Doppietta del Gallo, il Toro smonta la Samp

38
26

Sharing is caring!

Doppietta del Gallo, il Toro smonta la Samp.

Prima di tutto devo una spiegazione a un amico granata, mi perdonerà se qui su due piedi o su una tastiera non ricordo il nickname. Questo amico domenica scorsa mi ha contestato il titolo del pezzo che parlava di “attacco ridicolo”. Forte, troppo forte. Ma esprime quello che provo per queste ultime 9, ora 8, giornate di campionato: voglio il massimo! Pretendo il massimo. Sono finali, l’occasione per andare in Europa è concreta, se oggi i doriani avessero pareggiato, con tutta la fortuna del mondo, non avrei mosso un appunto alla squadra. A Firenze non ho visto la stessa intensità, soprattutto davanti. Se “ridicolo” è troppo mi scuso, ma il senso è quello. E oggi invece il Gallo ha risposto sul campo. Due grandi gol, strepitoso il secondo, per potenza e caparbietà. Ma tutto il Toro ha giocato, per 70 minuti la Samp non ha visto palla, e lo stesso gol di Gabbiadini ha lasciato il senso di un colpo occasionale e basta. Bravi a metà campo, dove Rincon ha dominato, ma bene anche Baselli, solo Meité pare davvero fuori condizione. Bravi Ansaldi e Lollo, e un Berenguer che non ti aspetti. Dribbling ma non solo, giocate di prima, ispirazione, e tanti suggerimenti al Gallo. Bravo Mazzarri a tirarlo fuori dal cilindro nel momento giusto. Una spina nella retroguardia della Samp. Se il Toro trova conferme e idee nuove là davanti, allora con il muro Moretti, Izzo, N’Koulou dietro può succedere di tutto. Oggi Quagliarella non l’ha vista, Gabbiadini per 80 minuti poche volte. Il lungo applauso a Moretti è più che meritato. Finalmente una bella cornice di pubblico giustamente premiata dalla squadra. Stasera per il pubblico, accorso numeroso, pure una nuova versione del Var, entrata in campo per toglierci un calcio d’angolo, dimenticandosi un rigore sul Gallo, a molti, pure a Sky, apparso netto. Ora, facile dirlo, non fermiamoci. La sconfitta della Lazio a Ferrara, il pareggio della Roma e del Milan rendono la classifica da brividi e vertigini. Attenti però a non abbassare la guardia. Proprio le sconfitte dei biancocelesti con la Spal e del Napoli a Empoli ci devono mettere in guardia. Pochi minuti fa ho sentito dire “Parma e Genoa sono le squadre che tutti oggi vorrebbero affrontare”… Calma ragazzi, calma. Coraggio Mister ci aspetta la nona finale.

38 Commenti

  1. Buongiorno Diego, sono io l’amico granata (grazie, ricambio), capisco il tuo pensiero, ed è vero che a Firenze l’attacco ha fatto male, ed è vero che con la Viola non c’è stata la stessa intensità, quello che intendevo dire era che l’attacco, e mi riferisco soprattutto a Belotti, che di fatto è il nostro attacco, era il meno colpevole a Firenze: il Gallo è un animale d’area e quando, come ieri, ha palle buone, le mette dentro eccome, solo non gli si può chiedere quello che non sa fare.

    sulla partita di ieri tutti d’accordo: è il Toro che vorremmo vedere sempre. C’è però un’osservazione: evidentemente la samp adotta un tipo di gioco che esalta le nostre caratteristiche, contro altre squadre, a cominciare da Parma sarà + complicato, speriamo che l’entusiasmo che si sta creando intorno alla squadra dia la giusta spinta: sarebbe fondamentale vincere contro Parma, Cagliari e Genoa (o almeno due vittorie e un pari) per arrivare con una classifica solida e il morale alle stelle per la partita con il Milan.

     

  2. In effetti ieri sera si è vista una partita penosa un Toro orrendo…

    Anche quest’anno non si lotta ed i giocatori non corrono…

    Il campionato è già finito a gennaio

    Cairo non vuole andare in Europa…

    Petrachi è il solito incompetente che invece di comprare Tonelli ha preso Izzo e Nkoulo ed i giocatori in panchina sono tutti schiappe come Berenguer

    Ma di cosa stiamo parlando??? HAHAHA

    Era da tempo che non vedevo i giocatori dare tutto se stessi ed uscire stremati dal campo…

    Grandissima conduzione comunque vada a finire!!!

  3. Ma…

    I tafazziani scrivono solo quando si perde e si può buttare m..da su società e dirigenza?

    Nessuno di loro ha il coraggio e l’onestà intellettuale per ammettere che almeno qualche parere non lo aveva espresso al meglio?

  4. I risultati di Empoli e Ferrara confermano il fatto che nel finale di campionato affrontare una pericolante è molto più complicato di quello che dice la classifica. Certo, nelle prossime bisogna assolutamente evitare cali di tensione e concentrazione, non ricadere in errori già visti, perché nessuno ti perdona niente e lo si è capito ampiamente. In ogni caso ritrovarsi alla 30sima di campionato in questa posizione di classifica, la Champions a 4 punti, non è esattamente una cosa che ci è capitata tutti gli anni.

    Voglio evitare la solita polemica ma sarebbe carino cominciare a rendere a Mazzarri ciò che è di Mazzarri. E’ vero che spesso si è visto una qualità di gioco non esaltante, ma ripeto, nel girone di ritorno siamo secondi e qui i commenti piovono solo nelle giornate storte.

  5. Stranamente oggi siamo tutti d’accordo, da chi parlava di “attacco ridicolo” a chi titola più o meno “Vi vogliamo sempre così”. Ma se questo è il comune denominatore su quasi tutti i siti, ci vogliamo fare una c..zo di domanda sul perché di questi titoli? A chi pretende onestà intellettuale sulla rettifica di opinioni espresse, chiedo un elenco di quante delle ultime 51 partite (comprese le due di Coppa Italia) il Toro ha giocato in questo modo (per il sottoscritto si contano sulle dita di una mano), anche se una risposta indiretta è contenuta nell’affermazione “era da tempo  che non vedevo i giocatori dare tutto sè stessi..”. Allora il punto è e resta questo: io come tifoso pretendo che diano il massimo, il risultato  sarà una conseguenza e dovrò accettarlo, ma non potrò mai accettare che la squadra tenga un atteggiamento speculativo, giocando nell’attesa dell’errore altrui per fare un golletto e poi aspettare con il pullman la fine della partita. Allora la domanda seguente è come mai di queste partite se ne sono viste pochine e tuttavia, quelle pochine, estremamente pochine,  sono state tutte vinte. La colpa è dei giocatori e allora torniamo al tema dei se..za palle, dei “quelli là, quelli di oggi” come li etichetta Pupi, oppure è del mister che pretende un certo tipo di atteggiamento? Ci posso mettere anche la forza della squadra avversaria, ma se parliamo di Napoli, perchè se parliamo di gobbi già non posso citarli, perchè tengono lo stesso atteggiamento speculativo. Sabato andiamo a Parma e Belotti non verrà marcato come ieri, che fa il paio con la partita di andata (rivedere il primo goal di allora su cross sempre di Desi e la marcatura anche di allora), perchè difficilmente Ti faranno saltare su una palombella come quella di ieri, e non troveremo una squadra che si apre e gioca palla a terra, ma una squadra chiusa votata prima a distruggere e poi,  se avanza spazio, a costruire. Lì servirà qualità e noi come andremo in campo, visto che la qualità, si è visto anche ieri, è proprio quello che ci manca (mentre c’era fino a quando è rimasto il serbo)? Ci presenteremo ancora con il 3-5-2 per attendere l’ultimo quarto d’ora per stancarli e poi colpire, e tornare a casa, come ci è spesso capitato con un punticino, che nell’era dei 3 punti vale pochino, oppure finalmente giocheremo una partita per vincere fin dai primi minuti, visto che è assodato – e confermato anche ieri – che il contropiede non lo sappiamo giocare? Allora per una c..zo di volta, vorrei vedere un 3-4-3 con due giocatori larghi, veloci e tecnici magari Berenguer e Parigini con il Gallo in mezzo fin dal primo minuto. Una volta che avranno dato tutto, nessuno secondo me avrà niente da ridire sul risultato finale, tenendo presente che ieri, al netto del rigore evidente non concessoci, abbiamo comunque vinto la partita che abbiamo giocato per vincere e non,  come una buona fetta di quelle precedenti, per non perdere. Soltanto dopo che tutto quello che ho scritto sopra e che dipende solo da quello che ho visto sul campo, senza sconti per nessuno, verrà considerato come frutto di un invenzione personale, chiederò scusa a qualcuno.

  6. Corti, scusami, ma non capisco la tua ostinata polemica: ci sono due piani, da una parte le antipatie, e su questo c’è poco da dire, Mazzarri non mi è simpatico e non lo diventa quando vince e il Toro gioca bene.

    Poi c’è il piano, + importante, della squadra, quando come ieri vinciamo, giochiamo bene, anzi dominiamo, siamo tutti al settimo cielo, è il Toro che vorremmo vedere, non dico sempre, ma spesso.

    Ciò non toglie che quando perdiamo, come contro il Bologna, dobbiamo risparmiare critiche e osservazioni, così come accade (come contro l’Udinese) quando vinciamo giocando male e per un colpo di fortuna: siamo ben contenti di avere vinto ma non possiamo foderarci gli occhi col salame…

    sul girone di ritorno concordo con te: ruolino di marcia molto importante che che ci colloca tra le prime 4 (sempre per onestà intellettuale ora siamo secondi a pari con Milan ma con l’Atalanta che deve giocare ancora una partita) e sicuramente su questa classifica pesa anche il pragmatismo di Mazzarri, e su questo, al di là delle antipatie, bisogna riconoscergli dei meriti, anche se, e lo affermai a fine estate, questo secondo me è il Toro + forte dell’era Cairo e non avessero sbagliato gli ultimi due acquisti (Zaza e Soriano) e al loro posto avessero preso Pereyra e una seconda punta tecnica e veloce potevamo fare ancora meglio

  7. Claudio Sala,

    concordo, il bel gioco espresso ieri è in parte dovuto alle caratteristiche degli avversari (poi in questo caso Mazzarri è stato bravo a sfruttarne le debolezze e a esaltare le nostre forze), e credo che non dipenda assolutamente dall’impegno diverso, tutto si può dire a questa squadra tranne che non si impegni o non giochi grintosa, il problema è in effetti che contro le squadre che si chiudono facciamo grande fatica perché non vengono provate alternative tattiche (il 343 come proponi tu) e anche perché ci mancano giocatori con quelle caratteristiche (trequartista, centrocampista con i piedi buoni, seconda punta agile e veloce), l’unico (perché Iago secondo me rimane un gran giocatore ma è un’ala adattata a fare altri ruoli) potrebbe essere Parigini, ma da seconda punta è stato provato titolare una sola volta e nel 352

  8. Era molto che non scrivevo qui ma oggi mi sento di farlo … vi ho letto a sprazzi in questi mesi di autocensura … sempre le solite polemiche sterili … ieri sera su una chat del Toro … 2” dopo il fischio finale uno dei cosiddetti “aziendalisti pro Pres” scrive: “allora adesso cosa avete da ridire ? Siamo 5° in classifica, di cosa vi volete lamentare oggi” … la pancia comanda sempre la ragione 🙁

    Ieri sera mi sono goduto la partita, a parte quei due pseudo giocatori che vorrei allontanati dal Toro per svariate ragioni che non sto a spiegare … il Gatto e la Volpe … è stato un Toro aggressivo, abbastanza coraggioso, costante per 80′, bello … niente da dire … avanti così

    Ora, confondere una partita giocata da lontani parenti del Toro che abbiamo amato noi 50enni, a dire che questo è grazie al lavoro di un presidente che “AMA” il Toro … beh, mi fa allibire e inxaxxare parecchio !

    Vi siete già scordati la partita contro l’Udinese, l’Atalanta, il Chievo, e a Napoli ?? Sono state vittorie convincenti quelle 3 e il pareggio al San Paolo … o abbiamo avuto più culo che anima ??

    La verità, anche in una giornata gioiosa come questa, è che per arrivare dove vorremmo noi tifosi, questo culo dovrà continuare sia nelle nostre partite che in quelle dei nostri avversari … vedi Atalanta distratta/stanca per via della Coppa Italia, vedi Roma implosa, vedi Milan dopato finire la broda, vedi Icardi gate all’Inter … praticamente un allineamento dei pianeti e delle stelle tutte a nostro favore … quindi non raccontiamoci balle … se era per il Presiniente … che fa il braccino per i terzini (quest’anno) e ora andremo a Parma con un solo terzino di ruolo, saremmo al 10° posto senza obiettivi … non prendiamoci per i fondelli … lo dico proprio nel giorno dopo di una vittoria convincente e del 5° posto (almeno fino a stasera)

  9. @claudios per verificare quante volte abbiam giocato così negli ultimi 14 anni basta contare i post di quel kollione autodenominatosi pulici lone (che tristezza)

  10. Biziog, se davvero avessi cercato l’ostinata polemica come dici tu, mi sarebbe bastato ripostare le solite sentenze emesse fino a 2 minuti prima di Toro-Samp, invece sto mantenendo toni ampiamente moderati e dovresti riconoscermelo.

    Leggere qui sopra che nella vittoria contro l’Atalanta abbiamo avuto più culo che anima, ad esempio, fa ridere i polli, e davvero non riesco a capirlo. Guarda Joker ti concedo quella con l’Udinese e persino il 3 a 0 contro il Chievo, ma quella con l’Atalanta è davvero troppo! Senza contare che pure tutte le altre (non parliamo dei gobbi!) hanno più volte tirato fuori i 3 punti senza meritarlo per niente, e potrei farti mille esempi.

    Lungi da me santificare questo o quell’altro, però è proprio quest’atteggiamento di ostilità preconcetta che non vede l’ora di sfogarsi in occasione di una brutta prestazione, e che dimentica in 2 secondi quello che chiedevamo tutti ad inizio stagione: Lottarsela fino all’ultimo per un posto in Europa.

    Alla giornata numero 30 siamo lì, anche piuttosto ben messi negli scontri diretti. Riconoscere questo dettaglio al trio maledetto CPM deporrebbe soltanto a favore della vostra onestà intellettuale, senza aggrapparsi alle altre che stentano, al culo, etc.

  11. Ottimo anche joker oltre al solito Sala……speriamo di leggerti piu’ spesso, qua e’ pieno di fenomeni che sventolavano per esempio Padelli  piuttosto che Rossettini dei buoni giocatori e ora che le cose forse voltano al bello si sentono portavoci della verita’

     

  12. X 75 minuti ho visto il più bel Torino dell’anno intensità,pressing, velocità, tantissime occasioni da gol e con un gallo spaventoso degno di quello di due anni fa…la stessa intensità che vedo nella Atalanta ( x me il paragone nn è una offesa.anzi) solo che loro lo fanno tt l anno e noi solo a tratti o poche volte..se riuscissimo a sfruttare le caratteristiche dei giocatori potremmo divertirci…. ieri sera bene betenguer, stratosferici ansaldi e Belotti, immenso Moretti.djidji deve allacciarci le scarpe al Moro e si è visto in un modo imbarazzante..dovremmo clonarlo, speriamo di riavere Bonifazi e lyanco maturi e pronti altrimenti a sx ci saranno problemi nn di poco conto.

  13. Contro un atalanta super rimaneggiata siamo stati in apnea fino al flippergol al termine del primo tempo.. col raddoppio all inizio del secondo la partita e’ cambiata e abbiamo iniziato a giocare bene, dire il contrario e’ da talebani

  14. su ieri sera nulla da dire…aggiungerei a quanto detto da Luce anche la strepitosa prestazione di Izzo, sempre in anticipo,  matura giorno per giorno come un buon Barolo

  15. gia’ che ci siamo vogliamo parlare delle lodi sperticate al Real Bologna del mago Sinisa che nei primi 15 minuti becca 4 (QUATTRO) gol dall’Atalanta che noi abbiamo stracciato?

    Chissa’ come si stanno divertendo i tifosi felsinei……..

  16. poi mi dovete dire in 2 quanti anni fate anagraficamente eh? Questo è il grande mistero di ct ahahahahahhahhahahahahah

  17. Claudio Sala,

    insomma, come al solito se vinciamo è x kulo, x debolezza avversaria, x congiunzione astrale ma MAI MAI MAI x nostra bravura…… e la chiami onestà intellettuale?

    Speriamo di non entrare in Champions altrimenti sai quanti trapianti di fegato……

  18. Veramente non ho capito le scelte di Sinisa stasera…….tenere mezza squadra titolare fuori , capisco che domenica pross ha il Chievo e la vuole vincere a tutti i costi ma stasera fuori Dzamaili Poli Santander Soriano Palacio tutti in una volta mi sembra da suicidio…………

  19. No , direi proprio di No……..ieri sera il Kulo non centra proprio……….superiorità acclarata per 75 minuti netti, anzi risultato molto stretto nonostante Maresca…!!!!!!

  20. @mauro, credo tu abbia ragione…. Sinisa non è stupido, contrariamente a quello che molti pensano, ed avrà pensato di salvaguardare alcuni giocatori “cardine” per la prossima, considerando che questa era comunque una trasferta con parecchi “rischi”, e Palacio non è un ragazzino…..

    Cmq l’Atalanta ha avuto una partenza devastante, Ilicic poi con 2 Gol ed 1 assist NEI PRIMI 10 minuti ha fatto la differenza (mi viene da piangere se penso a Zaza, mi metto a piangere!!!)… Certo che il risultato di ieri di Empoli Napoli “potrebbe” aver contribuito alla decisione di Sinisa su CHI mettere e non mettere nell’11 titolare….

  21. Ho fatto la stessa considerazione Bertu……troppi titolari fuori tutti in una volta …….. poi siamo anche nel periodo dove il “calcio scommesse” prolifera con risultati alquanto strani…..specie in quelle società che non hanno più ambizioni……….sono certamente supposizioni……ma il famoso detto a pensar male a volte………………………..

  22. Il dato che continua maggiormente a saltarmi all’occhio è questo: siamo la 4° miglior difesa di tutto il campionato, 28Gol subiti come il Milan, solo il Napoli (26) l’Inter (25) e gli strisciati (19) hanno fatto meglio (ma sul perché delle sole 19 reti subite da quelli il motivo lo sappiamo, ha radici lunghe, profonde e lontane, che arrivano fin dentro la Lega la FIGC e l’AIA), ma in compenso siamo messi “maluccio” come attacco, 40gol fatti che ci mettono in 11° posizione…. Per dire, l’Atalanta, attualmente 5° in classifica generale, ha segnato più gol di tutti, ben 64, CR7-dipendente compresa che ne ha segnati 62, però ne ha subiti ben 41, parecchi rispetto a noi, tuttavia ci sta sopra….

  23. L’Atalanta ci sta sopra però è anche vero che in campionato mica è finito! Ed talmente “strano”, zeppo com’è di risultati “strani” che ad esempio già dal prossimo turno potrebbe succedere nuovamente di tutto: noi a Parma, Atalanta a San Siro contro l’Inter-Icardiana ed il Milan allo  Stadium…. La Lazio poi se la vedrà col Sassuolo che ha “regolato” stasera il Chievo con 4 pere e la Roma in casa dei ciclisti…..

  24. Comunque la si vuol mettere, fra chi recrimina per i punti “gettati alle ortiche” (vedi partite non giocate o giocate male contro Parma e Bologna ad es…) e chi filosoficamente accetta anche delle sconfitte, bisogna andare parecchio indietro con i tempi per trovare un campionato dove a 8 giornate dalla fine abbiamo ancora possibilità “Europee”…….

  25. Ma ciò non sposta di una virgola i giudizi sulla qualità del gioco espresso, anzi…..

    Anzi casomai non fa che aumentare le domande ed i dubbi: perché alle volte (poche…) si assiste a partite in cui si domina ed altre (troppe) in cui si è dominati? Dipende dall qualità dei giocatori? Dipende dal Mazzarri? Dipende dalla Società?

    Non può dipendere, di volta in volta, dal meteo, dalle fasi Lunari, dalla terna arbitrale di turno! Un Maresca ad esempio ci può mettere del Suo, e CASPITA se ce lo mette! Però alla fine l’abbiamo spuntata uguale! Allora perché in altre situazioni non è andata così?

     

  26. Berti per me dipende dal fatto che siamo una squadra immatura ( lo dice anche mazzarri) e siamo pieni di esempi con giocatori che fanno una partita bene ed una così così ( baselli meite djidji aina a cui do la scusante dell’età ) altri hanno limiti tecnici e se non sono al 100% fanno fatica come rincon( che sta facendo benissimo ma i piedi…) o desilvestri, altri hanno giocato un campionato in un ruolo che non è propio il loro forte ( iago), poi abbiamo due fenomeni nkulo e ansaldi e due gran giocatori come belotti ( se messo in condizione di fare bene ) e Izzo, e pio c’è il moro che vabbè ho finito le parole.

  27. Bertu,

    una mezza risposta io l’avrei.

    Molte partite son state condizionate da episodi arbitrali molto discutibili.

    Immagina se il Gallo non avesse segnato il 2-0 dopo il fattaccio Maresca: si rimaneva sull’1 a 0 giocando una gran partita e poi Gabbiadini ti pareggiava come è successo e noi portavamo a casa 1 punto invece che 3 e la classifica cambiava con Toro e ciclisti a 46 punti a -2 da Roma e Lazio (con i biancazzurri con una partita in meno e potenzialmente a 51) seste e -5 dall’Atalanta quinta.

    Ora, la mia non vuole essere una scusante tipo “vi attaccate sempre agli arbitri” ma resta il fatto che non si può sempre segnare 3 o 4 gol e compensare così gli errori dei direttori di gara. Se, ad es, fossimo stati sullo 0-0 il danno di Maresca veniva amplificato perché avresti perso 0-1 col gol di Gabbiadini e allora via con i cori “ennesimo esame fallito”, “squadra immatura”, “campionato finito a marzo”, “De Si scarpone”, “Berenguer scarto”……

    E quest’anno almeno 10-12 partite sono andate così. Non mi sembra di esagerare dicendo che dovremmo avere almeno 6 punti in più e quindi essere a -2 dal terzo posto…..

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui