Il Toro che verrà…..

1
76

Sharing is caring!

Sono in anticipo?

Non lo so, non lo credo, ma al di là di tutto, non mi importa 🙂 , mi va di parlare un po del Toro che verrà.…..  Il campionato finirà, finirà comunque ed in ogni caso, e finirà come finirà, con il Toro che o è riuscito ad aggiudicare un posto nelle prossime competizioni Europee oppure no, ma il punto non è questo, il punto è:

” Come sarà il prossimo Toro? Chi siederà in panchina? Chi sarà il DS?..”

Può sembrare strano, anacronistico, perfino magari un po fuori luogo ma in effetti, a pensarci bene, ci sono state tante voci ultimamente che “spingono” in una sola direzione: chiarimenti. Sì perché se si aspetta che il campionato finisca e che il calcio-market apra per fare le giuste mosse allora significa che in tutti questi anni la Società (Cairo insomma…) non ha capito nulla! Siccome invece non lo credo, allora è lecito domandarsi, ad esempio:” Petrachi, andrà via?” E se la risposta fosse sì (come credo) allora la successiva è:” Bava sarà “promosso” dalla Primavera alla prima squadra? E Pecini, sarà davvero il DT? E Giampiero Ventura, sarà anche Lui nel “board” della Società?” Domande che hanno un valore, un “peso” specifico ENORME perché coinvolgono direttamente il cuore di una squadra di calcio, impattano e determinano scelte tecniche sia a livello di giocatori che di allenatore, di giovani di prospettiva e di giocatori fatti che hanno il compito di alzare la “famosa asticella“….. E quando parlo di panchina intendo Mazzarri, a scanso di equivoci lo scrivo chiaramente 🙂 …. Se da una parte Petrachi ha avuto i Suoi meriti (primo fra tutti il saper gestire il rapporto con Cairo così a lungo, cosa che NON CREDO sia proprio facile…) da un altro per Sua stessa ammissione ha anche commesso diversi errori di valutazione, sia prendendo che NON prendendo determinati calciatori ( i nomi li conosciamo tutti, inutile star qui a rifarli..), ed una Sua eventuale partenza dal Torino credo debba essere accettata se motivata da una volontà personale di ricerca di nuovi stimoli… Diverso invece l’eventuale discorso su Mazzarri: Mazzarri siede sulla panchina del Toro da quasi 1 campionato e mezzo (Gennaio 2018, arrivato dopo l’esonero di Sinisa…), ed il bilancio (sotto gli occhi di tutti) lo si può già fare  tranquillamente…. Inoltre oramai Cairo credo che lo abbiamo capito tutti, quando rilascia le interviste lo fa da  politico in tutti i sensi: riesce a dare ragione (o torto) a tutti ed a nessuno contemporaneamente 🙂 , quindi le Sue parole non vanno prese alla lettera (almeno, secondo me..): la sconfitta in casa ad opera di Sinisa (l’ex cacciato proprio da Lui in quel di Gennaio 2018) con una squadra “presa in corsa” (visto che è subentrato a Pippo Inzaghi) rispetto al Toro fatto e voluto da Mazzarri, BRUCIA, ECCOME se brucia! Anche le sconfitte (sempre in casa..) col Parma, i punti “buttati” con la Fiorentina, con la Roma, col Sassuolo, ma soprattutto l’involuzione di Belotti sommata all’incapacità di valorizzare né Soriano prima (“rinato” nel Bologna di Sinisa, di nuovo LUI..) né Zaza ancora adesso (nonostante arrivasse dal campionato Spagnolo con un “bottino personale” di gol di tutto rispetto..) è probabile che abbiano fatto scattare più di un campanello dall’allarme nella testa del Presidente: avere la 3° migliore difesa del campionato (SOLO 29 gol subiti, hanno fatto meglio Juve con 23 ed Inter con 27..) ed aver però fatto gli stessi gol dell’Empoli ( TERZULTIMO…) , serve a pochino, esattamente come serve a poco avere in squadra il miglior realizzatore granata dopo un mostro sacro come Paolino Pulici, il Belotti da 26 gol in campionato…. Ed arriviamo all’ultima questione: CHI fra i giocatori attuali e CHI fra i giocatori che abbiamo in prestito vestiranno la maglia la prossima stagione? Ci sono situazioni al limite del paradosso se vogliamo, proprio dal punto di vista della scarsa vena realizzativa di quest’anno, con un NIAG (24 anni) che in Ligue 1 segna con regolarità (11 Gol e 5 assist “spalmati” fra campionato, EE e Coppa di Francia), un Boye (23 anni) che in Grecia sta facendo bene (6 Gol e 2 assit, tutti in campionato), un Adem Ljajic (27 anni) che in Turchia sta andando bene (7 reti e 10 assist), e se si pensa che  l’ultima rete segnata su punizione risale a 23 mesi fa (21 Maggio 2017) l’ha segnata proprio Ljajic, le domande si moltiplicano….. Sono convinto che a Cairo questo “particolare” non sia sfuggito: avere una difesa ferrea da sola non basta, oppure al limite serve solo a collezionare pareggi (14, peggio ha fatto solo la Fiorentina con 16…), bisogna fare un gol più degli avversari: così come è sempre stato, nel calcio vince chi alla fine ha fatto più gol! Ed il Toro, di gente che segna o che fa segnare, in giro per il mondo ne ha, però bisogna che chi siede in panchina li utilizzi al Loro meglio…..

Non sono certo un ingrato e neppure un irriconoscente, Mazzarri ha sicuramente i Suoi meriti, tuttavia per onestà gli si devono anche riconoscere i demeriti, e non vorrei (davvero, QUESTO NO..) che alla fine “pesino” più questi ultimi nell’economia complessiva del campionato, della classifica finale: star fuori dall’Europa per un paio di vittorie mancate farebbe girare notevolmente le ⚽⚽ , anche a Cairo, SONO SICURO, oltretutto in quest’anno di Serie A così “particolare” dove alcune BIG stanno clamorosamente (oppure no?) mancando!

Pertanto il mio è più da considerarsi un augurio di un “Nuovo Toro”, meno pavido e più Rampante, che un Upgrade di questo….. A buon intenditor…..

FV❤G!! SEMPRE !!!

1 commento

  1. L´obiettivo di quest anno era lottare per l´Europa fino alla fine, non come le precedenti stagioni dove il campionato era finito a febbraio. Obiettivo raggiunto. Questo significa che Mazzarri verra´riconfermato. A prescindere dalla nostra qualificazione o meno in Europa. Per il resto si spera che Niang e Boye siano riscattati dalle loro rispettive societa´e questo porterebbe circa 20 milioni nelle casse della societa´. Uno tra Zaza e Falque andra´via. Se il Toro va´in Europa a meno di offerte irrinunciabili Belotti resta al Toro. Poi si cerchera´di rinforzare la squadra. Priorita´all´esterno destro e alla punta. Piu´un centrocampista. Senza Europa se arrivano offerte giuste Belotti puo´partire. In quel caso tutto da rivedere il ruolo di Zaza. Si proverebbe a rinforzare la squadra per provare a conquistare di nuovo lÉuropa. tutto il resto sara´il solito giro tra acquisti e cessioni per risolvere i prestiti e per far quadrare i conti. Ovviamente senza Petrachi che oramai lavora gia´per la Roma. Cairo tentera´di prendere un nuovo ds, se non ci riuscisse, sempre piu´voci parlano di soluzione interna, con Bava ds affiancato da Ventura come supervisore. Vedremo. FVCG.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui