Il Toro ha bisogno di Belotti e di un pò coraggio

0
32

Sharing is caring!

Il Toro ha bisogno di Belotti e di un po’ di coraggio.

Niente Acquah è veramente scarognato allo Stadium, nemmeno la VAR gli ha reso giustizia. Sarebbe cambiato poco, ma è davvero incredibile come Doveri una volta convinto a consultare la moviola non veda poi il fallo su Acquah. Comunque oggi sarebbe cambiato poco. Abbiamo retto, ci siamo difesi ma senza punte è difficile, qualche buono spunto di Niang, sfortunato sul palo, Berenguer ha trotterellato, concedendo alla praticità troppo poco. Abbiamo fatto anche qualche buona discesa che però Berenguer stesso e Baselli hanno inutilmente sciupato. A proposito ennesima prova incolore di Baselli, che quando il gioco si fa duro al solito si eclissa. Dietro hanno retto come hanno potuto, ma difendersi solo contro la Juve in casa della Juve non è facile. Rincon è tonico, Iago va a sprazzi ma ora abbiamo bisogno di lui. Troppo leggeri là davanti e troppe le assenze importanti. Su tutte Belotti, ovviamente, insomma non sono mai stato tenero con Miha ma una stagione senza Gallo non è la stessa cosa e siamo a gennaio. Tra le altre cose vorrei vedere più disponibilità da parete di tutti. Non sono al Filadelfia con il dottor Tavana, però noto molta leggerezza, per non usare termini rudi a inizio anno, dei nostri ragazzi. Ora se ti rompi un ginocchio per carità, ma una distorsione si può curare anche in tempi celeri, e in campo se hai preso la bottarella puoi anche continuare. Lo so cosa mi scriverà subito Pupi 71…”ecco poi succedono i casi di Belotti contro il Verona”. Certo giustissimo, il medico sta a bordo campo proprio per quello. Ma vedere Niang che tutte le partite, tutte, verso la fine fa la smorfietta ed esce, inizia un po’ ad infastidirmi. C’è un giocatore ai box si chiama Lyanco, io l’ho molto sponsorizzato a inizio stagione, ma fino adesso abbiamo visto pochino, anzi abbiamo visto tantissimi selfie, mamma , papà, figlio, fidanzata, amici tutti che ballano su istagram, poi però in campo pochino. Il primo infortunio se l’è fatto da solo al Fila, con un intervento che nemmeno due amici ubriachi in spiaggia a ferragosto. Insomma senza indugiare oltre, abbiamo bisogno di tutti, la stagione va raddrizzata e qualche soddisfazione ce la dovremo pur togliere. Sabato arriva il Bologna, va battuto, punto. Chi è arruolabile non si tiri indietro, chi sente già un dolorino avanzare improvvido, lasci il posto a qualche ragazzo della Primavera.

Ps: non rodetevi il fegato col mercato, Cairo a gennaio ha sempre fatto pena e non interverrà quest’anno che la stagione non la salverebbe nemmeno Cristiano Rolando. Miha durerà fino a giugno, poi finalmente nel bene o nel male l’allenatore lo sceglierà Petrachi.

1 commento

  1. Appunto.
    Proprio perché la stagione si chiude qui ed il mercato di gennaio sarà il solito trascinarsi fino al 31 del mese, quando finalmente Urbano tirerà un sospiro di sollievo x aver evitato esborsi, non si capisce che cosa dovremmo aspettarci dalla partita di sabato o dalle successive. Sono giocatori mediocri e anche professionisti non eccelsi (lo sostieni apertamente anche tu), non vedo perché dovremmo aspettarci chissà quale scatto d’orgoglio ora che i giochi sono finiti. Non c’è stato quando aveva un senso darlo, non ci sarà nei prossimi 5 mesi. Poi Urbano blateri quanto vuole e continui a vendere casseruole di dubbia qualità, io al Mapei mio figlio non ce lo porto. Ci vada lui con la sua numerosa prole.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui