Trentesima giornata

La giornata numero Trenta del campionato di serie A va agli archivi lasciando dietro di sé informazioni importanti sul finale di stagione. Mettiamo a fuoco 3 punti principali: la lotta Scudetto (se di lotta si può ancora parlare), la lotta Europa e infine la lotta per non retrocedere.

  • Lotta” scudetto → due squadre protagoniste: Napoli e Juve. Anzi forse è solo una l’attrice principale: la Vecchia Signora; i bianconeri, giocando (finalmente) un’ottima gara, espugnano la Sardegna Arena di Cagliari con il punteggio di 2-0. Purtroppo però, il risultato, passa in secondo piano di fronte all’ennesima figura becera del calcio italiano: orrendi gli ululati razzisti nei confronti di Kean (autore comunque di un’esultanza poco consona), Matuidi e Alex Sandro. Per ogni passo avanti, il calcio italiano ne fa 3 indietro, proprio nella settimana in cui si toglie ufficialmente il Boxing-Day, in seguito ai fatti dello scorso anno. Della seconda attrice, anzi attrice non protagonista diremo nel terzo punto.

  • Lotta Europa → menomale che, almeno le squadre coinvolte in questa bagarre, ci fanno ancora emozionare. Accelera la Milano nerazzurra, rallenta la Milano rossonera. I ragazzi di Spalletti demoliscono a domicilio il Genoa per 4-0 grazie alle reti di Icardi (si, proprio lui), Gagliardini e Perisic (su assist proprio di Icardi; Mauro adesso un bacino a Brozovic e poi chiudiamo questa storia). Rallenta, nuovamente il Milan che, nell’anticipo del Martedì, non va oltre l’1-1 con l’Udinese e “si regala” i fischi di San Siro. I rossoneri iniziano a sentire il fiato sul collo delle altre, ma soprattutto dell’Atalanta, ora a 1. I bergamaschi, in 15 minuti, annichiliscono 4-1 un orrendo Bologna guidato da Sinisa Mihajlovic; incredibile la prestazione di Ilicic autore di due goal e un assist in meno di un quarto d’ora. Occhio alla zona Champions anche da parte del Torino che, nello scontro diretto con la Sampdoria all’Olimpico Grande Torino, annienta 2-1 i blucerchiati grazie a uno straordinario Andrea Belotti. Appaiati al Torino ci sono le due di Roma: la Lazio piange a Ferrara dove, il rigore di Petagna, condanna i ragazzi di Inzaghi alla sconfitta (ricordiamo che i biancocelesti devono ancora recuperare la gara contro l’Udinese e quindi, virtualmente, sono a quota 51 con l’Atalanta); la Roma invece, mostrando finalmente un po’ di orgoglio, riacciuffa due volte la Fiorentina (2-2) e resta agganciata al treno, ma non esce dalla crisi.

  • Lotta salvezza → date per scontate le retrocessioni di Chievo e Frosinone rimane un posto che porta all’inferno. L’impresa dell’Empoli contro il Napoli (2-1) alza la quota salvezza e inguaia anche squadre che, fino a poche settimane fa, miravano anche a zone europee come Sassuolo e Parma. I neroverdi demoliscono un piccolissimo Chievo (4-0) e respirano; sempre peggio la squadra di Di Carlo che ormai ha un solo unico obiettivo: evitare il record negativo di punti. Il Frosinone, anche se con un piede e mezzo nella serie cadetta, grazie alle reti di Valzania, Pinamonti e Ciofani (che realizza il rigore decisivo dopo ben 10 minuti di controllo VAR) si porta a 7 dalla salvezza. I ducali invece continuano nella caduta libera e, dopo aver conquistato 25 punti nel girone d’andata, nel girone di ritorno (per adesso) ne hanno conquistati appena 8. Come già detto, il Bologna (che occupa il terz’ultimo posto) perde malamente 4-1 a Bergamo e, nonostante l’entusiasmo ricreato dal tecnico felsineo, la gara lombarda ha dimostrato tutti i limiti tattici del tecnico serbo.

Tabellino e marcatori

Torino – Sampdoria 2-1 (34’, 45+1’ Belotti [T]; 85’ Gabbiadini [S]) migliore in campo: Belotti [T]

Cagliari – Juventus 0-2 (22’ Bonucci, 85’ Kean [J]) migliore in campo: Pjanic [J]

Milan – Udinese 1-1 (44’ Piatek [M]; 66’ Lasagna [U]) migliore in campo: Cutrone [M]

Empoli – Napoli 2-1 (28’ Farias [E]; 44’ Zielinski [N]; 53’ Di Lorenzo [E]) migliore in campo: Di Lorenzo [E]

Atalanta – Bologna 4-1 (3’, 5’ Ilicic, 9’ Hateboer, 15’ Zapata [A]; 54’ Orsolini [B]) migliore in campo: Ilicic [A]

Frosinone – Parma 3-2 (13’ Pinamonti [F]; 18’ Barillà [P]; 45+2’ Valzania [F]; 58’ rig.Ceravolo [P]; 90+13’ rig. Ciofani [F]) migliore in campo: Pinamonti [F]

Spal – Lazio 1-0 (89’ rig.Petagna [S]) migliore in campo: Petagna [S]

Genoa – Inter 0-4 (15’, 81’ Gagliardini, 40’ rig.Icardi, 54’ Perisic [I] ) migliore in campo: Gagliardini [I]

Sassuolo – Chievo 4-0 (4’, 45’ Demiral, 47’ Locatelli, 57’ Berardi [S]) migliore in campo: Demiral [S]

Roma – Fiorentina 2-2 (12’ Pezzella [F]; 14’ Zaniolo [R]; 51’ Gerson [F]; 57’ Perotti [R]) migliore in campo: Pezzella [F]

Lascia un commento