Il punto di non ritorno

L’ennesimo (non)mercato di Cairo di gennaio si e’ rivelato emblematico circa le ambizioni del nostro Presidente dove a parole predica bene (faro’ il possibile per raggiungere l’obiettivo europeo) ma nei fatti razzola male.
Col senno di poi e’ stato complessivamente un mercato di bassissimo livello, basti considerare i flop mercatari delle big come Napoli, Inter e Roma ma proprio in virtu’ dell’immobilismo generale soprattutto di compagini che lottano con noi per un posto in Europa, sarebbe bastato un piccolo sforzo per aumentare il livello qualitativo della rosa.
Laxalt e Donsah sono stati i due nomi piu’ chiaccherati, ebbene potevamo prenderli spendendo poco o niente in questa sessione.
Laxalt potevamo scambiarlo con Acquah e Donsah fare un prestito oneroso con eventuale riscatto a giugno.

Le casse societarie sono piene di liquidi ma lo scudetto del bilancio non porta punti in classifica. E qui urgono delle considerazioni su Cairo.
Il presidente e’ questo, dopo 13 anni ha fornito conferme continue sul suo modus operandi.
Nel 2005 parti’ malissimo spendendo molto per giocatori di nome ma a fine carriera, cambiando allenatori in serie stile Zamparini.
Poi ha corretto il tiro, ed ha cominciato a riorganizzare la societa’ investendo sui giovani o rilanciando calciatori in crisi e chiudendo bilanci in attivo.
E qui ha scoperto l’eldorado, ha visto quanto sono belle e redditizie le plusvalenze milionarie.

Cairo non fara’ mai il passo piu’ lungo della gamba (ma nemmeno un passettino), non investira’ mai quanto incassato ma al massimo un terzo.
E questo e’ inaccettabile per una piazza ambiziosa e passionale come la nostra.
Evidentemente per lui il calcio e’ troppo ‘ pericoloso’ in termini economici, preferisce non spendere anche se la prospettiva di andare in Europa League o meglio in Champions lo farebbe rientrare con gli interessi di quanto investito.

Penso ci sia la necessita’ di passare la mano. La societa’ e’ solidissima, non ha debiti con le banche, e’ in attivo di decine di milioni, ha il Fila, presto il centro Robaldo per le giovanili, possibile non ci siano imprenditori interessati a noi?
Il Toro attualmente e’ una delle societa’ piu’ credibili e floride finanziariamente parlando, acquistarlo significherebbe investire sul mercato, sulle strutture e soprattutto dare sviluppo a tutto quello che ruota intorna al marketing per far crescere e sviluppare il brand Toro.

Probabilmente per Cairo non e’ ancora il momento di cedere la societa’ ma il rischio di fermarci qui nel processo di crescita sportiva e’ palese.

ABOUT THE AUTHOR: Massi77

Autore della Rubrica Overdrive Granata
  • Djordy64#Benvenuto Walter!!# 8 Febbraio 2018 at 13:19

    Concordo su molto di cio che hai scritto ma il punto di non ritorno non è stato ancora raggiunto

    Cairo si è preso un bel rischio , non spendendo nulla sul mercato a parte il 19enne attaccante moldavo che verrà da noi solo a Giugno e a parte il riscatto previsto per Rincon ( ma solo una parte , la prima di 3 tranches ) , ed è un rischio per lui calcolato per me invece molto grosso.

    La coperta è maledettamente corta specie a centrocampo. Invece di infoltire la Rosa l’ha indebolita togliendo 4 risorse che per quanto non decisivie ai fini dei risultati di squadra, potevano tornare utili.

    Il primo segnale di quanto Cairo abbia rischiato, per me sbagliando, è arrivato con gli infortuni a Rincon e Obi in aggiunta alla squalifica di Acquah . Rischiavamo di giocare con l’Udinese con i soli Valdifiori e Baselli , due leggeri , e Ansaldi , esterno adattato , uno scontro diretto per l’EL

    Altro rischio è sugli esterni dove hai un Barreca reduce da pubalgia e quindi a rischio, un Molinaro anzianotto che non potra reggere 95 minuti tutte le partite che mancano alla fine del campionato , stessa cosa Lollo Desilvestri che è generosissimo ma anche lui potrebbe calare , insomma vedo la coperta corta a centrocampo e sugli esterni.

    Il punto di non ritorno potrebbe essere la fine di questa stagione se staremo ancora fuori dall’EL , a quel punto Cairo dovrà assumersi piena responsabilità di un altro obiettivo mancato , non scaricare colpe nè su Sinisa nè tantomeno su Walter , e programmare la cessione della società entro un anno 2 al massimo

    Unica alternativa per lui è cambiare radicalemtne strategia , fare una campagna acquisti estiva realmente da Europa , non cedere nessuno di quelli buoni ,rinunciare a plusvalenze a tutti i costi ….ma la vedo dura….avrebbe potuto farlo anche a Gennaio e non l’ha fatto quindi…

    PS Fila , Grande Torino e Robaldo sono tutti concessioni in affitto a lungo termine e non proprietà. Sono quindi dei costi. Pertanto non possono essere conteggiati nelle ricchezze societarie

  • fabio stuppiello 8 Febbraio 2018 at 14:29

    Assolutamente in disaccordo con l’articolo, si leggono cose pazzesche; un club che in tredici anni fa utili risicati per totale 21 ml sarebbe un Torino non ambizioso? Sono seccato di numeri, dico solo che nel 2017 per la gestione abbiamo costi per 95 ml. Poi questa squadra punta sulle plusvalenze? Con Ansaldi, Rincon, Falque, Valdifiori, Sirigu, Molinaro, Burdisso, Obi, De Silvestri, Nkolou, Ljiaic? A me pare che Cairo abbia alzato l’asticella facendola arrivare a toccare il cielo.
    Qui ormai vedo un partito antiCairo che fa male al club, non ci meravigliamo se a Bergamo vanno in Europa con un quinto delle nostre spese.

  • fabio stuppiello 8 Febbraio 2018 at 14:32

    Abbiamo tifosi non so quanto meritevoli di un Toro così forte sulla carta, Cairo fa cose serie, come le trattative per Ljiaic e Falque condotte da lui per un mese o quella per Niang, o l’ingaggio di un top tecnico come Mazzarri voluto da Cairo.

  • dalla mutta 8 Febbraio 2018 at 15:27

    bravo massi 77 , direzione non e’ mai  troppo tardi per intervenire e riportare serenita’ al blog, come non e’ mai troppo tardi per il presidente per invertire la rotta, anche perche’ se usiamo questo blog come campione ormai sono rimasti solo in 4 o 5 a sostenerlo, ancora, malgrado tutto

  • fabio stuppiello 8 Febbraio 2018 at 15:56

    Il prestigio della rosa del Toro allestita in due anni da Cairo vale il miglior Toro degli ultimi 40 anni; non ho dubbi io su questo e tutti coloro che sono addetti ai lavori.

    Non mi interessa il parere di una parte della tifoseria che giudica le cose in modo parziale e fazioso.

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 8 Febbraio 2018 at 22:32

    Bravissimo Massi 77!

  • Paperinik 9 Febbraio 2018 at 0:09

    Uno che sta A pro degli arbitri mai nessun granata vero nella nostra storia, quindi ragazzi è arrivata l ora di isolare sto gobbo di me r d a o no?

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 2:33

    UDITE, UDITE!

    In linea di massima sono d’accordo con l’articolo, alcune sfumature sono diverse ma:

    ” La societa’ e’ solidissima, non ha debiti con le banche”, e “Il Toro attualmente e’ una delle societa’ piu’ credibili e floride finanziariamente parlando”

    è un implicito riconoscimento ad un grande lavoro imprenditoriale svolto in questi anni.

    Ci sono dunque tutte le premesse per poter vendere la società a qualcuno (chi?) altrettanto solido economicamente e con ambizioni sportive più in linea con quelle di una piazza molto esigente, nonostante venga da oltre un ventennio di nulla, in cui il massimo traguardo raggiunto, l’Europa League, è stato raggiunto proprio sotto la presidenza Cairo. Ben venga Mister x, si materializzi dunque! (Ohoo!! Dove sei?). A me resta il sospetto che i Lamentoni rompi-maroni rimarranno tali in eterno, però si, la società è appetibile, il parco giocatori di proprietà è di qualità, grazie a chi non si sa, ma si faccia avanti il magnate in stile Moratti o Berlusconi, che non esita a sperperare di tasca sua per puro sfizio personale e amore della maglia. Non si vede, ma si faccia avanti!!!! Almeno per un lasso di tempo da definire, saranno tutti felici, e magari su queste pagine non si leggerà sempre e solo la solita solfa (ci credo, ci credo, giuro che ci credo)

  • Karmagranata 9 Febbraio 2018 at 7:42

    Ottimo Massi 77!!! È così, questo Toro non ha mai avuto un progetto sportivo alle spalle. L’interrogativo lungo tredici anni del perché cairo sia diventato il presidente non sarà mai chiaro. È chiarissima però una cosa : la fantozziana telenovela Ciuccariello è stata costruita a puntino per dire ad una piazza intera : o me oppure nessuno. A Torino non si diventa Presidente senza il benestare di una “spectra” che non ha mai visto di buon grado una forte e capace concorrenza tutta cittadina (l’ultimo a riuscirci è stato un certo Bettino Craxi). Qual è dunque la speranza per vedere nuovamente un vero presidente da Toro? Io, personalmente credo che non ci sia bisogno di uno sceicco o di un magnate russo. Al Toro basta molto, molto meno. A noi serve un uomo che si identifichi, si specchi nella voce di quel bambino di tre anni che grida a squarcia gola FORZA TORO.

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 10:06

    Corti sei penoso, giri sempre la frittata , su un errore ortografico, su una sbavatura di poco rilievo o su una premessa, fai ironie da viscido sui ragazzi della primavera o su articoli come questo, continua pure te e la gang del bosco a elogiare questa mediocrita’…. e’ vero  forse non ci sono alternative ma molti di noi non riescono come te a digerire sempre i sassi e essere felici  , e riportiamo su questo blog le nostre amarezze le nostre speranze, ti danno fastidio, lascia il blog e vai su Toronews li sono tutti allineati

  • mauro.re 9 Febbraio 2018 at 10:27

    Ottimo Dalla condivido in toto quello che hai scritto

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 12:23

    perfetto Dalla

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 13:00

    Dalla Mutta, a parte aggettivi come “viscido” che se te li risparmi non fai un soldo di danno, Kollione! Non vedo che catzo c’entra la curva Primavera o le sbavature ortografiche.

    Ho appena scritto che a grandi linee sono persino d’accordo con Massi 77, cioè che anche io sarei contento se al posto del nanetto arrivasse un Moratti. Ma come dice l’articolo, tutto ciò sarebbe possibile solo perché il nanetto ha trasformato i ruderi di una società in totale dissesto, in una società assolutamente appetibile per qualunque compratore interessato. Questo è un dato di fatto, senza alcuna ironia che te e i compagnetti di merende riuscite a scorgere. Mi viene il dubbio persino che siate capaci a leggere.

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 13:13

    Corti, sirigu è piu bravo a deviare in angolo, hai visto l’ultimo intervento?

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 13:21

    Sirigu è un fenomeno. Naturalmente al Toro c’è finito per caso, era anche lui in vacanza (come Hart) e grazie all’intervento della Madonna del Divino Amore, all’insaputa di Cairo e Petrachi, si è ritrovato a difendere i pali della nostra porta.

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 13:40

    bravo vedi che se vuoi ci attivi? son tutte meteore.

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 13:40

    Ti ricordo che la societa’ che ha preso non era in dissesto per un C A Z Z O perche’ ha aspettato a prendere il Toro dopo che era fallita, quindi debiti zero, zero periodico, non come Lotito che si e’ riempito di debiti salvando la Lazio con 200 mil  di mutuo, ha investito inizialmente dei soldi e’ vero, e ci mancherebbe….che c a z z o pretendevi che facessero tutto gli altri come x il Filadelfia,  ha fatto il primo anno un miracolo portandoci con un mucchio di svincolati  ma anche prendendo Rosina e altri in serie A …  poi ne ha persi altri  , molti di piu’ ma per colpe sue facendoci marcire in serie b per 3 anni consecutivi, quindi ha iniziato a investire il minimo salariale e negli anni successivi con plusvalenze varie ha ripreso i soldi dell’ investimento iniziale ,  sappiamo tutti che nessuno arrivera’, anche se ci fosse qualcuno ben disposto penso che ci vorrebbero 6 anni prima di trovare l accordo con lui, nel frattempo smettiamo di osannarlo e pretendiamo che  possa dare al Toro quello che il Toro ha dato a lui come fama , potere e futuri importanti appalti pubblicitari, poi saro’ il primo a osannarlo. te capi’ P I R L A

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 13:41

    il nostro è una sorta di ospedale da campo, c’è il reparto ortopedia, psichiatria, ospizio, comunità di recupero.

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 13:43

    ormai mi sta talmente sul culo che difficilmente mi recupererà ahah!

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 16:37

    Dalla Mutta, fantastica la tua ammirazione per Lotito “che si è riempito di debiti salvando la Lazio con un mutuo da 200 milioni”. Un benefattore! Un fulgido esempio di pulizia (infatti ci ha le imprese) e integrità morale! Non basterebbe un post alla Bertu nella sua forma più prolissa per raccontare tutti i processi, le accuse, le connessioni con i lati più oscuri del potere statale e mafioso che hanno contraddistinto il patron laziale dal suo avvento. Tra le altre cose è anche quello che ha mandato in galera tutti i capi ultras della curva Nord, ma questa è solo una delle tante perle. Bravo dallamutta! Questa è coerenza!

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 17:00

    Comunque Forza Toro e abbasso cairo!

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 17:21

    Ma non ha fatto fallire la lazio e ha vinto trofei..quasi sempre in europa…ci legna quasi sempre..ha un parco giocatori anni luce dal nostro…ha un ds con i contro cazzi…noi con il nostro candido santone dopo 13 anni facciamo cagare

  • KAMILLO 9 Febbraio 2018 at 17:33

    allora diciamo che l’importante è arrivare non importa con quali mezzi

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 17:36

    ma che cacchio ne sai tu di quali mezzi, noi siamo fuori sentiamo solo voci. I fatti contano non le pugnette.

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 17:58

    12 Dicembre 2017

    LAZIO-TORO 1 a 3

    Marcatori: BERENGUER, RINCON, Luis Alberto, EDERA

    Questi sono fatti, anche piuttosto recenti. Aspetta, aspetta, appellatevi al VAR, all’espulsione di Immobile, insieme a Lotito, l’idolo di Dalla mutta. Che rabbia, eh? Ladri bastardi quelli della cairese.

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 18:05

    Intanto in questo momento x interessi suoi personali ė pappa e ciccia con il criminale lotito….poi che ne sappiamo noi degli accordi e intrighi che lo hanno portato a scalare RCS…poi io tifo toro vorrei vedere il toro battere in finale la juve come lotito…vincere piů coppe italia come lotito.. PRENDERE CIRO come lotito…vincere spesso i derby come lotito…vaff.culo ai soldi bloccati in cassa.. ai molinaro e de silvestri come terzini…alle trattative che durano tre anni x donsah…vaff culo alla mediocritå

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 18:11

    Sei il solito bambino dell asilo mariuccia…guardi una battaglia rubata e non guardi le guerre perse..ti sei dimenticato come in coppa italia o on campionato ci hanno umiliato in questi anni…guarda la classifica dove sono…ma con il binocolo..poppante

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 18:17

    Fa ancora male quella sconfitta, vero? Piangi, piangi pure!

    “Una battaglia rubata” (dove tra l’altro De Silvestri è stato uno dei migliori in campo)

    BUFFONE!!!!! Tifoso del catzo! Continuo?

  • KAMILLO 9 Febbraio 2018 at 18:29

    Allora dato che noi siamo fuori e non sappiamo niente di quello che succede dentro vanno bene anche i mezzi che utilizzano le merde?

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 18:29

    o gioito piu’ di te al termine…pur riconoscendo che per una volta dopo  anni di furti l arbitro ci aveva dato una mano, ma come avete gioito anche tu e kamillo che siete i paladini dell onesta?.. poi una vittoria o due di prestigio all anno condite da varie umiliazioni e una classifica modesta a me non basta, se a te basta questo cacio e pepe sei mediocre come questa societa’…addio

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 18:29

    Ci buttano fuori Acquah nel derby, con un intervento sul pallone, e difendi l’arbitro insieme agli juventini.

    Buttano fuori Immobile che dà una botta in faccia a Burdisso, e accusi l’arbitro insieme ai laziali.

    Ci ho una sfilza di insulti per te lunga da qui a casa tua.

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 18:34

    pirla se davano il rigore Immobile non cadava nel tranello di Burdisso, l espulsione cera come l entrataccia a trebbiatrice del tuo fuoriclasse ….. poppante

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 18:46

    ma scusa, non è il tuo socio che dice che abbiamo gli arbitri migliori del mondo?

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 18:49

    scusate se mi intrometto (ovviamente sto con Dalla a prescindere eheh) ma stai parlando di episodi, cosa ti hanno dato? L’illusione di un attimo subito surclassata da altre figure di m…ma roba da pazzi tutto sto casino 14 anni del fenomeno per avere nelle dita di una mano episodi? Ma anche il sassuolo, il genoa il messina hanno un sacco di episodi.

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 18:51

    Il tifoso al contrario, se gli episodi ci danneggiano o ci favoriscono, tu sempre dall’altra parte CONTRO questa squadra, contro Cairo certamente, ma Sempre contro il Toro.

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 19:01

    mai contro il Toro, scherzi?

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 19:02

    ti sento peggiorato rispetto al passato, che ti succede corti?

  • Marco Corti 9 Febbraio 2018 at 19:32

    Ce l’avevo con Dallamutta, che è da un po’ che mi rompe i kollioni. Io tifo SOLO TORO, tifavo per Cristallini, Scarchilli, Rubino, Pastine, Lerda e compagnia bella quando vestivano questa casacca e ne ho le palle piene di leggere solo m erda contro chiunque gioca con noi. Vi rendete conto che il vostro odio per Cairo si ripercuote su tutti, dal mister ad ogni singolo giocatore? Se si vince è culo, demerito degli altri, aiuti esterni, meglio anzi non parlarne proprio. Vi rendete conto che da voi non esce mai un elogio, un apprezzamento, solo commenti da tifoso avversario?

  • PupiGol57 9 Febbraio 2018 at 20:21

    Devo ammettere che il “metodo cairo” pur avendo portato il toro ad una posizione tranquilla, ha creato non pochi dissensi. Non è che siamo 3 o 4 dissidenti, ma c’è un mezzo e forse un tre quarti di popolo granata parecchio scocciati, non è mai successa una spaccatura  questi livelli, un motivo ci sarà.Tutti insieme tifavamo anche in B e avremmo tifato anche in C, il motivo è inutile che cerco di spiegarlo, ormai le due frange se non tre hanno un idea di questa società

    1) chi è contento così, tipo nessuna nuova buona nuova, senza infamia nè lode, si galleggia nel centro sperando in qualche exploit o nei risultati altrui.

    2) chi non è contento così, perchè i modi che cairo ha usato per la gloria personale continuano a lsciare il toro sempre incompleto, acquisti di giocatori scarto (anche se importanti sulle figu, visto che vengono da gobbi e strisciati di ogni genere), acquisti di giocatori instabili di testa o rotti per ottenere sconti, che poi alla fine il risparmio in questi casi non è mai guadagno. Vendite last minute e via dicendo, mentre le sue aziende lievitano.

    3) chi non è nè contento nè infelice, la domenica è una giornata di sfogo e chi se ne frega se siamo in testa o in coda.

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 22:04

    Allora per intenderci,,, Sirigu si sta’ dimostrando il miglior portiere che abbiamo avuto dopo il giaguaro….esagero…….Nk un grande di testa le prende sempre lui e poi e’ tecnico sotto questo aspetto meglio di Glick, il Gallo invece e’ il toro…e lo dico adesso che e’ in crisi, so’ cosa vuol dire un periodo storto per una punta, ma lui lotta sbaglia si rialza combatte lo adoro e spero che diventi il nostro Totti, Falque mi fa’ incazzare perche’ si nasconde spesso ed e’ poco grintoso ma e’ fantastico  sotto porta, io lo vedrei piu’ avanzato ma al di la’ dei gol potrebbe dare molto di piu’ per il potenziale che ha anche per la manovra, Ljiaic anche se spesso delude e’ un grande e avrebbe solo bisogno di un forte centrocampo che lo assisti e riprendere autostima, niang quest estate ero contento del suo arrivo, poi dopo un girone di andata da sberle avevo paura che le voci che circolavano su di lui a milano sulla sua vita notturna fossero vere, ora sembra cambiato speriamo…attendiamo…. Baselli sembrava un predestinato lho sempre osannato ma ora mi sta’ deludendo, potenzialita’ alte ma poca personalita’, NON E’ TUTTO SCHIFO ,,,,,,le basi ci sono ma fare il salto vuol dire rischiare e questo presidente non da’ segnali a riguardo

  • dalla mutta 9 Febbraio 2018 at 22:38

    bon  te se cuntent piangina?

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 10 Febbraio 2018 at 0:14

    Ottima e lucida analisi di Pupi e Dalla.

Lascia un commento