L’importanza del Centro Robaldo

Finalmente dovremmo essere molto vicini alle firme che sanciranno la definitiva concessione del Centro Sportivo Robaldo, impianto che il Torino si e’ aggiudicato da ormai due anni ma sul quale si e’ scatenata una vera e propria bagarre burocratica tra Iva da pagare sui lavori di ristrutturazione (per una interpretazione discussa di una circolare dell’Agenzia delle Entrate) e cambio di Amministrazione post elezioni del 2016.

Tuttavia nell’ultimo incontro di Palazzo Civico della scorsa settimana alla presenza dei dirigenti granata Bava, Comi, Barile, Ferrauto, questi intoppi sembrano definitivamente superati tanto che tra una decina di giorni si dovrebbe arrivare alla consegna delle chiavi e successivamente al via dei lavori su un’area di 45000 mq con l’obiettivo di realizzare 5 campi di calcio, 2 illuminati, 1 in sintetico,spogliatoi, un fabbricato adibito ad uso associativo, bar, area residuale camminamenti e posteggio, uffici.
Il centro Robaldo diventera’ la vera cittadella del vivaio, un polo aggregativo del settore giovanile (dalla primavera ai pulcini), riunendo tutte le squadre giovanili in un unico centro sportivo senza doversi ogni volta trasferire, spezzattando allenamenti e partite in centri diversi.

I benefici sono evidenti e questo sara’ un tassello importantissimo per fare del vivaio un fiore all’occhiello del club dando continuita’ all’ottimo lavoro svolto in precedenza a livello dirigenziale e di scouting da Comi e Benedetti ed ora dal Responsabile Massimo Bava, e a livello sportivo da Moreno Longo e Federico Coppitelli nella crescita di nuovi talenti granata.

P.s. Come anticipato, ieri si sono svolti i sorteggi del Torneo di Viareggio che prendera’ il via il 12 marzo. Il Torino e’ inserito nel Girone 5 del Gruppo A ed affrontera’ la Cina Under 19, il Perugia ed i Garden City Panthers, squadra nigeriana.

ABOUT THE AUTHOR: Massi77

Autore della Rubrica Overdrive Granata
  • fabio stuppiello 13 Febbraio 2018 at 20:10

    Nessuno ne parla ma Cairo sta per realizzare un altro sogno dei tifosi.

  • Marco Corti 14 Febbraio 2018 at 3:39

    Al di là dell’enfasi, è comunque un altro passo concreto nel rispetto di certi progetti per il futuro già dichiarati da tempo. E comunque in questo caso Stuppiello ha ragione nel sottolineare che su queste notizie si evita pure di commentare. Se si parla di complicazioni, di ritardi, di inadempienze non se ne vede l’ora. Se le notizie sono positive, per carità, passiamo oltre!

  • topotoschi45 14 Febbraio 2018 at 9:25

    sta cosa la seguo da tempo corti,solo che diro’ qualcosa a bocce ferme,voglio vedere il progetto definitivo,ci son stati dei pasticci burocratici,ma i 5 stelle son quel che sono.

    Poi,i consueti attacchi di tirchieria del nano su iva,lavori dei terreni,ma e’ un gioco delle parti.

    Comunque stuppiello e’ un gobbo.

    Se so qualcosa del piano definitivo,prima delle firme,informo

  • topotoschi45 14 Febbraio 2018 at 9:29

    CORTI,concordo che e’ una cosa importante,il centro aggregativo per i ragazzi,e’ fondamentale.

    Grosso merito va a Comi,in verita’,e’ stato lui ad insistere moltissimo con tenacia e costanza

    .

     

  • Marco Corti 14 Febbraio 2018 at 12:55

    Bene, speriamo che la cosa si concretizzi il più rapidamente possibile, anche se verosimilmente tra una componente e l’altra, non sono affatto da escludere nuove complicazioni. Però in fondo lo stesso Filadelfia con tutti i problemi e le precisazioni sui meriti di chi, in fondo ora è una realtà. Il Filadelfia c’è, speriamo presto anche il Robaldo.

Lascia un commento