Serata granata al PalaToro di Macello

 

Ieri sera ho partecipato ad una bellissima serata presso il PalaToro di Macello, organizzata magistralmente da 3 fantastici Toro Club: il Toro Club “P.Pulici” Barge, Macello Granata e “il Po Granata” di Moretta.
Ospiti della serata De Silvestri, Lyanco e il giornalista Beppe Gandolfo.
Da sottolineare la conduzione sempre travolgente dello speaker, che riesce a trascinare i tifosi del Toro, coinvolgendoli con cori e inni… sto parlando ovviamente del nostro Stefano Venneri. Simpatica e spontanea l’iniziativa di De Silvestri e Lyanco che, quando hanno visto il tavolo riservato ai bambini, hanno chiesto di cenare con loro. Giuste e significative le parole di Lorenzo De Silvestri con le quali ha sottolineato che il Toro è prima di tutto una grande famiglia, al di là dei risultati. Ha detto che per lui è sempre un piacere partecipare a serate come questa ed essere coinvolto dalla passione del popolo granata che è speciale e unico. Ha parlato anche Lyanco che ha ringraziato per l’accoglienza, l’affetto e l’auspicio di rivederlo in campo il prima possibile.

Poi i giocatori hanno fatto il giro dei tavoli per concedere foto e autografi. Sono stati molto gentili e disponibili con tutti i tifosi presenti, strappando tanti sorrisi soprattutto ai bambini che rappresentano il futuro del Toro.
Durante la serata è intervenuto telefonicamente anche il presidente Cairo, che ha ringraziato tutti i presenti per l’entusiasmo e per l’affetto che dimostrano sempre alla squadra. Ha ricordato sua mamma, sottolineando che fu proprio lei a spingerlo a comprare il Toro, aiutandolo e sostenendolo sempre.
Il presidente ha espresso la sua stima nei confronti dei dirigenti e dei giocatori presenti che, insieme a lui, al resto della società e della squadra, lavorano costantemente per migliorare il Toro. Inoltre ha ringraziato il nostro speaker che tutti ci invidiano. Infine ha rivolto un pensiero particolare a Mazzarri, in quanto la scorsa settimana ha accusato un malore. Si è detto ottimista dopo essergli stato vicino in questo difficile periodo. Come noi tifosi attende anche lui gli esiti degli ultimi esami. Tutti speriamo che torni presto a sedersi in panchina per condurre il suo e il nostro Toro con la passione e la grinta che ha sempre dimostrato.

L’intervento del presidente è stato apprezzato dai presenti che gli hanno dedicato un lungo e sentito applauso.
Il tutto accompagnato da una suggestiva cornice, tappezzata di granata, allietata da un’ottima cena con camerieri gentili e in divisa granata.

A fine serata una ricca lotteria con tanti premi e la perfetta conclusione con il nostro inno.
Un caro saluto al mio grande amico Emiliano Latino che, a causa di una brutta influenza, purtroppo non è potuto venire a Macello.
Davvero complimenti ed un grande grazie per la stupenda serata. Sono occasioni come queste che ti rimangono nel cuore e sono la dimostrazione che il Toro ci sarà sempre.
Giovanni Goria

Lascia un commento