Un nuovo anno alle porte per la primavera, tra conferme e volti nuovi

0
12

Sharing is caring!

Ormai ci siamo, anche il campionato primavera sta scaldando i motori, pronto a ripartire per un’altra intensa stagione: per i nostri “torelli” l’ora dell’esordio scatterà sabato 15 settembre alle ore 15 contro il Palermo.

Ci aspetta una nuova annata da seguire con attenzione e con la passione tipica di noi granata; la squadra sarà per il terzo anno consecutivo sotto la guida esperta di Federico Coppitelli, a cui spetterà il compito non facile di migliorare il cammino dello scorso campionato, stoppato nei play-off per mano della Fiorentina.

Passiamo ora a un’analisi maggiormente nei dettagli della rosa: in primo luogo bisogna sottolineare le perdite (per raggiunto limite d’età) di alcuni elementi chiave, fondamentali per la conquista dell’ultima Coppa Italia, come il roccioso difensore Alessandro Buongiorno, l’ex capitano e perno del centrocampo Antonio d’Alena e il bomber croato Karlo Butic, secondo solo a Musa Barrow dell’Atalanta per goal segnati nel torneo scorso.

Le conferme sono nomi come Gilli, Rauti, Adopo, De Angelis e Millico, già protagonisti in primavera lo scorso anno e pronti a diventare i veri punti di forza del gruppo; in secondo luogo, il mercato estivo ha portato nel capoluogo torinese nomi interessanti e da cui ci si aspetta    molto: la mezzala di origine croate Emil Murati (proveniente dal Milan), classe 2000 con qualità e grinta, dotato anche di un buon tiro da fuori; il centrocampista rumeno dal mancino raffinato Mihael Onişa (proveniente dalla Virtus Entella), classe 2000 che non deve far rimpiangere D’Alena e per farlo dovrà dare mostra della sua qualità fisica anche in fase di interdizione; l’ivoriano Frank Djoulou (proveniente dall’Udinese), attaccante classe 1999 rapido e capace di far segnare i compagni, il quale deve però migliorare alcuni atteggiamenti comportamentali troppo aggressivi.

PORTIERI: il titolare designato è il nazionale under 18 Luca Gemello, mentre è da notare l’innesto dal sassuolo del classe 2000 Fasolino, che si affiancherà come riserva al 2001 Lewis.

DIFENSORI: ottimo acquisto quello di Perazzolo (2000) dall’Hellas Verona, mentre la questione che tiene banco è il dubbio sulla frequenza con la quale il talentuoso Erik Ferigra (1999) verrà convocato da Mazzarri in prima squadra; dal settore giovanile salgono Ambrogio e Potop (2000) insieme a Enrici (2001),che si è fatto notare per qualità negli under 17. In conclusione saranno due pedine di spicco Gilli (2000), che ha partecipato a Bormio al ritiro della prima squadra e il terzino sinistro maliano Samake (2000).

CENTROCAMPISTI: le certezze di mister Coppitelli sono i 2000 Adopo, De Angelis e Kone, mentre Cuoco (2000) rappresenta una delle scommesse insieme a un altro 2000, Sammartino (proveniente dal Fossano), che deve però crescere.

La sorpresa può essere Mattia Sandri (2001), da sempre nel giro delle nazionali giovanili, mentre ci sono molte aspettative per i nuovi acquisti Murati e Onişa (di cui abbiamo parlato in precedenza).

ATTACCANTI: perso il senso del goal di Butic, i punti saldi saranno Rauti e Millico, insieme ai 1999 Djoulou e Damascan (il moldavo se non sarà utilizzato in prima squadra). Coppitelli spera nel pieno recupero di Gonella (2000), reduce da un’operazione al ginocchio e inoltre gli occhi saranno puntati anche sul talentuoso Moreo (2001), trascinatore dell’under 17 che ha attirato sirene inglesi in estate (su tutti il Wolverhampton).

Insomma, una stagione tutta da vivere a fianco dei nostri sempre grintosi “torelli”, augurandoci che lo stadio Filadelfia unito al sostegno sempre caloroso dei nostri tifosi possa essere una spinta in più per la squadra, che ha come obiettivo stagionale quello di ritagliarsi un ruolo da protagonista ai vertici del campionato primavera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui