Toro un altro Mamma Cairo sfortunato

0
105

Sharing is caring!

 

Dopo la semifinale di ieri, persa dal Toro per 2 a 3 contro il Milan, si è presentato ai microfoni dei giornalisti un Urbano Cairo giustamente insoddisfatto e deluso e come si può biasimarlo. Il suo Toro Primavera non è mai riuscito a vincere questo trofeo.
Conquistato invece da tutte le altre tre squadre partecipanti: la Juve nella prima edizione del Memorial Mamma Cairo nel 2013, il Milan nel 2016 e l’Inter nel 2014, 2015 e nella scorsa edizione.


Ieri Toro e Milan sono scese in campo con una evidente voglia di vincere e onorare questo torneo che, negli anni, ha assunto un importante valore ed è diventato un ottimo trampolino di lancio per molti giovani (già più di sessanta).
La partita si è sbloccata al 17’ con un goal del granata Kone, giocatore che sta avendo un incisivo percorso di crescita già dallo scorso campionato Primavera, passando per il ritiro a Bormio con la prima squadra, per arrivare al presente… e speriamo che il cammino di questo giovane talento, umile e devoto al lavoro, continui così perché il ragazzo è sulla strada giusta. Come tanti altri giovani giocatori che stanno crescendo molto bene nel vivaio granata, come anche Adopo, Millico o Ferigra che ha impressionato positivamente Walter Mazzarri, per fare alcuni esempi. Purtroppo il pareggio del Milan è arrivato pochi minuti dal 1 a 0 siglato dal numero 10 granata, con un goal di Haidara.
Milan che è stato bravo a portarsi in vantaggio nel secondo tempo con goal di Capanni. Poi i granata al 89’ sono riusciti a trovare il pareggio con goal su rigore di Djoloulou, un altro giovane che mi ha impressionato positivamente. La sua presenza ha avuto subito un impatto positivo sulla partita, mettendo in campo tutta la sua voglia di giocare e grinta, segnando un rigore molto importante. Rigore che poi è risultato inutile dato che, nei minuti di recupero, Olzer ha portato i rossoneri alla vittoria per 2 a 3 con un bellissimo calcio di punizione.
Non si possono non sottolineare una clamorosa occasione sprecata da Rauti a pochi metri dalla porta e un miracolo di Soncin dopo una punizione a favore dei granata.
Toro che, nonostante il goal del 3 a 2 a partita praticamente finita, ce l’ha messa tutta e ha provato a pareggiarla.
Purtroppo i granata hanno sprecato anche l’ultima occasione su calcio di punizione, dopo il quale è arrivato il triplice fischio.
Toro che non riesce proprio a portare a casa questo torneo.
Domani l’attesa finale per il terzo e quarto posto contro la Juve sempre alle 18:30 allo Stadio Comunale “G.B. Sillano” di Quattordici (AL): forza torelli!! Saliamo sull’ultimo gradino disponibile del podio. La finale invece sarà tra Milan-Inter alle ore 21, presso lo stadio Comunale “Cesin Bosia” di Asti. Quindi domani un’ altra grande giornata di sport con in scena i derby di Torino e di Milano.
Come ha ricordato il presidente Cairo, che prova sempre a vedere il lato positivo delle cose, bisogna riconoscere che questo torneo ha sempre portato fortuna ai granata che, in questi ultimi anni, sono riusciti a vincere trofei importanti come scudetto, coppa Italia vinta lo scorso anno e supercoppa italiana. Merito del lavoro dello stesso stesso presidente, di Bava, Benedetti, Comi e Petrachi. Tutti quanti presenti ieri e facenti parte del comitato d’onore del torneo insieme ad altri personaggi illustri come mister Mazzarri, Gramellini, Chiambretti e Ventura, gradito ospite, presente ieri sera che ha assistito alla partita a fianco del presidente Cairo a bordo campo.

Quindi speriamo che questo torneo sia di buon auspicio per i nostri Torelli. Adesso però alla conquista del terzo posto al Memorial Mamma Cairo battendo i cugini.
Giovanni Goria

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui