E’ vero che siamo diversi dagli altri, oppure anche noi ci stiamo “…**bbizzando”?

ScusateMi ma proprio non ce la faccio! Come direbbe Lubrano “la domanda mi sorge spontanea”: ma veramente quello che conta è solo il risultato? No perché se così fosse allora bon, basta, ditelo, diciamocelo che è tutto finito e ci mettiamo l’animo in pace, andiamo tutti a casa e STOP! Però siccome per me non è così e sono certo che anche per altri non lo sia beh allora si può essere MOLTO MOLTO contenti per la vittoria di oggi però allo stesso tempo essere anche “critici” sul come sia arrivata e sul gioco che ancora è abbastanza (per usare un avverbio di quantità “gentile”…) scadente. D’altra parte siccome lo amiamo anche quando perde a maggior ragione lo amiamo quando vince e proprio perché lo si ama si vorrebbe che il Toro fosse perfetto! Ma perfetto ahimè non lo è per nulla, a parte in pochi casi, direi 3 su tutti: Sirigu N’Koulou e Izzo, e non a caso proprio quelli che con Moretti o Djidji quando c’è costituiscono il nostro reparto migliore, cioè la difesa 🙂 …. A proposito di Moretti, menzione SPECIALE per il Moro: fosse legale la clonazione umana sarebbe l’archetipo del difensore Granata che vorrei SEMPRE, professionista dentro e fuori il campo, mai una parola fuori luogo, mai una protesta, mai sopra le righe, il tutto alla bella età di 37 anni e mezzo… AVERNE COSI‘!

Della partita di oggi mi è piaciuto MOLTO il risultato, indubbiamente, ed altre cose….Partiamo da queste:

  • La vittoria certamente al primo posto, rotonda, 2 reti a 0, la seconda rete poi è stata figlia legittima di una bella azione mentre la prima a metà di una palla inattiva (calcio d’angolo..)…
  • La difesa che anche oggi ha dato dimostrazione di forza mantenendo al rete difesa da Sirigu inviolata per la 5°partita consecutiva….
  • Falque è tornato al gol, ottimo….
  • Meité è sembrato tornato quello delle prime partite anche se non ancora proprio Lui ma certamente almeno NON quello delle ultime…
  • Lukic ha dimostrato di saperci fare col pallone fra i piedi anche se non è un fulmine di velocità ma in compenso non ha sbagliato praticamente niente….
  • Millico finalmente ha “assaggiato” il campo in una partita vera, anche se per pochi istanti, però tanto gli è bastato per assaporare l’aria (vittoriosa fra l’altro, cosa che non guasta…) di una partita di Serie A e soprattutto l’abbraccio “virtuale” di tutto lo stadio al fischio finale oltre a quello vero dei sui compagni: che sia di ottimo augurio a Lui e di buon auspicio alla Primavera, sia per la Coppa Italia (ritorno contro l’Atalanta, guarda caso, il 6 Marzo pv…) che per il campionato (Lunedì 25 contro il Milan per vincere e tornare in testa!!)…

Allo stesso tempo però ci sono state diverse cose che non mi sono piaciute, sia del Toro che dell’Atalanta:

  • Dell’Atalanta non mi sono piaciute le parole di Gasperini che, ridendo, ha detto che è rimasto sorpreso perché si aspettava una gara più difficile, che il Toro li mettesse più in difficoltà, che fosse più forte in buona sostanza: ma dico Io, hai preso 2 pere, non hai quasi mai avuto il controllo della partita se non i primi 20 minuti, e parli di gara “facile”? Ma allora sei proprio fuori come che stanno a Vinovo e pensano di essere a Torino!!!
  • Dell’Atalanta non mi è piaciuto che non ci fossero De Roon & Gomez, e che si sia fatto male  Gosens quasi subito, perché batterli al completo sarebbe stato più bello….Però d’altra parte anche noi avevamo fuori Rincon e Djidji, quindi….
  • Non mi è piaciuto che ancora una volta Belotti sia stato completamente isolato la davanti, zero palloni giocabili, zero tiri verso la porta (un velo preziosissimo che ha portato Iago a segnare il 2° gol della vittoria..) e francamente è un delitto che non si riesca a metterlo in condizione di battere a rete…
  • Non mi è piaciuto che ancora una volta non si sia capito cosa ci sta a fare Zaza nel Toro di oggi: acquistato da chi, per cosa, per quando? Sono sempre più convinto che sia stata una mossa “sbagliata completamente” , e francamente la preferisco all’alternativa, cioè che sia stato acquistato per subentrare a Belotti quando andrà via a Giugno….
  • Non mi è piaciuto che così tanti oggi siano saltati sul carro della vittoria, dopo che solo una settimana fa siamo stati presi a pallonate dal Napoli e salvati dalla difesa (San Sirigu..) e dai pali, e dopo che 20gg fa abbiamo pareggiato 0-0 contro la Spal tirando 1 volta in porta….

In definitiva, credo ci siano ancora diverse “lacune” nel gioco di Mazzarri, quanto meno nel gioco “offensivista” visto che la parte “difensiva” l’abbiamo sistemata alla grande: 4° miglior difesa della Serie A, mica poco! Però quello che non capisco e che ancora non riesco a condividere è il fatto che Mazzarri siede sulla panchina del Toro da 13 mesi, ha avuto a disposizione diversi giocatori fra quelli della scorsa stagione (ereditati dalla gestione  Mihajlovic) e quelli scelti/voluti da Lui e nonostante questo siamo ancora a questo punto: una squadra che alterna prestazioni francamente imbarazzanti (dal punto di vista del gioco) sia fuori casa che in casa ad altre (poche) dove invece sembrerebbe che abbia un potenziale notevole, molte volte espresso per frazioni di partita…. Intendiamoci: sono ben felice che si sia vinto (e che si vinca in generale), anche perché non saremo MAI come quelli là che vincono perché aiutati, noi tuttalpiù si vince perché la fortuna a volte si ricorda di essere in debito con noi DI MOLTO, MOLTISSIMO e quindi magari un palo qui, una traversa la, però sarei ancora più felice se si vincesse SEMPRE perché si gioca bene al pallone, se si vincesse non perché in campo abbiamo 11 campioni ma perché in campo scendono 11 uomini che sanno sempre cosa fare e come farlo al meglio delle Loro possibilità, cosa che ancora non vedo in questo Toro…. Certo, magari qualcuno dirà che il calcio-spettacolo di Sarri non ha portato il Napoli a vincere nulla di effettivo, però intanto IO me lo sogno di notte di avere un Toro così! Un po come quello del Mondo, che ci ha portato alla finale di Amsterdam, un po come quello di Radice dell’85 e del 2° posto in campionato dietro al Verona di Garella (chi se lo ricorda?), un Toro mica zeppo di campioni, no, ma con alcuni dotati di tecnica e classe superiore e comunque un Toro con Uomini a formare la Rosa ed allenatori che sapevano trarre il massimo da Loro…..

Questo ancora non lo vedo nel Toro di oggi, e la cosa mi fa ancora più rabbia perché invece si intravede che sotto la superficie C’E’ del potenziale, c’è MOLTO che potrebbe ed anzi che DEVE emergere! SE e QUANDO questo accadesse (o accadrà…) allora avremmo nuovamente il Toro ed anche la Passione Toro, magari non 30.000 allo stadio (questione di capienza…) ma sicuramente più dei 12/13.000 di media attuale:

  • Torino – Chievo 3 Marzo
  • Frosinone – Torino 10 Marzo
  • Torino – Bologna 16 Marzo
  • Pausa per impegno della Nazionale…
  • Fiorentina – Torino 31 Marzo

Il mese di Marzo sarà DECISIVO per il Toro, sarà determinante per capire SE queste ultime prestazioni (pareggio esterno con il Napoli e vittoria contro l’Atalanta) sono state l’ennesimo fuoco di paglia OPPURE SE sono (finalmente) l’inizio di un ciclo, l’indizio di una maturità raggiunta, di una consapevolezza dei propri mezzi e NEI propri mezzi, l’inizio di un percorso che ci porterà subito dietro alle BIG FOUR…..

FV❤G!!! SEMPRE!!!

ABOUT THE AUTHOR: BERTU62

Autore della rubrica "Se non lo ami quando perde..."
  • dalla mutta 24 Febbraio 2019 at 14:48

    Bravo bertu, sottoscrivo tutto, penso che il toro debba avere nelle corde battere l Atalanta, tra l altro con 3 pesantissime assenze, contento si ma non euforico alla Djordi che ha persino visto un gioco spumeggiante, i Bergamaschi tra l atro hanno il doppio delle nostre partite sul gobbo partendo dai preliminari e arrivando in semifinale di coppa, adesso tre partite da filotto sperando che le altre inciampino, con le piccole di solito siamo noi che dobbiamo imporre il gioco mentre gli altri indietreggiano e qui i nostri limiti a volte riemergono,,,spero che non si perda un tempo nell attendere che la sorte ci aiuti ma dal primo minuto aggrediamo gli avversari come deve fare una squadra che ambisce a diventare grande…..ma un ala vera al posto di de silvestri no?????????

  • PupiGol57#CairoVattene 24 Febbraio 2019 at 15:02

    Bè, Dalla, qualcosa si è visto oltre all’indubbio impegno anche la concentrazione in tutta la difesa, che nn fanno piu le solite proverbiali cappelle a prender gol da piciu dai piu scarsi, spero vivamente che si possa raggiungere costanza nella concretezza per ottenere risultati dovuti, spero anche(ma questo è quasi impossibile) che la dirigenza o se ne va o inizia a fare sul serio, prendendo allenatori all’altezza che non snaturino gli attaccanti e che non lascino i migliori in panca, che prendano giocatori sani integri e da toro e non nomi eclatanti (per far contenta la piazza dei ragazzini) ma che poi si rivelano fighette viziate miliardarie inutili alla causa, oppure depressi o scassati con la speranza di recuperar soldi da questi.

  • Marco Corti 25 Febbraio 2019 at 12:39

    CIT. Dalla Mutta:

    ” i Bergamaschi tra l atro hanno il doppio delle nostre partite sul gobbo partendo dai preliminari e arrivando in semifinale di coppa”

    ovvero, fino ad oggi 3 partite giocate in più, ma sono il doppio.

    Tutto naturalmente, insieme alle assenze (le nostre non contano) per sminuire anche questa vittoria.

  • Marco Corti 25 Febbraio 2019 at 16:32

    Poi, Bertu, scusa eh, ma io questa cosa del “gobbizzarsi” proprio non la digerisco. Rientra sempre in questa filosofia del volersi dare sempre addosso, ma che minkia mi significa?

    Io la vedo così:

    Si sapeva chi era Mazzarri quando è stato preso, un allenatore estremamente pragmatico che a livello di calcio-spettacolo non si è certamente mai distinto  ma che ha sempre badato al sodo. Che cosa si cercava? Qualcuno che portasse risultati dopo Sinisa il farfallone, qualcuno che ci porti in Europa. Allora, se l’Europa la raggiungiamo, grazie a tutti, era quello che volevamo (chissenefrega dei sofismi e dei soliti dolori di chi non cerca altro). Non la raggiungiamo o neanche ci andiamo vicini? Ciao-ciao Mazzarri, passiamo al prossimo allenatore. Per l’intanto, siamo in piena lotta grazie a un’ottima difesa e ad uno spirito di squadra per il quale il mister ha la sua importanza. A me se Belotti fa 7 gol in tutto il campionato ma contribuisce come sta facendo a raggiungere i risultati sperati, va benone così. E non stiamo rubando niente a nessuno, anzi ce le rubano a noi.

  • Maurizio Scarampi 25 Febbraio 2019 at 16:56

    BRAVO MARCO.

  • PupiGol57#CairoVattene 25 Febbraio 2019 at 18:31

    speriamo di vincere piu spesso così escono i sorcini.

  • Marco Corti 25 Febbraio 2019 at 19:48

    Quelli che ancora non escono sono quelli in fervida attesa di cattive notizie. Metti che non si vince contro il Chievo, sai che boom di commenti! Chissà perché preferisco quelli che spuntano quando si vince…

  • BERTU62 25 Febbraio 2019 at 19:49

    Ciao a tutti…

    Per intanto vorrei precisare che TUTTI siamo estremamente contenti delle vittorie e della posizione in classifica (sesti alla 25° di campionato a pari merito con Atalanta e Lazio che però ha una partita in meno, attenzione..), non succedeva da alcuni lustri, ma soprattutto a 38 punti, tantissimi se confrontati al passato…. Il punto è che se da una parte si deve riconoscere il merito a Mazzarri (come è giusto che sia…) dall’altra però si deve poter (quanto meno…) esprimere dubbi e perplessità su un gioco che, obiettivamente, lascia abbastanza a desiderare dalla cintola in sù….

    Potrebbe forse sembrare che a dirlo siano alcuni tifosi che non si accontentano, oppure alcuni criticoni a prescindere….: Beh, al di là del fatto che IO non sono un socio né dell’una né dell’altra parte (ammesso che esitano “parti e partiti”) a dirlo sono appunto i numeri, basta cercarli e leggerli: siamo fra le squadre che segnano meno, che titano meno nel totale dell’economia delle partite, che hanno il centrocampo più “fisico” ma meno “tecnico”… Inoltre sempre i numeri dicono che abbiamo un “parco attaccanti” fra i più “sterili” della Serie A, però contestualmente non sono “giovani promesse” che devono “esplodere” ma sono il Gallo da una parte e Zaza dall’altra, attaccanti che hanno dimostrato di saper fare egregiamente il Loro “lavoro”…. Abbiamo visto Soriano giocare male nel Toro e reputarlo “una pippa”, peccato però che a vederlo giocare nel Bologna non si direbbe proprio, e allora qual è la verità? La verità è che MOLTO se non TUTTO dipende dall’allenatore, dalla posizione e dal ruolo che gli fa assumere in campo, le disposizioni tattiche, oltre che i minuti concessi: Mazzarri probabilmente non aveva nelle Sue “corde” il tipo di giocatore che in effetti è Soriano, così come forse è lo stesso per Zaza e Iago e Belotti, ma allora mi dico: cosa si deve fare?

    Nessuno biasima Mazzarri per aver “sistemato” la difesa, e questo credo di averlo messo in chiaro nero su bianco, tuttavia ritengo un mio preciso dovere di tifoso evidenziare che “ancora” ci sono lacune nel gioco del NOSTRO Toro, ed il negarlo oppure il non evidenziarlo oppure l’essere comunque contenti così come siamo o peggio ancora dire “chissene, quello che conta è vincere” mi sembra proprio più una situazione che ha dei colori bianconeri piuttosto che quelli granata!

     

  • PupiGol57#CairoVattene 25 Febbraio 2019 at 20:17

    siamo sempre qui burino, che si vinca o che si perda a differenza tua che ti nascondi come un sorcio.

  • Marco Corti 25 Febbraio 2019 at 20:19

    E insisti…

    1) Molti gobbi di questi tempi si lamentano parecchio con Allegri, perché nonostante i 13 punti di vantaggio sulla seconda, di fatto giocano male e loro si ritengono di palato fine. Quindi fare come i gobbi è esattamente il contrario di quello che dici.

    2) Il loro “l’importante è vincere” che li differenzia da tutti gli altri, è che loro sfacciatamente RUBANO e si ostinano a negare l’evidenza. Esempio: Non importa che Boniek cade nettamente fuori dall’area di rigore, e che Platini dopo il rigore inventato festeggia felice sotto la curva dove sono appena morti in 39, l’importante è vincere la CdC. Questo è essere juventini, non vincere una partita più che meritatamente come abbiamo fatto noi sabato.

  • Marco Corti 25 Febbraio 2019 at 20:22

    Caccavella nocerina, lo so che sei sempre qui tu, non hai un katzo da fare, ma da anni…quanti? Sette, otto, boh. Pensa che vita!

  • PupiGol57#CairoVattene 25 Febbraio 2019 at 20:22

    che ci vuoi fare bertu c’è ancora gente a cui piace il bel calcio e i piedi buoni, bertu a parte la prima partita di soriano nel bologna pare sia tornato nella sua normale dimensione di inutilità, vedere pagelle bologna. Siamo tutti figli dell’esperienza di un altra delle difese migliori del campionato, cioà quella di glik e darmian e sappiamo com’è andata a finire cioè con lo smembramento del reparto migliore, sapendo chi c’è dietro c’è poco da stare allegri.

  • PupiGol57#CairoVattene 25 Febbraio 2019 at 20:25

    non sono di certo qui per te burino, però mi fa piacere che ci sei un pagliaccio in piu fa sempre comodo, fa ridere ricordi bombolo anche se lui era molto piu simpatico.

  • BERTU62 25 Febbraio 2019 at 21:20

    Beh dai, adesso basta no? Peggio che all’asilo, veramente!

    Cmq sia @corti, la verità è questa: SE riuscissimo ANCHE a sistemare l’attacco e facessimo tornare al Gol Belotti & C. allora VERAMENTE potremmo fare un campionato OTTIMO!!

    Diversamente arriveremmo alla fine dicendo che “sarà per l’anno prossimo”…

  • topotoschi45 26 Febbraio 2019 at 9:57

    bertu,in effetti è grave non avere un gioco offensivo degno di tal nome,grave assai.

    le caratteristiche di questo tecnico son note,il suo frignare pure.

    le cose positive le abbiam viste.

    contro squadre come chievo,team che manco dovrebbe esistere,o almeno fare lo stesso campionato del Cesena,va bene l’1-0 brut e gram,il che non vuol dire quello che dicono gli strisciati.

    son squadre rognose a dir poco,con labile moralita’,per cui va bene vincere anche col gol da 30 mt col vento a favore,qua la poesia non serve.

    non parlo di altre partite successive,stiam sul pezzo tutti

  • topotoschi45 26 Febbraio 2019 at 10:11

    sempre piu convinto che zaza sia un favore fatto a qualcuno

  • Toro71(#PRIMAVERARESISTI) 26 Febbraio 2019 at 10:27

    Concordo Topo.

  • KAMILLO 26 Febbraio 2019 at 11:29

    E te pareva …..che non concordava.

  • Maurizio Scarampi 26 Febbraio 2019 at 12:51

    Topotoschi,

    tutto il calcio è un favore a qualcuno. Verrete mica a dirmi che il pallone in Italia è l’emblema dell’onestà?

     

  • mauro.re 26 Febbraio 2019 at 13:40

    Hai ragione Maurizio del marcio ce ovunque , basti pensare che Preziosi e ancora nel calcio dopo tutte gli affari delinquenziale che ha fatto , ma pochi e NOI compresi hanno un DS ex dipendente GEA che comunque ci collabora eccome tutt ora …….

  • PupiGol57#CairoVattene 26 Febbraio 2019 at 15:07

    concordo topo e aggiungo altri hanno sempre seguito questa linea, noi da 15 anni è una regola, abbiamo iniziato col blocco del bari tutti indagati.

  • mauro.re 26 Febbraio 2019 at 16:56

    Prima Pupi , cominciammo con Foschi e tutti scommettitori di Palermo , Diana Di Michele e il terzino che ora mi sfugge ………
    Voglio dire e senza accuse che anche NOI abbiamo fatto la nostra parte , siamo li in mezzo e ci si deve adeguare
    Su una cosa Topo ha ragione lo scandalo e il Chievo ancora in campionato , con falsi in bilancio e società da mesi fallita ……ma per non fare la figura di anni fa Parma la lega TACE ……..

  • Maurizio Scarampi 26 Febbraio 2019 at 18:55

    e in quest’ottica mi spiego i vari carlao, pryma…….

  • PupiGol57#CairoVattene 26 Febbraio 2019 at 21:14

    i gobbi nn si lamntano del gioco basta che vincano con o senza aritri con o senza var con o senza aiutini con o senza bel gioco. Hanno solo paura con questo gioco espresso di uscire dalla champions, ed è comprensibile, vuoi vedere che adesso gli incompetenti si son spostati dall’altra sponda?

  • PupiGol57#CairoVattene 26 Febbraio 2019 at 21:15

    intendo dire cosa succederà se ci andiamo noi con belotti stopper?

  • topotoschi45 27 Febbraio 2019 at 9:28

    scarampi,ovvio,qui parlan di preziosi,certo,ma la storia deòl palermo vogliamo commentarla?vergogna è poco.

    comunque il favore va sotto il nome di capitalismo assistenziale.

    consiglio a tutti un’ottimo sito che parla seriamente di calcio,si chiama “ULTIMO UOMO” e ttratta bene di quest’argomento,molto chiatro ed esaustivo

  • Maurizio Scarampi 27 Febbraio 2019 at 12:58

    Topotoschi,

    grazie per la dritta.

    Purtroppo, come dice Mauro, ci siamo dentro e dobbiamo adeguarci altrimenti ci rimandano in B.

     

  • mauro.re 27 Febbraio 2019 at 14:51

    Vero Maurizio , ne abbiamo avuto prova 15 anni fa
    La Lazio con gli stessi problemi concordo con l Agenzia delle Entrate e con il benestare della Lega Calcio 30 anni di dilazione del debito a Noi fecero FALLIRE ……….

Lascia un commento