Toro, ma quale depressione post-Parma: la carica dello spogliatoio

0
74

Sharing is caring!

Toro, ma quale depressione post-Parma: la carica dello spogliatoio per la volata europea

Il pareggio a reti bianche andato in scena a Parma ha l’amaro sapore dell’ennesima prova del nove mancata. Ma in casa Torino non regna certo lo sconforto. Anzi. All’indomani della trasferta del Tardini, lo spogliatoio granata carica l’ambiente e rilancia tutte le proprie ambizioni in ottica Europa League. Obiettivo sempre alla portata, anche in virtù dei passi falsi commessi dalle dirette concorrenti. «Peccato non aver vinto, ma il nostro sogno europeo continua!», l’urlo di un capo-popolo del calibro di Armando Izzo.

«Se si continua così tutti insieme, sono sicuro che raggiungeremo il nostro obiettivo– le parole invece di Cristian Ansaldi, ormai a tutti gli effetti jolly in campo –. Tutti vorremmo vincere ogni partita, ma in questa fase della stagione dobbiamo essere consapevoli che ogni punto è importante». Analisi sulla falsariga di quella, ragionata, di Tomas Rincon: «Il bicchiere è mezzo pieno: abbiamo raccolto 5 punti in 6 giorni, con due trasferte di mezzo. Continuiamo a crederci!». Anche la classifica, in fondo, sprona a crederci… (calcionews24.com)

1 commento

  1. Assolutamente bene il punto a Parma, non benissimo, ma i 3 punti negli scontri diretti, ci danno un grosso vantaggio.
    Sebbene la Lazio vincesse con Udinese, va a 3 punti sopra ribaltabili all’ultima giornata, per cui bene, possiamo centrare il quarto posto.

  2. Certo.
    Deprimersi non serve a niente, tanto ormai conosciamo i limiti e i pregi della rosa, tanta voglia ma poca fantasia.
    Crederci finché c’è matematica tanto secondo me si decide tutto all’ultima giornata.

  3. Difesa e Ansaldi ok ma sul centrocampo no.
    Credo che fra tutte le concorrenti rimaste in corsa (noi Atlanta Roma Lazio Milan ) abbiamo quello più deficitario dal punto di vista qualitativo oltre che il più corto numericamente. Ma questa è stata una richiesta specifica del mister che ad ora sembra pagare, quindi giudicherò alla fine, seppur l’idea di giocare con un centrocampo a3 e avere solo un cambio di ruolo( Ansaldi è adattato ) credo sia folle.

  4. La Lazio, o il Milan hanno qualcosina in più numericamente ma facevano le coppe europee, costruiti per due tornei.
    Ma ripeto la qualità del nostro centrocampo è di ottimo livello, Samp e Atalanta hanno perso 3 gare su 4 proprio li in mezzo.

  5. Svelo anche i numeri: in mezzo non abbiamo lesinato, investiti 27 ml per 4 giocatori, escluso Ansaldi, inoltre hanno firmato contratti da 1,1 per Meitè, fino a 1,8 per Rincon, il quale ha ereditato il contratto Juve, in mezzo Baselli con il suo 1,5 fino al 2022. Insomma non mi sembra che col solo campionato, si abbia pensato al risparmio.

  6. Damascan va detto, non gioca nel Torino, ma sarebbe titolare in tante piccole invischiate nella lotta salvezza, infatti ricordo che ha tanti gettoni nella sua nazionale maggiore, e presenze in Champions League, dove è stato protagonista diverse volte col suo club.

  7. Stuppiello,
    Ma lei è veramente convinto di quello che scrive o, più probabilmente, ha un’abbondante vena provocatoria???
    Definisce Berenguer uno che da qualità quando l’ avrà data 5 partite su 31!
    Falque ottimo e concreto quando secondo me ha fatto una stagione appena sufficiente!
    Belotti incisivo lo e stato davvero solo la prima stagione con Sinisa, ora e’ generoso, buon Capitano, ma non certo incisivo! Zaza poi sarebbe un rincalzo d’ esperienza???? Finora la sua stagione e a dir poco pessima! Su Damascan, poi, tralascio ogni commento, non sul ragazzo, che ha tutto il tempo di maturare e crescere, ma per favore la finisca almeno di decantarne le doti, finora totalmente inespresse, solo per difendere l’ ennesimo investimento inutile e a basso costo del suo proprietario preferito!

  8. ero via per lavoro, e, per fortuna, non ho visto la partita, ma con questo Torino non c’è bisogno di vederla:

    quest’anno (forse escluderei solo l’Empoli in casa) abbiamo SEMPRE faticato con le squadre che sulla carta sono inferiori a noi, anche quando abbiamo vinto, abbiamo sofferto tantissimo e molto spesso abbiamo pareggiato. Il problema è abbastanza chiaro: quando le squadre si chiudono e ci fanno giocare non abbiamo uomini adatti a quelle caratteristiche, ci manca un fantasista in grado di inventare (viene sempre in mente Adem, ma se lui Mazzarri proprio non lo voleva, bastava prenderne un altro di egual caratura)

  9. Sig Stuppiello lei dovrebbe imparare a guardare le partite e non dare giudizi su giocatori prendendo fonti come Wikipedia o transmark…..
    Damascan avrà pure qualche presenza Champion preliminari d altronde anche Carlao ne ha 40 a Cipro ma non vale la B italiana ……detto ciò ripeto se Lei seguisse anche fugacemente il campionato primavera noterebbe che ci sono almeno altri 20 ragazzi italiani ben più dotati di lui , non a caso Cppitelli si affida sempre a Rauti e Millico e solo ora dall infortunio gioca e comu que costantemente sostituito dunque dubito fortemente che un giocatore che ha meno qualità di un Millico un Rauti un Butic troverebbe spazio nella seria A italiana ……al massimo e da quarta serie al momento , poi magari avrà una crescita esponenziale ma allo stato attuale io ne dubito ………

  10. Mauro, nn considerarlo, fa affermazioni a casaccio, io l’ho visto giocare il moldavo con la primavera ed effettivamente il ragazzo di strada deve ancora farne tanta… poi per carità, anche Luca Toni agli esordi non sembrava il giocatore che poi è diventato, ma allo stato attuale Damascan avrebbe difficoltà ad essere titolare in una squadra di C (basti a pensare a Butic che faceva grappoli di gol con i ragazzi e ora non gioca quasi mai…)

  11. Depressione“, “Capacità umane“, “Auto-convincimento“….. Il calcio è davvero cambiato! Adesso ci sono questi vocaboli che nuovi non sono ma che MAI prima erano pronunciati in relazione al calcio, al gioco del calcio!

    Pioli ha rassegnato le dimissioni irrevocabili ed immediate come allenatore delle Fiorentina perché appunto “Sono state messe in discussione (dalla Società…) le capacità professionali ed umane…” … Immagino che per capacità umane si riferisse al tenere il gruppo concentrato, sul pezzo insomma, anche se il campionato non ha più nulla da dire (e dare) alla Fiore resta sempre la semifinale di ritorno di Coppa Italia…Adesso squadra affidata (sembrerebbe) a Bigica, allenatore della Primavera, che guarda caso giocherà al Filadelfia il ritorno di finale di Coppa Italia (andata finita 2-0 per Loro…), hai visto mai che…..

    Al Toro invece è stato più volte imputato in passato di soffrire a livello “psicologico” un malessere che determinerebbe una sorta di “paura di vincere”, un po’ come il braccino” del tennista….. Peccato però che mentre il tennista è UNO SOLO il Toro (in quanto squadra..) SONO PIU’ DI UNO, quindi mi riesce impossibile accettare che TUTTA UNA SQUADRA si trasformi in un unico essere e che oltretutto soffra di disturbi mentali!

    Siamo oltre il teatro dell’assurdo…..

    Il calcio ERA un gioco semplice, umile, povero perfino: una palla, di plastica, di cuoio, di carta addirittura o di stracci, qualche amico ed uno spazio, che fosse un cortile, una strada, un praticello: si decideva (o si faceva la conta…) chi stava con chi, e via! Fino a sera, fino a che c’era luce, oppure fino a che la Mamma di qualcuno non chiamava per tornare a casa!

    Qualcuno, ben più saggio di me, scrisse che il giorno che si inventò il professionismo, lo sport è morto…. Più passa il tempo, più le cose cambiano (in peggio..) e più mi rendo conto che aveva ragione!

  12. Non sono veritiere le vostre affermazioni, prima di dire inesattezze occorre documentarsi; Berenguer è secondo le statistiche uno dei giocatori in Europa più decisivo nel rapporto minuti giocati e assist non solo vincenti.
    Damascan non viene impiegato, unico problema, discutere Falque e Belotti è come dire il Sole e le stelle non sono in cielo ma sotto i fondali oceanici.

  13. È evidente che molti sono asserviti non sappiamo a chi, ma nel Torino da 49 punti in 31 gare vedo pochi difetti, vediamo piuttosto un mucchio di torti arbitrali che hanno tolto 8 punti, e la mancata esplosione anche al Toro di Zaza, giocatore altrove molto forte, come a Valencia.

  14. Tanto per chiarire, Stuppiello, io metto in discussione assolutamente le sue dichiarazioni e/o provocazioni, Belotti l’ ho definito molto generoso e buon Capitano, ripeto, non certo incisivo come dice Lei; diventerebbe davvero incisivo se con le ultime 7 giornate arrivasse a 20 reti, come ci auguriamo tutti! Allora si…….
    Quanto a Falque, non è stata la sua migliore stagione, tanto vero che spesso anche da convocato e’ stato messo in panchina, e in parecchie partite pur titolare non ha fatto la differenza.
    Quanto al servilismo, chi non è d’ accordo con le sue fantasiose teorie non ha nulla da compiacere ad altri, a me sembrerebbe esattamente il contrario, considerata questa sua smania di difendere l’ operato di un azionista che, rispetto a Grandi Presidenti del passato granata, dovrebbe pedalare per migliaia di.kilometri!

  15. Le chiacchere stanno a zero. La squadra l’anno prossimo deve essere modificato ALMENO per 4/11. Ma per adesso abbiamo questi giocatori e dobbiamo raggiungere il nostro obbiettivo ad ogni costo. Anche se a pensare che sabato sostituiamo Belotti con Zaza mi viene da piangere… Okkio pelato non steccare anche questa perché mannaggia a te……

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui