Gazzetta-Cairo: “Europa, crediamoci. Nulla è impossibile se si vuole”

0
81

Sharing is caring!

Il presidente carica l’ambiente granata intervenendo telefonicamente a una cena dei Toro Club: “Siamo messi benissimo, a -2 dall’Europa League e -3 dalla Champions League, la squadra può fare grandi cose nelle ultime sette partite, dobbiamo giocarcela bene”

“Mancano ancora sette partite, quindi manca tanto, ma siamo messi benissimo perché siamo a due punti dall’Europa League e a tre punti dalla Champions. Dobbiamo crederci, io credo fortemente che nulla sia impossibile se lo si vuole”. Il presidente Urbano Cairo ha caricato l’ambiente del Torino con un intervento telefonico ieri sera alla cena dei Toro Club Bra, Carmagnola e Savigliano: “Col vostro sostegno possiamo arrivare lontano”. Quanto all’obiettivo europeo, dunque, nessun sogno è precluso: “La squadra può fare grandi cose e dobbiamo giocarcela bene nelle ultime sette partite”.

IL LAVORO — “Spero siate soddisfatti dell’annata – ha detto Cairo -. Noi abbiamo un allenatore che ho inseguito a lungo perché ritengo bravissimo e si sta rivelando tale. Tutti parlano di Atalanta e Sampdoria, ma quando sono venute a Torino abbiamo vinto noi. Anche con l’Inter tra andata e ritorno abbiamo fatto due grandissime partite. Questa è la dimostrazione dell’ottimo lavoro sia dell’allenatore che dei ragazzi”.

LA SQUADRA — “In estate ho fatto di tutto per rinforzare la squadra e sono arrivati giocatori forti come Izzo e Djidji. La nostra è una difesa fantastica, la dodicesima miglior difesa nei cinque principali campionati europei. Sono rimasti dei giocatori veramente forti come Sirigu, che ha battuto il record di Castellini, e Belotti, che è in una forma pazzesca”. Non solo: “Stiamo facendo bene anche come settore giovanile, con la Primavera che ha vinto la Supercoppa – ha aggiunto Cairo – e venerdì al Fila, nonostante un momento di appannamento e la sconfitta a Firenze, ce la possiamo fare, perché ripeto: nulla è impossibile”. (fonte: gazzetta.it)

1 commento

  1. Davvero un anno importante che vogliamo chiudere nel modo migliore. In Estate sono arrivati bravi giocatori, spendendo e tanto, Djidji va riscattato per 5 ml, dopo che il suo prestito ci è costato 950000 €.
    Sono tanti i concorrenti, ma abbiamo dimostrato di battere chiunque, eccetto le prime 2, per cui faremo bene

  2. Concordo con il Presidente, la difesa è molto attrezzata, del resto è sufficiente vedere i nomi, con lo stesso Izzo ormai consacrato, ma era bravo già a Genova. Siamo convinti di poter centrare qualsiasi posto dal quarto al sesto.

  3. Io invece sono convinto che l’ azionista aveva il dovere morale, nei confronti dei tifosi, di rinforzare la squadra a gennaio, vista la cessione assurda di Lijaic e l’ altra di Soriano, mai rimpiazzato.
    Cosa che puntualmente non ha fatto, come tutti gli anni!
    Ma lui dice che siamo messi benissimo…Certo, nel progetto cairota il vivacchiare vuol dire spendere meno che si può e sperare che tutto ma proprio tutto giri a suo favore…

  4. Nei miracoli non crediamo, piuttosto cosa ha la Lazio per sperare di più, avendo in attacco Immobile e Caicedo; Correa è un trequartista come Falque, dette anche seconde punte, poi…

    Il Milan? Cosa avrebbe, in più? Cutrone? Non ho voglia di ridere… Zaza e Belotti con Falque sono punte vere che segnano oltre 10 gol annui, sulla carta, quindi nessuno crede al miracolo, ci siamo affidati ai numeri semplicemente. Poi abbiamo Berenguer e Baselli che possono giocare dietro le punte, infine Damascan e Parigini entrambi nazionali.

  5. Onestamente non capiamo il sarcasmo di molti tifosi, il Toro compra più di tutti l’ Estate e noi saremmo i più deboli?
    Non si vedono squadre che abbiano fatto investimenti ingenti quanto i nostri, eccetto la Juve e se vogliamo l’ Inter; il Milan ha si investito, ma su ragazzi giovanissimi, che un club dal fatturato di 250 ml ammortizza agevolmente.
    Se ti chiami Torino e metti a bilancio Niang, Zaza, Izzo, Rincon e altri per svariati ml, la musica cambia, anche considerando che questi prospetti non sono ventenni.

  6. Beh @stuppiello, cerco di spiegartelo in questi termini:

    • Innanzi tutto, non è sarcasmo ma vera e propria inc**zatura quella che molti tifosi provano nei confronti della Società (in primis) e di alcuni giocatori (secondariamente), la prima colpevole (da anni, sostengono alcuni, da sempre sostengono altri..) di non prendere veramente sul serio l’aspetto sportivo del Toro ma solo quello finanziario (te lo traduco: non c’è un vero interesse a raggiungere traguardi sportivi ma al contrario c’è interesse economico a far vivacchiare in Toro a centro classifica in serie A…
    • Poi c’è la questione “Allenatore”, che attualmente vede uno come Mazzarri che ha certamente il merito di aver allestito una la fra le migliori difese in Italia (e non solo dato che siamo anche meglio di molte in Europa…) ma dopo aver “assaggiato” con Mihajlovic di aver avuto uno fra i migliori reparti d’attacco in Italia (con Belotti miglior bomber Italiano con 26reti in campionato) legittimamente ci si sarebbe aspettato qualcosa come “una giusta via di mezzo”, invece…. Invece siamo passati dal miglior attacco alla migliore difesa, dal nostro record di gol fatti al nostro record di minor gol subiti così, in un amen, trasformando il nostro miglior bomber degli ultimi in un buon trequartista…
    • Poi c’è la questione “calciomercato”, cioè l’espressione massima a livello calcistico per misurare concretamente quanto un club creda in quello che sta facendo (a livello sportivo, ovvio) e quanto di veritiero c’è nelle dichiarazioni di facciata: ebbene in questi (ultimi) anni abbiamo assistito a quanto di più “schizofrenico” si sia mai visto fuori dall’ambito psichiatrico! Giocatori importanti ceduti o svenduti, contrariamente appunto alle parole di “rafforzamento dell’organico”, colpi di mercato last-minute principalmente in uscita e “bidoni” last-minute rigorosamente in entrata, e su tutto l’ombra “inquietante” di un DS che nei (pochi) giorni di mercato lo vedono impegnate in “telefonate” effettuate dal campo di allenamento della squadra mentre tutto il mondo calcistico è radunato in Hotel a Milano….

    @stuppiello, non si tratta di sarcasmo ma, nelle migliore delle ipotesi, di sano scetticismo figlio (purtroppo) di molte situazioni già viste e vissute o, nella peggiore delle ipotesi, di sana inc**zatura per reiterate prese in giro! Vedi Tu…..

    FV❤G!! SEMPRE !!!

  7. Le rispondo dicendo che club con un fatturato 2 volte il nostro sono a 3 punti e club che hanno il 20 % in più del nostro fatturato sono 10 punti sotto come la Fiorentina.
    Sembra che la società abbia a cuore il club

  8. Stupp, quando si scrive bisogna essere informati: Iago, a parte gli infortuni, non è partito titolare 5 volte, e SOLO due volte non è sceso in campo seppur a disposizione, mentre è partito titolare 18 volte, quindi affermare che Iago Falque non trova spazio è una dichiarazione FALSA, se lo spagnolo è in forma è un titolare FISSO

    quanto al discorso su Adem, dipende essenzialmente dal fatto che il giocatore aveva fatto innamorare gran parte della tifoseria, ma soprattutto che un giocatore con le sue caratteristiche in rosa non c’è

    ecco, se lui non piaceva a Mazzarri (cosa evidente) era doveroso prendere un giocatore dello stesso livello tecnico e dalle stesse caratteristiche. Se l’avessimo avuto, ne sono certo, avremmo almeno 6 punti in più, perché in certe partite che non si sbloccano è fondamentale avere giocatori con quelle caratteristiche…

  9. Ma quale disturbano lo spogliatoio, Stuppiello! Tutte cazzate messe in giro ad arte per giustificare una cessione sbagliatissima! I grandi giocatori, anche se discontinui, risolvono almeno 6 o 7 partite all’ anno! Proprio quello che serviva…..
    Ma con l’ attuale azionista funziona tutto al contrario della logica calcistica mentre si pensa allo scudetto del bilancio! Senza contare che anche Mazzarri ha grosse colpe in questo, non ha fatto altro che metterlo in panchina!
    Probabilmente, dall’ alto della sua grandezza e sagacia tattica, riuscirebbe a far partire in panchina anche Messi!

  10. Falque non trova spazio per il giocatore decisivo che è stato nel Toro.
    Inoltre Zaza pagato 14 ml, e giunto da un club qualificato in Champions con lui autore di 13 gol, non ha mai trovato fiducia, per questo è calato.
    Ora aggiungete a questa situazione anche altri, come Ljiaic

  11. Fabio, Chi ha deciso l’acquisto di Zaza o di calcio capisce zero o ha secondi fini. Sai come la penso. Cercate di darlo a Squinzi e levatecelo di torno che a me con quel numero 11 fa vomitare bile di traverso.

  12. Però ragazzi basta. È sempre la stessa frittata che vi tirate da un anno, ma facciamo mente locale e cerchiamo di essere realisti e sopratutto coerenti con noi stessi sono stati spesi molti soldi( non so di preciso quanti ) e i vari prestiti obbligatori vanno contati perche ok li pagheremmo quest’estate ma di fatto sono soldi spesi. Di cessioni grosse questa estate io ricordo solo Barreca ( tra l’altro un fenomeno che faceva penchina in Francia e in Inghilterra sta in tribuna ) e Adem 18 milioni in due ricordo che i soldi servono anche per pagare gli stipendi che negli ultimi due anni di sono alzati.
    Sono arrivati Izzo 10 Zaza 14 riscattati Rincon e nkulo circa 8 in due presi Djidji e olaina in prestito questi ma se vogliamo prenderli anno prossimo saranno 14 due milioni per il prestito di soriano soriano 1,5 per damascan e 6 per Bremer . Contate voi.
    ora però arriva il problema gli investimenti nella zona offensiva del campo hanno fallito da soriano a Zaza, poi si può discutere se Mazzarri volesse altro ( tipo Pereyra ) o no ma qui o parla lui o non lo sapremo mai.
    Sono d’accordo sul gioco non entusiasmante, ho detto che a gennaio si doveva prendere qualcuno ( 4 in mezzo sono pochi ) ma sembra lo abbia chiesto Mazzarri, però non vedo malafede o qualche arcano magheggio di Cairo nel voler rimanere decimo anche perché sennò non spendo tutti quei soldi, semplicemente sono due anni che sbagliamo l’acquisto di giocatori chiave, e se sono Cairo so a chi chiedere spiegazioni.
    PS adem è andato a prendere 3 milioni e fare l’Europa fissa con possibilità di vincere il campionato ( per carità il turco però sempre un campionato è) e fare la champions….chiamalo scemo.

  13. Stuppo, l’italiano è una lingua maestosa, ricca, formidabile, per favore cerca di non umiliarla continuamente: “Falque non trova spazio per il giocatore decisivo che è stato nel Toro.” 

    a parte che fa male al cuore, cosa vuol dire? Te l’ho già spiegato – ma evidentemente sei un po’ testone – che Iago quest’anno è stato sempre titolare quando stava bene… Forse intendevi dire (provo a lanciarmi in traduzioni che interpretino il tuo oscurantismo) che Iago non ha reso come si sperava, e non ha giocato ai livelli delle scorse stagioni, e così anche Zaza. Ma se intendevi dire quanto sopra, è evidente che Falque gioca in ruolo diverso, meno adatto alle sue caratteristiche. Ruolo che invece, guarda caso, sarebbe stato perfetto per Adem…

  14. tifoso nel 99, questa stagione in effetti si è speso + di quanto incassato dalle cessioni, ma non dimentichiamo che le ultime 3 stagioni hanno fruttato utili di tutto rispetto… quindi i soldi in cassa c’erano eccome (ultimi bilanci tutti positivi), poi che si sia sbagliato qualcosa è certo, ma non vorrei dimenticare che nell’acquistare nn pensiamo che sia tutto così limpido come sembra: giusto per non fare illazioni, basta pensare al patto Chievo/Cesena per fare plus valenze… e mi fermo qui…

  15. Esattamente come nella sua Storia, anche adesso il Toro viene osteggiato, viene penalizzato, ma ribadisco, siamo superiori rispetto a tutti coloro che ostentano scudetti o titoli similari, che poi hanno gli scheletri negli armadi; questa certezza che prima era di vetro, dopo, negli anni è diventata di piombo, mediante sentenze e apposita ceralacca

  16. metterci 15 anni per arrivare ottavi non è proprio il massimo, poi tu puoi sparare tutte le puttanate che vuoi col dettato davanti.

  17. Intanto non siamo arrivati ottavi quest’anno ma abbiamo ben altre ambizioni, dopodichè già nel 2014 andammo in Europa, per cui bene.
    Non scordiamoci che a causa di società precedenti, patrimonialmente questo club fu azzerato, forse con la complicità cittadina, poi non sono intervenuti per il salvataggio e la rinascita imprenditorialità locali, quindi passare adesso per carnefici fa molta rabbia, vedendo cosa hanno fatto i terzi, fuori società per il club granata.

  18. Voler costruire unità immobiliari, per il Toro è possibile, ma occorrono fondi non indifferenti, la priorità è, invece, arrivare nei primi posti entro un anno, per poi consolidare la prima squadra.
    Se facessimo sviluppi immobiliari intorno al Toro, verrebbero meno risorse che oggi è meglio convogliare dentro la struttura tecnico-sportiva, pertanto non abbiamo progetti importanti per il Toro sul lato infrastrutturale.

  19. io cred fortemente in un cambio societario,crediamoci,nulla è impossibile,tanto per parafrasere e replicare ad una serie di puttanate espanse

  20. senti stuppiello dall’italiano incerto, il nostro attuale presidente ha preso il Toro fallito per un tozzo di pane e si è ritrovato una società che vale ora un sacco di soldi

    questo era il gioco, poi che siano contrari a fare risultati non lo penso, ma ha ragione Pupi: una volta in Europa per ripescaggio in 15 anni non è proprio un risultato di cui andare fieri…

  21. Il Toro era un sacco vuoto, e per far nascere questa società erano necessari rischi che nessuno nella regione Piemonte ha corso; intanto nessuno ha dato fideiussioni, nessuno ha costituito il capitale sociale con una iniziale iniezione di 10 ml, nessuno ha fatto ricapitalizzazioni a catena. Questi rischi aziendali li ha corsi Cairo, non altri pseudoimprenditori pseudotifosi che ora contestano la società.
    Ripeto al netto di Cairo ora avremmo un Toro di nessuno, neppure preso gratis come dite, perchè allora non vollero correre rischi di perdere denaro per 6 anni, come Cairo ha fatto

  22. Quello che il Toro è oggi, è il frutto di un fiume di acquisti sul mercato, ne voi, ne gli pseudoimprenditori hanno dato un cent, anzi neppure mediante lo stadio, dove per fare 20000 spettatori devi andare a 3 punti da Champions e quarto posto, a Bologna in 20000 guardano gli allenamenti di una squadra da retrocessione

  23. Biziog,

    beh, dire ” il nostro attuale presidente ha preso il Toro fallito per un tozzo di pane e si è ritrovato una società che vale ora un sacco di soldi” è inesatto.

    Se il Toro ora vale un sacco di soldi il merito di chi è? E portare il Toro al livello attuale partendo da una società fallita e senza nessun patrimonio nè mobiliare (soldi) nè immobiliare vuol dire avere i controcogl..ni.

    E andare in Europa è stato LEGITTIMO e SACROSANTO perché il Parma BARAVA, come barava il Chievo con il Cesena…… Il Toro si è guadagnato il diritto di andare in EL, non il Parma.

    Poi basta con sta storia che Cairo vuole arrivare 10°….. e cos’è, scemo? Se arriva 6° gli aumentano i diritti tv e partecipando all’EL, oltre agli incassi maggiori, può aumentare anche i ricavi dagli sponsor per la maggiore pubblicità.

     

  24. quindi dovremmo avere una ventina di scudetti, perchè quelli storici davanti a noi eran tutti corrotti, gobbi inter milan lazio roma e samp. Siamo grandi, adesso se andremo in europa, grazie soprattutto alle involuzioni altrui ma va bene cosi, il vostro capo sicuramente allestirà la seconda squadra come si richiede ad una società e a un presidente ambizioso qual’è tale urbanettoII. Star Trek era piu credibile.

  25. Andare in Europa non è semplice se fatturi meno di tutti, serve una società disposta a spendere e a non vendere come fatto nell’ Estate scorsa.
    Ricordo che Belotti di due anni fa, non venduto a 24 anni dopo una super stagione è una rarità nel mercato italiano, fece in totale 28 gol

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui