Grande amarezza

17^ GIORNATA DI CAMPIONATO –

22 DICEMBRE 2018:

SASSUOLO – TORINO: 1 1

Si allunga la serie di errori arbitrali ai danni del Toro. Al 19° del primo tempo, Zaza, nell’area del Sassuolo, viene prima spinto da Rogerio, e poi stretto a tenaglia dallo stesso Rogerio e da Marlon: rigore netto che il direttore di gara Banti da Livorno non concede, e neanche si degna di visionare l’episodio al VAR. Si era sul punteggio di 0 – 0 e la partita avrebbe potuto prendere un’altra piega. Non si comprende la causa di questo accanimento verso il Torino, forse perché a qualcuno dà fastidio che i granata occupino una posizione di classifica migliore di quella consolidata di metà classifica?

Taluni potrebbero obiettare che Banti è stato generoso con il Toro quando non ha estratto il secondo cartellino giallo a Rincon, che ha buttato via la palla a gioco fermo, ma questa considerazione non è condivisibile, sia perché la prima ammonizione è stata comminata al venezuelano con troppa leggerezza, sia perché il giocatore granata ha commesso il gesto in assoluta buona fede, sullo slancio di un’azione che stava cercando di portare a compimento.  

Per contro, è da condividere la dichiarazione di Mazzarri, quando afferma che il Toro visto contro il Sassuolo non è stato all’altezza del Toro che aveva affrontato il Milan e la Juventus, nei due turni precedenti. Infatti, i granata sono scesi in campo con poca voglia, almeno questa è l’impressione avuta, perché gli emiliani facevano girare bene la palla, e il pressing dei granata era praticamente inesistente. Ma al 9° minuto della ripresa, un assist perfetto di Zaza a Belotti, il migliore del Toro, consentiva al capitano di calciare a rete un pallone che s’insaccava alla destra di Consigli. Zaza, in questo modo, ha restituito l’assist che Belotti, nel primo tempo gli aveva fatto, ma che non aveva prodotto effetto. In ogni caso, l’intesa tra i due sta significativamente migliorando. Una volta andato in vantaggio, il Toro faceva l’errore di abbassare troppo il baricentro, dando modo al Sassuolo di riprendere quota, alla ricerca del pareggio. I granata si difendevano bene, ma purtroppo capitolavano nei minuti di recupero, a causa di una grave disattenzione di Rincon, che permetteva al piccolo Brignola(alto 1,68 m), subentrato al 25° della ripresa a Di Francesco, di colpire di testa sul secondo palo, ed insaccare. Negli ulteriori minuti di recupero (Banti ne ha concessi sei), il Toro è andato a rete sugli sviluppi di una punizione, con Iago Falque, ma la rete è stata annullata per fuorigioco di Aina, dopo verifica al VAR.

Il Sassuolo si è reso pericoloso in un paio di occasioni con Berardie Matri, ma Ichazo, che ha sostituito ancora l’infortunato Sirigu, ha compiuto delle ottime parate dimostrando d’essere pronto, nonostante le poche gare sin qui disputate. Zaza è parso in crescita, e la sua intesa con Belotti è migliorata in modo significativo. Riteniamo che Mazzarri possa prendere in considerazione una formazione che contempli Belotti, Zaza e Iago dal primo minuto; in effetti, contro il Sassuolo, Capitan Belotti si è speso a tutto campo, come sempre, e anche Iago, all’occorrenza, può dare il suo contributo in difesa.

La classifica del Toro non è veritiera; pesano, e non poco, quei dieci episodi ai danni dei granata, che significano diversi punti persi. Mancano due giornate alla fine del girone d’andata; il Toro dovrà vedersela al “Grande Torino, con l’Empoli, sconfitto in casa dalla Sampdoria dove Quagliarella, con un bottino sinora di dieci reti, si conferma goleador, e poi far visita alla Lazio, che occupa la quarta posizione in classifica, dopo aver battuto per 3 – 1 il Cagliari, all’Olimpico. Non ostacoli insormontabili, sulla carta, tuttavia per fare risultato pieno occorrerà che i granata sfoderino due prestazioni senza sbavature, e che, finalmente, non si verifichino episodi ai danni della squadra granata.  

Franco Venchi

ABOUT THE AUTHOR: La Redazione

La Redazione di CuoreToro.it
  • PupiGol57#CairoVattene 24 Dicembre 2018 at 8:52

    non concepisco lo “scendere in campo con poca voglia”. Lo sanno questi mercenari pezzi di m…che potremmo anche noi avere poca voglia di vederli o andare allo stadio?

  • PupiGol57#CairoVattene 24 Dicembre 2018 at 8:54

    poche balle al di là di errori o mala fede degli arbitri, alla fine la classifica rispecchia il valore di tutte le squadre.

  • claudio sala 66 24 Dicembre 2018 at 10:14

    Già Pupi e noi stiamo dove meritiamo di stare, anzi per la “qualità” del gioco espresso, meriteremmo di stare anche più in basso, perché anche l’Empoli e la Spal giocano meglio di noi.

  • Maurizio Scarampi 24 Dicembre 2018 at 10:40

    e allora vai a tifare empoli e spal così ti diverti (a lottare per non retrocedere) e non rompi più i maroni qui.

    Ma ti rileggi quando scrivi? Può darsi ma evidentemente non capisci le cag.te che posti.

    Se dai ragione a Pupi su “la classifica rispecchia il valore di tutte le squadre” e dici che “noi stiamo dove meritiamo di stare, anzi per la “qualità” del gioco espresso, meriteremmo di stare anche più in basso” come fai a proclamare “che Empoli e Spal giocano meglio di noi ” se sono più in basso in classifica? 

    Questa è la prova che critichi a prescindere, senza nessun filo logico.

Lascia un commento