Ciao Farfalla Granata

0
122

Sharing is caring!

Ciao Gigi,
a distanza di 51 anni da quel maledetto 15 ottobre che ti portò via, il tuo ricordo è sempre vivo nel cuore del popolo granata, di tutti gli amanti del calcio e non solo. Ogni volta che sento parlare di te mi emoziono.
Tu che vieni ricordato per la tua personalità, per il tuo stile e per il tuo modo di giocare a calcio, tu che eri un personaggio unico, un po’ fuori dagli schemi, speciale. Tu che hai scritto pagine importanti nella storia della mia squadra del cuore e del calcio in Italia. Tu che hai un forte ascendente su una persona e giornalista che io stimo e ammiro molto e al quale mi ispiro: Massimo Gramellini.
Sai, farfalla granata, ti devo ringraziare anche di tante cose: la prima è che nella mia vita ho conosciuto moltissime persone speciali, alle quali tengo molto, che hanno il tuo stesso nome. La seconda è che sei stato uno di quei grandi uomini che mi ha fatto innamorare del Toro e di questo stupendo sport. Un’altra è che quando dei tifosi granata più vecchi di me mi parlano di te, mi trasmettono i loro ricordi e le loro emozioni. Oltre ad essere un grande giocatore, un vero fuoriclasse imprevedibile, con un grande dribbling e un ottimo tiro, estroso e fantasioso, eri un ragazzo straordinario, fuori dal comune. Un’altra cosa per cui ti devo ringraziare è che (e sono sicuro grazie a te!) tramite il mio gruppo i Bogianen Granata ho avuto il piacere di conoscere il Genoa Club che porta il tuo cognome, composto da persone stupende. I nostri due gruppi sono legati da una grande, profonda e sincera amicizia e per me è questo il bello del calcio.
Oggi ti verrò a trovare in Corso Re Umberto.
Ciao farfalla granata… torna a volare nel cielo con il 7 sulle spalle e ricordati due cose: che resterai sempre nel cuore di tutti i tifosi del Toro e che ci manchi tanto.
Il popolo granata ti vuole bene. Vola in alto Gigi…
Giovanni Goria

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui