Chievo-Torino: le formazioni ufficiali

Chievo: Sorrentino; Cacciatore, Rossettini, Barba, Depaoli; Rigoni, Radovanovic, Giaccherini; Birsa, Leris; Djordjevic. 

 

Torino: Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Meité, Rincon, Soriano, Aina; Edera, Belotti.

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it
  • mauro.re 30 Settembre 2018 at 15:03

    Edera in campo mi piace……..

  • dalla mutta 30 Settembre 2018 at 15:38

    mezzora di partita e che palle……la solita minestrina condita da passaggi semplici sbagliati, poche idee e tanti passaggi indietro, il solito sterile e inutile possesso di palla

  • oldstyle 30 Settembre 2018 at 15:55

    Mazzarri ridicolo

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 30 Settembre 2018 at 15:56

    Un tiro di poco fuori di Edera, ed un angolo battuto in maniera decente sempre da Edera, stop. E questo in una partita in cui la vittoria è d’obbligo contro il modesto Chievo, il quale si è reso sicuramente più pericoloso.
    Intanto Piantek ne fa altri 2, 8 gol in 7 partite più altri 4 gol nell’unica partita di Coppa Italia…

  • dalla mutta 30 Settembre 2018 at 16:06

    delusione totale, la potremmo anche vincere ma vedere una squadra senza idee e schemi offensivi, tutta intenta solo a non scoprirsi e’ deprimente, vediamo se si svegliano nel secondo dal lungo letargo

  • ziggistardust 30 Settembre 2018 at 16:07

    E adesso mi immagino già i cambi….fuori Edera e dentro zaza con lanci lunghi verso il nulla per tutto il 2 tempo.

  • dalla mutta 30 Settembre 2018 at 16:10

    cosa si sono mangiati

  • dalla mutta 30 Settembre 2018 at 16:17

    lanci lunghi sbagliati di km, nessuno che salta l uomo, neanche in velocita’, dobbiamo sperare solo in una botta di culo, che tristezza,al di la’ di come va’ a finire

  • dalla mutta 30 Settembre 2018 at 17:00

    portiamo a casa i 3 punti tirando in porta fino al gol finale un paio di volte, ci voleva la vittoria, ci voleva per zaza, ma nessuna svolta nel gioco, detto alla Consoli mi sento CONFUSO E FELICE

  • Marco Corti 30 Settembre 2018 at 17:01

    ZA-ZAAAAAAAA!!

    Ecco come va a finire, infedeli!

     

  • mauro.re 30 Settembre 2018 at 17:08

    Dallo Stadio :

    70 minuti di NULLA assoluto, poi tra infortuni e necessità si è visto che se metti dei giocatori che attaccano è più probabile che le partite le vinci………oggi IL GOBBO ha cambiato la partita……entrato lui anche il Gallo ha cominciato a giocare ed essere pericoloso……..

    Svegliati Mazzarri……….e riguardati gli ultimi 20 minuti di partita e dimenticati i primi 70..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 30 Settembre 2018 at 17:13

    Ringraziamo Zaza, non solo per il gol, oggi determinante. Ottimo, ma non è certo una sorpresa, l’ingresso di Jago, è entrato tardissimo, ma evidentemente aveva un’ autonomia molto ridotta( almeno spero), il Gallo mi lascia molto perplesso, l’esplosività di 2 anni continua ad essere un ricordo.
    Loro hanno fatto un forte pressing difensivo e poi probabilmente son crollati, anche perché ormai disperati noi abbiamo giocato finalmente attaccando a tutto spiano.
    Nota: De Silvestri si fa male, torna a giocare con l’Atalanta e si fa di nuovo male. Imperterriti lo rimettiamo in gamba e si fa di nuovo male. Ma che e6? Masochismo o plateale ammissione delle mancanze sulle fasce?
    Cmq abbiamo vinto, sono contento, anche perché non vincere contro questo Chievo significava probabilmente chiudere qualsiasi ambizione è quindi la stagione, già alla fine di settembre, ricordiamoci cmq della prima ora terribile di gioco, i problemi restano tutti sul tappeto anche se la vittoria oggi è fondamentale.

  • Marco Corti 30 Settembre 2018 at 17:23

    Leggere di stagione finita a settembre sarebbe stato comunque ridicolo, pure se avessimo perso, mancano soltanto 31 partite!

    Oggi si è visto Zaza, e sono 3 punti. Citerei anche Berenguer per l’assist e la luce che si è accesa con l’ingresso di Iago. Gioco pochino assai ma usciamo da 2 trasferte con 4 punti. Mi piacerebbe vederli ancora insieme quei 3, non solo agli ultimi minuti.

  • KAMILLO 30 Settembre 2018 at 17:28

    Se è per questo per molti l stagione era finita ad agosto

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 30 Settembre 2018 at 17:35

    Beh, Corti, se non vinci contro il Chievo e ti ritrovi con la media di un punto partita ( pur incontrando Inter, Roma, Napoli), SOPRATTUTTO giocando per lo più come hai giocato fino ad ora, compresi i primi 60 minuti ( o 70 come dice Mauro), parlare di Europa diventa abbastanza ridicolo, e se si chiude quel discorso lì, della stagione resta niente.
    Per quanto riguarda il tuo desiderio Corti ( E non è solo il tuo) citofona a Mazzarri.

  • Marco Corti 30 Settembre 2018 at 17:43

    Sempre con la tragedia in canna…

  • mauro.re 30 Settembre 2018 at 17:44

    Esatto Corti…è quello che ripeto alla noia…….non puoi prescindere da 3 giocatori offensivi se vuoi vincere le partite……!!!!! Non si puo vedere RINCON CERCARE di fare calcio per 70 minuti……non ne ha ne capacità ne piedi…….deve fare quello che sa…..non inventare….e mi chiedo ancora per quanto tempo dobbiamo spremere il Moro……Lui deve essere un valore aggiunto e non una pedina fondamentale…..

  • PupiGol57#CairoVattene 30 Settembre 2018 at 18:08

    la cairese un armata brancaleone mi ha ricordato il grande Gassman, in alternativa posso paragonare sta squadra anche al conte Tacchia. Salvezza nulla piu.

Lascia un commento