Cairo: “Non si può giocare nel 70° anniversario della tragedia di Superga”

0
81

Sharing is caring!

Urbano Cairo, presidente granata, è intervenuto ai microfoni di Corriere.it per commentare la scelta della Lega Serie A di far giocare il derby Juve-Toro il 4 maggio, giorno dell’anniversario della tragedia di Superga: “Troviamo un’alternativa, non si può giocare il 4 maggio, quando ricorrerà il 70esimo anniversario della tragedia di Superga. Opportuno un incontro con Lega e Juve per una soluzione”, ha chiuso Cairo. (alfredopedulla.com)

1 commento

  1. Ecco quanto sostenevo ieri, nella tarda serata, con la comunicazione ufficiale, il Torino non gioca in casa della Juve, la cosa non è confacente ai principi, che questa società nutre, di assoluto rispetto e riguardo verso un passato glorioso e senza macchie di una squadra unica;

  2. Stuppiello..campione ricordati che per il 50° fu’ fatta un amichevole con la Lega calcio..questo neanche un amichevole col Cit Turin organizza..e se non sbaglio questo cialtrone Andrea Agnelli al derby d’andata lo ha fatto entrare gratuitamente allo stadio dopo che proprio loro hanno infamato Superga..vergognati tu e Cairo sempre che non siate la stessa persona..tra cretini la differenza non si nota

  3. Questo solo chiacchiere sa fare..alza la voce..fa’ l’arrabbiato poi fa’ entrare gratis allo stadio chi ha sputato su Superga..manca solo gli faccia un inchino la prossima volta..saltimbanco da 2 soldi

  4. Stuppiello..Cairo vuole fare una volta tanto una cosa sensata una volta tanto ? faccia spostare il derby..il 4 Maggio per i tifosi è una data importante non una festa di paese..e con questo mi fermo

  5. è evidente la mancanza di rispetto, la profonda ignoranza rispetto alla Nostra Storia

    anche nel caso spostino la partita, come deve essere, rimarrà comunque un’offesa, grave, nei nostri confronti, e in realtà nei confronti di tutto lo sport italiano, di chi ama la parte sana, romantica e onesta del calcio

    quindi speriamo che la società rimedi al brutto gesto della lega, diversamente Noi andremo, come ogni anno, a Superga, e questo derby per noi non sarà mai esistito

     

  6. grazie Mauro, guarda sono davvero inferocito, ma ti sembra possibile? e si è possibile…

    Stupp, il problema non è certo il fatto che entri gratis, il problema è che su certi accadimenti (in questo caso essere a conoscenza della presenza allo stadio di striscioni offensivi, violenti e lesivi della nostra Storia, oltre che della nostra immagine, per venire ad un aspetti cui Cairo sicuramente è + sensibile) non si dovrebbe transigere, ad oggi nessuno di loro si è scusato e i rapporti sono tornati cordiali come se niente fosse.

    Questo è un cattivo esempio, da tutti i punti di vista.

    Poi è evidente a tutti che Cairo non possa con loro essere intransigente perché sono molto + potenti di lui…

    e questa, infine, è la morale della favola: se sei potente puoi fare quello che vuoi

  7. è chiaro che questi sono imprenditori e che parlano palesemente con distacco dal Toro come se fosse una cosa staccata da quello attuale, di che parliamo facciano quello che vogliono, non si dovrebbe presentare nessun tifoso allo stadio e i businessman facciano il c…che vogliono.

  8. stavolta è certo, se, come probabile, non succederà nulla (perché è assai complicato cambiare ora che la frittata è fatta…) lo stadio sarà deserto

  9. Noi andiamo oltre, saremo a Superga, il resto non conta, un punto va messo e va messo ora perché tutti capiscano una volta per tutte che il 4 maggio non si gioca, il 4 maggio è il giorno del ricordo di tutti i nostri eroi, la riaffermazione della nostra identità: il calcio, piaccia o meno, si deve fermare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui