Il sogno Champions e quel tabù chiamato Milan, unica squadra mai battuta dal Toro nell’era Cairo

13
57

Sharing is caring!

Vedi Milan, leggi tabù: l’unico grande muro non abbattuto dal Toro da quando alla presidenza c’è Urbano Cairo (2005). Contro i rossoneri i granata ci hanno provato finora 19 volte sfiorando a più riprese la vittoria soprattutto con Ventura e con Mihajlovic in panchina, ma sono stati sempre riacciuffati anche quando il doppio vantaggio pareva averli messi al riparo da sorprese: nel 2013 ripresi al 97’ da un rigore di Balotelli, nel 2017 fallendo addirittura il gol del possibile 3-0 (penalty di Ljajic parato da Donnarumma), prima della riscossa rossonera firmata Bertolacci e Bacca.

Quella del Milan è l’ultima frontiera rimasta in piedi. La Fiorentina, battuta nel 2015 al 13esimo tentativo, è stata l’ultima delle “big” a cadere nell’anno in cui il Torino riassaporò la vittoria contro l’Inter (dopo 12 tentativi) e soprattutto rimise le mani sul derby sconfiggendo la Juventus al 10° incrocio. Al club di Urbano Cairo è andata molto meglio con altri calibri come Napoli e Roma, battute al secondo tentativo (la prima nel 2008, i giallorossi un anno prima), ma anche con Lazio e Atalanta, superate rispettivamente nel 2013 (8° tentativo) e 2006 (3°).

(fonte lastampa.it)

13 Commenti

  1. ecco, diciamo che sarebbe un’ottima occasione per sfatare il tabù…

    al di là dei soliti concentrati di banalità (sono cinque finali…) questa partita è fondamentale non solo per i 3 punti e perché è uno scontro diretto (penso anche all’EL, non solo alla coppa grossa) ma soprattutto perché, in caso di esito positivo, ci consentirebbe di affrontare le rimanenti 4 e soprattutto il derby, con il morale alle stelle. Certo che, se perdiamo col milan e vinciamo le rimanenti 4, va bene lo stesso…

    dai dai dai, stadio pieno e partita perfetta

  2. Possiamo batterli. Per me bastera´fare la stessa partita fatta con l`Atalanta per farcela. Loro poi sono in fase calante e giocheranno oggi in coppa e un po´stanchi saranno pure domenica. E´un occasione d´oro. Per il pubblico il passa parola e´gia´cominciato quindi prevedo il tutto esaurito per domenica. Speruma bin. FVCG.

  3. Non credo sia giunto il momento di ambire alla massima competizione europea. Ci manca esperienza e ci mancano soprattutto le munizioni sufficienti e adatte ad affrontare una simile battaglia sportiva. Una dignitosa partecipazione alla Champions comporterebbe un rafforzamento tale della rosa che è impensabile si possa affrontare allo stato attuale delle cose. Quindi sarà buona norma attenersi alla regola dei piccoli passi e volgere lo sguardo alla EL la quale, pur con i difetti che ci affliggono, difetti di materiale umano e di gioco, potrebbe offrirci una migliore figura di quella che ci sarebbe riservata se si arrivasse ai piani superiori. In questa ottica si può anche pensare che potremmo farcela se si superassero gli ostacoli degli scontri diretti. Visto che allo stato attuale sia Milan che Lazio non godono di buona salute e per di più se la vengono a giocare a Torino, le probabilità di farcela non sono poche. Sempre che si acquisisca ancora un minimo di maturazione che ci permetta di affrontare le gare importanti con un pizzico di autostima in più. Possiamo farcela. Poi toccherà a Sua Presidenza fare in modo che il nostro eventuale ingresso in Europa sia l’inizio di un periodo in cui saremo finalmente tutti uniti.

  4. Piero, non sono d’accordo, al di là del fatto che, classifica alla mano, siamo svantaggiati nella corsa Champions, se mai dovesse arrivare la qualificazione sarebbe senz’altro un fatto molto positivo:

    1) non ci siamo mai andati (giocammo la vecchia coppa campioni nel lontano 76)

    2) la coppa grossa porta introiti ben + sostanziosi della coppa piccola

    3) l’europa league potrebbe voler dire preliminari, che sono sempre un grande rischio (più di una squadra ha poi fallito la stagione…), mentre la champions ha l’accesso diretto

    4) nella fase a gironi il numero di partite è lo stesso nelle due coppe

    5) andare in quella grossa sarebbe da stimolo per proporre una squadra + competitiva

    6) giocarla vorrebbe dire diventare + attrattivi per i giocatori, sia quelli che devono rimanere, sia quelli che possono arrivare

    7) vista l’importanza, è + facile che una squadra dia importanza alla coppa grossa che a quella piccola, quante volte le italiane, sbagliando, hanno schierato le seconde linee in coppa?

    quindi non capisco questa mentalità di sperare di non fare una competizione per il rischio di fare male…

    se ci andremo saremo felicissimi, poi penseremo a non fare brutte figure…

  5. Biziog, confermo tutto ciò che hai scritto. Infatti non ho detto che la Champions  non ci conviene, bensì che allo stato attuale non abbiamo una intelaiatura che ci permette di ben figurare. Ovvio che se si va e se Sua Presidenza affronta il quesito con entusiasmo e, diciamo, presenza finanziaria, la cosa sarebbe più che appetibile, come no?

  6. Concordo con Piero , ed è utile ricordare che negli ultimi 10 anni , 8 volte le squadre italiane hai preliminari di Champion non sono passate , certo rimani il EL , ma è altro livello anche se per ME tanta roba ……ed ho generalizzato non ho parlato del Toro in specifico …….

  7. C’è un dato di fatto, a parte che arrivare quarti avrebbe del miracoloso, ma sicuramente in tal caso ci toccherebbe un preliminare con una testa di serie, probabilmente inglese, spagnola o tedesca. E sarebbe alquanto complicato.

  8. non c’è nessun preliminare, le prime 4 vanno dritte per dritte alla fase a gironi… i preliminari ci sono per la sesta classificata (o settima per via della coppa italia) per l’europa league

    quindi Corti è tutt’altro che complicato, basta arrivare quarti…

  9. Non posso che concordare con il solito saggio Piero, il quale ha spiegato perfettamente come, con questa Società, salvo svolte epocali, andare in Champions porterebbe con se il concreto rischio di fare una di quelle colossali figure di m. da restare negli annali.
    Poi, ovvio, se succede l’imponderabile in campo ( acquisizione del diritto di andare in Champions) e fuori ( Croc impazzisce), allora ben venga. 🙂

  10. Io nemmeno ci penso all’ipotesi Champions ,ma se all’ultima con la Lazio ci giochiamo l’accesso alla Champions…….prometto che torno in Italia a vederla!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui