Torino, la verità su Tolgay Arslan. E intanto Machin…

In Turchia si è parlato di un interessamento del Torino per Tolgay Arslan, centrocampista, classe 1990, nato in Germania, ma di chiare origini turche. La notizia è poi stata ripresa in Italia da varie fonti, ma dalle informazioni in nostro possesso, l’unica offerta concreta pervenuta al momento al Besiktas è del Fenerbahce. Tra i due club non è stato raggiunto un accordo, c’è distanza tra domanda e offerta, ma la squadra allenata da Ersun Yanal tornerà presto alla carica con una nuova offerta, il giocatore interessa realmente. Al Torino pare sia stato proposto proprio dal Besiktas, perché ormai fuori dal progetto tecnico (lo testimoniano le poche presenze in campionato), a titolo di parziale “risarcimento” per quanto concerne il pagamento di Adem Ljajic. Turchi dunque intenzionati a riscattare il serbo, contrariamente a quanto riportato negli ultimi mesi dalla stampa nazionale. Valutazioni in corso in casa Toro: dopo l’addio di Soriano, un centrocampista può e deve arrivare e Tolgay Arslan non dispiace per esperienza e caratteristiche, sebbene non sia una prima scelta. Intanto il Toro continua a monitorare con attenzione la situazione di José Machin, come anticipato il 24 dicembre qui,  e non è da escludere un tentativo nei prossimi giorni, visti i continui contatti con l’agente del giocatore. Il gioiellino del Pescara piace a vari club di Serie A e nelle ultime 48 ore si è registrato il forte pressing del Genoa, sempre in cerca di un centrocampista (Krunic prima scelta, ma l’Empoli chiede molto). Intrecci di mercato (di gennaio), benvenuti.

ABOUT THE AUTHOR: MatteoPedrosi

Ho collaborato con Corriere dello Sport, Sportitalia, Premium Sport, Supereva. Football scout. Grande tifoso del Toro.
  • BERTU62 5 Gennaio 2019 at 22:50

    Centrocampo, zona nevralgica e nella quale siamo stati sempre abbastanza carenti ad essere onesti, fin da tempi remoti quanto meno se non proprio antichi …. Certo che SE magari arrivassero entrambi, in attesa che qualcuno di buono emerga dalle acque della Primavera (e qualcuno pare ci sia…) non sarebbe male! Tolgay magari per l’immediato (certo, magari WM farà fatica a spiegarsi in Turco, però magari in Inglese…) eppoi il giovin virgulto Manchin per il futuro….. Melius est abundare quam deficere 

  • Pietro 6 Gennaio 2019 at 1:12

    Guarda che mzzzarri fatica in qualsiasi lingua a farsi capire. Le porte chiuse al Fila servono solo a nascondere le gigantografie del pullman.

  • Sergio plasticone 69 6 Gennaio 2019 at 12:18

    Se non ricordo male sul piazzale del Fila qualche manovra col 12 metri si può anche organizzare

  • PupiGol57#CairoVattene 6 Gennaio 2019 at 13:09

    veramente ogni anno si attende che venga fuori qualcosa di buono dagli acquisti, perchè i ragazzi bene o male non sono inferiori ai vari zazza meite damascan berengher soriano & c.

  • Sergio plasticone 69 6 Gennaio 2019 at 14:25

    Quanto hai ragione Pupi.
    Vallo a dire al fenomeno che ne ha portati 7 al ritiro eppoi ci ritroviamo damascan, Bremer e Berenguer.
    Non saprei proprio da chi cominciare ad attribuire responsabilità.
    Qui c’è da anni una commistione di marchette, favori, interessi vari che nulla hanno a che fare con un’attività sportiva,, non ultima un incapacità tecnica che invece molto influisce negativamente sui risultati della nostra squadra.

  • mauro.re 6 Gennaio 2019 at 15:02

    Finchè abbiamo un DS che è al servizio e lavora da sempre per la GEA dei famosi figli dei delinquenti……arriveranno sempre giocatori non per le loro qualità ma per la loro appartenenza a questa setta mafiosa…!!!!

  • emmedi (cairovattene) 6 Gennaio 2019 at 15:13

    WM ha tutti i difetti di questo mondo, ma da quando c’è lui x il pizzaiolo leccese sono arrivati i tempi duri: non riesce più a fare le sue 25 operazioni di mercato entrata/uscita sulla prima squadra (controllare x credere) e gli sbatte in faccia gli arrivi non richiesti e non utili al progetto (zazza/soriano)

Lascia un commento