Le pagelle di Torino – Bologna 2-3

TORINO (3-5-2):

SIRIGU 6: Dal record di imbattibilità ad una serata da incubo, in cui vede arrivare avversari da tutte le parti, senza che i compagni intervengano. Non ha grandi colpe, e non riesce nemmeno nell’ennesimo miracolo su rigore.

IZZO 6,5: Il meno peggio del reparto difensivo: lotta, ci mette impegno, cerca di trascinare i compagni. Se il Toro non subisce un passivo peggiore è soprattutto merito suo, che riaccende le speranze nel finale con il gol del 2-3.

N’KOULOU 5,5: Difficile per un difensore, affrontare avversari che ti arrivano da tutte le parti, in costante superiorità numerica e in velocità. Cerca di limitare i danni con la sua classe e il suo mestiere, ma nel finale commette un’ingenuità: un fallo inutile su Palacio che gli costa il giallo e la conseguente squalifica in vista di Firenze.

DJIDJI 5: Ritorna titolare dopo un mese, ma è in affanno e si vede. Ha grosse responsabilità su due dei tre gol subiti, non trasmette sicurezza ai compagni, e quando viene puntato in velocità da Orsolini e Palacio, mostra molti limiti.

27′ st BERENGUER 6: L’impatto con la gara è positivo, pur senza fare cose mirabolanti: va alla conclusione, provoca l’espulsione di Lyanco, dà un po’ di vivacità ad una squadra senza idee.

AINA 5: Bene quando c’è da spingere, ma molto male quando deve difendere. Orsolini è un incubo dalla sua parte, ma oltre alle mancanze difensive, commette il grave errore di farsi buttare fuori poco dopo che il Toro resta in superiorità numerica.

BASELLI 5: Presenza impalpabile. Ammonito dopo pochi minuti, vive un primo tempo da dimenticare: mai nel vivo del gioco, sempre in ritardo nelle chiusure, si aggira per il campo senza dare mai la sensazione di voler incidere. Giustamente, è il primo ad essere sostituito.

10′ st FALQUE 6: Restiamo convinti che soprattutto in casa, contro difese chiuse, non si possa rinunciare alla fantasia e al dribbling dello spagnolo. Non è al meglio, manca di brillantezza, ma mette 3 volte i suoi compagni in grado di battere a rete, e mette sulla testa di Izzo, il pallone del 2-3.

RINCON 5,5: Difficile fare di meglio quando i compagni non ti assistono, quando non ti accompagnano nel pressing, quando ti ritrovi da solo ad affrontare avversari che sbucano da tutte le parti. Alla fine va in tilt anche il venezuelano, che abituato a recuperare palloni, ne perde uno sanguinoso che porta all’1-3 di Orsolini.

MEITE’ 4: Riesce difficile capire perchè Mazzarri lo lasci in campo per oltre 70 minuti: inizia al piccolo trotto, poi commette un errore ingenuo quanto pesante, che regala al Bologna il rigore dell’1-2. Da quel momento non ne azzecca più una: molle, perde una marea di palloni, sbaglia anche i passaggi più elementari. Sostituito, riceve i primi fischi in maglia granata: un lontano parente del giocatore ammirato nel girone di andata.

32′ st LUKIC: s.v.

ANSALDI 5,5: Porta subito in vantaggio il Toro grazie ad un ottimo schema su calcio d’angolo. Poi però commette un grave errore sul pari di Poli, facendosi attirare dal pallone e non marcando l’avversario. Da quel momento si spegne: non fa altri errori, ma non è il solito Ansaldi.

ZAZA 4,5: Che pena ! Una sola girata alta, ad inizio ripresa su velo di Belotti, poi il nulla. Molle, sempre anticipato, poco partecipe al gioco. Una prova decisamente negativa, e non è la prima.

BELOTTI 5: Dopo i 3 gol nelle ultime due partite, ci aspettavamo di più. Si divora 2 gol nei primi minuti, e sembra risentirne per tutta la partita. Battagliero come sempre, ma con la palla nei piedi combina davvero poco.

ALL. MAZZARRI 5: La partita col Bologna, ricorda in modo preoccupante quella interna col Parma: anche allora, vincendo, il Torino avrebbe agganciato il treno europeo, ma la sbagliò malamente. Limite caratteriale della squadra ? Non lo sappiamo, ma sappiamo che la sconfitta coi rossoblù cancella di fatto le pochissime speranze di centrare la zona Champions. La lezione deve servire per crescere, perchè ora restano 10 finali, e sbagliare un’altra partita in questo modo, vorrebbe dire chiudere anticipatamente anche il sogno Europa League. Sulla partita, poco da dire: il Toro non c’è, la difesa (solitamente punto di forza) è inesistente, l’attacco prevedibile e impreciso. Il tecnico toscano prova a cambiare uomini e assetti, ma è proprio una serata – no.

 

 

BOLOGNA (4-2-3-1):

Skorupski 5,5 – Mbaye 6 – Lyanco 6 – Danilo 6,5 – Dijks 6 – Dzemaili s.v. (22′ Poli 7) – Pulgar 6,5 – Orsolini 7 (41′ Mattiello s.v.) – Soriano 6,5 – Sansone 6,5 (37′ st Svanberg s.v.) – Palacio 7,5 – ALL. Mihajlovic 7

 

ARBITRO, sig. MARIANI 6,5: Tutto sommato positiva la direzione di gara dell’arbitro laziale: in 90 minuti viene chiamato più volte al VAR che lo aiuta in situazioni non semplici da valutare. Bene anche nella gestione della gara: nonostante i ritmi altissimi e i tanti contrasti, non la spezzetta con fischi continui, è sempre vicino all’azione e ha un dialogo sereno con i giocatori.

  • PupiGol57#CairoVattene 18 Marzo 2019 at 11:24

    quello che sembra incredibile è come un allenatore di serie A con giocatori piu forti(credo posso sbagliarmi) del Bologna, non ci capisca una mazza (mazza rri) e continui a sbracciarsi senza capirci nulla nè prima nè durante nè dopo nei commenti, ma è riuscito nell’impresa di far imbarcare pure nkulo, da non credere, 2 mln l’anno rubati con tanti disoccupati sicuramente piu arguti di lui.

  • PupiGol57#CairoVattene 18 Marzo 2019 at 11:25

    @DJ mariani 6,5 muaaaaaaahahahahahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • fabio stuppiello 18 Marzo 2019 at 16:51

    Mariani invece 4

  • PupiGol57#CairoVattene 18 Marzo 2019 at 22:15

    se invece si vinceva era 8

  • Marco Corti 18 Marzo 2019 at 22:45

    Suppongo sia inutile ricordare che ogni partita fa storia a sé, oppure la Samp che perde in casa col Frosinone vuol dire che è più debole o che Giampaolo non capisce niente? E la Roma è più debole della Spal o Ranieri non è capace? Per non parlare della Giuve che perde col Genoa, o l’Atalanta che pareggia in casa col Chievo. Tutto questo chissà come viene spiegato?

  • PupiGol57#CairoVattene 18 Marzo 2019 at 23:12

    e ,eno male che le altre fan cacare altrimenti saremmo 12simi!

  • fabio stuppiello 19 Marzo 2019 at 7:22

    In Francia saremmo in Champions con 44 punti o quasi

  • fabio stuppiello 19 Marzo 2019 at 7:23

    Sul Fortissimo Bologna abbiamo 20 punti su, ci passa più del Frosinone

Lascia un commento