Plus-valenze, Minus-valenze e conti della serva……

35
111

Sharing is caring!

Approfitto della pausa del campionato per fare nuovamente chiarezza su un punto che ho visto in passato ha generato un po di confusione (per essere generosi): se un presidente compra un giocatore (mettiamo Ljajic..) diciamo a 9 Milioni€ con un contratto di 4 anni, eppoi viene venduto dopo 2 anni a 8 Milioni€, ci ha rimesso? Ha fatto una Minus-valenza? 

Prendendo spunto da un articolo comparso l’anno scorso su siti specializzati, quello che risulta chiaro a chi di noi ha studiato ragioneria a scuola oppure Economia e Commercio all’Università oppure semplicemente si occupa di Amministrazione Aziendale per lavoro è che esiste una voce in un bilancio di qualsiasi Azienda (anche quelle calcistiche..) che si chiama ammortamento……. L’ammortamento dei cespiti “tradizionali” trattano di Computers, scrivanie e arredi in generale per finire alle auto….. Nel calcio i cespiti sono i giocatori, e l’ammortamento di un giocatore viene calcolato dividendo la cifra che si è spesa per acquistarlo per la durata del contratto, cioè nell’esempio di Ljajic: 8/4= 2 Milioni€/anno, questo è il costo di ammortamento di Ljajic…. Nel caso dell’esempio, avendo ceduto Ljajic dopo 2 anni, con un residuo di ammortamento di 4 Milioni€, a 8 Milioni€, non si può parlare di minus-valenza ma di plus-valenza…..

Non sempre si deve credere a quelli che strillano forte dicendo che la gestione del Torino di Cairo è fallimentare, che non capisce nulla neanche si economia e che per di più sbaglia 6 giocatori su 7 comprandoli a tanto e rivendendoli a poco 🙂 , si deve imparare a ragionare con la propria testa e all’occorrenza informarsi meglio, oppure leggere i commenti che riportano le parole di gente più esperta, anche se magari può non piacere…..

35 Commenti

  1. ti sento un po in contradizione…..

    Bisogna imparare e ragionare con la propria testa e ascoltare i più esperti…..mah…preferisco la prima come faccio di solito….nella mia di esperienze troppe volte ascoltando alla fine mi sono accorto che volevano fotte.rmi………specialmente poi se quegli esperti lavorano per il “padrone”….!!!!

    Comunque sia….un articolo senza sostanza , senza nesso e senza una logica ……….giornata noiosa….?????????

  2. @mauro.re, so che è difficile per te leggere con attenzione quello che scrivo, però provaci, dai! Se ti sforzi riesci a vedere che c’è un  “oppure” che, se letto (e capito…) cambia il senso che Tu invece erroneamente dai al testo! Te la faccio più semplice, guarda:

    Tempo fa uno (non ricordo chi…) ha postato un link ad un sito creato da uno che odia talmente tanto Cairo che ha fatto su tutta una pagina piena piena di cifre riferite a quanto erano stati pagati i calciatori da Cairo e quanto erano poi stati venduti solo per dire che ha sbagliato anche come affarista, in quanto comprare a 9 e vendere a 8 è fare una minusvalenza…. e molti qui a fargli i complimenti per aver scovato sto sito dove finalmente c’era chi le cantava al capo! Beh, l’ignoranza è dilagante ed anche contagiosa, però SOLO se sa si vuole prendere così com’è, SENZA appunto ragionare con la propria testa (possibile che NESSUNO se ne sia MAI accorto in tutti questi anni? Possibile che TUTTI I GIORNALISTI D’ITALIA siano “pagati” da Cairo per mentire anche su queste cose?) OPPURE basta informarsi da soli OPPURE prendere per buoni i pareri/commenti di chi ne sa più di Te…..

  3. Sulla giornata invece direi che è andata alla grande, come sempre da 4 anni a questa parte, cioè da quando sono sopravvissuto all’intervento 🙂 ….. Comunque grazie per il pensiero 🙂 ….

  4. Quindi, secondo te, se una Società prende il fenomeno X, 22 anni per 80 milioni e gli fa un contratto di 5 anni, ed alla fine del terzo anno, magari dopo aver realizzato 30 gol a stagione, questo vuole andare ad un’altra Società perché lo paga di più, e la Società proprietaria, invece di magari venderlo a 150-200 milioni, lo svende, a 25 anni, a 50 milioni, questa Società, ha cmq realizzato una plusvalenza di 2 milioni?
    Sono due righe perplesso…

  5. Come scritto da Calcio e Finanza ……..in un articolo di un giornalista economico che collabora e scrive anche sul Sole 24 in 13 anni Cairo ha fatto solo grandi guadagni con il Toro…..tutto il resto è aria fritta….e non sono parole ma numeri e resoconti….

    Sul fatto dei giornalisti collusi beh quando possiedi la 3/4 dell’editoria nazionale pochi si mettono contro se vuoi lavorare , fanno interviste e non serve mentire basta non contraddire un eventuale fake che spara il mentitore….

    Nella sua ultima intervista a Radio dj :

    Aina lo seguivamo gia lo scorso anno ma Conte lo blocco per tenerlo in rosa al Chealse…..

    Nulla di più falso, Aina all’arrivo di Conte era gia passato in prestito all Hull City , ma nessun giornalista gli ha detto kazzo dici…….è falso   !!!!!!!!!! piccole cose ma che danno grandi segnali sull’onesta di questo omuncolo

  6. E comunque penso che ad un qualsiasi tifoso normale non frega un kazzo di quanti soldi faccia Cairo………

    Costruisca una squadra vincente , che possa competere con la medio alta classifica e poi che faccia i soldi che vuole a me non me ne frega nulla…..!!!!

     

    è chiaro il concetto….???

  7. @toro71, che ragionamento è il tuo? Teorico/ipotetico oppure concreto? Non capisco, Ti riferisci a qualcuno del Toro in particolare o stai solo cercando dei pretesti per andare ad un contraddittorio ?

  8. @mauro.re, è sicuro che quello che dovrebbe importare ad un tifoso normale sia solo il risultato finale/sportivo, ma anni qui ci mostrano che i tifosi normali non ci sono, dato che una volta si travestono da ragionieri, un’altra da commissari tecnici/allenatori, un’altra ancora da Direttori Sportivi e spessissimo da troll 🙂 ….

  9. si travestono perché da noi non succede mai nulla che possa accendere entusiasmo….e neppure speranze

    pensi che ad un tifoso delle mer.de importi delle sue plusvalenze o minus….???????

  10. Cairo dal Toro non ha preso un Cent; a dirlo sono i bilanci pubblicati.
    A risanato i conti in cinque anni, che erano traballanti, adesso cominciano di nuovo a preoccupare, se acquisti Zaza e Soriano ha 28 anni non fai affari per plusvalenze.
    Se hai 45 ml di ingaggi (mazzarri compreso) solo per la prima squadra cominci a mettere a rischio i conti; la viola paga 38,1 con un fatturato da 100 ml noi invece siamo a 70.
    Dire a Cairo braccino è da idioti.

  11. Ognuno pensi ai conti che vuole. Il tifoso può e deve manifestare il proprio pensiero. Ognuno la pensi come vuole su Cairo. Se il Toro torna ad essere un protagonista del campionato, ebbene, si riempia Cairo le tasche di palanche sonanti. Personalmente, credo che applicare al calcio le regole poste alla base dell’economia aziendale e come pensare di mettere un paio di jeans a un millepiedi…

  12. Ricordo che nel 2019 daremo 4 ml all’inter per Ansaldi e riscatteremo Soriano ( se rende) per 14 ml.
    Il Toro non punta più ragazzi giovani e semiscommesse, ma gli acquisti di Nkolou, Izzo, Rincon, Zaza, Ansaldi, Soriano certificano una linea aziendale ambiziosa e di alto rango.
    Ricordo che su questi giocatori tutti oltre 26 anni Cairo ha già speso 42 ml e altri 14 pronti per Soriano.

  13. Tecnicamente ha ragione Bertu ed anche Toro71.
    Esistono il conto capitale e il conto esercizio da una parte, che confermo sono gestito più o meno come ha detto Bertu; l’esempio Ljajic è corretto perché il conto capitale gestisce investimenti e relativi ammortamenti, quindi non si considerano gli ingaggi, che vanno sul conto esercizio (volgarmente le spese).
    Però anche Toro71 ha ragione, perché non esiste solo la gestione economica dei contratti nel calcio (ricordiamoci che sono società sportive), ma anche investimenti a lungo termine per il raggiungimento di obiettivi sportivi, che a loro volta producono introiti di premi, pubblicità, marketing ecc.
    Quindi la gestione dei calciatori in genere e la società è più complessa del mero conto delle compravendite e spese.
    In tutto ciò faccio due considerazioni:
    1 – Cairo è tutt’altro che inesperto economicamente e sa benissimo come gestire la società sia in termini economici, che molto probabilmente in termini sportivi.
    2 – proprio in considerazione Delle capacità di Cairo attenti a dire che non ha preso un soldo, perché Cairo non lo conosceva nessuno prima del Toro, tranne chi bazzicava in finanza area media, ma ora tutti sanno chi è, gode di stima e massima fiducia imprenditoriale, che gli ha permesso di ottenere progetti a costo praticamente zero con La7 ed RCS. Tutto questo sommato al Torino in utile dal 2011/12 e ad un enorme ritorno pubblicitario è un gran ricavo economico, specie per un uomo come il presidente che fa della pubblicità il suo pane quotidiano.

    Comunque dopo 13 anni finalmente abbiamo un mercato discreto e forse Cairo ha deciso di gestire un rischio sportivo maggiore (prima era prossimo allo zero) e quindi investire per l’Europa.
    Il tempo ci darà risposte.
    FVCG

  14. Sei un FALSO senza un minimo di dignità………
    Il fatturato Torino fc 2017 e di oltre 100ml ( non 70 come scrivi) con un utile netto di 37 ml ( praticamente quello investito nel 2018 )
    MENTITORE SERIALE …………VERGOGNATI
    @Bertu , sono questi i personaggi che citi a cui dovremmo dare credito ??

  15. Invito tutti i “fratelli ” ad andare su CALCIO E FINANZA e cliccare su ” bilancio 2017 torinofc” …………….
    Per smentire questo personaggio indecente !!!! ………..e tutto molto dettagliato nell’ articolo

  16. E una considerazione per la REDAZIONE :
    Invece che costantemente minacciare chi reagisce alle provocazioni con un sacrosanto vaff, sarebbe meglio a mio parere fare pulizia di questi personaggi ( Stuppillo) che nulla anno a che fare con il Toro, se non l intento di provocare e mettere zizzania tra di Noi ………..

  17. Mauro, come vedi la Redazione ha prontamente messo l’articolo di Calcio e finanza da te citato. Quindi complimenti alla Redazione 🙂

  18. @mauro.re, non necessariamente SI DEVE dare credito a persone come me o @stuppiello, per carità, però manco leggere e capire ciò che si vuole e sbandierarlo come verità assoluta, per di più insultando gli altri! Nell’articolo che TU STESSO hai citato infatti, SE SI LEGGE BENE, si evince quanto segue:

    In particolare, le plusvalenze hanno portato 71,2 milioni di euro (10 milioni nel 2016): gli affari principali quelli relativi alle cessioni di Maksimovic (plusvalenza di 18,6 milioni), Bruno Peres (11,3), Martinez (2,9), Zappacosta (21,8), Benassi (9,6), Jansson (3,3), Gaston Silva (0,7) e Tachtsidis (0,9), oltre ad un milione incassato come premio di rendimento per Matteo Darmian. Al netto delle plusvalenze, il valore della produzione è salito comunque del 13% passando da 66,4 a 75,2 milioni di euro, per effetto principalmente dell’aumento dei ricavi da diritti tv (+14%), dei proventi commerciali (+6%) e dei ricavi per cessione temporanee calciatori, al netto di un leggero calo dei ricavi da stadio (da 5,1 a 4,9 milioni)

    Quindi da una parte è giusto dire che il fatturato del Toro è andato oltre i 100Milioni€ (146, 4 Milioni€ secondo appunto l’articolo, che è di Maggio di quest’anno fra l’altro, quindi molto recente…) però dice anche che questo BOOM di fatturato è figlio di cessioni eccellenti (leggi plusvlenze) che quest’anno NON CI SONO STATE, anzi! @stuppiello da parte Sua non fa altro che evidenziare questo: Cairo/il Toro MAI in passato come quest’anno ha fatto un discorso inverso, acquistando quasi tutti giocatori affermati e pagandoli anche parecchio, senza peraltro cedere nessun pezzo pregiato che facesse da contrappeso sulla bilancia spese-ricavi, quindi torneremo presumibilmente ad una situazione tipo quella del 2016: 75/80 Milioni€…..

    Cairo ha fatto bene? Cairo ha fatto male? Cairo doveva fare diversamente, bilanciando fra entrate-uscite? Vedremo, come al solito sarà poi il campionato, con la classifica finale, a dire CHI ha avuto ragione…. Per avere un giro di fatturato stabilmente alto (oltre i 100Milioni€ per intenderci…) SENZA dover ricorrere alle plusvalenze (cioè comprare a poco e rivendere a molto, quindi scommettere su giovani sconosciuti) i club DEVONO avere altre entrate CERTE: dagli abbonamenti, che però incidono MENO del 5% nel migliore dei casi nel totale dei ricavi, al merchandising (in alcuni club questo fatturato incide anche oltre il 25%…) all’aumento dei diritti TV per finire alla riduzione dei costi, tra cui le spese per affitti vari degli impianti come stadi e centri sportivi (ecco perché avere lo stadio di proprietà è importante, così come lo è avere un centro come il Robaldo..)…

  19. @karma, verissimo ciò che dici a proposito del pensarla come si vuole, però di base ci deve essere uniformità di informazione: bisogna sapere come stanno le cose, dopodiché sta ad ognuno di noi decidere se vedere pieno a metà oppure vuoto a metà un bicchiere che è evidente che è a metà, altrimenti sarebbe un po come barare, non credi? Oppure, per dirla come fai tu, giocare a tennis conto un non vedente….

  20. Bertu il tuo amico ha scritto ….il Toro fattura 70 mentre la Viola 100 ..questo è quello che passa ed è FALSO …..il resto che scrivi problema tuo

  21. @wgranata76, è evidente che essere un Presidente di un club di calcio oggi in Italia è un veicolo pubblicitario ENORME, oltretutto poi se questo club è un club vincente, oppure con un blasone storico, oppure ha avuto un recente passato importante, un po meno se il club naviga in posizioni marginali o di anonimato….Cairo quindi ha tratto il Suo beneficio maggiore proprio da quest’aspetto del calcio Italiano: la visibilità….Poi dirti che sicuramente è stato per questo che è arrivato ad essere proprietario della La7 o dell’RCS onestamente non lo so (a differenza invece di chi lo afferma con certezza assoluta), quello che posso dire e che mi vede d’accordo con Te è che PRIMA del 2005 quasi nessuno lo conosceva mentre invece ORA è molto molto più conosciuto sia in Italia che all’estero….. Fatto salvo che non tutti i Presidenti di società di calcio hanno come obiettivo la notorietà (alcuni hanno interessi puramente economici ad esempio, ma di questi in passato se n’è occupata la magistratura e la Federazione, vedremo se anche al presente sarà così…) diciamo che per un imprenditore come Lui, che ha fatto della Pubblicità il Suo cavallo di battaglia questa cosa è tanta tanta roba 🙂 !!

    L’augurio di tutti noi è che oltre al raggiungimento dei SUOI obiettivi personali porti il Torino a raggiungere ANCHE obiettivi sportivi duraturi, quali la permanenza stabile in competizioni Europee ad esempio oltre che a giocarsela stabilmente sia in campionato che in Coppa Italia…

  22. @Bertu non so perché il rispondi a funsiuna nen..
    Io affermo che Cairo è riuscito sicuramente anche grazie al Toro a prendere La7 ed RCS, ma non che ci sarebbe riuscito altrimenti. In sostanza il Toro è stato un acceleratore e facilitatore per quegli obbiettivi.
    In finanza, diversamente da quanto si pensi, i soldi contano fino ad un certo punto ed invece contano di più stima imprenditoriale, referenze di progetti precedenti e contatti, tutte cose che col Torino Cairo ha abilmente e meritatamente creato. Il Toro era fallito ed ha un blasone importante, una piazza difficile, un percorso imprenditoriale impegnativo perché il calcio è difficilissimo, ma lui ha saputo far quadrare i conti e comunque creare stabilità. Questa referenza è di prim’ordine. Inoltre nel mondo del calcio ha moltissimi contatti imprenditoriali e politici, che sicuramente hanno creato una base forte per avere molta stima. Credo anche che non sia un caso che il nostro presidente non si esponga mai direttamente contro lega e altri presidenti, proprio per arguzia da manager.
    La7 ed RCS sono state praticamente comprate gratis, ma con un grande e promettente progetto manageriale ed economico, che è stato approvato e sponsorizzato proprio in virtù di quelle basi poste da Cairo tramite il Toro.
    Poi ripeto, se oggi Cairo ha deciso di rischiare un 10-15% in più puntando a fare grande il Toro ed ottenere risultati sportivi oltre che contabili, ben venga.
    Il tempo ci darà risposte, incrociamo le dita e FVCG.

  23. Wgranata76,  concordo con Te quando dici che aver preso il Toro per la Sua visibilità è stata una mossa astuta, che sicuramente ha contribuito e facilitato Cairo ad essere introdotto in determinati ambienti e nel raggiungimento di importanti traguardi imprenditoriali….Di fatto c’è che a differenza di alcuni altri Presidenti, che già avevano MOLTO di Loro (vedi i casi di Agnelli, Della Valle, De Laurentis…) e di altri ancora che non amano le luci della ribalta o l’interesse dei Madia (Percassi, Squinzi….) il nostro Cairo ha sfruttato in pieno e consapevolmente tutto ciò che sarebbe derivato dall’aver acquisito un club come il Toro… Leggendo l’interesse di Berlusconi e Galliani per il Monza Calcio (e Loro motivazioni) chissà se un domani, raggiunti gli obiettivi personali, anche Cairo cederà il Torino Calcio ad altri e “magari” comprerà l’Alessandria, oppure creerà un club tutto suo, La Cairese FC, così che in tanti si metteranno l’animo (bellicoso..) in pace 🙂 !!!

  24. Ce una sottile ma sostanziosa differenza tra Cairo , Della Valle , Delay e Percassi e Squiinzi i primi 3 hanno preso società fallite a costo Zero i secondi 2 hanno investito del loro ,,,,,,,,,,,,,,,,,NOTEVOLE differenza

  25. Beh, le differenze sono ANCHE quelle, ed anche ALTRE in effetti, se vai a vedere bene… Percassi e Squinzi (ma anche altri, come Zamparini, Cellino…) hanno investito in società UNICHE nel Loro territorio, mica si sono ritrovati a dover dividere la scena con cugini ingombranti, potenti, corrotti e dopati e con le mani in pasta un po’ ovunque 🙂 ! Anche per un orbo è  facile essere un Re in un paese si cechi, no? Un po’ meno facile esserlo in un paese dove tutti invece vedono con 2 occhi….. Non esiste né mai esisterà un controprova che dimostri quanto un Percassi (ad esempio) potrebbe fare bene al posto di Cairo, né il contrario: quello che invece è sotto gli occhi di tutti è che ci sono stati presidenti che pur avendo investito fortune gigantesche nel calcio (Moratti, Berlusconi, Sensi….) hanno poi dovuto mollare il colpo perché se anche hanno magari vinto qualcosa alla fine chi comanda con le buone o con le cattive in Italia ce l’abbiamo come coinquilina a Torino!

  26. Cairo qualcosa guadagna dal Toro. Si prende uno stipendio di oltre 2 mil.annui per la carica di presidente. Poi prende i soldi della raccolta pubblicitaria dello Stadio gestita da Cairo Communication. Poi si prende i soldi di manutenzione e lavori vari, a stadio e Fila, fatte da societa´di sua proprieta´.  E prende anche gli interessi annui dei 60 mil. messi nel Torino FC tramite societa´finanziarie facenti capo a lui. Infine  ce´ il fatto di farsi pubblicita´grazie al Toro. Gratis. Tutto calcolato il caro Urbanetto. FVCG.

  27. Quindi @hamleto? Quindi, QUANTO guadagna di preciso? Quindi, vorresti dire che siamo tutti stupidi, noi altri che non abbiamo un club, perché potremmo guadagnare esattamente come Lui? Quindi tutti quei presidenti che sono andati a gambe all’aria erano incapaci visto che nel calcio il presidente del club guadagna, anziché rimetterci?

  28. Cairo guadagna annualmente diciamo 3-4 mil annui ad occhio e croce. Il vero guadagno e´la´pubblicita che si fa´gratis grazie al Toro. Quando rivendera´il Toro prendera´probabilmente una somma intorno ai 100 mil. Cairo rimane un abile giocatore con societa´di vario tipo. Pubblicita´, TV, editoria e calcio. Ha capacita`imprenditoriali importanti e sta´anche nei salotti giusti. Considera il Toro una´societa` e la gestisce in termini commerciali. Non sara´mai ne Moratti ne Berlusconi. E per nostra fortuna neanche Zamparini. Non andremo mai per aria. Ma dubito andremo mai oltreun 7 posto. FVCG.

  29. Voglio solo far notare che il proprietario del Torino fc con i gobbi mafiosi e dopato fa affari di continuo,vedi pubblicità loro stadio e presidenza rcs grazie a loro,non certo x altri. Con loro nei match si scansano volentieri. Direi che la presenza ovina non gli da nessun fastidio,anzi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui