E’ il Toro che vogliamo!

É il Toro che vogliamo!

Vince, gioca e convince il Toro contro l’Atalanta, la squadra a detta di molti più organizzata dal campionato. Ma oggi non è facile giocare contro la difesa granata, N’koulou strepitoso che ha annullato Zapata, Izzo si è ritolto lo sfizio del gol, Moretti è sempre Moretti, Sirigu para bene, para tutto ed è di nuovo imbattuto. Una difesa europea, e non può che non esserci la mano di Mazzarri in questo. Come sempre fatichiamo a concretizzare in avanti, ma oggi anche grazie a Iago, abbiamo dato una risposta anche in quel senso. Iago nel primo tempo in difficoltà, ma autore di un gran bel gol ad inizio ripresa, quello del sigillo. Meite tornato draga di centrocampo, Aina e De Silvestri hanno spinto, sbagliando a volte ma senza tregua. E anche Lukic sta crescendo, lo ripeto ormai da qualche tempo. Insomma un Toro che ha risposto colpo su colpo ai bergamaschi, quando i bergamaschi gicavano bene, a memoria, nel primo tempo. Poi nella ripresa per almeno mezz’ora ha preso in mano le redini dell’incontro, poteva fare altri gol, è mancato spesso l’ultimo passaggio. Poi sofferenza finale, tanti cross, un paio di ottime uscite di Sirigu, le solite tante punizioni prese dal Gallo. Arriverà anche il gol di Andrea. Si è visto poco della tanto superiorità organizzativa di Gasperini, e il Toro da par suo gioca dietro la palla, si difende per poi colpire. Ora se il Toro ci crede l’Europa si può mettere nel mirino, non mi sembra che per ora gli avversari si siano dimostrati superiori. Ora il calendario dà anche una mano. È il momento di non mollare niente. Non siamo belli è vero, ma abbiamo costruito una maginot dfficilmente invalicabile.

E intanto la Primavera continua a giocare e stupire, bravo Coppitelli, bravi Millico, oggi all’esordio in serie A, e tutti i suoi compagni. Supercoppa italiana portata a casa e strappata all’Inter. Oggi per tutti passerella al Grande Torino.

  • PupiGol57#CairoVattene 23 Febbraio 2019 at 19:55

    Bel Toro, tosto, si sta migliorando, se tanto mi da tanto il prossimo anno potremmo toglierci delle belle soddisfazioni, sempre se il falsone non smembra di nuovo la difesa e sempre se invece di spendere mln x sistematici pacchi e contropacchi si investe su un laterale e un regista.

  • claudio sala 66 23 Febbraio 2019 at 20:57

    Esatto Diego una bella maginot e finché il muro tiene e i risultati arrivano nulla da dire, purché qualcuno non venga a parlare di gioco, perche’ quello proprio non si vede.

  • claudio sala 66 23 Febbraio 2019 at 21:53

    Quindi potremmo dire “Sono i risultati che vogliamo”, ma allora potremmo dire che questo ragionamento è uguale a quello dei tifosi di tutte le altre squadre, basta solo ammetterlo.

  • Marco Corti 23 Febbraio 2019 at 23:22

    Fammi capire, Claudio Sala, a parte il periodo in cui giocava colui che ti ha dato il nick e qualche altro momento, tutto questo calcio-spettacolo quando l’hai visto? Tutti questi fantasisti, questo gioco arioso e raffinatissimo che ci differenziava da tutte le altre squadre, lo spettacolo sopra il risultato che faceva noi del Toro diversi dagli altri, a parte Radice, e ti ci metto pure il Mondo (che poi era un altro -Primo non prenderle-), dimmi, sono curioso. Me li sono persi?

  • Maurizio Scarampi 24 Febbraio 2019 at 3:31

    Diego,

    nella terz’ultima riga “una maginot difficilmente VALICABILE” …….

  • PupiGol57#CairoVattene 24 Febbraio 2019 at 11:50

    quelli che hai menzionato a noi possono bastare, sicuramente nn li avremo piu.

  • claudio sala 66 24 Febbraio 2019 at 14:34

    Pupi, ma cosa rispondi a fare a chi ti parla di calcio spettacolo, gioco arioso e raffinato, poi ti paragona il Mondo che giocava con Scifo, Vasquez, Casagrande e Lentini, con uno che fa giocare da mediano il centravanti, ilMondo che ha vinto una finale di coppa con in campo Pennellone che è andato in doppia cifra con uno i cui tre attaccanti su azione non arrivano a 10 reti. Comprendi bene che non ci può essere discussione, capisce di risultato, che credo lo sappiano leggere tutti, guarda al cd dito, mentre al calcio ossia alla luna non può arrivarci. Pensa se Gpv avesse avuto un portiere decente che avrebbe potuto fare (e in mezzo giocava con Gazzi e Vives) perché lì, e certamente non amo il vate, abbiamo visto scambi, veli e triangoli tra gli attaccanti che a paragone con quello di Walter può essere davvero considerato calcio champagne. Sul tema (solo il risultato), Peraltro, Bertu, con cui non abbiamo propriamente le stesse idee, si è espresso chiaramente, anche se Gasperini, che per me fa giocare a calcio le sue squadre, ma rimane gobbo, si è chiaramente riferito al fatto che i suoi fossero inconsciamente già proiettati alla semifinale di coppa e come dargli torto visto che noi la guarderemo in Tv da oltre 20 anni a questa parte di cui 14 con Cairo. Quello che ci faceva diversi Pupi, non era il gioco (pure Sonetti lo comprese bene e mi pare anche Bersellini e Camolese) era il resto, che oggi non c’è più e il colpevole è noto.

  • PupiGol57#CairoVattene 24 Febbraio 2019 at 14:54

    grazie ClaudioSala, e grazie alla vecchia guardia che mi fa ancora essere felice di tifare Toro, perchè a sentire leggendo l’imbecillità di certe persone che manifestano con tanto entusiasmo, fanno passare la voglia anche di pensarci al calcio, vedendo l’involuzione del tifoso del toro (siamo sicuri poi mah) da 10 anni a questa parte, a giudicare dalle divisioni nella tifoseria, da piazza santa giulia, alla curva Primavera vuol dire che la fiamma quella sanguigna è ancora accesa.

  • Marco Corti 24 Febbraio 2019 at 15:02

    Ah ecco…erano già proiettati alla semifinale di coppa Italia, si spiega tutto (le assenze non le nomini?).

    Il Mondo l’ho citato insieme a Radice, ma che per prima cosa tenesse alla difesa lo dice la storia.

    Poi, come per incanto, ora non è più il bel gioco quello che rendeva diversi i TIFOSI del Toro dagli altri, fammi indovinare…forse il non arrendersi mai, il combattere su ogni pallone (sempre dei tifosi, naturalmente), il giocarsela con tutte? Eh beh, certo, mica come fanno adesso….

  • dalla mutta 24 Febbraio 2019 at 15:06

    e il toro che vogliamo????? ma quello di Genoa di quest anno semmai….quello del periodo iniziale di Sinisa anche che aggrediva e imponeva il gioco……questo e’ il toro che fa’ fino ora il minimo salariale per  quanto riguarda i punti presi ….buono per grinta  volonta’ e compattezza ma ancora molto da crescere per mentalita’ e tecnica

  • PupiGol57#CairoVattene 24 Febbraio 2019 at 15:19

    io di impostato vedo solo la difesa, bella tosta e spero non la smembri il falsone come ha fatto in passato, ma il resto è tutto buttato al caso sperando negli errori degli altri, finche va bene va bene, ma se anche il centrocampo fosse un centrocampo completo anche di un regista e in attacco belotti tornasse a fare il centravanti vi farebbe così schifo?

Lascia un commento