Partita sofferta, vittoria importante e bisogno di correre per l’Europa

 

In casa granata ieri pomeriggio è arrivata una vittoria importantissima molto sofferta, meritata e si può dire fortunata perché, per una buona volta, la fortuna ha girato dalla parte del Toro… speriamo che non rimanga un caso isolato anche perché, per fare bene, ci vuole anche quella ogni tanto. 

Tornando a parlare di campo, grande Toro che batte l’Udinese per 1 a 0  con goal di Ola Aina che gioca meglio il primo tempo poi un’ottima prestazione poi calante col passare dei minuti. Da sottolineare la prestazione di un super Sirigu “volante”, sicuramente il migliore in campo anche grazie al rigore parato a De Paul, al quale aveva già negato la gioia del goal nel primo tempo su una punizione velenosa. Salvatore oltre ad essere un giocatore molto importante per la squadra e per lo spogliatoio si conferma ancora una volta una certezza. 

L’Udinese non ha mai smesso di lottare ed è andato molte volte vicino al pareggio. In questo si può dire che si vede la mano di mister Nicola che, da buon cuore granata, mette sempre tanta passione e grinta, senza mai smettere di mollare in quello che fa. 

Comunque l’Udinese con un goal di Okaka riesce ad agguantare il pareggio poi giustamente annullato dal VAR. 

Da segnalare ancora una volta un arbitraggio non all’altezza, con un rigore che manca al Toro. Un’altra l’ennesima espulsione ingiusta (come hanno riconosciuto anche molto altri giornalisti e addetti ai lavori) a Mazzarri e infine dulcis in fundo ben 11 e ripeto 11 minuti di recupero: una cosa scandalosa. 

Per trarre le somme un Toro che, purtroppo, non convince sul piano del gioco ma che porta a casa 3 punti fondamentali per la corsa europea. Adesso si andrà a Napoli dove è sempre dura fare risultato con la squadra di Ancelotti che arriva da un pareggio a Firenze e, prima di affrontare i granata, andrà a giocare a Zurigo i sedicesimi di Europa League. Sarebbe fondamentale tornare a casa con un risultato utile, qualche evoluzione sul fronte del gioco e magari anche il coraggio (magari non con il Napoli ma prima o poi) di fare esordire Millico che ieri è andato a un passo proprio dall’esordio. Concludo facendo i complimenti a De Silvestri per aver raggiunto ieri le 300 presenze in serie A, un traguardo molto importante festeggiato al meglio con i propri compagni in spogliatoio insieme ai 3 punti. Ancora una volta un segnale (che non guasta mai) di un gruppo compatto. Complimenti Lollo!! 

Giovanni Goria

 

 

 

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 11 Febbraio 2019 at 11:51

    Vedo che si riesce a criticare l’arbitraggio anche dopo questa partita… No comment che è meglio va…

  • mauro.re 11 Febbraio 2019 at 11:56

    Articoli che servono a ribadire i concetti del CIARLATANO …………..ah ah ah

  • dalla mutta 11 Febbraio 2019 at 13:51

    incredibile…….scusa goria ma di solito fallo da dietro come ultimo uomo oltre al rigore non e’ previsto il rosso?

  • Djordy64#Forza Ragazzi vogliamo l'Europa# 12 Febbraio 2019 at 20:41

    Bravo Giovanni : non ti crucciar dei commenti dei soliti noti ma guarda avanti e passa.

    Per andare d’accrodo con certi tifosi devi

    1- parlar male della squadra granata e non degli avversari

    2- criticare aspramente Mazzarri sempre anche quando vince

    3- Dire che i giocatori del Toro sono scarsi a cominciare da Lollo

    4- Dire che i giocatori del Toro non si impegnano

    5- Odiare a morte Cairo

    6- Dare del leccaculo a Petrachi e a chiunque non sia d’accordo sui punti 2 e 5

    7- Se al Toro non è assegnato un rigore l’arbitro ha visto giusto

    8- Se al Toro è assegnato un rigore è regalato

    9- Se al Toro viene dato rigore contro è giusto e non solo , deve rimanere in 10 per fallo da ultimo uomo

    10- Se al Toro non viene dato rigore contro bisogna protestare con la Lega che ci aiuta troppo

    Questi sono i tifosi di cui leggi sopra , non servono presentazioni

    Siamo oltre la follia . Toro71 non vuole sentire parlare di arbitraggi sfavorevoli , è deplorevole

    DallaMutta invece è tanto corretto e ovviamente oltre al rigore contro doveva essere espulso Djidji …peccato che il regolamento dice che oltre che da ultimo uomo debba esserci per l’arbitro chiara occasione da goal e chiara impossibilità per un secondo giocatore di intervenire.

    Siamo all’assurdo del tifoso alla rovescia….e la cosa più assurda è che stiamo parlando della squadra storicamente piu tartsassata non solo d’Italia ma d’Europa . E secondo una statistica non solo dagli arbitri ma anche dalla sfortuna.

    A leggere certi commenti impallidisco.

Lascia un commento