Trentunesima giornata

Vengo anch’io. No, tu no. Enzo Jannacci, nel 1967, aveva già previsto tutto su come fosse andata la corsa Europa/Champions della stagione 2018/2019 di Serie A. Sembra che tutte vogliano andarci, ma che allo stesso punto nessuna voglia andarci. Dalla giornata numero 31, nonostante il pari a Parma, ne esce meglio il Torino che riesce a rosicchiare un punticino al Milan e alla Sampdoria e a portarsi a soli 3 lunghezze dall’Europa che conta. I granata di Mazzarri vedono il bicchiere mezzo pieno, nonostante il bruttino pari del Tardini; Toro che non riesce a superare un Parma che, già dalle ore antecedenti al match, aveva già iniziato a giocare per il pareggio: anticalcio!. Il Milan, su cui tutte le squadre fanno la corsa, esce con le ossa rotte dall’Allianz Stadium dove il goal di Moise Kean piega definitivamente la resistenza rossonera. Nella notte di Torino però, probabilmente, si verifica l’ennesima “ladrata” dei bianconeri grazie a un VAR che oramai viene utilizzato soltanto per fini legati alla Vecchia Signora. Esce malconcia dalla giornata di serie A anche, e soprattutto, la Lazio di Simone Inzaghi che, nonostante fosse passata in vantaggio con il rigore realizzato da Ciro Immobile, si fa raggiungere e rimontare dal Sassuolo prima di strappare il punto del pareggio grazie alla marcatura Lulic. Male, malissimo anche la Sampdoria che cede 1-0 alla Roma. I giallorossi, grazie al goal dell’eterno De Rossi, iniziano una lenta risalita, ma la strada, è ancora lunga. Esce fuori definitivamente dalla corsa europea la Fiorentina che perde 1-0 contro il Frosinone. I ciociari, alla seconda vittoria consecutiva, grazie al goal di Ciofani, non solo fanno andare di traverso il pranzo ai viola, ma riaprono clamorosamente la corsa salvezza. La sconfitta costa l’inizio della rivoluzione in casa viola e il primo a farne le spese è Stefano Pioli al cui posto si è insediato in settimana Vincenzo Montella; presto però, a lasciare la società viola, potrebbero essere il dg Pantaleo Corvino e il ds Carlo Freitas. Sempre nella zona alta della graduatoria, non si fanno male Inter e Atalanta che non vanno oltre lo 0-0: il pareggio, se da un lato permette ai nerazzurri di Spalletti di allungare sul Milan, permette ai nerazzurri di Gasperini di agguantare la quarta posizione in coabitazione con il Milan. È avvincente anche la corsa salvezza, dove in pochi sono sicuri della permanenza in Serie A. Già detto del successo del Frosinone, il Bologna non è da meno e annichilisce con tre reti l’ormai rassegnato Chievo Verona che, ormai, vede sempre più vicino anche il record negativo di punti fatti in una stagione della massima serie. Importante però sottolineare come il clivenensi stiano programmando la prossima stagione cadetta cercando di inserire diversi giovani (Kiyine, Leris). Fa la partita della vita l’Udinese che batte 3-2 l’Empoli di Aurelio Andreazzoli; importante il rendimento che, dal ritorno di Tudor, i bianconeri stanno avendo. Nell’altro scontro salvezza, alla Sardegna Arena, il Cagliari supera 2-1 la Spal grazie alle reti di Faragò e Pavoletti; i sardi inguiano la Spal che ora ha soltanto 4 punti dal terz’ultimo posto che ora ha un nuovo padrone: l’Empoli. Chiudiamo la rassegna con l’ennesimo passo falso del Napoli di Ancelotti: i partenopei, desiderosi sulla carta di riprendersi dopo il k.o. clamoroso di Empoli, non vanno però oltre l’1-1 in casa con il Genoa e rinviano la festa scudetto della Juventus alla prossima giornata. Chiudo lanciandovi una domanda, già più volte formulata nel corso della mia rubrica: ma la VAR, a cosa serve esattamente?

TABELLINO e MARCATORI

Lazio – Sassuolo 2-2 (53’ rig.Immobile [L]; 57’ Rogerio, 89’ Berardi [S]; 90+5’ Lulic [L]) migliore in campo: Lulic [L]

Inter – Atalanta 0-0 migliore in campo: Ilicic [A]

Juventus – Milan 2-1 (39’ Piatek [M]; 60’ Dybala, 84’ Kean [J] ) migliore in campo: Kean [J]

Sampdoria – Roma 0-1 (75’ De Rossi [R]) migliore in campo: De Rossi [R]

Napoli – Genoa 1-1 (34’ Mertens [N]; 45+3’ Lazovic [G]) migliore in campo: Pandev [G]

Parma – Torino 0-0 migliore in campo: Sirigu [T]

Udinese – Empoli (11’ Caputo [E]; 15’ De Paul [U]; 24’ Krunic [E]; 41’ rig.De Paul, 45’ Mandragora)

migliore in campo: De Paul [U]

Bologna – Chievo 3-0 (65’ rig, 68’rig.Pulgar, 89’ Dijks [B]) migliore in campo: Pulgar [B]

Cagliari – Spal 2-1(3’ Faragò [C]; 18’ rig.Antenucci [S]; 60’ Pavoletti [C]) migliore in campo: L.Pellegrini[C]

Fiorentina – Frosinone 0-1 (84’ Ciofani) migliore in campo: Ciofani[F]

Lascia un commento