Il Toro di Natale ne rifila tre all’Empoli

Il Toro di Natale ne rifila tre all’Empoli.

Ventimila spettatori a vedere il Toro a Santo Stefano, esperimento che in generale si può dire riuscito, quindi potrebbe essere ripetuto dalla serie A. Oggi un bel Toro, che studia l’avversario organizzato bene nel primo tempo, che sta attento a disinnescare Caputo e La Gumina, e poi esce alla grande. Gol di N’Koulou, ancora una volta determinante. Il suo gol ha il peso e l’importanza di aver sbloccato il risultato. Poi De Silvestri, gol con il sinistro favoloso, e a chiudere la perla di Iago, di cui il Toro ha più che mai bisogno. E in mezzo i toscani sono spariti. Ha lottato Belotti, tornato l’ira del Gallo in occasione del palo. Bene Baselli, uscito tra gli appausi, non è un caso che abbiano segnato i due difensori, quello difensivo è sicuramente il reparto su cui Mazzarri ha più lavorato. Bravo Moretti un applauso se lo merita sempre. Mi è piaciuto anche Ola Aina, che sta dosando le energie e la potenza se non l’irruenza. Certo era solo l’Empoli ma bisognava vincere. Punti importanti, lo sono tutti, e sono solo meno due dal Milan. Bisogna lottare ogni partita come se fosse l’ultima. A darci una mano là davanti, a proposito Zaza in crescita, potrebbe addirittura tornare Liajic, il Besiktas non ha i soldi per il riscatto, Adem potrebbe davvero tornare. Cosa ne direste di un patto di ferro tra Liaijc, Mazzarri e il Toro per l’Europa? Potrebbe davvero essere un’alternativa importante. Ma patti chiari fin dall’inizio. Anche in Turchia Adem ha mostrato classe e capricci. Perso Soriano bisogna però farci un pensierino. L’anno si chiude quindi con la Lazio, che sta di nuovo molto bene, e ha ritrovato Milinkovic Savic e Luis Alberto in buone condizioni. Partita difficile, ma battere questo Toro potrebbe non essere facile. Ci è riuscita la Juve su passaggio però di uno dei nostri e con la Var in tasca. Con la nostra cerniera difensiva possiamo anche pensare di contere l’attacco laziale. Oggi gloria e gol, quei ragazzi là dietro se lo meritano.

  • Maurizio Scarampi 27 Dicembre 2018 at 4:50

    si vabbè…… Lijajc di nuovo con noi: Iago farà i salti di gioia……

    E’ evidente che se tornasse il serbo uno, se non due, dei tre tenori dovrebbe sedersi in panca.

    Detto che il Gallo è inamovibile, come la prenderanno Falque e Zaza? Proprio adesso che si comincia a puntare al tridente in partite cosiddette “facili”?

    Una soluzione sarebbe passare al 3-4-3 con Iago e Adem esterni, Belotti centrale e Zaza in panca a fare la riserva al Gallo ma anche Ola starebbe fuori perché di sicuro WM metterebbe Ansaldi e De Si sulle fasce per coprirsi bene con Meitè e Rincon in mezzo.

    Una sorta di 7-2-1  o di 7-3 ……

Lascia un commento