Il confronto è impietoso

26
127

Sharing is caring!

Erano già forti, oggi lo sono molto di più dopo l’acquisto del cinque volte pallone d’oro e incettatore di trofei, Cristiano Ronaldo o CR7. L’arrivo dell’asso portoghese ha prodotto un’eccitazione che è andata ben oltre i confini del calcio-business, interessando anche aspetti della vita sociale. E’ facile ipotizzare che alla partita di campionato o di Champions verranno abbinati tour gastronomici, visite ai musei e ai monumenti di Torino, sperando che tutto questo possa produrre una scossa sulla città, che non sta certo vivendo uno dei suoi periodi migliori. Alcuni ristoranti si lanceranno in menu a base di prodotti portoghesi, facendo accompagnare la degustazione del famoso “bacalhau” o una delle tante, tipiche zuppe al popolarissimo fado.

E sull’enormità della cifra spesa dalla Juventus per l’acquisto e l’ingaggio di Ronaldo, esperti economisti hanno detto e ribadito che il ritorno sarà ben più corposo della somma investita.

E noi del Toro? Dovremo solo far leva sui ricordi o possiamo sperare in qualcosa di concreto, dopo tanti anni di attesa e di cocenti delusioni, tra cui il fallimento della società? Con un simile divario tra le due squadre della città, come possiamo sperare che un bambino si affezioni ai colori granata, quando dall’altra parte militano giocatori di caratura internazionale, che con le loro prestazioni monopolizzano l’attenzione dei media e portano vittorie? Del resto, purtroppo, le disponibilità finanziarie del Toro sono quelle che sono, e il mercato sin qui fatto lo stanno dimostrando, anche se qualcosa in più si potrebbe oggettivamente fare, nonostante venga sottolineato il fatto che è già un successo l’aver trattenuto i giocatori migliori. Tuttavia il mercato non è ancora chiuso, ed è probabile che il Toro metta a segno un “colpo grosso”, ovviamente parametrato alle sue disponibilità, ma con il timore che questo, eventuale “colpo grosso”, si concretizzi dopo una cessione importante. 

I proclami danno speranza, ma poi contano i fatti, e il Toro dovrebbe finalmente emergere da una posizione anonima e dimostrare che vale più di Atalanta, Sampdoria, Fiorentina, e perché no, anche di Lazio e Milan. La Storia del Toro meriterebbe questo ed altro.   

Franco Venchi

26 Commenti

  1. Sono arciconvinto che siamo pari alle migliori, con un paio di ulteriori innesti come Cairo oggi ha detto.
    Se, come Cairo ha precisato, spendi in 40 gg 49 ml non devi temere nessuno, vuol dire che in campo mandi giocatori compententi e capaci di battere chiunque se disposti al meglio in campo

  2. Venchi, il pessimismo è contagioso, capisco, ma in campo non mandiamo Ardito, Gallo e Doudou; i nostri anche sono calciatori di portata internazionale, non tutti certo, non famosi come Ronaldo per carità, ma capaci come Ljiaijc di aver fatto militanze con centinaia di gettoni in squadroni come Roma e Inter, producendo gol e assist, come wikipedia racconta.

  3. Ciao Franco , dopo tanto tempo è sempre un piacere leggerti

    Non mi soffermo sulle vicende dei gobbi le lascio nell’indifferenza ma piuttosto sul nostro “amatissimo” presidente (tutto in minuscolo volutamente) , per sottolineare solamente lo scempio che ha fatto di questa GLORIOSA società (naturalmente mi riferisco all’AC TORINO 1906 e non al FC ) , basta che vai a leggere l’intervista che ha rilasciato riportata si TORO.IT e penso che anche il più tranquillo e assecondante tifoso non possa che imbestialirsi nel leggere le bugie , le fandonie che ci propina , fa una somma di 49ml spesi mettendoci dentro tutti i riscatti 2017 non toccando minimamente le cessioni di Zappa-Benassi-Barreca che solo loro 3 gli hanno portato in cassa ben oltre 50 milioni.

    Questo ci fa imbestialire…..lo sistematico uso della MENZOGNA , del travisare la realtà arrivando a dire “se ci saranno meno abbonamenti vorra dire che ci sarà più posto allo stadio durante le partite.

    Tu parli di bambini che si affezionano ai gobbi per i loro successi ? Io penso si disaffezionino al Toro perché siamo in mano al NULLA più assoluto , dove lo scopo è il reddito e per arrivare a questo per LUI vale la pena anche vuotare il TORO dai suoi tifosi e ancor peggio metterci uno contro l’altro.

    Siamo abbastanza attempati , abbiamo visto tanto TORO ma ti chiedo :

    in quale periodo hai mai visto tanti “fratelli” uno contro la’tro come da quando è arrivato questo INFAME presidente??

    Sono stanco di leggere “ci ha salvato dal fallimento” , questo non ci ha salvato ha solamente comperato il titolo sportivo

    Sono stanco di leggere “non rischiamo più la serie B “…..e ci mancherebbe il TORO merita ben altro

    Sono 50 anni che seguo il Toro dall’eta della ragione ma mai come ora questo personaggio sta sgretolando la mia FEDE , ho visto passare approfittatori, inesperti, inconcludenti ma un PRESIDENTE cosi squallido secondo ME è la cosa peggiore che ci potesse mai capitare, e non parlo per mancanza di titoli sportivi o successi ma perché ci sta annientando la fede, la passione la dignità di essere del TORO.

    Un saluto Franco

    Mauro

  4. Resta al Toro perché è un LAUTO guadagno aziendale……………………

    E sicuramente rimarrà negli annali del TORO nelle pagine più INDECENTI della sua gloriosa storia…!!!!

  5. Nell’anno di Ronaldo alla gobba il braccio mozzo piange miseria e snocciola i dati relativi agli acquisti senza considerare le entrate. Pensa di essere un campione nel gioco delle tre carte ma i tifosi granata hanno, sulla loro pelle, imparato i suoi trucchi e sono stanchi, troppo stanchi, della mediocrita’ sparsa a piene mani dal piccolo Cavaliere.

    Invece di rispondere con una campagna acquisti degna, ovviamente rapportata alle possibilita’ del Torino, sta portando a termine una delle campagne acquisti piu’ grigie della sua lunga e sfibrante presidenza. Il motto e’ “siamo apposto cosi” completato con “siamo in rosso di 7!”

    Tutto questo il giorno del lancio della campagna abbonamenti che si preannuncia fallimentare. Il Torino ha bisogno di una presidenza seria ed appassionata ai colori granata. Cairo cosa aspetta a vendere????

  6. OGGI sarebbe così:

    TORINO (3-5-2): Sirigu; IZZO, BREMER, N’Koulou; De Silvestri, Baselli, MEITE’, Rincon, Ansaldi; Iago Falque, Belotti. All. Mazzarri 

    A disposizione: Ichazo, Rosati, Moretti, Ljanco, Bonifazi, Berenguer, Ferigra, Adopo, Konè, Obi, Acquah, Lukic, Edera, Parigini, Aramu, Ljajic, Niang, Damascan, Butic.

    E’ evidente che è tutto provvisorio, manca almeno un altro esterno e uno o due centrocampisti, qualcuno della lista certamente partirà e vedremo soprattutto CHI ed eventualmente COME sarà sostituito. Non sempre hanno toppato, Ansaldi al posto di Zappacosta con l’ottimo campionato di De Silvestri non è andata così male. La rosa naturalmente non è in grado di competere sulla carta per le prime 5 posizioni, ma non è affatto così brutta (lasciate perdere gli strisciati, Napoli, Roma, Lazio e Inter). Ovvio che il restante mese di mercato probabilmente farà la differenza se arrivare 6/7 o nuovamente 9/10, ma avrei senz’altro più fiducia di voi nella concretezza di Mazzarri, ora che può impostare l’intera stagione. Vediamo…

  7. Corti,

    I problemi grossi dello scorso anno sono ancora tutti li’. Mancano:

    1) gli esterni: col 3-5-2 ne servono due per fascia attualmente abbiamo un Ansaldi che potrebbe giocare sia a sinistra che a destra (manon si puo’ pretendere un rendimento costante se lo si butta a destra o a sinistra alla bisona…), De Silvestri e forse un Berenguer riciclato nel ruolo.

    2) Almeno un centrocampista di livello, due se ci saranno partenze (Aquah? Obi? Baselli?)

    3) La seconda punta (vera) ed il vice-Belotti. Damascan attualmente non e’ un’alternativa credibile

  8. pregando che il gallo torni quello di due anni fa e senza infortuni altrimenti avremo Niang punta centrale,  stesso discorso x il portiere, un centrocampo mediocre lo abbiamo visto con mazzarri lo scorso anno con tutti gli effettivi soffrire con tutti, di che kazzo stiamo parlando……poi e’ la sfiga…il var….gli infortuni….ancora a difenderlo…..speriamo almeno che qualche pollo voglia prenderci Niang (e poi si vanta di aver speso)

  9. Berenguer non è un riciclato del ruolo, a Osasuna giocava terzino, e credo che il 3-5-2 sia perfetto per lui. D’accordo sul resto, anche se c’è da capire il destino di Niang e Ljajic, altrimenti entrambi sarebbero arruolabilissimi. Io preferirei che Niang andasse in Francia recuperando l’investimento su di lui e rimettendolo su qualcuno più gradito a tutti.

  10. Niang come punta centrale ha giocato le sue partite migliori con noi, comunque indispettiva anche me vederlo ciondolare. Ma non dimentico Edera, che nei momenti in cui bisogna attaccare può fare l’esterno. Nei giorni scorsi ho letto di un francese del Montpellier, tale Roussilion, come possibile terzino sinistro.

  11. Berenguer ha all’attivo ben 29 presenze nella Liga (non tutte da titolare e non tutte come terzino). Fra l’altro il Torino lo ha preso per fare l’esterno. Forse Petrachi ha avuto un abbaglio e con il senno del poi gli e’ andata bene. Sui terzini tante voci ma per ora solo fumo…

    Niang ha fatto si e no 3 partite decenti con il Torino. Francamente non lo vedo con Belotti e spero che il Nizza lo prenda (direttissimo Alessandria-Nizza senza fermate).

  12. Ok ha ragione Cairo siamo forti e abbiamo alternative all altezza….tutto ok….dobbiamo solo smettere di brontolare noi che non capiamo un kazzo di calcio…….per me Niang e’ un brocco colossale e Berenguer un buon panchinaro….abbiamo il presidente che ci meritiamo

  13. Ciao Dalla …..siamo alle solite discussioni estive ….chi ad agosto non vede una rosa competitiva e bollato come esaurito cronico spalamer.da …i pro lo scorso anno e DJ tra questi ci davano da Champions non da EL ………con la rosa attuale non vedo grandi prospettive e proprio leggendo ad esempio Corti me ne rendo sempre più conto
    Siamo ai soliti ” vedremo” Niang potrebbe, Berenguer potrebbe se questo si dimostra all’ altezza se quello cresce …….
    Ma una squadra fatta con coerenza e criterio mai vero ??

  14. ci son aziende interessate al toro,lui ha paura e fara’ di tutto per tacitare le cose,alla sua maniera certo,tenendo conto della sua moralita’ e del suo coraggio umano..

  15. “Caro Mauro, mi fa molto piacere ricevere i tuoi commenti ai miei scritti, che sono sempre molto mirati e circonstaziati. Il tuo obiettivo è Cairo, e come te tanti altri cuori granata. Che il Presidente sia molto prudente, per usare un eufemismo, è sotto gli occhi di tutti, che il Toro potrebbe avere una squadra più competitiva, è altrettanto vero, se solo la campagna acquisti fosse più “aggressiva”. E tuttavia, caro Mauro, lasciami dire che nutro seri dubbi sulla possibilità che il nostro Toro possa finire in mani più generose, qualora Cairo decidesse di vendere. E questo perché la piazza di Torino, con una presenza così forte ed ingombrante che sta dall’altra parte, non credo che sia molto appetibile. Tanto più oggi; leggo che alcuni si mettono in fila fin dalle prime ore del mattino per sottoscrivere l’abbonamento che è aumentato “solo” del 30%. Lasciamo che il calcio mercato abbia termine e poi traiamo le nostre conclusioni.

    Un caro saluto, Mauro e buona giornata.

    Franco Venchi”

  16. che poi a dirla tutta reputo Brevi meglio di rincon e se avessimo darmian e zappa saremmo un po piu tranquilli, ovvio che avremo la tranquillità quando cairo se ne andrà o quando lo beccheranno con le manio nel sacco, tanto è recidivo non credo si sia santificato.

  17. abbiamo la stessa formazione dell’anno scorso, con un paio di scommesse che pareggiano le vendite, la competività la vedono solo i tuoi occhi di dipendente.

  18. Nel caso qualcuno fosse veramente interessato al Toro dovrebbe semplicemente renderlo pubblico : tutti i giochetti del nano verrebbero svelati.

  19. Ciao Franco
    Mi fa piacere leggere la tua risposta , ma con spirito critico posso solo notare che non sei entrato nel merito delle mie parole ….
    Non critico Cairo a prescindere , lo critico sullo sistematico uso della menzogna e dei proclami sul nulla che hanno oramai una sostanza storica di 13 anni .
    I Gobbi ci sono da SEMPRE la ” famiglia ce da sempre non attacchiamoci ai soliti luoghi comuni , preferirei leggere un virgolettato di Cairo con scritto..,Non voglio investire , non posso investire questo è il massimo che posso o voglio fare , invece che ” il miglior Toro degli ultimi 40 anni” o altri proclami che sanno solo di presa in giro .
    Non ti chiedi mai perché nelle sue aziende editoriali o di TV non lesina denari per mettere in campo Top Player della comunicazione o dell’ informazione e questo non succede mai con il Toro ?? O forse lo ritieni un pensiero troppo banale ?
    Ciao Franco B giornata
    Mauro

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui