Boyé incanta in Grecia: ecco quanto incassa il Torino se l’AEK Atene lo riscatta

Un gol, un assist e il premio di migliore in campo al termine di AEK Atene-Aris Salonicco 4-0: per Lucas Boyé è stata una domenica assolutamente da ricordare.

Dell’ottima prestazione dell’attaccante argentino saranno contenti anche il presidente del Torino Urbano Cairo e il direttore sportivo Gianluca Petrachi. Perché? Perché Boyé quest’estate si è trasferito all’AEK Atene con la formula del prestito con diritto di riscatto e se continuerà a giocare come ha fatto ieri sarà più semplice che la società greca decida di investire sull’attaccante a fine anno.

Se l’AEK Atene dovesse riscattare il cartellino di Lucas Boyé, il Torino dalla sua cessione ricaverà 7.5 milioni di euro.

(fonte calciomercato.com)

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it
  • PupiGol57#CairoVattene 29 Ottobre 2018 at 19:49

    che fiuto braccino, non ce n’è per nessuno. E’ una banca vivente.

  • Pietro 29 Ottobre 2018 at 20:10

    Ma non lo riscattera perché 7,5 mln non li vale l’intero AEK.

  • biziog 30 Ottobre 2018 at 12:58

    il valore così alto del riscatto corrisponde ad un prestito secco, il torino fc si tutela solo nel caso che il giocatore diventi improvvisamente un fenomeno… la realtà è che sperano faccia bene o benino perché possa rivalutarsi dopo l’ultima stagione disastrosa

    a me lui cmq continua a piacere, diventasse più concreto sarebbe un bel giocatore

  • BERTU62 30 Ottobre 2018 at 13:08

    Sono d’accordo con @Biz, credo che l’biettivo sia comunque quello di valorizzare un ragazzo che ha delle ottime potenzialità…non dimentichiamoci che arriva pur sempre da un altro continente, ed ambientarsi non è una cosa uguale per tutti, ci sono tempi diversi e modi diversi, ammesso poi che uno ci riesca… comunque a parte tutto là davanti c’è un bel mucchio di “bella gioventù” fra Lui, Parigini, Edera e Berenguer! E non scordiamoci gli altri nostri ragazzi ex-Primavera che stanno facendo “gavetta” in giro fra B e C! Certo, adesso magari ci sarà qualcuno che dirà “plusvalenze per braccino”, al solito, come se il Toro fosse l’unica società a farlo, ma ci stà! Sennò sai che noia se non ci fosse la voce stonata 🙂 ???

  • PupiGol57#CairoVattene 30 Ottobre 2018 at 13:58

    valorizzare per rivendere. Nulla di nuovo sotto il sole. Applausi.

  • mauro.re 30 Ottobre 2018 at 15:00

    Infatti Cairetto e un adulatore di GPV, il mister che più gli ha fatto incassare in quegli anni
    Appena si è accorto che invece Sinisa premeva per conferme e gli chiedeva giocatori gli ha detto non vai bene da Noi ah ah ah ah ah

Lascia un commento