Cairo: “Mercato? Compriamo solo per fare il salto di qualità”

0
110

Sharing is caring!

Parlando in mixed zone al termine di Torino-Inter, il presidente dei granta, Urbano Cairo, ha commentato così la vittoria sui nerazzurri: “Bella partita, contro una squadra ovviamente molto importante, molto difficile. Poi però, come ci siamo detti con il mister, è una vittoria che non vale nulla se non diamo continuità e non manteniamo lo stesso livello di fame e voglia che abbiamo avuto oggi.

MERCATO – “I ragionamenti fatti con Mazzarri e Petrachi sono che dobbiamo agire solo se effettivamente arriva qualcuno che ci fa fare il salto di qualità. Abbiamo già una rosa molto completa, molto ampia. Alcuni giocatori che abbiamo non hanno giocato molto. Un intervento va fatto se arriva qualcuno che ci fa effettivamente fare un salto di qualità e molto rispetto a una rosa molto buona che abbiamo”.

(fonte calciomercato.com)

1 commento

  1. siamo a posto cosi’…. dove lo troviamo un ala meglio di De Silvestri o una punta meglio di Zaza,,,,o un centrocampista di spessore magari regista meglio di Lukic o Baselli…servirebbe anzi un paio di difensori…..garantirne sempre 6 titolari potrebbe essere complicato

  2. Non sono d’accordo e ci ho fatto un articolo. Lo scrivo dopo una vittoria più importante che bella ma comunque meritata . La coperta a centrocampo è corta. Non sempre si puo far fronte alle assenza di Meitè o Baselli . Adesso a Ferrara mancherà Rincon, ad oggi l’uomo più importante li in mezzo spero non ci manchi troppo , per fortuna rientra Meitè.

    E nel caso Ansaldi fosse dirottato definitivamente a centrocampo allora mancherebbe un esterno con le sue caratteristiche perché Aina è dirompente ma incostante e Berenguer non ha la fase difensiva per un completo 352

    Arrivano ancora pochi traversoni da fondo campo e per quello servono esterni offensivi da 442 che pero è un modulo che non pratichiamo inoltre Gallo  e Zaza giocano ancora troppo lontani dalla porta . E in effetti solo un trequartista o un piedi buoni potrebbe aiuytarli a ricevere più palloni

    No Cairo non siamo a posto anche se la classifica non è compromessa tutt’altro

     

  3. Vediamo se alcuni elementi (ne basta uno), tipo Candreva, per venire  si riducono l’ingaggio… Fa un bell’effetto notare da quando non si vincevano due gare consecutive in casa contro l’Inter

  4. La squadra nei reparti c’è ( forse uno a centrocampo ) ma ha un solo grosso, anzi grossissimo problema non tiriamo in porta !
    Negli ultimi 15 metri manca qualità e visione questo non può passare inosservato, o l’ameno impariamo a riempire l’area sui cross ogni volta sono solo in 2 ovvio che non la prendono.

  5. Lasciando perdere la partita di ieri , dove si è vinto con una squadra messa in campo per non perdere e può pure starci dopo 2 sconfitte e giocando contro una ” grande” , mi chiedo come si possa pensare di creare gioco con in campo un 6-2-2…….si possono snocciolare tanti numeri sul modulo ma questa è sostanza, c erano in campo 6 difensori 2 mediani e 2 punte , come si possono pretendere occasioni da gol con un terzino adatattato a dover far gioco ?? Era tutto programmato oppure e la solita grande programmazione che Ansaldi diventasse il regista ??
    Benissimo i 3 punti ma mi sembra la solita storia con tutto buttato li a caso ……..naturalmente è il pensiero di uno spalamer.da

  6. Bene bene, ma non abbiamo fatto nulla; non concordo affatto con coloro che sostengono che manca qualità, Lukic è geometrico, Rincon validissimo, Baselli corridore, Ansaldi un campione, e Meitè un perno.
    In mezzo siamo a posto per cui bene, sugli esterni qualcosina vediamo, avanti andiamo molto bene, direi che davanti abbiamo gente esperta

  7. Ansaldi Sig. Re è un campione, e ha giocato in mezzo in Europa League con i nerazzurri varie volte, sciorinando prestazioni buonissime, quindi in mezzo stiamo benissimo.
    Sugli esterni non vedo necessità alcuna, evidentemente dovreste documentarvi, guardate anche la carriera di Djidji preso per giocare anche terzino, la duttilità è la forza di questo Toro, che in Estate ha speso tantissimo per prime dcelte

  8. Il campionato italiano, checché ne dicano, è veramente di livello basso, basti pensare che l’unica squadra veramente forte l’ha già vinto a gennaio…

    quindi sognare, per una volta, non sarebbe impossibile, e per sognare intendo dire essere tra le prime 4…

    Cosa manca a questo torino fc per diventare TORO? Si è visto ieri cosa manca: Ansaldi ha giocato bene sia ieri che a Roma nel ruolo adattato di mezz’ala, ed è stato, statistiche alla mano, il giocatore che ha tentato maggiormente la giocata, l’assist. Ecco, sono felice per lui, ma al torino fc manca un giocatore in grado di fare assist, di lanciare i nostri attaccanti, saltare l’uomo per creare superiorità. Oltre agli esterni (e non tutti hanno cmq quelle caratteristiche) serve qualcuno in grado di fare l’ultimo passaggio.

    Anche perché ieri si è visto ancora una volta che i nostri attaccanti, che così sembrano scarsi ma non lo sono, hanno pochissime palle gol giocabili: il Gallo ha avuto un tiro dal limite (che non è il suo pezzo forte) e un colpo di testa sull’unico cross decente, Zaza due palle in aerea ma molto defilato

    troppo poco per fare gol, ieri ci è andata bene, appunto perché il livello è questo e i nostri avversari non hanno fatto + di noi, ma queste vittorie (al di là del fatto che abbiamo difeso molto bene) sono abbastanza casuali. Ecco, in Europa non si va per caso…

  9. Concordo Biz
    Ed aggiungo che ieri sera si è anche visto lo stesso modulo tattico da entrambi gli allenatori ( Spalletti un altro che non vorrei mai al toro)
    Dove infatti anche da loro in 100 minuti mai una palla decente a Icardi per nostra fortuna

  10. disamina di stuppo perfetta per la programmazione attuale: decimo posto, tutti fenomeni per la metà della classifica. CAIRO VATTENE!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui