Addio a Luigi Agnolin….

Ebbene sì! Raramente capita, però quando capita non si deve far finta di nulla oppure (peggio…) darlo per scontato: quando se ne va un grande uomo, bisogna rendergli merito. Luigi Agnolin, classe ’43, da Bassano del Grappa, è morto oggi a 75 anni, anziano ma non vecchio come ha scritto qualcuno…..Noi lo ricordiamo come un pezzo d’arbitro, che certo non era facile da intimidire nè tantomeno facile ad intimidirsi o a piegarsi a quella che anni dopo verrà denominata sudditanza psicologia….E noi, del Toro, lo sappiamo bene, lo abbiamo visto all’opera, per così dire, in quel derby d’andata del 27 Ottobre 1980: Causio nel primo tempo segna e irride la curva Maratona, dopodiché raddoppia Tardelli ma Agnolin (proprio Lui…) annulla la rete, fine primo tempo fra le proteste bianconere ma il meglio viene nel secondo tempo, dato che “Ciccio” Graziani  pareggia, poi Agnolin (di nuovo Lui…) non concede un rigore a Brady fra le proteste bianconere (…strano…) e successivamente Ciccio raddoppia con Pulici che ostacolava Zoff….E scoppiò il finimondo fra i bianconeri, Bettega fra tutti che riporterà alla stampa la frase poi passata alla “storia”: “Se non la smettere di protestare vi faccio un culo così..”…..Le 4 giornate di squalifica che si beccò Agnolin Luigi da Bassano sono anch’esse storia, la storia che insegna cosa ci rimette un arbitro ad andare contro ai potenti, soprattutto se le confrontiamo a quanto accade oggi, vero Valeri/Rizzoli?

Averne avuti ed averne ancora di arbitri così……. R.I.P  Luigi Agnolin

ABOUT THE AUTHOR: BERTU62

Autore della rubrica "Se non lo ami quando perde..."
  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 29 Settembre 2018 at 19:00

    L’ho letto ieri sera per caso, strano che nei siti questa notizia sia passata sotto silenzio…Hai fatto bene a ricordarlo. Mi spiace, R.I.P.

  • Pietro 29 Settembre 2018 at 19:39

    Grande uomo.

Lascia un commento