Sedicesima giornata: inchiesta VAR

ASSURDO. Veramente assurdo il campionato di Serie A. Ditecelo subito: deve vincere la Juventus: bene, facesse un campionato a parte. Non è tollerabile il fatto che il Torino abbia subito 8 torti arbitrali negli ultimi derby. Non è tollerabile il fatto che il Toro venga penalizzato ad ogni partita (Toro – Roma, Bologna – Toro, Toro – Frosinone, Udinese – Toro, Toro – Napoli, Toro – Juventus). Questa VAR fa veramente ribrezzo come lo fanno le parole di Marcello Nicchi presidente dell’AIA. In questa sedicesima giornata la VAR si schiera a favore dei poteri forti. Due episodi che hanno dell’incredibile nel derby della Mole e che avrebbero potuto cambiare il corso di un match dominato dai granata e poi vinto dai bianconeri grazie al rigore realizzato da Ronaldo (da condanna anche il gesto con il quale l’attaccante di Madeira esultando va petto contro petto con Ichazo): all’8’ minuto del secondo tempo Alex Sandro atterra platealmente Zaza in area di rigore ma per il direttore di gara è tutto regolamentare; regolamentare, sempre secondo le cervellotiche teorie di Marco Guida (arbitro), il contatto pochi istanti dopo tra Matuidi e Belotti. La cosa assurda è che il signor Guida non va neanche a consultare il VAR. Da inchiesta. Non va meglio al Genoa che, nella gara dell’Olimpico di Roma, perde 3-2 con i giallorossi: siamo al minuto numero 95’, Florenzi atterra in area Goran Pandev ma niente, il VAR dorme. Non si può andare avanti così. Vince l’Inter e lo fa di rigore grazie a quello realizzato da Mauro Icardi al minuto 76. Importanti i 3 punti per la compagine nerazzurra che prova a scrollarsi di dosso l’incredibile eliminazione di Champions contro il PSV. Se una Milano ricomincia a sorridere, l’altra continua a piangere; brutto infatti lo 0-0 con il quale il Milan impatta a Bologna; risultato che salva la panchina di Filippo Inzaghi ma che continua a far traballare quella di Gennaro Gattuso. Vince, ma con una fatica inverosimile, il Napoli di Carlo Ancelotti grazie alla punizione di Milik al minuto 91’; fondamentali i 3 punti con i quali i partenopei rimangono a -8 dalla Juventus: ecco, per me, il campionato inizia dalla seconda posizione, dal Napoli. Se da un lato, ahimè, il campionato sembra già chiuso, dall’altro ne esiste un altro per la corsa all’Europa: 9 squadre nel giro di 6 punti, dal quarto posto occupato dal Milan al dodicesimo occupato dal Parma. I ducali perdono nettamente a Genova con la Sampdoria per i goal di Caprari (66’) e Quagliarella (69’). Vince l’Atalanta mandando sempre più in crisi la Lazio di Simone Inzaghi; abili i bergamaschi nel riuscire a difendere il vantaggio ottenuto al primo giro di lancette con Duvan Zapata. Vince, e lo fa nettamente, il Sassuolo che al Benito Stirpe di Frosinone regola 2-0 la squadra ciociara. Sconfitta che costa cara a Moreno Longo, tecnico del Frosinone, che viene sollevato dal suo incarico pagando la scarsa tenacia mostrata dai suoi nelle ultime gare. In zona salvezza importante il punto che un Chievo completamente rigenerato ottiene al Mazza di Ferrara, confermando di non essersi per niente arreso. Un applauso, meritato, quello che mi sento di fare a Di Carlo, capace di prendere una squadra senza alcuna anima e dare a essa dei principi morali; perde, sempre nei bassifondi della classifica, l’Empoli di Iachini che nel derby toscano con la Fiorentina si arrende per 3-1. Da segnalare il secondo goal consecutivo per Simeone.

 

TABELLINO E MARCATORI

Inter – Udinese 1-0 (76’ rig. Icardi [I]) migliore in campo: Icardi [I]

Spal – Chievo 0-0 migliore in campo: Lazzari [S]

Torino – Juventus 0-1 (70’ rig.Ronaldo [J]) migliore in campo: VAR (è ironico ovviamente)

Cagliari – Napoli 0-1 (90+1’ Milik [N]) migliore in campo: Milik [N]

Fiorentina – Empoli 3-1 (24’ Krunic [E]; 40’ Mirallas, 59’ Simeone, 78’ Dabo [F])                                           migliore in campo: Mirallas [F]

Roma – Genoa 3-2 (17’ Piatek [G]; 31’ Fazio [R]; 33’ Hiljemark [G]; 45’ Kluivert, 59’ Cristante [R])             migliore in campo: VAR (è ironico ovviamente)

Bologna – Milan 0-0 migliore in campo: Palacio[B]

Atalanta – Lazio 1-0 (1’ D.Zapata [A] migliore in campo: D.Zapata [A]

Frosinone – Sassuolo 0-2 (44’ aut.Ariaudo [F]; 58’ Berardi [S]) migliore in campo:  Duncan [S]

Sampdoria – Parma 2-0 (66’ Caprari, 69’ Quagliarella [S])  migliore in campo: Quagliarella [S]

 

Lascia un commento