon. Per loro, arrivare in alto e giocare determinate sfide è già un obiettivo: non c’è bisogno di un premio».

Ci sarà bisogno di Grenier e Pazzini?
«Dobbiamo fare delle cose per il presente e per il futuro. Prendere Niang: io l’ho preso per essere uno dei tre nel 4-3-3, ma anche per fare il vice di Belotti. E si è visto che la prima punta la fa alla grande».

Quindi, niente shopping invernale?
«Se uscirà qualche giocatore vedremo di rimpiazzarlo adeguatamente. Ma ricordo che in difesa e a centrocampo abbiamo tantissime soluzioni, potrebbe tornare Lukic, mentre Edera s’è rivelato interessantissimo e ha tantissime richieste in serie A. Il rischio è di ritrovarsi con ragazzi che non fanno un minuto».

A un cambio per Belotti ha pensato?
«Niang mi diceva che a Genova aveva fatto 7 gol in 10 partite da punta centrale: con tutta la stima che ho, dovrei prendere Pazzini?».

Fantacalcio: Pjaca in prestito dalla Juve le piacerebbe?
«Me lo ricordo agli Europei, eccellente, poi qui non ha avuto fortuna: ma direi di no. Non voglio giocatori in prestito, voglio valorizzare quelli del Toro».

Via Benassi;: pentito?
«Lo consideravo un ottimo giocatore, da centrocampista e da realizzatore: c’era però il rischio, come successo l’anno scorso, che giocasse poco. E quando è così, uno si intristisce».

«Chi più spende in monte ingaggi più vince» è una tendenza che può essere sovvertita?
«È una regola, anzi una statistica. Però ha avuto delle eccezioni. Vedremo».

La regola dovrebbe applicarsi anche al Toro, però.
«Il nostro monte ingaggi nel tempo è salito in maniera molto importante, del 50 per cento, e ora è tra i primi sette-otto del campionato».

Potete arrivare davanti al Milan?
«Non è un’eresia, ma sinceramente non mi interessa: vorremmo arrivare dove ci siamo detti che era il nostro traguardo. Io mi sono impegnato per fare una squadra che avesse alternative e un obiettivo realizzabile».

«Ci si impegna e poi si vede», diceva Napoleone, che le è caro: lo si può dire del Toro?
«Non si è ancora visto, ma l’impegno c’è. È come quando l’acqua deve bollire, e ancora non succede: noi siamo lì. Io sono sempre di grande sostegno alla squadra, al mister, ma per essere contento mi manca qualcosa. Detto ciò, il suo “poi si vede” era come dire: “so che la sistemo”. Insomma, racchiudeva il successo. Ecco, mi piacerebbe “vedere”, appunto».

Restando a Napoleone: Mihajlovic è un generale bravo o fortunato?
«Per il momento, quest’anno non è stato fortunato, purtroppo. Ma lo vedo sempre molto sul pezzo, motivato e determinato. E poi fortuna e sfortuna in un campionato alla fine si compensano. Anche se poi, non è mai solo destino: a volte abbiamo sbagliato delle cose».

Mihajlovic è mai stato in discussione?
«No. L’ho sostenuto e appoggiato, sempre. Siamo alla settima stagione con lo stesso mister, prima Ventura poi Sinisa. Tutti sulla stessa barca, per ottenere l’obiettivo».

Mai avuto cattivi pensieri?
«Ci sono stati dei momenti in cui potevo avere idee differenti, ma ci siamo sempre parlati, con franchezza e lealtà. Dopodiché, la decisione finale spetta a Sinisa. Fa le sue valutazioni, magari tenendo conto di quel che gli viene detto. Ma il mister è lui».

E il presidente lei: mai pensato a un Olimpico del Toro?
«Per noi è uno stadio buono e di qualità, ma non è quello che progetti perché sia tuo, con le cose che un impianto deve avere per vivere tutti i giorni. Mancano ristoranti, shopping center vicini».

Uno stadio del Toro l’ha mai immaginato?
«Dovremmo averlo da 35.000 posti, e sarebbe un impegno notevole. Penso che oggi dobbiamo investire nel settore giovanile, che sta producendo buonissimi giocatori, come Barreca, Edera, Bonifazi».

Un nome per la Figc?
«Farlo oggi non sarebbe giusto. Perché no un ex giocatore? Può dare un contributo, a patto che abbia qualità e organizzazione per un’attività molto complessa».

Una ricetta per la Lega?
«Dobbiamo uscire da un calcio padronale in Lega, e averne uno manageriale. Non bisogna neppure andare nei Pro americani, ma basta guardare a Premier, Liga e Bundesliga: serve migliore godibilità delle partite, maggiori regole, le seconde squadre, importanti anche per la Nazionale. E aumentare la nostra capacità commerciale e di marketing».

Una partita che si porta dietro e una da dimenticare?
«Mi porto nel cuore la vittoria di Roma e non avrei voluto vedere quella con il Verona. Me la sarei risparmiata».

Cosa direbbe a un giovane tifoso del Toro?
«Di guardare agli ultimi sei anni: siamo cresciuti. Dalla serie B siamo volati in Europa League, poi l’obiettivo è diventato stabilmente quello di andarci. E poi la gestione oculata, l’attenzione al vivaio. Passo dopo passo, le cose le abbiamo realizzate: il Filadelfia, lo scudetto Primavera, giocatori che ci sognavamo di avere».

Per sognare, cosa manca?
«L’ultimo salto».

(torino.corriere.it)

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it
  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 10:37

    Come da copione, ed ora:

     

    “Vieni avanti cretino”!

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 10:52

    Ottime parole, sul monte ingaggi dette cose chiare

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 10:54

    Queste parole sono chiare, le ambizioni sono alte.

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 10:56

    eccoti, detto fatto !

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 11:10

    fai copia incolla stuppo così lo posti alla prossima campagna acquisti.

  • Piero 31 Dicembre 2017 at 11:54

    AHAHAHAHAH Grande Pupigol!

     

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 12:12

    Direi bene, faremo ottime cose, la garanzia sono le ambizioni.

  • dalla mutta 31 Dicembre 2017 at 12:14

    Secondo me albanese dovrebbe chiedere a Cairo i diritti di autore per aver clonato il suo personaggio……comunque la pensiate TANTI AUGURI DI BUON ANNO A TUTTI

  • dalla mutta 31 Dicembre 2017 at 12:17

    tranne al mononeurone milanese che mi ha preceduto chiaramente…..

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 12:50

    Buon anno a tutti e confido nel fatto che il nuovo anno faccia ricredere i supporter non in linea con il progetto societario ambizioso come più volte dichiarato.

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 13:19

    QUALCUNO ignora che il saldo per quanto concerne uscite ed entrate in estate era in attivo di circa 50 milioni più o meno. Quindi il discorso sul monte ingaggi va a farsi benedire. Ma tanto la colpa è di  Miha. E’ un discorso al quale Cairo ci ha addestrati da anni. In tutti questi anni ha ingaggiato mi pare 10 o 11 allenatori. L’unico longevo è stato Ventura, l’apostolo delle plusvalenze che ha fatto arricchire Cairo e le sue aziende, le quali decollano tutte tranne che il Toro chissà perché. Miha come altri prima di Ventura erano responsabili anche delle alluvioni, il capro espiatorio degli errori della società. Gli errori stanno a monte.

  • granatoroale 31 Dicembre 2017 at 13:26

    Il progetto societario ambiziosa diverrà tale soltanto quando una megagalattica dose di “cuelo” (in spagnolo è più scorrevole….) ci farà comprare illustri sconosciuti al costo massimo di 1 milione di Euro che si riveleranno dei fuoriclasse senza pari, ed allo steso tempo quando faremo arrivare semillustri vecchietti a parametro zero che rinasceranno con la maglia granata tornando alla vecchia gloria, poichè solo il “cuelo” potrà darci una mano poichè le competenze latitano parecchio. Perf essere ottimista basta chiudere gli occhi sulla realtà e dormirci beatamente sopra……..

  • mauro.re 31 Dicembre 2017 at 13:40

    E poi direi che e stato ” umile” ……….io dico che con il Toro più forte degli ultimi 40 anni ( parole sue) poteva anche azzardare ,che puntiamo alla Champion…..non abbiamo bisogno di una punta ne abbiamo in abbondanza ……non voglio prestiti ,voglio valorizzare i nostri e allora chi caz a preso Sadiq???? Mercoledì ci mandano Doveri arbitro ,quello dell arbitraggio scandaloso del derby di coppa 4-0 ( zaza- molinari) e nemmeno una parola ……e poi potrei scrivere alla infinito ma mi viene da vomito.are……passa il tempo e mi fa sempre più ribrezzo questa persona !!!!!!!!
    B anno a tutti !!!!!!!

  • Marco Corti 31 Dicembre 2017 at 13:42

    Faccio copia-incolla da un’altra pagina, poi mi preparo a festeggiare il nuovo anno
    Auguri di un felice 2018 a tutti, e sottolineo TUTTI
    Auguro ai disfattisti cronici di fare caso per una volta che siamo ancora lì a lottare per il sesto/settimo posto valevole per l’Europa, di recuperare quel minimo di memoria per ricordare circa un ventennio di vera mediocrità fatta più di serie B che di A, oltre ad un parco giocatori di perfetti sconosciuti racimolati da squadrette di periferia.
    Auguro a tutti di gioire per le imprese sportive del Toro, piantandola una volta per tutte con questo infinito piagnisteo acido, e naturalmente estendo gli auguri alle cose più importanti della vita: la salute, gli affetti, la famiglia e tutte le cose belle.
    Ci risentiamo quest’altro anno.

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 13:55

    Per i Lecchins: vi ricordo che da circa il ventennio che tu menzioni, mai livello serie A fu piu basso come adesso. Basta vedere la nazionale. Poi se tu guardi solo la classifica godendo dello scarsume peggio del nostro, noi guardiamo anche le partite nostre e malgrado l’età le sappiamo ancora leggere a differenza della new age pseudo-granata. I disfattisti siete voi che avete trasformato questa società gloriosa in un bordello cronico, iniziando dalla curva maratona al fila alla squadra alle palle che nn ci sono piu, sveglia che poi potrebbe essere tardi. Ma che ne sapete voi ex Milan ex Roma o Inter…..

     

     

    P.s. @STUPPO VAFFANKULO COME NEL 2017.

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 31 Dicembre 2017 at 14:19

    Da altre parti ho letto che vuole prendere una punta giovane . Quindi non Pazzini. In ogni caso sl Toro servono minimo tre pedine : una punta vice Belotti un mediano e un terzino integro x far rifiatare Molinaro e De Silvestri
    Barreca non si sa quando guarisce e Ansaldi non si sa quante partite riesce a fare tra unninfortunio e l altro .
    Se non andremo in Europa la colpa sara solo ed escludivamente di Cairo . A meno che non intervenga a gennaio in modo tempestivo e spenda una parte dei 30-35 milioni netti messi gia a bilancio x il 2018

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 14:50

    Non vedo i milioni in avanzo se calcoliamo i grossi ammortamenti previsti.

  • Dan 31 Dicembre 2017 at 14:55

    Non li vedi perche li spende male, tipo i 15 m di niang + ingaggio, amauri ecc… la lista è lunga e la sai anche tu.Chiedi ai milanisti che hanno stappato lo spumante quando petracchio lo ha portato da noi .

  • lucerina69 31 Dicembre 2017 at 14:56

    Dj…tu credi ancora a babbo Natale…dimmi un nome preso a gennaio che ha fatto la differenza…a parte lopez..

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 15:08

    La redazione non inserisce i miei post perché?

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 15:12

    Niente l’ho spedito ben 6 volte, non viene inserito.

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 15:22

    La redazione può dirmelo chiaramente se i miei post non sono ben accetti.

  • lucerina69 31 Dicembre 2017 at 15:26

    Mettiti in coda Francesco 67..idem per me.

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 15:33

    evitate parolacce tipo accipiripicchia, braccino ecc

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 15:39

    Parolacce? Soltanto opinioni in tema con l’argomento ma me ne è passata la voglia. Un motivo sicuramente c’è. Probabilmente da fastidio quello che dico. Grazie lo stesso redazione.

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 31 Dicembre 2017 at 15:40

    Ed anche perdindirindina, corbezzoli…

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 15:45

    Sugli avanzi non sono d’accordo con Djordy, non vedo tesori o tesoretti, piuttosto un bilancio 2018 zeppo di costi 100 ml sicuri, e plusvalenze inesistenti, ma abbiamo la forza per ammortizzare l’impatto. A gennaio zero plusvalenze e compreremo qualcosa, non parte nessuno importante.

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 15:49

    Oltre a tutti i debiti esistenti da Ljiaic a Falque fino a Lyanco, ricordo che riscattiamo Nkolou per 3,5 e Rincon per altri 6. Per ammortamenti metteremo a bilancio almeno 22 ml più i 55 di ingaggi siamo già a 77 ml altri venti per il resto sono sicuri.

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 15:55

    Toro 71 voi ci scherzate ma la faccenda è penosa. Ed intanto Stuppiello non perde un colpo. I suoi post sono graditi.

  • dalla mutta 31 Dicembre 2017 at 16:15

    ciao francesco non vengono presi perche’ all interno sono presenti esclamazioni per loro poco ortodosse…..riguarda il testo (ti consiglio di salvarlo prima) e usa gli spazzi……tipo STUPP E’ P I R L A…altri hanno la fidelty card pertanto possono scrivere S P A L A M E R D A tranquillamente

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 16:25

    Ciao Dalla. Il testo l’ho salvato ed ho provato a rimandarlo altre 5 o 6 volte anche con un altro browser. Stuppiello non è menzionato. Se almeno mi spiegassero.

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 16:48

    Siamo a pochi passi da un derby storico e ci preoccupiamo di cosa? Focalizziamoci sul sostegno alla squadra, lo stadium è terribile e pieno, non lasciamo la squadra da sola.

  • lucerina69 31 Dicembre 2017 at 17:25

    Ma non avevamo la squadra piu forte degli ultimi 40 anni?..nn eravamo superiori alla lazio,milan,samp e ci metto pure la roma…….ahahahahahahhhh….in un campionato cosi mediocre tipo Finlandia,Svezia…con solo 5 vittorie,.11 punti su 27 in casa, abbiamo l occasione con 5 partite abbordabilissimi per fare il vero salto di qualità e noi? prendiamo 2 punti???ma dove vogliamo andare…ma vola basso e pensa a salvarti…questo è il giusto coronamento del tredicesimo anno di m…a(si capisce?) Alla fine dell anno un bel vxxxxxxxco(si capisce?) a cairo e a tt quelli che lo seguono ci sta alla grande…invece a tt gli altri VERI GEANDI tifosi del VERO Toro auguro un 2018 splendido a voi e alle vs famiglie..tanta felicità e salute..

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 17:26

    hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 17:27

    azz nn parte nessuno e io che speravo si cambiassero 11/23

  • lucerina69 31 Dicembre 2017 at 17:27

    Dopo ben 7 volte il mio post viene pubblicato…grazie redazione siete gentili…troppo.

  • PupiGol57 31 Dicembre 2017 at 17:28

    bravo Luce, ottima considerazione, se con 5 vittorie siamo in zona uefa a suma bin ciapà muuuuahahahahahahahahahahahah

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 17:31

    Abbiamo fatto cose non belle finora, nessuno esulta, anzi, specialmente dopo aver speso ottanta milioni in due mercati, fate i conti se volete, forse di più e non meno. Vedere l’Atalanta o la Fiorentina sopra che hanno speso poco acuisce la rabbia ma evidentemente esiste il tempo per fare bene.

  • fabio stuppiello 31 Dicembre 2017 at 17:32

    Nel conto ho inserito anche i soldi già certi di Nkolou naturalmente.

  • Piero 31 Dicembre 2017 at 17:32

    #Francesco67, posso leggerlo?Mandalo a peter.fassio@gmail.com.

     

  • topotoschi45 31 Dicembre 2017 at 18:02

    L’obbiettivo è stato raggiunto con l’apertura dell’edizione torinese del corsera. Il calcio serve eclusivamente x il raggiungimento degli scopi aziendali imprenditoriali.guardate sempre i risultati li e poi comparateli. Non si andrà in Europa League, non ci guadagna abbastanza,si vivrà di normalizzazione. Si è in po’ come la vecchia DDR. .

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 31 Dicembre 2017 at 18:12

    Bravo Piero, così puoi vedere cosa eventualmente ci sia che non va ( per loro).

    Grande Luce, muhahahah!

    Topo, dopo La 7, RCS e Corriere della Sera Torino, quale sarà secondo te il prossimo ambizioso obbiettivo del nostro?

  • topotoschi45 31 Dicembre 2017 at 19:48

    Sinceramente non lo so..non credo la politica, gestire i soldi dell’industria calcio,credo lo stuzzichi di più. Tienilo però come impressione, nulla più

  • francesco67 31 Dicembre 2017 at 21:13

    Ciao Piero ti ho mandato il post.

  • PupiGol57 1 Gennaio 2018 at 2:32

    Stroppio, spero che il tuo capo fallisca e anche in fretta, ci siamo rotti i coglioni dei conti sballatri, dei soldi spesi maler, degli investiomenti a cazzzo, dei fenomeni in squadra che solo tu e kui vedere, tutta loa curva primavera è con me, tu fallisci insieme al bracccciomoccio, hai rotto il cazzzo tu e lui, stanno già arrivando i fischi anche dai prezzolati, andatevene voi e il Toro siete agli antipodi. Buon anno ai miei fratelli, fankulo a cairo stroppo e chi cazzzo li segue ancora .

  • Piero 1 Gennaio 2018 at 11:11

    Ciao Francesco, ti ho risposto via E-Mail

     

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 13:22

    Ciao Piero anch’io ti ho risposto e buon anno.

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 13:27

    Libertà di poter esprimere senza dire cose volgari, senza ingiurie, senza offese è una cosa che credevo avessimo conquistato da tempo. Invece noto che siamo tornati indietro di 76 anni. Complimenti. Questo però rafforza le mie convinzioni su come la penso per quanto riguarda la gestione della società. E’ preoccupante e non lascia spazio all’ottimismo. Buon anno a tutti.

  • topotoschi45 1 Gennaio 2018 at 15:15

    Buon anno ai granata veri,totale indifferenza per i paria ed i collusi, idem x i saccenti superficiali et arroganti. Auguro al nano avido mentitore seriale,che la vita gli dia,e lo tratti,come lui fa col toro.Spero che il successo lo disarcioni in fretta

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 1 Gennaio 2018 at 15:56

    Francesco, ti dispiace mandare anche a me il post non pubblicato che hai già  inviato a Piero?

    Ho già lasciato il mio indirizzo e-mail ma lo riscrivo: roberto.martiner@tiscali.it 🙂

  • fabio stuppiello 1 Gennaio 2018 at 16:12

    Augurare il male a chi fa del bene al Toro vuol dire essere gobbi, conigli.
    Cairo resta l’unico ad aver speso in due mercati ottanta milioni per il Toro, rinunciando a utili certi. Definire avido uno che spende ottanta milioni vuol dire non esserci con l’equilibrio, tuttavia ognuno ha il suo angolo di osservazione e lo rispetto. Sono i numeri però che smentiscono i contrari alla società, numeri per loro impietosi.

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 16:16

    Ciao Toro71. Messaggio inviato.

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 16:28

    Quanto siete ingrati. Criticate sempre l’uomo più altruista del mondo. Colui il quale ci tiene stretti al decimo posto anziché in serie cadetta. Perché non ve la prendete con Miha. E’ lui il vero responsabile. La squadra prende ceffoni dal Napoli? La colpa è di Miha che l’affronta a viso aperto (con il Crotone non mi sono parsi però tanto marziani o sbaglio?) Prende ceffoni dalla Juve? Colpa dell’allenatore. Facile no? Problemi risolti.

  • Piero 1 Gennaio 2018 at 17:29

    Probabilmente qualcuno di noi che scrive le sue impressioni su queste pagine, è detentore di un concetto personalissimo dei significati di etica, rispetto e obbiettività. Non lo capisco e mi dispiace che trascenda perché mi sono reso conto che non è la cattiveria che lo condiziona, bensì la passione. Questi fratelli lanciano però a un indirizzo ben preciso i loro strali. Lo fanno senza pentimenti ne contraddizioni. Vi sono invece Tizio e Caio (uno straparla, l’altro lo difende) che vanno a ruota libera, senza pensieri. Cosicché, dimenticandosi di ciò che hanno scritto due righe prima, si contraddicono tranquillamente nella riga più sotto. Ed eccoci al punto: colui che straparla afferma che è “Gobbo e Coniglio” colui che augura  il male al suo “strenuamente difeso”. Fino a qui si potrebbe solo eccepire che: gobbo e coniglio, colui che scrive insulti al suo beneamato presidente, non lo è. Infatti lo abbiamo ormai appurato, lo scrivente è un fratello granata…più sanguigno degli altri. Si, dovrebbero usare vocaboli meno coloriti, ma la scelta è sua, infatti se ne assume tutte le responsabilità. Dove non ci siamo più è laddove, a colui che abbiamo appena assegnato i titoli di gobbo e coniglio, litigando con i congiuntivi, gli diciamo: ” ognuno ha il suo angolo di osservazione e lo rispetto. ”      Ma dai!!!

  • granatoroale 1 Gennaio 2018 at 18:41

    Aspettarsi una partecipazione all’EL con questo organico è una mera illusione. Abbiamo sino ad oggi avuto segnali di qualità scarsa ed altri di qualità buona ed i primi segnali sono nettamente superiori ai secondi, la classifica palre sini troppo chiari, pur ammettendo che qualche punto lo abbiamo perso per decisioni arbitrali, almeno il triplo li abbiamo persi per demerito nostro. Quindi bando ai sogni, siamo finalmente seri e si pensi ad una sistematica ricostruzione del TORO e non soltanto partendo dai calciatori. I tifosi? Due su tre sono estremamente insoddisfatti, qualche decina sono ottimisti, o meglio si illudono di esserlo e di poter contagiare gli altri: niente di più sbagliato.

  • dalla mutta 1 Gennaio 2018 at 19:31

    intanto buon 2018…..e se si iniziasse con un botto inaspettato  al derby , e se Cairo cambiasse strategia puntando a qualita’ e integrita’ e lasciasse stare le offerte dei rottisaldi?, e se Stupp fosse FINALMENTE bannato,  e se…….cavolo e’ meglio che mi sveglio dal lungo sonnellino post capodanno…da domani si torna al lavoro

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 1 Gennaio 2018 at 19:39

    Provo a mettere il commento di Francesco, vergognosamente censurato:
    “Cairo ha addestrato molti tifosi (Maratona compresa) a spacciare il “io mi contento e godo” con la realtà. Dall’intervista si evince che il problema del vice Belotti è già risolto. Questo è un torello consone con gli obiettivi cairoti, un torello metà toro e metà mucca che non sono i miei obiettivi, ma non mi considero un disfattista né uno spalam erda, non sarò mai portavoce dello slogan” Meglio un toro da metà classifica che un Toro in serie B”

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 1 Gennaio 2018 at 19:40

    Ecco fatto Fra, bastava separare la parola spala… che solo DJ può scrivere…

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 19:59

    Ok fratello ne abbiamo parlato anche con Piero tramite email. Ci sono parole che bloccano il post in automatico. Con le dovute eccezioni, ovvio…

  • capitan ferrini 1 Gennaio 2018 at 20:38

    salve a tutti e buon anno….è da settembre che nn frequentavo il forum per motivi di lavoro… bè sono cambiate molte cose ed i giudizi nonostante una campagna acquisti un po’avventurosa(vedi cessione di zappacosta e acquisto di sadiq) che mi ha lasciato basito per l’ennesima volta..devo dire che la delusione piu’ grossa(la societa’ ormai non fa piu testo..) oltre a belotti infortunio a parte mi pare che stia attraversando una regressione tecnica imbarazzante il che depotenzia notevolmente il livello della squadra,,dicevo oltre al gallo la delusione grande è la guida tecnica di mihailovic che è un istrione un personaggio da toro ma ha evidenziato dei limiti tecnico tattici clamorosi,il fatto che sia stata incentrata la campagna acquisti per un modulo e poi sia stato sconfessato tutto dopo poche partite è una pecca che nn si puo’ non condannare,come si fa a credere di poter giocare cn solo 2 centrocampisti di cui uno è baselli per l’intero campionato……….ma?per non parlare dei 15 milioni che ha fatto spendere per niang!! detto questo la vedo molto dura anche per quest’anno,ci sono pero’ i derby che vanno comunque affrontati da toro!

  • capitan ferrini 1 Gennaio 2018 at 20:44

    …e visto che la rosa in questo momento e decimata io spero di nn andare a venaria a farsi prendere a pallonate come l’ultimo derby…. perche caro sinisa nn fai di necessita’ virtu’ e non mandi una squadra da guerriglia con 3difensori puri??? ossia 3/5/2 moretti n’koulou burdisso poi a sinistra berenguer baselli rincon aquah de silvestri e davanti niang e iago… nn bisogna essere scenziati per arrivare a tale conclusione..dai sinisa scervellati un po’ di piu’ !!!

     

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 20:59

    Ciao Capitan Ferrante, il fatto che Miha non sia un fenomeno mi trova d’accordo ma le colpe fa comodo scaricarle sempre su di lui. Se alle spalle avessimo una società seria sarei d’accordo a cambiare l’allenatore anche domattina ma non è affatto così. Nei forum si è sempre parlato di 4231 come di un modulo poco consone alla squadra ovviamente la colpa era di Sinisa, adesso abbiamo il 433 e non sappiamo che pesci prendere dunque? Dunque diamo la colpa a Sinisa. Questo Toro piace a Cairo occupa la posizione che lui vuole altrimenti avrebbe già mandato via l’allenatore. Il fatto è che la posizione che il Toro occupa non piace a molti di noi ma molti non lo vogliono capire.

  • francesco67 1 Gennaio 2018 at 21:00

    Scusami se ti ho chiamato Ferrante sei capitan Ferrini ovviamente. Ho sbagliato a scrivere.

  • granatoroale 1 Gennaio 2018 at 22:06

    Pienamente d’accordo ragazzi, un Toro così sono pochi i tifosi ad accettarlo. Ma la delusione viene proprio dalla fine dello scorso campionato quando tutti (non proprio tutti purtroppo) ci siamo accorti di avere un Toro con una buona ossatura che con l’inserimento di almeno 4 elementi ad hoc avrebbe potuto diventare una squadra molto ma molto competitiva. Ma non e successo nulla, ci siamo preoccupati giustamente del ruolo portiere (e ci siamo riusciti onore al merito) ma per tutto il resto, difesa, centrocampo ed attacco siamo rimasti drammaticamente al palo, se non addirittura peggiorati anche perchè gli anni passano per tutti. E l’occasione per creare una squadra molto più forte di quella attuale senza spendere cifre astronomiche è stata persa ed oggi quelle condizioni ottimali si sono drammaticamente ridotte solo per non aver sfruttato il “carpe diem” che avevamo a disposizione.

  • topotoschi45 1 Gennaio 2018 at 22:09

    Piero,me ne frego dei commenti di palafrenieri con poca dignità e meno decoro,paria asserviti,ignorati. Poi,certi termini in faccia non te li dicono,son come i loro parenti stretti,vivono correndo,muoiono scappando

  • topotoschi45 1 Gennaio 2018 at 22:20

    Poi,in questo calcio,niun a va ‘n drinta, preziosi, zampa, Lotito and c.paragonando i risultati,ma ridatemi borsano, porcapaletta e poffarbacco! !

  • Piero 2 Gennaio 2018 at 0:00

    Non ho mai spalatofeci e non lo farò mai, però…In tempi non sospetti ho confessato su queste pagine  il mio cruccio. Era il periodo che andava di moda il 4231 un modulo che mandava in bestia pure me che non sono mai stato particolarmente dotato come tattico.Lo vedeva pure mia moglie che il modulo faceva acqua da tutte le parti…ma non lo vedeva Sinisa che continuava caparbiamente a schierare i ragazzi in quel modo. Ora tutti sappiamo come è andata: siamo passati al 433. Però io continuo a vedere una squadra senza gioco. Ora, ferma restando la responsabilità di chi ha condotto il mercato ( il presidente? il direttore tecnico? entrambi?): quanta responsabilità si può ascrivere all’allenatore se la squadra non ha gioco?  E quanta responsabilità ha il suddetto allenatore nella scelta dei giocatori che poi gli sono stati procurati? Topotoschi45 ha ragione:-  A ridatece Borsano che con lui famo un maciello.-

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 2 Gennaio 2018 at 0:12

    Spalatofeci…Muuuuhahahahah, Grande Piero, mi hai piegato 🙂 🙂 🙂

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 2 Gennaio 2018 at 0:29

    Cmq concordo con lui e Topo.
    Un’annotazione tecnica: guardando le partite del Toro, facendo riferimento a più stagioni, a più allenatori e in questo caso oserei dire anche a più Presidenze ( incredibike ma è così) ho notato una costante da anni a questa parte: tutte le volte che la palla corre sul limitare dei 20 metri dell’area avversaria, lentamente e più o meno in orizzontale, MAI E DICO MAI UNA VOLTA (questo ribadisco si ripete da circa il Pleistocene…) che ci sia un nostro giocatore che, anche solo casualmente, si trovi in quella precisa zona di campo, pronto ad intercettare il pallone ed a tirare una barbogia urticante ( come diceva la Gialappa) verso la porta avversaria, SEMPRE arriva primo, ed anche senza grossi problemi, il difensore avversario.
    È una situazione che credo non abbia riscontri ( anche per durata) non solo in Serie A ma anche in Serie B e Lega Pro ( e forse anche le serie minori).
    PERCHÉ???? Lo so, non è l’articolo adatto sotto il quale fare la domanda e non voglio di certo distrarre l’attenzione dal nostro “idolo”, però è un po’ che voglio chiedervi cosa ne pensate, ed anche sabato ho visto potenziali situazioni interessanti di questo tipo vsnificate dal fatto che…non c’era nessuno!

  • Piero 2 Gennaio 2018 at 12:50

    Bravo Toro71! Finalmente la lingua batte sulla carie. Abbiamo la sindrome da smarcamento. Dai settanta metri in poi non sappiamo più a chi dare la palla e quando ci si appoggia alle ali, da queste, raramente partono cross da antologia, anzi, spesso sfruculiano  fino a perdere la palla..  Ma non è solo questo. In difesa, ogni santa, partita l’avversario di turno trova l’autostrada aperta almeno un paio di volte e buon per noi che Sirigu ci mette numerose pezze, sennò…Ora non mi si venga a dire che la colpa è tutta di chi gioca in difesa perché allora avremmo da piangere lacrime veramente amare. Ma se, nella malaugurata situazione, l’ipotesi della “maladifesa” fosse esatta che si dovrebbe dire delle difese di Spal, Verona, Benevento e via dicendo? Che sono colabrodi? Vero, ma allora come è che anche contro queste difese abbiamo faticato come somari? Dice:- Eh, anche il nostro attacco ha le sue pecche. Vero anche questo. Ma allora come è che ci troviamo al decimo posto della classifica? Qualcuno mi sa rispondere?Faccio queste domande perché, secondo me, sono domande da porci…oh, pardon: che ci dobbiamo porre. 🙂

  • mauro.re 2 Gennaio 2018 at 13:30

    Topo bellissima quella dei palafrenieri ah ah ah me li ricordo ” poveretti ” a spalare merd .a dei cavalli dei Cadetti dell Accademia !!!!!!!
    Erano gli anni 80 ed era un piacere sportivamente parlando per NOI …….

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 2 Gennaio 2018 at 16:51

    @Toro71 : non sova chi e cosa ti riferisci ma io di gol del Toro dai 20 metri ne ho visti …..lLiaic non si e fatto pregare piu di una volta …Iago Falque gia solo con L Inter …con la Lazio in coppa barbogie ne ho viste ben 3 Berenguer Rincon Edera ….e col Genoa ho visto la parata su Berenguer tirndiretto all incrocio…e anche Baselli con la Samp l haibdimenticato ? E l anno scorso due volte Benassi e Baselli ….forse non ho capito cosa intendi allora ma possiamo anche dire che ci mancano 6 tirolari o e vietato ???? Ma le assenze prolungate di Liaic Belotti Ansaldi Barreca Lyanco non contano una cippa x voi ?
    Ormai sto deponendo le armi voi continuate a vedere nero anzi marrone Sono anche affari vostri certo che leggervi fa venire illatte alle ascelle altro che ginocchia …mamma che depressione …
    Forza Toro Forza ragazzi x domani non fatemi rimangiare le parole che dico ….

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 2 Gennaio 2018 at 17:03

    @ Piero : Miii come l hai sparata grossa ….aridatece Borsano ?????????Ma cosa c a…o ce ne faremmo di un Borsano oggi ? Per arrivare ai livelli del 90 nel calcio business di oggi ci vorrebbe un Abramovich . A datece Abramovich o qualche sceicco allora .
    Borsano x come ci ha gestito e poi mollato nelle feci dopo 3 soli anni oggi durerebbe 6 mesi….
    Io ringrazio Borsano x l ultima coppa italia anche se nel frattempo c era gia il suo notaio chitarrista ma non posso dimenticare che grazie al suo fallimento nonostante la svendita dei vari Lentini Vazquez Scifo Casagrande Policano Fusi Venturin Sordo Marchegiani Mussi Annoni e C ….il Toro ha passato i peggiori 15 anni della sua storia e si e visto il vivaio rasato a zero ….ora non e piu cosi e meno male .
    Se proprio devo avere bei ricordi allora Pianelli e Rossi certo non Borsano meteora

  • mauro.re 2 Gennaio 2018 at 17:08

    Piuttosto che Cairo tutta la vita Borsano ……..anche perche Lui nonostante il fallimento delle sue aziende e l unico e rimarrà tale ad averci portato ad Amsterdam……che piaccia o no questa e storia!!!

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 2 Gennaio 2018 at 17:10

    @ Topotoschi : non so a chi ti riferivi nel tuo commento di ieri delle 22:09 certo non a me .Nel caso Tranquillo che nonnscappo e certe argomenazioni le possobdire e ribadire anche in faccia no problem
    Io dico e ripeto squadra buona e allenatore degno …..mentre Cairo rivedibile dato che deve fare di piu molto di piu non solo sul mercato ma anche in ambito Fila o Stadio x esempio

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 2 Gennaio 2018 at 17:14

    Mauro Re : punti divista . Oggi uno come Borsano ci porterebbe e lascerebbe in B se va bene . E durato nulla e a Amsterdam ci ha portato il grande Mondonico dopo un buon lavoro fatto da Fascetti in B e poi connl appoggio di un certo Moggi siamo andati avanti fino alla finale ….altri tempi …Borsano i soldi che ha messo li ha subiti recuperati lasciandoci in un mare di m…a e questo e imperdonabile mi spiace

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 2 Gennaio 2018 at 17:19

    Dopo la cessionecdi Lentini e di TUTtI gli artefici della finale ci ha ceduto senza rimpianti a Calleri …..Il reato lo sapete spero

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 2 Gennaio 2018 at 17:20

    Resto non reato

  • Marco Corti 2 Gennaio 2018 at 17:50

    DJ, come non essere d’accordo con te. Pure il latte alle parti basse è diventato acido a furia di leggere questo infinito piagnisteo, sempre uguale, senza l’ombra di un  minimo spirito costruttivo, solo per il gusto di andare sempre e comunque contro questa squadra, questa società, rievocando tempi che non ci sono più e che non torneranno, perché nel frattempo E’ CAMBIATO IL MONDO, lo capite o no?

    BASTA BASTA BASTA!!!!! (non quello della Lazio)

    Essere tifosi non significa rompere i collioni dalla mattina alla sera 365 giorni l’anno, Natale, Capodanno, Ferragosto, SEMPRE, ma che catzo di vita fate?

  • lucerina69 2 Gennaio 2018 at 17:51

    Ciao Dj e buon anno..nella parola ” Con l’appoggio di un certo moggi siamo andati avanti fino alla finale” ci leggo qualcosa di poco lecito…se mi sbaglio correggimi…il terzo posto,Amsterdam e la coppa Italia si è arrivati perchè avevamo una squadra davvero forte che nessuno ha regalato nulla..avevamo nazionali stranieri,giocatori strappati al real e un vivaio che produceva campioni ogni anno…meglio mettere in chiaro queste cose…il problema di cario è il nn voler emergere più di tanto…a lui va bene così centroclassifica e plusvalenze per sopravvivere…

  • PupiGol57 2 Gennaio 2018 at 18:21

    luce a loro va bene così come biasimarli hanno il terrore della B, certo che se continua con le slinguazzate anche per tutto il 2018 altro che latte!!!!

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 2 Gennaio 2018 at 18:30

    Perfettamente d’accordo con Mauro e Luce.

    DJ intendevo dire che quando in seguito ad un rinpallo, ad un contrasto, ad una respinta da calcio d’angolo, ad una qualsiasi situazione di gioco, la palla venga a trovarsi intorno alla riga che delimita l’area di rigore ( non quella piccola), magari in posizione quasi centrale, non c’è  mai nessuno dei nostri pronto ad arrivare ed a sparare verso la porta avversaria, ma sempre e solo giocatori avversari che iniziano una nuova azione contro di noi.

    Marco C. E DJ, mi spiace per le vostre ginocchia ed ascelle, ma la responsabilità non è  nostra ma di chi sapete bene, quanto a te DJ, tranauillo, siamo pari, nel senso che, quanto meno io ( ma non solo) sto perdendo la speranza di farti vedere la realtà, per chi ribadisco lo slogan della vecchia pubblicità ” continua a sognare” , anzi forse è  meglio così per te, perché se mai ti dovessi svegliare, non vorrei mai essere nei tuoi panni, sinceramente.

  • Piero 2 Gennaio 2018 at 23:32

    #Djordi64

    fratello Toro71 ti ha scritto tempo fa: ” O ci sei,o ci fai “.-  Per me tu ci fai. E dai su, sei un ragazzo intelligente, ( ragazzo detto in modo bonario da un vecchio)  lo dimostrano i tuoi scritti che qualche volta ho pure condiviso. In forza di ciò sono certo che tu hai capito benissimo che la mia è una semplice provocazione volta a ricordare che quei tempi, pur essendo dolorosi per altri aspetti, sono sempre i momenti che hanno visto noi del Toro a inneggiare per una importante vittoria; dopo furono le tenebre, sono d’accordo con te . Però tu devi ammettere che ora non è che sia tornata la luce, si è accesa qualche lampada ad acetilene, nulla più.

  • Piero 2 Gennaio 2018 at 23:41

    Forza Toro lo urlerò fin che campo e nessuno più di me spera in un miracolo domani, visto che l’Atalanta ha liquidato il Napoli. Dirò di più: a me basta vederli giocare con impegno poi anche una sconfitta, per me, non sarà mai la fine del mondo…se si sono battuti da Toro.

Lascia un commento