Da Bormio sensazioni positive ma manca ancora qualcosa

0
28

Sharing is caring!

 

Dopo quattro giorni a Bormio, per seguire il ritiro della squadra, provo a trarre i miei personali primi bilanci.
In questo breve periodo ho visto prima di tutto un gruppo unito e speriamo che questa compattezza duri tutta la stagione. Ho seguito degli allenamenti molto intensi, differenti da quelli degli anni passati di Ventura e Mihajlovic. Mazzarri sta lavorando molto sulla tattica per fare in modo che i movimenti vengano memorizzati il prima possibile dai suoi uomini. La squadra lavora tanto anche sotto l’aspetto atletico ed è evidente che reagisce e risponde bene. Ci sono dei giocatori che mi stanno lasciando un’ottima impressione, come Lukic. Penso che il Toro si sia ritrovato con un giocatore che, dopo l’esperienza in Spagna, è cresciuto e migliorato molto. Anche i giovani ex Primavera mi fanno ben sperare. Ho visto ottimi giocatori. Su tutti (senza togliere niente agli altri) Kone, Buongiorno, Adopo e Ferigra che, come gli altri giovani che arrivano dalla squadra di Coppitelli, stanno affrontando questa esperienza con tanta voglia ed entusiasmo. Giocatori che danno fiducia per gli atteggiamenti visti dentro e fuori dal campo. Per quanto riguarda i nuovi acquisti si stanno inserendo bene ma bisogna lasciarli lavorare tranquilli con Mazzarri. Ovviamente ritengo sia troppo presto per giudizi definitivi, ma come sempre sono positivo. Adesso aspettiamo i Nazionali, poi penso che verranno ceduti gli esuberi e infine si completerà la squadra. E su questo ultimo punto mi voglio soffermare. Manca ancora qualcosa, spero nell’arrivo di 2 o 3 giocatori e se dovessero arrivare Zaza, Laxalt e Pereyra ci metterei subito la firma. La squadra di Venaria ha preso Ronaldo, il Toro può (non dico deve perché potrei risultare troppo presuntuoso) prendere questi tre giocatori. Sarei molto contento se arrivassero e sogno che arrivino… perché si sa, il bello del calciomercato è anche questo: far sognare i tifosi.
Questi tre colpi ridarebbero anche un po’ di entusiasmo alla piazza, diventando linfa positiva dalla quale squadra e società potranno trarre forza. Penso anche che uno dei “big” nella rosa del Toro verrà sacrificato. Spero non Ljajic, che per me rimane intoccabile.
Il mio auspicio è che voglia rimanere, non faccia i capricci e che la società punti su di lui. Infine in questo ritiro ho visto un Gallo ritrovato, sereno e concentrato a differenza dell’anno scorso. Spero che le voci su un possibile interessamento del Napoli rimangano solo tali. Belotti è il capitano e il perno di questa squadra. Da lui e dai suoi goal bisogna ripartire. Ricapitolando da Bormio vedo una squadra che lavora e continuerà a farlo, manca qualcosa e sicuramente qualche giocatore andrà e qualcun’altro arriverà. Infine per ultima cosa, ma certo non meno importante, sogno ancora un colpo di mercato finale. Perché quest’anno si deve andare in Europa!
Giovanni Goria

1 commento

  1. manca qualcosa ? abbiamo un 40 enne titolare in difesa un centrocampo che tolto baselli è piu di un’incognita l’attacco è lo stesso quindi manca qualcosa………..!!?? come potenzialita’ siamo da 10-11 posizione e cairo ingrassa..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui