Cairo: “Vogliamo qualcosa di speciale. Europa? scaramantico”

0
74

Sharing is caring!

Il presidente del Torino, Urbano Cairo, a margine dell’incontro del Toro Club a Mondovì ha parlato degli obiettivi granata, come raccolto da Tuttosport. “Siamo in una buona posizione di classifica ma non diciamo niente, perché l’importante è cercare di fare ancora buoni risultati. Anche il nostro settore giovanile sta facendo buone cose: la Primavera ha vinto la Supercoppa Italiana, siamo in finale di Coppa Italia, adesso abbiamo il Viareggio e in campionato siamo al terzo posto. Tutto questo che stiamo facendo sta dando risultati, ciò che conta adesso, per i nostri giocatori, è continuare a lavorare. Non vinceremo lo Scudetto del bilancio, però ci tenevo a puntare quello che non diciamo ma conosciamo. Sono scaramantico, non si dice. Abbiamo tutti la voglia di fare qualcosa di speciale”. (tuttomercatoweb.com)

1 commento

  1. E bravo il CIARLATANO che dopo 14 anni non punta più allo scudetto del bilancio e al suo ” bilancio” ma a qualcosa di concreto !!
    Ne prendo atto e apprezzo ………………

  2. Evidentemente nessuno mai a puntato a scudetti di bilancio, piuttosto a risanare conti in costante perdita economica dal 2006 fino al 2013, come noto.
    Premesso questo, ora registriamo altre perdite sul 2018, dopo anni di recupero finanziario, e puntiamo ai piani alti, senza dirlo ai quattro venti e rimanendo umili, con la speranza di battere il Bologna, ma serve coesione. Dire punto alla Champions o alla League è sbagliato, la squadra può fare qualsiasi cosa e tagliare qualunque traguardo, serve fare buone cose, senza tuttavia illudersi,

  3. Siamo sesti ma non abbiamo ancora fatto nulla, non dice niente la società su dove vuole arrivare, la squadra è stata costruita per fare benissimo, e realizzare cose importanti, ma facciamo lavorare senza porre limiti Mazzarri, abituato a posizioni maggiori rispetto a quelle finora occupate dal Toro.

  4. Il buon Pecci oggi ha detto molto, senza dire niente, quando ha parlato di coppette raggiunte per poi schierare le riserve, dicendo che non loentusiasmano, ma ad altroevidentemente si riferiva.

  5. Ma questa società comunque va applaudita a scena aperta, ergendosi a modello per la storia del Toro, nello stile comunicativo, nel rapporto con la piazza, nei risultati sportivi conseguiti, almeno per gli ultimi 40 anni e nella cura dei vari progetti.

  6. Mauro, le dichiarazioni di questo tipo sono obbligatorie, lo scudetto del bilancio quest’anno non lo vince solo perchè ha inciuccato le quote con zazza soriano e niang

  7. fai l’diota solo perchè sei dietro al pc, perchè non mi dai le coordinate? Ci potremmo prendere un caffettino nella tua milano da bere.

  8. Non mi abbasso al livello di chi tifa un Torino virtuale, finito, questa è una fase che chiude col passato, questa proprietà ha dato un respiro internazionale al Torino, e ancora lo darà, per cui finiamola col rimuginare o incaponirsi con uno stile Toro morto, finito.

  9. La più importante partita degli ultimi 25 anni della storia del Toro è Stata affrontata con il seguente reparto di centrocampo: Vives, Gazzi, Elka e Farnerud. Roba da Empoli.
    Eppure si rischiò di andare ai supplementari.
    Trattasi di miracolo sportivo.
    Si ripeterà quest”anno con la qualificazione in LIG?
    Io non credo.

  10. Peraltro ormai sono davvero pochi coloro che ancora remano contro questo nuovo Toro, abbiamo invertito una brutta tendenza, tra forum e Twitter, adesso pochi ancora cinguettano contro il Presidente, davvero siamo felici di questo risultato prestigioso, che definisce una nuova pagina.

  11. FABIO, La serie positiva di risultati ammorbidisce quanto una supposta di glicerina ma la stipsi si supera definitivamente solo.con un adeguato regime alimentare. Nello sport si chiama programmazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui