Due volte del Gallo e il Toro non molla la presa

0
102

Sharing is caring!

Due volte del Gallo e il Toro non molla la presa.

Cade dopo 599 minuti il recordi di imbattibilità di Sirigu nel primo tempo, cade perché il nostro primo tempo è sciappo e inconcludente e perché il Frosinone corre, mena e segna un gol di testa con Paganini. Sirigu sempre attento aveva provato in due occasioni a salvare il record. Vista però la carica del Frosinone troppi cartellini gialli contro i giocatori del Toro, così a occhio. Comunque tutto meritato e Toro quasi non pervenuto. Altra musica nel secondo tempo. Solo Toro in campo, Sirigu spettatore, ciociari sulle gambe e Gallo scatenato. Prima di testa, poi di rovesciata a ribaltare il risultato. In mezzo un palo su punizione di Iago e un gol grande grande mangiato dal Gallo stesso. Insomma risultato giusto. Ormai si è capito Mazzarri lascia sfogare le squadre di bassa caratuta nel primo tempo, li attende e aspetta che calino, contando sul fatto che il Toro è altrettanto fisico, e ha maggior tecnica. Può starci, ma attenzione ad abbassare troppo l’asticella. Può essere logico ma non bisogna prendere gol come quello dei ciociari e non ci si può permettere di giocare con sufficienza come in molte fasi del primo tempo. Troppi passaggi a vuoto, troppi tocchi sbagliati. Tutta altra musica nel secondo tempo. Tutti più determinati, Zaza crea spazi, il Gallo ci si infila, l’ingresso di Aina porta maggior fisicità e uno splendido assist di testa per il raddioppio di Belotti. Importante vincere qui, importante la partita per il Frosinone che a fine primo tempo era a una attaccatura dal Bologna e a due dall’Empoli salvo. La posta in palio per loro come per noi era tanta. Meglio noi, senza dubbio. Ora sabato sera arriva il Bologna di Mihajlovic, che ha vinto uno spareggio importante col Cagliari. Miha, Edera, Lyanco tanto Toro, ma nessuna pietà. Ho idea che Miha proverà ad usare un po’ più prudenza. E comunque un ostacolo ostico da superare, ci vuole tutto il sostegno della nostra gente. Perché se non ora quando?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui