Una petizione che fa il solletico a Cairo, ma che invece dovrebbe farlo riflettere

0
45

Sharing is caring!

Una petizione che fa il solletico a Cairo, ma che invece dovrebbe farlo riflettere

2500 le adesioni sul web di gente granata che chiede un passo indietro al Presidente. La lettera di intenti di questi temerari, uscita qualche settimana fa su fb, è condivisibile nella parte di critica presidenziale, tante plusvalenze che hanno ripagato ampiamente gli investimenti fatti, plusvalenza scelta di vita. Assolutamente giustificabile là dove si parla di poca affezione granata di Urbano. Non lo è assolutamente quando si chiede a Cairo di vendere per una manciata di euro, gli stessi spesi nel 2005. No dai, questo no. Se Cairo e il suo staff hanno messo in organico Belotti, che oggi vale tra i 40 e 50 milioni di euro, gli va riconosciuto un merito. Così per Iago, Baselli, Sirigu, N’Koulou, ecc… oggi per avvicinare Cairo ci vogliono 100 milioni non trattabili. Meglio anche per noi, ci evitiamo il solito “ciuculaté” di Testona, che poi alla fine… “è meglio la serie D”…che dopo tre partite sei sparito. No è meglio Torino-Inter il 19 agosto credetemi. Detto ciò 2500 persone spinte dalla passione, che nella calura di luglio, magari poco prima delle ferie, si muovono per sostenere la causa dovrebbe far riflettere il presidente. Siamo andati avanti per un anno dicendo che questa non era la squadra di Mazzarri, perché costruita male da Miha, ora si parte praticamente con gli stessi uomini. Izzo darà una mano in difesa, ma manca un esterno. Il francese ex Monaco porterà polmoni e inserimenti a metà campo ma non basta. Urbano ieri ha esaltato l’attacco che però ad oggi, a bocce ferme, è lo stesso dello scorso anno. Ovvio sperando in un Gallo più tosto, in un Edera con un anno in più e finalmente determinante. Tutto da verificare Damascan che però qualche segnale di avvistamento alla porta lo sta dando. Poi mi fermo qui, su Niang ho già consumato tutti i bonus lo scorso anno, Adem non mi convince anche se la passata stagione ha spesso salvato Mazzarri, ma pare davvero quello più fuori dai pensieri del tecnico toscano. Insomma non è solo questione di nomi, abile come sempre ieri Urbano a riversare su Ronaldo tutto il malumore granata. Non è così, saremmo dei pazzi a pensarla così. Ci vuole un terzino di qualità, giovane e sano. Ansaldi e Lollo sono ottimi professionisti con qualche acciacco però. Datemi Laxalt e una punta che permetta di variare un po’ moduli e uomini là davanti. Uno stimolo anche per chi oggi si sente innamovibile. Che senso ha trattenere Niang? Se davvero il Nizza si è fatto avanti, parliamone. Un inizio di campionato oggettivamente difficile può esacerbare gli animi, non basta dire che quest’anno si parte a fari spenti, bisogna chiudere il mercato per una volta per migliorare la squadra e non cercando solo il profitto. 2500 contestatori non sono tantissimi. Ma se il vento spinge forte allora possono diventare un problema. Urbano è ora di scommettere sul Toro, si può far plusvalenza anche aumentando i ricavi, frutto di una stagione finalmente all’altezza. Non basta la pappina quest’anno vogliamo almeno un paio di sbronze. (ma chi l’ha pensata questa campagna?)

1 commento

  1. Il fatto di avere la stessa squadra dello scorso anno la dice lunga. Le balle propinate da Cairo non reggono più (49 milioni spesi… Da quando in qua si mettono assieme i costi fi due campagne acquisti? E i ricavi dove sono finiti?). È ora che passi la mano.

  2. 3274 al momento 🙂 ….. Ma non è questo il punto. Il punto è che manifestare il proprio malcontento è lecito, è legittimo ed è anche apprezzabile che avvenga correttamente e senza esagerazioni e/o violenze, ci mancherebbe, ma è sbagliato nei tempi! Come temevo infatti qualcuno (ovviamente..) fra i sostenitori della bontà dell’iniziativa gridano già VITTORIA!  per via del fatto che sulla carta stampata siano usciti nomi associati al calciomarket del Toro, come se fosse merito della petizione! Peraltro sappiamo bene, o dovremmo saperlo, che leggere tanti nomi è diverso dal ritrovare giocatori sotto contratto, però alle volte basta davvero poco per accontentarsi…..ed allora eccoVi accontentati da 3274 firme…..

  3. Beh sai, il fantamercato, come l’hai definito, non è ancora chiuso, e se e quando lo sarà non mi soddisferà lo dirò chiaramente come ho sempre fatto..

    Sulla questione del farmi andare bene cairo, ho già detto molto sia in passato che anche di recente e non ho più voglia di ripetermi, però in quanto a farsi andar bene le cose direi che noi Italiani che siamo ancora in Italia potremmo insegnare a tutti quanti, no 🙂 ? Viceversa ce ne saremmo già dovuti andare altrove, pertanto le tue illazioni mi lasciano indifferente fratello 🙂  ….

    FV♥G !!

  4. Intanto, la Lazio prende Correa e Badej, la Samp riprende Obiang (allo stesso prezzo, se non qualcosa meno di Meitè), mentre da noi sembra fatta per Krunic… Dovrà pur finire prima o poi…

  5. Dai libri contabili una societa che fa capo a Cairo Communication si occupa della pubblicita´allo stadio e presumo anche per la campagna abbonamenti. Ma nessuno ha notato l´assurdita´del tema di quest´anno? “pappine allo stadio”! Ma cos´e´? una pubblicita´ dei biscotti Plasmon? O una del latte in polvere? Sono basito! Ho trovato solo ora il tempo di commentare la foto della campagna abbonamenti. E´cosi´ridicola! Ma quelli della Cairo Communnication sono fuori di testa? Ma che senso ha ” Pappina nel sette” con la foto di un bebe´? Dovrebbe rappresentare il valori del Toro e invogliare la gente ad abbonarsi? Non ho parole. Possibile che qui nel sito e in giro a Torino nessuno ha notato il fatto? E i gobbi festeggiano Ronaldo. Queato la dice lunga su cosa Cairo conosca dei valori del Toro. Siamo ridicoli! Non ho proprio parole!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui