Quindicesima giornata

Dammi solo un minuto, un soffio di fiato, un attimo ancora. Ecco come introduciamo il commento alla giornata odierna. Tante infatti le squadre che ottengono punti nei minuti finali. Chiede infatti un minuto in più il Cagliari che al minuto 95 (grazie al goal di Marco Sau), in doppia inferiorità numerica, riagguanta la Roma e ottiene un punto importante. Traballa sempre più la panchina di Eusebio Di Francesco che è sempre più un uomo solo (abbandonato da James Pallotta che non vede l’ora di urlare la parola “licenziato”); fondamentali le gare con Viktoria Plzen e Genoa. Piange Roma, piange la Roma e piange anche la Lazio: 2-2 il risultato con la Sampdoria. Pirotecnica la gara dell’Olimpico: al goal in extremis di Ciro Immobile su calcio di rigore (96’) risponde Saponara al 99’ sfruttando una dormita colossale della retroguardia biancoceleste. Altro recupero altra corsa: fa tutto nei minuti finali la Fiorentina; decisivi al fine del punto conquistato i goal di Benassi e Mirallas (96’), quest’ultimo abile a sfruttare un eccezionale assist di German Pezzella. Se piange Roma ride Napoli: quattro le reti con le quali la squadra di Ancelotti supera il Frosinone e si mantiene a -8 dalla Juventus, capace di demolire anche l’Inter nell’anticipo del Venerdì. Soffrono i bianconeri ma, grazie al goal di Mandzukic superano l’Inter e si portano a +14 dagli acerrimi nemici milanesi. Momento fondamentale e, drammatico, allo stesso verso quando Luciano Spalletti decide di togliere Politano (il migliore in campo fino a quel momento) e inserire Borja Valero. Mancano di personalità i nerazzurri. La differenza a Torino è stata questa: si, l’Inter nei 90 minuti ha giocato meglio della Juventus; i “cugini” bianconeri hanno lo Stadio: entri nello stadio, ti siedi nello stadio e ti dai una risposta: la Juventus è una macchina da guerra. Passando alle squadre “normali” bello e divertente lo 0-0 tra Milan e Torino: soltanto uno strepitoso Donnarumma nega la vittoria al Torino. Immensa la prestazione della squadra di Mazzarri, soprattutto il centrocampo che ha sovrastato i rossoneri nei 90 minuti, che si prepara alla grande al derby di Sabato con la Juventus; perché tutti lo sanno, Torino ha due squadre: il Torino e il Toro Primavera. Ennesima, dal ritorno di Di Carlo, splendida prestazione da parte del Chievo capace di fermare 1-1 il Parma all’Ennio Tardini: decisivo il goal di Stepinski che regala il quarto pareggio consecutivo ali clivinensi, ancora in una situazione molto precaria di classifica. In chiave salvezza spreca una chance importante la Spal di Leonardo Semplici che, in superiorità numerica per quasi tutta la partita, non va oltre l’1-1 in casa del Genoa. Importante invece la reazione psicologica del Genoa alla prima di Cesare Prandelli che riesce ad andare oltre e superare l’espulsione di Criscito. Sempre nei bassifondi della classifica continua a vincere l’Empoli rigenerato dalla cura Iachini; 2-1 il punteggio con il quale i toscani superano il Bologna e mandano in crisi nera Filippo Inzaghi. In chiave Europa infine, successo importante dell’Atalanta che grazie alla tripletta di Duvan Zapata regola 3-1 l’Udinese di Davide Nicola.

 

TABELLINO E MARCATORI

Juventus – Inter  1-0 (66′ Mandzukic [J]) migliore in campo: Politano [I]

Sassuolo – Fiorentina 3-3 (62′ Duncan, 67′ Babacar [S]; 70′ Simeone [F]; 80′ Sensi [S]; 89′ Benassi, 90+6′ Mirallas [F])

migliore in campo: Pezzella [F]

Genoa – Spal 1-1 (15′ Petagna [S]; 38′ rig.Piatek [G]) migliore in campo: Gunter [G]

Udinese – Atalanta 1-3 0-2 (2′ Zapata [A]; 12′ Lasagna [U]; 62, 80′ Zapata [A])

migliore in campo: Zapata [A]

Cagliari – Roma 2-2  (14′ Cristante, 41′ Kolarov [R]; 84′ Ionita, 90+5′ Sau [C]) migliore in campo: Cragno [C]

Milan – Torino 0-0  migliore in campo:  Rincon [T]

Parma – Chievo 1-1 (46′ Stepinski [C]; 53′ Alves [P]) migliore in campo:  Pellissier [C]

Lazio – Sampdoria 2-2 (21′ Quagliarella [S]; 79′ Acerbi, 90+6′ rig. Immobile [L]; 90+9′ Saponara [E])

migliore in campo: Immobile [L]

Empoli – Bologna 2-1 (10′ Caputo [E]; 41′ Poli [B]; 80′ La Gumina [E]) migliore in campo: La Gumina [E]

Napoli – Frosinone 4-0 (7′ Zielinski, 40′ Ounas, 68′, 84′ Milik [N]) migliore in campo: Ghoulam [N]

Lascia un commento