Quattordicesima giornata

La Juventus non ammazza il campionato, ammazza tutto il sistema. E mi sento di dirlo senza troppi problemi. Incredibile la prova di forza dei terribili bianconeri che, in quello che per la Vecchia Signora è quasi un derby, annichiliscono 3-0 la Fiorentina. E attenzione: il 3-0 è esterno, la Juventus ne segna 3 all’Artemio Franchi. Ormai i successi dei bianconeri non fanno più notizia, ma ciò che emerge è come questo strapotere rischi di ammazzare il sistema “calcio Italia”. Preferite una Premier dove 6 squadre ogni anno lottano per lo scudetto o una Serie A nella quale ad Agosto si sa già chi trionferà? Io sinceramente opto per la prima opzione. Tornando al VERO campionato, vince il Napoli e lo fa battendo 2-1 l’Atalanta; a Bergamo decide un gran goal di Milik che al minuto numero 85, cinque minuti esatti dopo essere entrato in campo, batte Berisha e regala tre punti importanti ai partenopei. Frena l’Inter che in casa di un’ottima Roma, forse ritrovata (almeno nella tenacia), non va oltre il 2-2; spettacolare la gara dell’Olimpico così come altrettanto “spettacolare” è stato l’utilizzo del VAR. Ragazzi, così il VAR è peggio della salsedine sulla pelle dopo una giornata di mare. Il rigore a favore della Roma sullo 0-0 era visibile anche dalla sonda su Marte, ma il signor Rocchi probabilmente era in un’altra dimensione. Ci spiegate perché a volte si fa un uso esagerato di questo strumento e in altri lo si ignora? Bah. In zona Champions non si ammazza ma si suicida la Lazio di Simone Inzaghi che impatta 1-1 al Bentegodi contro un grande cuore Chievo: clivenensi che, grazie alla cura Di Carlo, ottengono due punti in due partite (Napoli e Lazio). Il Chievo non si salverà, ma è questo il calcio che ci piace, un calcio fatto di cuore, fatto di persone vere (Pellissier su tutti). Ringrazia Gennaro Gattuso che, grazie al successo 2-1 contro il Parma, decisivo il rigore di Kessiè, porta il Milan al quarto posto in classifica in piena zona Champions. Ah, per la cronaca, Gattuso, dopo Allegeri l’extraterrestre, è il tecnico italiano che ha totalizzato il maggior numero di punti nell’anno solare. Dietro alle grandi c’è subito il Toro: ecco, un Toro pazzo capace in superiorità numerica di andare sotto 1-0 (36’ Kouamè) e in due minuti segnare due goal e fissare il punteggio sul 2-1 con il quale i granata mandano in crisi il Genoa di Juric (sostituito da Murgita durante il match). Il Toro è sesto e gioca malino, immaginate dove potrebbero arrivare i ragazzi di Mazzarri se migliorassero nel gioco. Per adesso va bene così, godiamoci il momento. Chi non deve godersi il momento è il Bologna di Pippo Inzaghi: brutta la sconfitta dei felsinei (4-1) contro la Sampdoria; inutile il goal del momentaneo pareggio di Andrea Poli al diciasettesimo; traballa paurosamente quindi la panchina di entrambi i fratelli Inzaghi. Volano grazie alle nuove cure l’Empoli di Iachini e l’Udinese di Nicola. I toscani ottengono un buon punto nella trasferta esterna di Ferrara (2-2 il punteggio finale); i bianconeri di Udine bloccano la rivelazione Sassuolo al Mapei Stadium di Reggio Emilia (0-0): granitica la difesa dei friulani capaci di ottenere 4 punti nelle ultime due partite (con Roma e Sassuolo) frutto di due goal segnati e zero subiti. Nei bassifondi della classifica continua a macinare punti il Frosinone di Moreno Longo che stoppa 1-1 il Cagliari grazie alla rete di Cassata. Adesso testa a Venerdì sera, Juve – Inter, sperando di non dover commentare un’altra esecuzione ad opera dei bianconeri.

TABELLINO E MARCATORI

Sassuolo – Udinese 0-0 migliore in campo: Ekong [U]

Torino – Genoa 2-1 (36’ Kouamè [G]; 45+2’ Ansaldi, 45+5’ rig.Belotti [T]) migliore in campo: Kouamè [G]

Frosinone – Cagliari 1-1  (14’ Cassata [F]; 77’ Farias [C]) migliore in campo: Cragno [C]

Sampdoria – Bologna 4-1 (10’ Praet [S]; 17’ Poli [B]; 25’ Qualgiarella, 41’ Ramirez, 68’ Quagliarella [S])           migliore in campo: Quagliarella [S]

Milan – Parma 2-1 (49’ Inglese [P]; 55’ Cutrone, 71’ rig. Kessiè [M])  migliore in campo: Kessiè [M]

Fiorentina – Juventus 0-3 (31’ Bentancur, 69’ Chiellini, 79’ rig.Ronaldo [J]) migliore in campo: Bentancur [J]

Roma – Inter 2-2 (37’ Keita [I]; 51’ Under [R]; 66’ Icardi [I]; 74’ rig.Kolarov [R])migliore in campo: Zaniolo [R]

Spal – Empoli 2-2 (5’ Kurtic [S]; 24’ Caputo, 43’ Krunic [E]; 67’ Kurtic [S]) migliore in campo: La Gumina [E]

Atalanta – Napoli 1-2 (2’ F.Ruiz [N]; 56’ Zapata [A]; 85’ Milik [N]) migliore in campo: Milik [N]

Chievo – Lazio 1-1 (25’ Pellissier [C]; 66’ Immobile [L]) migliore in campo: Pellissier [C]

Lascia un commento