SerieATutta: 2 giornata

0
88

Sharing is caring!

SECONDA GIORNATA

Altro Sabato, stesso Sabato. Altro giro altra corsa. L’Allianz Stadium chiama, il San Paolo risponde e Juve e Napoli volano in cima alla classifica con la sorpresa Spal. Andiamo per ordine. Nell’anticipo delle 18 una Vecchia Signora alla slava annienta la Lazio di Simone Inzaghi con i goal di Miralem Pjanic e del croato Mandzukic, lesto a ribadire in rete dopo un clamoroso errore di colui che tutti aspettavano: CR7. Tanto movimento ma poca incivisità per il fuoriclasse di Madeira che rimanda quindi l’appuntamento col goal alla trasferta del Tardini in programma la prossima giornata.

Se la Juventus sembra inarrestabile, non si dimostra da meno il Napoli. La compagine di Ancelotti dopo essere stata sotto 0-2, si sveglia e, in meno di mezz’ora fa 3-2 contro il Milan. Amaro quindi l’esordio stagionale della compagine di Rino Gattuso che si è clamorosamente addormentata cadendo sotto i copi di Zielinski al 53’ e al 67’ e di Mertens al minuto numero ottanta. Impalpabile il ritorno di Higuain a Fuorigrotta, emozionante il ritorno del Milan per Carletto. Se Juve e Napoli, in testa alla classifica sono all’ordine del giorno, di certo è una sorpresa trovarci la Spal. La squadra di Semplici fa suo il secondo derby emiliano e, dopo aver battuto il Bologna alla prima, batte il Parma con una gran girata dell’ex-granata Mirco Antenucci. Eterno il centravanti estense. Se il Milan si è addormentato, di certo non sta sveglia l’Inter. A San Siro infatti, dopo un primo tempo assolutamente di marca neroazzurra (Perisic[I] al 7’, De Vrij [I] al 32’), nel secondo tempo entra in campo tutto un altro Torino, capace in poco più di dieci minuti di riprendere (e quasi) ribaltare il risultato. Di Belotti al 56’ e di Meitè al 68’ i goal dei leoni granata. Immensa la reazione della squadra di Walter Mazzarri, revitalizzata anche dall’ingresso del possibile partente Adem Ljajic.

Dopo la prima giornata ormai sembra chiaro: se fallisce la squadra di Spalletti fallisce anche il VAR. Polemiche infatti a Cagliari dove, il Sassuolo di De Zerbi mantiene l’imbattibilità grazie a un rigore segnato da Boateng e concesso dalla tecnologia dopo ben nove minuti di recupero. 2-2 è il risultato finale della Sardegna Arena. Deludono Frosinone e Bologna che, costretti a giocare su campo neutro all’Olimpico Grande Torino, non si fanno male e non vanno oltre lo 0-0. Poco da segnalare se non l’atmosfera surreale. Il calcio è per i tifosi.

Partita dalle grandi emozioni al Franchi di Firenze, dove la squadra viola ne rifila 6 (a 1) al Chievo di mister D’Anna. Grandi emozioni per la maglia di Astori appesa nello spogliatoio viola e per l’esultanza dell’ex Tomovic che, dopo aver segnato il goal della bandiera per i suoi, mostra al cielo il numero 13 di Davide Astori. Sorprende l’Udinese di Velàzquez che trova il successo all’esordio interno, battendo 1-0 la Sampdoria di Marco Giampaolo. Decisivo il talento  Rodrigo De Paul che al minuto numero nove si mette in proprio e toglie le ragnatele dall’angolo basso della porta difesa da Emil Audero.

L’Empoli cerca conferme dopo la vittoria all’esordio, il Genoa scende in campo per onorare le vittime della tragedia del viadotto Polcevera. A Marassi, con 43 minuti di silenzio, è Genoa – Empoli. Vincono i liguri per 2 a 1 grazie alle reti dei giovani Piatek e Kouamè. Buona comunque la prova dei ragazzi di Aurelio Andreazzoli. Fa da epilogo alla giornata il Monday Night Roma – Atalanta. Un tempo a testa per le due compagini: primo tempo di marca bergamasca che, dopo essere stata sotto per il gran goal del Flaco Pastore, trova ben tre volte la via della rete con una doppietta di Rigoni e il goal di Castagne. Nel secondo tempo cambia la musica e Florenzi prima e Manolas dopo regalano un punto a Di Francesco.

La giornata si chiude con 33 goal segnati e viene da dire, ancora una volta, Ti amo campionato!

Davide De Masi

 

TABELLINO E MARCATORI:

Juventus – Lazio         2 – 0       30’ Pjanic (J); 75’ Mandzukic(J)

Napoli – Milan            3 – 2        15’ Bonaventura (M); 49’ Calabria (M); 53’, 67’ Zielinski (N); 80’ Mertens (N)

Spal – Parma               1 – 0        49’ Antenucci (S)

Cagliari – Sassuolo     2 – 2        10’ Pavoletti (C); 53’ Berardi (S); 73’ Pavoletti (C); 90+9’ Boateng (S) (r)

Fiorentina – Chievo   6 – 1         8’ Milenkovic (F), 42’ Gerson(F), 49’, 90’ Benassi (F), 71’ Chiesa (F); 76’ Tomovic (C); 90+3’ Simeone (F)

Frosinone – Bologna 0 – 0

Genoa – Empoli          2 – 1         6’ Piatek (G); 18’ Kouame (G); 90+4’ Mraz (E)

Inter – Torino             2 – 2         6’ Perisic (I); 32’ De Vrij (I); 56’ Belotti (T); 68’ Meitè (T)

Udinese – Sampdoria    1 – 0        9’ De Paul (U)

Roma – Atalanta        3 – 3         2’ Pastore (R); 19’ Castagne (A); 22’, 38’ Rigoni (A); 60’ Florenzi (R);  82’ Manolas (R)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui