5 buoni motivi per non giocare più a Venaria

Dal Derby di Coppa Italia del 3 Gennaio 2018 si evince che il Torino è nettamente più debole dell’avversario e che diciannove squadre del campionato di Calcio Italiano è meglio che perdano una partita all’anno a tavolino motivandone in cinque punti il perché:

1) perdita di tempo prezioso

2) lunghi viaggi per giocare una partita in trasferta

3) troppe spese per organizzarla e ottenere comunque sempre lo stesso risultato

4) Lasciare a quella società, fautrice de: “l’importante è vincere non importa come“ i tre punti a tavolino per tutto il campionato e stare tutti a riposo per il prossimo incontro

5) Li farete felici e con loro anche tutti i tifosi d’Italia, esclusi i partigiani.

Carlo Testa

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it
  • Buzzacchera 4 Gennaio 2018 at 13:03

    Simpatico articolo, e anche veritiero, ma il titolo è fuorviante:  alla Venaria giochiamo anche noi, al Don Mosso.

    Meglio citare la Continassa, o lo J Stadium, oppure l’ Allianz Stadium, come l’hanno ribattezzato in evidente omonimia con un altro stadio tedesco o di chissà dove, pur di incassare altri quattrini.   Loro dell’omonimia se ne fregano, purché affoghino nei soldi.

    Continuano a fare schifo ai vermi, non riescono a cambiare.

     

  • Dan 4 Gennaio 2018 at 15:25

    E loro risparmiano i soldi dell’ingaggio dell’arbitro

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 4 Gennaio 2018 at 16:23

    Ottimo articolo applausi stavo x fare una roba simile non serve piu
    E solo dispendio fi tempo energie nervose x noi fisiche x i giocatori e economiche x tutti
    Anche i gobbi come scrive Dan risparmierebbero i soldi x gli arbitri

  • Djordy64#Sinisa Resisti !!# 4 Gennaio 2018 at 16:23

    Devo cambiare il mio hashtag …..

  • topotoschi45 4 Gennaio 2018 at 18:51

    pero’una volta i licst..sta minchia si trovavano 6 tacchetti in faccia,ora facciamo i paggetti

  • Maurizio Scarampi 4 Gennaio 2018 at 18:55

    Topotoschi,

    stavolta sono d’accordo con Lei.

Lascia un commento