Toro così no!

Se il 2018 si è concluso con un buon pareggio contro la Lazio a Roma, in una partita che si poteva anche vincere, il 2019 purtroppo inizia molto male: Toro sconfitto in casa dalla Fiorentina per 2 a 0 ed eliminato dalla Coppa Italia. 

La partita di ieri lascia ancora tanta, troppa rabbia e delusione. Due goal presi in modo molto ingenuo con la doppietta di Chiesa che regala ai fratelli viola il pass per accedere ai quarti di Coppa Italia. Dopo un brutto primo tempo, all’inizio della ripresa si vede un Toro diverso, grintoso e rabbioso che però purtroppo non concretizza le occasioni da goal, come per esempio una su un colpo di testa di De Silvestri, un’altra da parte di Belotti e non solo queste due. 

Il match di ieri lascia tanta rabbia, come già detto, ovviamente per la sconfitta, per come è arrivata, e con il goal di De Silvestri che aveva fatto ben sperare ma poi annullato per evidente fuori gioco.

Rabbia per l’arbitraggio: troppi errori e troppo tempo perso con il VAR. Un Toro che in fase difensiva regge bene, poi la sostituzione di N’Koulou per Lyanco pesa molto e si fa sentire in campo. Una sostituzione un po’ forzata a causa di qualche problema per il camerunese che arrivava anche da una settimana in cui aveva avuto la febbre. 

Domani la ripresa degli allenamenti è a porte chiuse… così no, così no e così no. Ieri al Grande Torino è arrivato anche qualche fischio, bisogna invertire assolutamente la rotta e mettere tutte le energie sul campionato. Adesso arrivano due sfide difficili: prima la Roma in trasferta e poi l’Inter in casa. Come detto da mister Mazzarri nel dopo gara bisogna lavorare, questa è l’unica strada da intraprendere. Con la speranza che, dato che è aperto il calciomercato, arrivi qualche rinforzo e non si commetta lo  stesso errore dell’anno scorso, cioè di non fare il mercato. Questa è una squadra che ha bisogno di rinforzi.

Toro, cambia rotta per continuare a farci sognare. La Coppa Italia doveva essere un obiettivo importante, come si ribadisce ogni anno, ma ieri purtroppo è svanito.

Adesso testa al campionato… non si può più sbagliare. 

Giovanni Goria

Lascia un commento