Cuore e organizzazione, il Toro ferma il Napoli.

Cuore e organizzazione, il Toro ferma il Napoli.

Bravo Mazzarri, stavolta vanno fatti i complimenti al Mister. So quello che mi volete dire, bravo per aver piazzato il pullman davanti alla porta? Si cade in questo errore stavolta però se si guardano solo i numeri, e non si è vista la partita. Atteggiamento prudente, vero. Squadra prudente, quella Mazzarri ce l’ha nel sangue. Però poi se andiamo a vedere, tanti cross dei partenopei, almeno due belle parate di Sirigu, il palo di Insigne. Tanta roba, non tantissima. Il Napoli in casa, andatevi a vedere i numeri, è un rullo compressore, al massimo balbetta fuori. Poi ho visto tanti tiri da fuori area. Ma nella conclusione dei due tempi ho visto anche il Toro, che certo ha giocato con le sue armi. Ma se il Gallo alla fine del primo tempo mette facile facile Lukic davanti al portiere chissà…se Aina, bravissimo, la butta in mezzo, stanchissimo, al Gallo solo davanti al portiere chissà… se nel finale, su una bella palla sul secondo palo, Baselli e Izzo non si ostacolano ne vediamo delle belle. Ha retto perfettamente il muro di Sirigu e N’Koulou, tornato e strepitoso, bravo Moretti a contenere Milik, Izzo e Aina hanno battagliato sulle fasce. Non mi è dispiaciuto Lukic, sta assumendo personalità il ragazzo, e mi è piaciuto decisamente molto il Gallo. Ok non segna ma quando si batte così non puoi che non pensare che i gol arriveranno. Ora mi viene da ripetere le stesse parole del dopo partita con l’Inter, se ad una buona prestazione con una grande non corrisponde una vittoria la domenica successiva, allora serve a poco. E sabato non arriva una provinciale, ma una grande a tutti gli effetti. L’Atalanta dell’amato e odiato Gasperini, che però nessuno può negare che sia davvero bravo. Due mentalità opposte in campo, mentre oggi tra Ancelotti e Mazzarri si è vista una ragione comune. Ci vorrà un’altra grandissima prestazione. Anche viste le sconfitte di Samp, Lazio, Sassuolo, e Atalanta stessa perché non crederci? Abbiamo buttato via molto, ha ragione Mazzarri. Proprio per questo dobbiamo interpretare tutte le partite al massimo. Mancherà Rincon squalificato, Meite deve tornare quello dell’andata. Forza ragazzi tutti allo stadio e battiamo l’Atalanta.

E complimenti davvero ai ragazzi di Coppitelli che hanno battuto la Juve nel derby, con un Millico ancora una volta strepitoso.

  • Marco Corti 18 Febbraio 2019 at 1:51

    Diego, ti sei impazzito? I complimenti a Mazzarri, suvvia!

    Ora li senti, i brontoloni….

  • fabio stuppiello 18 Febbraio 2019 at 10:30

    Bene, direi molto bene, i Bergamaschi non sono affatto una grande, ma una provinciale in salute; il Torino risente del mancato apporto del settore giovanile alla prima squadra, che invece hanno Roma, Milan, Fiorentina e Atalanta, ma gli orobici sono organizzati per cui serve attenzione. Tecnicamente siamo messi meglio, in tutti i reparti, anche avanti dove sulla carta a Settembre non esisteva paragone, con Zapata attaccante da 13 gol e poi poco altro, mentre Torino con tre giocatori da 13/14 gol.
    Poi il Toro ha Berenguer che se utilizzato bene è micidiale tra le linee

  • biziog 18 Febbraio 2019 at 13:43

    Suvvia, suvvia, ieri siamo stati fortunati

    dopo partite del genere sento sempre amici che hanno visto la partita e non tifano TORO (non gobbi, ovviamente…) per sentire giudizi super partes, ecco quello che mi hanno riferito è che siamo stati fortunati

    poi, siamo strafelici, la fortuna è una grande virtù, nn dobbiamo mica vergognarcene, ma esserne consapevoli, quello si…

    riporto le statistiche giusto per…

    64.5%

    35.5%

    Possesso Palla

    9

    1

    Tiri in porta

    9

    4

    Tiri respinti

    4

    0

    Fuorigioco

    15

    4

    Corner

    33

    16

Lascia un commento