Facciamo il punto…..

35
14

Sharing is caring!

3 mesi…Ecco quanto manca alla fine del campionato di Serie A di calcio 2018/19….3 mesi, 13 partite, 4 a Marzo 5 ad Aprile ed altre 4 a Maggio, l’ultima in casa contro la Lazio il 26 di Maggio… 3 mesi e poi sarà quel che sarà, si spera che sia Europa, magari Europa League o magari qualcosa anche di meglio, perché in fondo in fondo arrivare 4° potrebbe non essere così fantascientifico!

Detto che per quanto riguarda la 1° posizione non c’è (mai) stata storia, con la Juventus proiettata verso l’ennesimo scudetto (oramai anche a Loro ed ai Loro tifosi non entusiasma neanche più, tanto è irrisoria la facilità con cui dominano in Italia…), anche per la 2° posizione sembrerebbe che il Napoli abbia una sorta di “abbonamento”: cambia il direttore d’Orchestra (Ancelotti per Sarri) ma la musica resta sempre quella… Diversa invece è la situazione degli altri 2 posti rimanenti che danno accesso diretto alla Champions League, il 3° ed il 4°: l’Inter sembrava non avere problemi salvo poi “incappare” nel “caso Icardi”, il Milan sembrava tagliato fuori ed invece grazie al “pistolero” Piatek (a saperlo prima, altro che Higuain..!) è tornato prepotentemente sotto, la Roma continua ad andare a singhiozzo e sta “pagando” un po’ l’operato di Monchi ed un po’ le voci che vorrebbero Di Francesco con le valige in mano, eppoi….Eppoi ci siamo noi, ci siamo ANCHE noi, assieme a Lazio (che comunque ha una partita in meno, contro l’Udinese, da recuperare) ed Atalanta….

Noi che in definitiva non siamo poi messi così male, né come classifica né come infortuni né come “morale”, dato che siamo in serie “positiva” da 5 partite consecutive, 5 partite che ci vedono aver subito ZERO gol, 5 partite in cui abbiamo fatto risultato ANCHE contro Napoli Inter ed Atalanta oltre che con Spal ed Udinese: morale alle stelle, Sirigu miglior portiere del Toro dai tempi di Castellini, difesa che si direbbe STRA-SICURA, un centrocampo che si direbbe aver trovato un apprezzabile equilibrio con Meité Ansaldi Lukic al centro e Aina più De Silvestri esterni di fascia….Solo il reparto offensivo ancora non dà segni di vita, per lo meno non quella vita che ci saremmo aspettati tutti quanti visto che là davanti abbiamo sempre un certo Belotti con uno Iago Falque autore di 12 centri solo l’anno scorso, in più affiancati quest’anno da Simone Zaza, certo non una “scommessa” bensì un bomber riconosciuto….

Noi siamo lì quindi, e già dalla prossima partita, Domenica prossima ore 12.30, siamo chiamati ad una conferma: dobbiamo confermare di esserci, di voler (finalmente!!) dare continuità alla crescita della squadra, continuità di risultati, continuità di consapevolezza nei propri mezzi e nelle proprie capacità: l’infermeria vuota (a parte Millico, passato dalla gioia dell’esordio in Serie A a 18 anni al dolore per la lesione al bicipite femorale destro) significa tanto, significa che Mazzarri potrà contare su tutti gli effettivi che ha a disposizione e concentrarsi (e concentrare le forze) solo più sul campionato dato che la Coppa Italia per noi è finita, mentre invece Milan Atalanta Lazio e Fiorentina avranno ancora un incontro il 24 Aprile pv…

Domenica prossima quindi incontreremo il Chievo, ultimo in classifica (e che non avrebbe neanche dovuto giocare visti gli illeciti commessi, ma grazie alla FIGC questo è il calcio in Italia, e la Serie C è l’ulteriore conferma…) e con il peggior passivo di reti subite assieme a Frosinone ed Empoli, poi avremo appunto il Frosinone e poi il Bologna (dell’ex Sinisa ma non solo, anche dell’ex Soriano e del nostro Lyanco dato in prestito..): 3 partite che ci diranno CHI SIAMO e soprattutto DOVE ANDREMO, sia dal punto di vista dei risultati che dal modo in cui questi risultati arriveranno…. Nessuno si è mai sognato di “remare contro” o di preferire una sconfitta ad una vittoria, ma in molti (compreso il sottoscritto) si sono dichiarati scettici sul modo di impostare le partite da parte di Mazzarri, nel voler privilegiare l’aspetto del “primo: non prenderle” rispetto al “giochiamo per fare i 3 punti”: in un campionato dove le vittorie valgono 3 punti ed i pareggi 1 punto, giocare 3 partite e fare 3 pareggi significa prendere 3 punti, giocare le stesse partite e fare 1 pareggio 1 vittoria ed 1 sconfitta significa prendere 4 punti, cioè 1 punto in più anche se si è persa una gara, e sul “lungo” questa differenza di punteggio emerge ancora più marcatamente!

Il punto ad oggi è comunque questo: siamo in una posizione molto buona, cosa che ad inizio anno, dopo la sconfitta contro la Roma (avvenuta in maniera un po’…”naif” per così dire…) non ci sognavamo, però ci siamo! Cerchiamo di non gettare alle ortiche questa opportunità ma anzi cogliamola, credendoci tutti insieme! A leggere le proiezioni degli spettatori alla stadio per Torino-Chievo di Domenica prossima non si ci aspetta meno di 21.000 tifosi: VINCIAMO!! DAI RAGAZZI!!!

FV❤G!!! SEMPRE E SOLO!!!

35 Commenti

  1. A me interessa l’EL non la CL..Cairo una squadra che possa affrontare la CL dignitosamente non la farà mai..e per andarci e uscire nei preliminari..me ne sto a casa

  2. Bertu: 3 appunti: lasuma perde la CL, pensiamo all’EL e bon…; hai dimenticato Simone Edera tra i ” bolognesi; Simone Zaza, bomber riconosciuto…su questa definizione avrei diciamo qualche perplessità ( vedasi il suo score in carriera).

  3. @Marco, onestamente se partiamo dal presupposto che una squadra competitiva il presidente non la farà mai allora questo concetto lo si può estendere ed allungare all’infinito, sia al campionato (dove effettivamente siamo storicamente (almeno nell’Era Cairo..) messi fra il 7° ed il 12°, sia all’ EL (l’Atalanta di quest’anno così come il Sassuolo prima insegnano): Se si vuole, si può…. Però lo si deve volere, appunto! Certo che se l’anno prossimo cominciasse ad andar via Belotti, magari N’Koulou, magari anche Meité o il Baso, e tornassero i vari Boye e Niang, dove potremmo andare di così lontano anche solo in EL? Nuovamente al San Mames??

  4. @Toro71, se leggi bene non è tanto un discorso di “puntare decisi alla CL” il mio piuttosto una disanima a livello di possibilità rapportata ai punti ed alla classifica: non ricordo (e francamente non ho voglia di fare una ricerca) che in passato ci sia mai stata una classifica così “corta”, appunto, tale da lasciare aperta ANCHE la porta alla CL…… certamente NON da quando è garantito l’accesso diretto ai gironi alle prime 4!! Inoltre c’è la questione ulteriore del 7° posto che potrebbe ancora voler dire EL (anche se passando attraverso la qualificazione..) a seconda di chi vincerà la Coppa Italia…

    Per quanto riguarda “i Bolognesi” è vero, ho dimenticato di citare Edera, mea culpa 🙂 , speriamo che anche Lui si scordi di noi il 16 Marzo pv!

    Infine sul discorso di Zaza beh dai, lascia fare che da noi non segni, se è per questo manco Belotti segna: 7 gol di cui 4 su rigore, cioè praticamente 3: ne ha fatti di più Iago (4) senza rigori!!

  5. Io sono convinto che comunque finisca, a giugno qualcosa succederà, Cairo ha speso cifre importanti per singoli giocatori, Zaza, niang, e anche Soriano nel progetto, cosa mai avvenuta prima, qualcosa non mi torna..o vuole fare lo step successivo, cosa che mi auguro ma che non credo, oppure prepariamoci per una o due cessioni importanti

  6. Mi riferivo a cercare di crescere ancora, ma ho già scritto che non ci credo, sul fatto di vendere la società sai che prego tutti i giorni, comunque la sensazione è quella che qualcosa deve succedere

  7. Quello che dicevo… o continua su questa linea, investendo quale cifre per 1 o 2 giocatori all’anno, ma ti ripeto, non ci credo, oppure prepariamoci alla cessione di Belotti e un altro big

  8. Cagliari Inter 2-1: davanti sta succedendo di tutto, sembra quasi lo facciano apposta, per aspettarci, eheheh!! E poi ancora ci sarà Atalanta-Fiorentina, Milan-Sassuolo ed il derby Lazio-Roma: qualcos’altro ancora succederà…

    Ad ogni modo concordo con @trapano: che sia il scendere in politica, vendere il Toro oppure potenziarlo ricorrendo alle banche il buon Urbano Cairo per il prossimo campionato, che ci porterà nel 2020, farà certamente qualcosa! Chissà se @stuppiello sa qualcosa in merito???

  9. Questo succede quando uno si ribella invece di subire..trapano non ha capito che le critiche deve accettarle serenamente sempre subendo e mai reagendo 😛

  10. Tra l’altro Toro71..te l’ho già detto che trapano è genoano ? con lui devi parlare di Aguilera Pluto Aldair e Milito..allora si apre al dialogo ahah

  11. Restiamo con i piedi per terra.. Altro che CL, sarebbe già un successo raggiungere un 6/7 posto e qualificarsi per L’EL..
    Sulla carta ci sono squadre più attrezzate di noi, soprattutto squadre con attaccanti che segnano..
    A tal proposito Cutrone lo prenderei a occhi chiusi

  12. Marco,

    non è necessario che ti giustifichi….. siamo nel 2019, ormai certe “preferenze” le capiamo…. non c’è problema, finché restate lontani un metro dal mio gnao…… 🙂 🙂 😀 😀

  13. Gia’ abbiamo perso una semifinale e possibile finale di coppa italia abbordabile, perdessimo anche questo treno per l europa con tutte le squadre in crisi saremmo dei mediocri……su….convinzione …autostima…mentalita’ vincente…ce la possiamo fare e ce la dobbiamo fare…..certi treni non passano sempre…..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui